La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Maggio - Giugno 2013 I risultati raggiunti con il nuovo Governo BOZZA CNA per le imprese.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Maggio - Giugno 2013 I risultati raggiunti con il nuovo Governo BOZZA CNA per le imprese."— Transcript della presentazione:

1 Maggio - Giugno 2013 I risultati raggiunti con il nuovo Governo BOZZA CNA per le imprese

2 06/06/2013 Interventi di ristrutturazione Scadenza, al 30 giugno 2013, degli incentivi per gli interventi di recupero e ristrutturazione edilizia (detrazioni fiscali del 50% con tetto massimo di spesa pari a euro) - Proroga fino al 31 dicembre 2013 degli incentivi del 50% - Estensione del beneficio agli interventi di messa in sicurezza degli edifici esistenti DL 63/2013, artt. 15 e 16, recante disposizioni urgenti per lattuazione di obblighi comunitari e di recepimento della direttiva 2010/31/UE in materia di prestazione energetica nelledilizia Crisi del settore del mobile e dellarredo - Estensione degli incentivi del 50% per lacquisto di mobili finalizzati allarredo dellimmobile oggetto di ristrutturazione DL 63/2013, art. 16, recante disposizioni urgenti in materia di prestazione energetica nelledilizia Scadenza, al 30 giugno 2013, degli incentivi per gli interventi di riqualificazione energetica (detrazioni fiscali pari al 55%) - Potenziamento ecobonus per il risparmio energetico al 65% e proroga degli incentivi, per i privati cittadini fino al 31 dicembre 2013 e per i condomini fino al 30 giugno 2014 DL 63/2013, art. 14, recante disposizioni urgenti in materia di prestazione energetica nelledilizia Risparmio energetico Acquisto di mobili Risultati ottenuti Problema Risultato Norma

3 Rifinanziamento CIG in deroga Finanziamento Cassa Integrazione in deroga limitato ad 1,2 mld di euro, insufficiente a garantire le prestazioni fino al 31 dicembre 2013 Rifinanziamento degli ammortizzatori sociali in deroga, per 1 mld di euro DL 54/2013, art. 4, in discussione alle Commissioni riunite Finanza e Lavoro della Camera I finanziamenti previsti dalla Legge di Stabilità 2012 non sono sufficienti Rifinanziamento dei contratti di solidarietà per le imprese escluse dal campo di applicazione della CIGS, comprese le imprese artigiane, anche con meno di 16 dipendenti, con relativa copertura dei Fondi Bilaterali DL 54/2013, art. 4, in discussione alle Commissioni riunite Finanza e Lavoro della Camera Contratti di solidarietà 06/06/2013 Risultati ottenuti ProblemaRisultatoNorma

4 06/06/2013 Il D.Lgs. 28/2011, con lart. 15, istituisce, a partire dal 1° agosto 2013, un sistema di qualificazione per gli installatori che operano su impianti alimentati da energie rinnovabili che, di fatto, esclude i responsabili tecnici, divenuti tali in base alla loro esperienza professionale, dalla possibilità di accedere al percorso di formazione e alla qualifica Riconoscimento della qualifica professionale, per lattività di installatore che opera su impianti alimentati da energie rinnovabili, ai responsabili tecnici divenuti tali in base alla loro esperienza professionale DL 63/2013, art. 17, recante disposizioni urgenti in materia di prestazione energetica nelledilizia Azzerare i debiti commerciali scaduti della Pubblica Amministrazione Il DL 35/2013 consente, alle Pubbliche Amministrazioni, di iniziare a pagare i debiti scaduti nei confronti dei privati DL 35/2013, approvato in via definitiva alla Camera il 5 giugno 2013 ed in attesa di pubblicazione Qualifica degli installatori di impianti alimentati da fonti rinnovabili Pagamenti della Pubblica Amministrazione Risultati ottenuti ProblemaRisultatoNorma

5 Difficoltà di reperimento dei CUD-INPS ed incertezza operativa per la compensazione del rimborso derivante dal pagamento dellIMU Rinvio al 10 giugno 2013 dei termini di presentazione delle dichiarazioni, tramite Modello 730, ad un CAF-dipendenti DPCM 29 maggio 2013 Difficoltà di determinare lIMU con aliquote diverse nel corso dellanno, prima per lacconto e poi per il saldo Per il calcolo dellacconto si assumono le aliquote IMU stabilite per lanno precedente DL 35/2013, art. 10, comma 4, lett. b, approvato in via definitiva alla Camera il 5 giugno 2013 ed in attesa di pubblicazione Tassazione TARES dei parcheggi o dei piazzali antistanti le imprese o le abitazioni, comunque utilizzati per scopi diversi da quelli produttivi Esclusione dalla tassazioneDL 35/2013, art. 10, comma 4, approvato in via definitiva alla Camera il 5 giugno 2013 ed in attesa di pubblicazione Versamenti IMU TARES su parcheggi Rinvio /06/2013 Risultati ottenuti Problema Risultato Norma

6 06/06/2013 Impegno a rivedere la disciplina generale dellimposizione sul patrimonio immobiliare e a prevedere la deducibilità dellimposta, relativa agli immobili utilizzati per attività produttive, dai redditi di impresa (si veda anche art.1 del DL 54/2013) Impegno a rivisitare la disciplina della TARES, semplificando lattuale sistema impositivo e definendo criteri più equi (si veda anche art.1 del DL 54/2013) Impegno del Ministero dello Sviluppo Economico a modificare lattuale sistema di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), limitandone lapplicazione ai soli rifiuti tossici. Tale impegno è confermato nellAudizione del 5 giugno 2013 del Ministro Zanonato alle Commissioni Attività produttive di Camera e Senato, in cui si ribadisce la volontà di rivedere, con il Ministro dellAmbiente, lattuale sistema, «introducendo un regime più agile, allineato alle prassi europee». Vanno, in tal senso, eliminati «tutti gli elementi di complicazione e penalizzazione ingiustificata introdotti in sede di recepimento delle direttive». Il SISTRI, definito caso emblematico di «ingiustificato aggravio» (gold plating) per gli operatori economici, «va semplificato, a partire proprio dal perimetro di applicazione, per far sì che non presenti un ostacolo ingiustificato allattività imprenditoriale» E attesa lemanazione di un apposito DPCM, che dispone la proroga dei versamenti delle imposte relative al modello Unico fino al 20 agosto 2013 (Risposta ad una interrogazione parlamentare, presentata dallOn. Maurizio Bernardo) IMU CAPANNONI E IMMOBILI STRUMENTALI TARES SISTRI PROROGA VERSAMENTI FISCALI Le nostre richieste: gli impegni del Governo

7 Il Governo ha accolto un ordine del giorno in cui si impegna ad adottare provvedimenti che consentano alle imprese, qualora le Pubbliche Amministrazioni non rispettino le procedure ed i tempi previsti dal DL 35/2013, di compensare i crediti commerciali certificati con tutte le tipologie di debiti tributari, previdenziali ed assistenziali, nellambito delle risorse individuate dal decreto stesso Apertura del Ministero del Lavoro a semplificare le regole relative ai contratti a termine riducendo, in particolare, lintervallo obbligatorio tra un contratto a termine e il successivo Il Ministero del Lavoro sta lavorando ad un «piano» per favorire loccupazione giovanile attraverso: incentivi e sgravi fiscali, puntando sullutilizzo delle risorse europee stanziate per i Paesi ad alta disoccupazione giovanile staffetta generazionale (assunzione di giovani e pensionamento graduale di lavoratori anziani) Disponibilità del Ministero del Lavoro a porre in essere interventi di «manutenzione» e rivisitazione della Riforma Fornero in materia di semplificazione degli oneri a carico delle imprese, in particolare rimuovendo gli ostacoli burocratici relativi al contratto di apprendistato (obbligo di stabilizzazione e formazione) AUMENTO FLESSIBILITA LAVORO DISOCCUPAZIONE GIOVANILE DIMINUZIONE ONERI LAVORO A CARICO IMPRESE PAGAMENTI PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 06/06/2013 Le nostre richieste: gli impegni del Governo


Scaricare ppt "Maggio - Giugno 2013 I risultati raggiunti con il nuovo Governo BOZZA CNA per le imprese."

Presentazioni simili


Annunci Google