La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il corso modulo Cing. Domenico Mannelli wwww wwww wwww.... mmmm aaaa nnnn nnnn eeee llll llll iiii.... iiii nnnn ffff oooo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il corso modulo Cing. Domenico Mannelli wwww wwww wwww.... mmmm aaaa nnnn nnnn eeee llll llll iiii.... iiii nnnn ffff oooo."— Transcript della presentazione:

1 Il corso modulo Cing. Domenico Mannelli wwww wwww wwww.... mmmm aaaa nnnn nnnn eeee llll llll iiii.... iiii nnnn ffff oooo

2 TITOLO I CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO II SISTEMA ISTITUZIONALE CAPO III GESTIONE DELLA PREVENZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO Misure di tutela e obblighi Valutazione dei rischi Servizio di prevenzione e protezione Formazione, informazione e addestramento Sorveglianza sanitaria Gestione delle emergenze Consultazione e partecipazione dei RLS Documentazione tecnico amministrativa e statistiche degli infortuni e delle M. P. CAPO IV DISPOSIZINI PENALI Sanzioni Disposizioni in tema di procedura penale TITOLO II LUOGHI DI LAVORO TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI TITOLO V SEGNALETICA SICUREZZA TITOLO III ATTREZZATURE DI LAVORO E DPI TITOLO X AGENTI BIOLOGICI TITOLO VIII AGENTI FISICI TITOLO XIII DISPOSIZIONI FINALI TITOLO VI MOVIMENTAZIONE MAN. CARICHI TITOLO XII DISPOSIZIONI PROC. PENALE TITOLO IX SOSTANZE PERICOLOSE TITOLO VII ATTREZZATUREMU NITE DI VDT D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 TITOLO XI ATMOSFERE ESPLOSIVE 306 Articoli 2010 LO SCHEMA DEL D. LGS. 81/08 Allegati dal I al LI

3 Le capacità ed i requisiti professionali dei responsabili e degli addetti ai servizi di prevenzione e protezione interni o esterni devono essere adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative. Per lo svolgimento delle funzioni è necessario essere in possesso di  titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore  attestato di frequenza, con verifica dell’apprendimento, a specifici corsi di formazione moduli A-B1-B2-B3-B4-B5-B6-B7-B8-B9 Per lo svolgimento della funzione di responsabile del servizio prevenzione e protezione, oltre ai requisiti di cui al precedente periodo, è necessario possedere un attestato di frequenza, con verifica dell’apprendimento, a corso modulo C di formazione in materia di prevenzione e protezione dei rischi, anche di natura ergonomica e da stress lavoro-correlato di cui all’articolo 28, comma 1, di organizzazione e gestione delle attività tecnico amministrative e di tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali. accordo sancito il 26 gennaio 2006 in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 37 del 14 febbraio 2006, e successive modificazioni 20103/83

4 20084/ Coloro che sono in possesso di laurea in una delle seguenti classi: °L7, L8, L9, L17, L23, di cui al decreto del Ministro dell'universita' e della ricerca in data 16 marzo 2007, pubblicato nel S.O. alla Gazzetta Ufficiale n. 155 del 6 luglio 2007, o nelle classi § 8, 9, 10, 4, di cui al decreto del Ministro dell'universita' e della ricerca scientifica e tecnologica in data 4 agosto 2000, pubblicato nel S.O. alla Gazzetta Ufficiale n. 245 del 19 ottobre 2000, ovvero nella classe 4* di cui al decreto del Ministro dell'universita' e della ricerca scientifica e tecnologica in data 2 aprile 2001, pubblicato nel S.O. alla Gazzetta Ufficiale n. 128 del 5 giugno 2001, ovvero di altre lauree riconosciute corrispondenti ai sensi della normativa vigente, sono esonerati dalla frequenza ai corsi di formazione di cui al comma 2, primo periodo (per ASPP). NOVITA’ °L-7 INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE.L-8 INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE.L-9 INGEGNERIA INDUSTRIALE.L-17 SCIENZE DELL'ARCHITETTURA.L-23 SCIENZE E TECNICHE DELL'EDILIZIA- § 4 Classe delle lauree in scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile 8 Classe delle lauree in ingegneria civile e ambientale 9 Classe delle lauree in ingegneria dell'informazione 10 Classe delle lauree in ingegneria industriale *CLASSE DELLE LAUREE NELLE PROFESSIONI SANITARIE DELLA PREVENZIONE

5 Il Consiglio Universitario Nazionale, interpellato in merito alla corrispondenza tra i diplomi di laurea del vecchio ordinamento in Ingegneria ed in Architettura e le lauree di cui alle classi 4, 8, 9 e 10 previste dal D.M , ai fini dell’esonero dalla frequenza ai corsi di formazione di cui al comma 2, primo periodo dell’art. 32 del D. Lgs n. 81 prescritti per i responsabili e gli addetti ai servizi di prevenzione e protezione interni o esterni, nell’adunanza dell’8 ottobre 2008 ha espresso un parere favorevole che il Ministero dell’Istruzione, dell’ Università e della Ricerca Direzione Generale per l'Università Ufficio II ha fatto proprio.ha fatto proprio 20105/83

6 20086/ I responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione sono tenuti a frequentare corsi di aggiornamento secondo gli indirizzi definiti nell'accordo Stato-regioni di cui al comma 2. RSPP A. 40 ore in cinque anni moduli B1-B2- B6-B8-B9 B. 60 ore in cinque anni moduli B3-B4-B5-B7 C. 100 ore in cinque anni per combinazione A-B ASPP 28 ore in cinque anni moduli NOVITA’

7 20107/83


Scaricare ppt "Il corso modulo Cing. Domenico Mannelli wwww wwww wwww.... mmmm aaaa nnnn nnnn eeee llll llll iiii.... iiii nnnn ffff oooo."

Presentazioni simili


Annunci Google