La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lapparecchio, che serve a misurare lacidità volatile del vino si chiama: Acidimetro di Iozzi. Questo strumento serve a misurare lacidità volatile, totale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lapparecchio, che serve a misurare lacidità volatile del vino si chiama: Acidimetro di Iozzi. Questo strumento serve a misurare lacidità volatile, totale."— Transcript della presentazione:

1

2 Lapparecchio, che serve a misurare lacidità volatile del vino si chiama: Acidimetro di Iozzi. Questo strumento serve a misurare lacidità volatile, totale e fissa. Lapparecchio è composto da una caldaietta,da un pallone. contenente allinterno due cannucce che aspirano il vapore,esso viene raccolto dal condensatore e trasportato nel refrigerante, che è costituito da una serpentina la quale permette di ricondensare il distillato, che sarà e si raccoglie nel beker.

3 Si tolgono i tappi della caldaietta ed il pallone di vetro posto sulla parte superiore,il quale si ripone sul sostegno. Dalla bocchetta superiore si versa acqua distillata fino a sfiorare il livello dellapertura inferiore,che si richiude immediatamente,mentre si lascia aperta quella superiore. Si accende linterruttore e dopo alcuni minuti lacqua della caldaietta entrerà in ebollizione, come si può osservare dal vapore che esce dalla bocchetta superiore rimasta aperta.

4 Dopo di che il pallone,nel quale si saranno messi 50 cc esatti di vino in esame,si innesta nel foro della guarnizione di sughero posta al centro superiore della caldaietta. Si avvita il tappo superiore della caldaietta così il vapore acqueo costretto a gorgogliare nel vino trasporta gli acidi volatili che si condensano insieme al vapore stesso e si raccolgono nel bicchiere apposito per mezzo del refrigeratore. Quando il liquido distillato avrà raggiunto i 200 cc la distillazione deve essere arrestata. Fatto ciò si toglie prima il tappo superiore della caldaietta e quindi si spegne il fornello. Attenzione a non invertire lordine di queste due operazioni, altrimenti il vino contenuto nel pallone verrebbe aspirato nella caldaietta.

5 Al liquido distillato si aggiungono 3-4 gocce di fenoftaleina. Si porta il bicchiere sotto la buretta contenente potassa caustica decinormale che si lascia sgocciolare nel bicchiere medesimo agitando il liquido con lapposita bacchetta di vetro lavata accuratamente con acqua distillata. Quando il liquido avrà raggiunto una colorazione debolmente rossa e questa colorazione presenterà almeno per qualche minuto,si osserva attentamente quanti cc di potassa decinormali sono occorsi per la neutralizzazione. Si moltiplica il numero dei cc per 0,12 ed il prodotto rappresenterà l acidità volatile per 1000 del vino in esame.

6 Esempio:siano occorsi cm cubici 7,5 di soluzione si avrà 7,5 per 0,12=0,90 (acidità volatile per 1000 in acido acetico).


Scaricare ppt "Lapparecchio, che serve a misurare lacidità volatile del vino si chiama: Acidimetro di Iozzi. Questo strumento serve a misurare lacidità volatile, totale."

Presentazioni simili


Annunci Google