La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IZSLER Brescia I POSSIBILI APPROCCI ALLA DETERMINAZIONE DEI LIVELLI DI EMOGLOBINA NEI VITELLI A CARNE BIANCA I POSSIBILI APPROCCI ALLA DETERMINAZIONE DEI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IZSLER Brescia I POSSIBILI APPROCCI ALLA DETERMINAZIONE DEI LIVELLI DI EMOGLOBINA NEI VITELLI A CARNE BIANCA I POSSIBILI APPROCCI ALLA DETERMINAZIONE DEI."— Transcript della presentazione:

1 IZSLER Brescia I POSSIBILI APPROCCI ALLA DETERMINAZIONE DEI LIVELLI DI EMOGLOBINA NEI VITELLI A CARNE BIANCA I POSSIBILI APPROCCI ALLA DETERMINAZIONE DEI LIVELLI DI EMOGLOBINA NEI VITELLI A CARNE BIANCA Centro di Referenza Nazionale per il Benessere Animale 4Definizione 4Inquadramento 4Compiti e prospettive 4Problematiche attuali

2 IZSLER Brescia ALLEVAMENTO IN BOX dei vitelli: parametri sanitari, zootecnici e di benessere animale Rispetto allallevamento in gabbiette: IPMG e mortalità uguali Costi di alimentazione e medicazione inferiori Valori più elevati di GR, Hb e Fe Minori livelli di glucosio e urea, meno PMN Rapporti A/G superiori e minore incidenza di RFA Valori più elevati di blastizzazione linfocitaria

3 IZSLER Brescia Il problema dellemoglobina 4La Decisione CEE del 24/2/1997 modifica lallegato alla Direttiva 91/629 CEE 4Ratificata con Decreto Legislativo 331/98 4Tenore in ferro della razione sufficiente per raggiungere 4,5 mM/litro di emoglobina (7,3 g%) 4Integrazione fibrosa dopo la 2a settimana da 50 a 250 g/die in funzione delletà

4 IZSLER Brescia Problemi 4Come deve essere inteso il valore-soglia indicato nella decisione comunitaria? 4Deve essere inteso come valore soglia individuale o di gruppo? 4Se si tratta di determinazione di gruppo o partita, come regolare la numerosità del campionamento? 4Come differenziare i prelievi per autocontrollo aziendale da quelli ufficiali? 4 In quali fasi del ciclo zootecnico effettuare i prelievi?

5 IZSLER Brescia Osservazioni sperimentali 4Con lintegrazione fibrosa, la caduta del valore di emoglobina non supera 0,4 g% al mese 4Fattori importanti: razza bovina e attitudine delle madri (BLAP) 4Il tipo di supplementazione di ferro (per os o parenterale) 4Sostituti del latte in polvere influsso sulla sideremia e sul valore predittivo di HGB sul colore muscolare

6 IZSLER Brescia IL PROBLEMA DEL LATTE MAGRO 4Limitata disponibilità di mercato 4Introduzione periodica del siero di latte 4Seri problemi di benessere e sanitari 4Ferro plasmatico normale o apparentemente elevato nelle forme cliniche 4Ruolo della qualità dellacqua (durezza?) 4Mancata correlazione tra livelli Hb e colore delle carni (Hb elevata, carni bianchissime)

7 IZSLER Brescia PERCHÉ IL LATTE È IMPORTANTE? 4Ruolo dei peptidi della caseina per la competenza immunitaria 4Latte magro migliore assorbimento di ferro 4Maggiore saturazione della transferrina 4Migliore tesaurizzazione e trasporto 4Migliore predizione del parametro colore

8 IZSLER Brescia Obiettivi 4Realizzare un sistema integrato di controllo che dimostri il rispetto della normativa senza gravare in forma ingiustificata sulle aziende 4Il sistema deve essere funzionale ai programmi QA aziendali e alla operatività del SSN 4Il sistema deve valutare la dinamica di gruppo 4Il sistema deve fornire garanzie sul rispetto della normativa sino alletà di macellazione

9 IZSLER Brescia Problemi operativi 4Provenienza non omogenea dei soggetti 4Periodo trascorso in gabbia singola 4La facilità dellesecuzione dei prelievi in funzione delletà e del tipo di stabulazione 4Laboratorio aziendale o esterno 4Trasporto dei campioni al laboratorio esterno 4Status del laboratorio esterno in funzione del programma QA aziendale

10 IZSLER Brescia Proposte per controlli aziendali 41° prelievo di sangue venoso verso il termine del periodo in gabbia dal 30 al 100% dei capi in funzione della tipologia della partita. Eventuale isolamento dei vitelli problema 4Eventuale applicazione di supplementazioni di ferro 42° prelievo sugli stessi capi a giorni 4 Prelievo eventuale a campione 2 settimane circa prima della macellazione

11 IZSLER Brescia Proposte per Controllo Ufficiale 4Inquadrare il problema alla luce del Libro Bianco e del regolamento CEE 2000/0178 4Ruolo del registro aziendale (allegato I, cap. II, reg. 2000/0178) 4Individuazione delle aziende problema (senza dati o con dati negativi) 4Controlli a campione al macello (5-10%): verifica che il valore medio – 1 sd sia 7,3 g% 4Eventuali controlli supplementari in azienda


Scaricare ppt "IZSLER Brescia I POSSIBILI APPROCCI ALLA DETERMINAZIONE DEI LIVELLI DI EMOGLOBINA NEI VITELLI A CARNE BIANCA I POSSIBILI APPROCCI ALLA DETERMINAZIONE DEI."

Presentazioni simili


Annunci Google