La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

M. Vischi, M. Balbi, P. Bellone, R. Gistri, S. Moshiri, C. Rapetto, P. Rubartelli, S. Robotti, A. Zingarelli, T. Regesta, F. Scarano, GC. Passerone Esperienza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "M. Vischi, M. Balbi, P. Bellone, R. Gistri, S. Moshiri, C. Rapetto, P. Rubartelli, S. Robotti, A. Zingarelli, T. Regesta, F. Scarano, GC. Passerone Esperienza."— Transcript della presentazione:

1 M. Vischi, M. Balbi, P. Bellone, R. Gistri, S. Moshiri, C. Rapetto, P. Rubartelli, S. Robotti, A. Zingarelli, T. Regesta, F. Scarano, GC. Passerone Esperienza TAVI in Liguria Sostituire ua valvola con un catetere !

2 Epidemiologia La stenosi aortica è la patologia valvolare di più frequente riscontro nella popolazione occidentale Stretto legame fra l’eziologia degenerativa e l’invecchiamento della popolazione Euro Heart Survey : 4.6 % > 75 anni 8.1 % > 85 anni

3 Fisiopatologia La stenosi degenerativa–calcifica costituisce attualmente la causa più frequente nell’anziano Elementi Patogenetici Stress meccanico Fenomeni infiammatori con infiltrazione di macrofagi e linfociti T Istologia analoga all’aterosclerosi (simili fattori di rischio)

4 E’ una malattia insidiosa con un lungo periodo di latenza seguito da una rapida progressione dopo la comparsa dei sintomi con una prognosi infausta a breve termine Lester et al., “The Natural History and Rate of Progression of Aortic Stenosis,”Chest 1998.

5 La sostituzione della valvola aortica (AVR) è la terapia di scelta: migliora i sintomi e la sopravvivenza ed è associata a bassa mortalità operatoria nella popolazione generale

6

7

8 COREVALVE COREVALVE REVALVING SYSTEM REVALVING SYSTEM SAPIEN XT NOVAFLEX Tre lembi in pericardio porcino, montati in uno stent lungo ~ 50 mm in nitinolo self-expanding. Diametro 26 e F. Pericardio bovino. Ballon expan. Due diametri disponibili mm; in sviluppo la 29 mm. Stent cromo-cobalto.Altezza mm (crimpata) F

9 Indicazioni a TAVI

10 Rischio Operatorio EuroSCORE logistico >20 se età >75 aa EuroSCORE logistico >10 se età >85 aa Altre comorbilità Documento consenso FIC-SICCH G Ital Cardiol 2010; 11(1); 45-53

11 Mal valutate da Euroscore Fragilità (declino capacità funzionali singoli apparati) Aorta a porcellana Presenza di bypass pervi Cirrosi epatica Terapie radianti sul mediastino Redo di bioprotesi aortica disfunzionante Insufficienza respiratoria VEMS < 1 litro Tumori Deformazioni toraciche

12 Controindicazioni TAVI GENERALI Anulus aortico 27 mm Valvola bicuspide o non calcifica Calcificazioni voluminose ed asimmetriche Trombo apicale in Vsn Aspettativa di vita inferiore a 1 anno Infezioni in atto AR o MR importante

13 Controindicazioni TAVI APICALE Precedente patch Vsn Calcificazioni pericardiche Severa COPD Malformazioni torace Abbondante tessuto adiposo apicale (?) TRANSFEMORALE Diametro asse iliaco- femorale Severe tortuosità/ calcificazioni AAA con trombosi Severa angolazione Aorta a porcellana (?) Severo ateroma dell’arco Severa insufficienza renale (?)

14 Letteratura

15 N = 179 N = 358 Inoperable Standard Therapy Standard Therapy ASSESSMENT: Transfemoral Access Not In Study TF TAVR Primary Endpoint: All-Cause Mortality Over Length of Trial (Superiority) Co-Primary Endpoint: Composite of All-Cause Mortality and Repeat Hospitalization (Superiority) Primary Endpoint: All-Cause Mortality Over Length of Trial (Superiority) Co-Primary Endpoint: Composite of All-Cause Mortality and Repeat Hospitalization (Superiority) 1:1 Randomization VS Yes No N = 179 TF TAVR AVR Primary Endpoint: All-Cause Mortality at 1 yr (Non-inferiority) TA TAVR AVR VS N = 248N = 104N = 103N = 244 PARTNER Study Design Symptomatic Severe Aortic Stenosis ASSESSMENT: High-Risk AVR Candidate 3,105 Total Patients Screened ASSESSMENT: High-Risk AVR Candidate 3,105 Total Patients Screened Total = 1,057 patients 2 Parallel Trials: Individually Powered N = 699 High Risk ASSESSMENT: Transfemoral Access Transapical (TA) Transfemoral (TF) 1:1 Randomization Yes No

16

17

18

19

20 TAVR AVR Months No. at Risk TAVR AVR Partner coorte A: All-Cause Mortality at 1 Year HR [95% CI] = 0.93 [0.71, 1.22] P (log rank) = 0.62

21 Partner coorte A 30 gg TAVI %AVR %P Mortalità Complicanze vascolari113.2<0.001 Eventi neurologici Ictus Sanguinamenti maggiori <0.001 Fibrillazione atriale8.616<0.001

22 Partner coorte A 1 anno TAVI %AVR %P Mortalità Complicanze vascolari <0.001 Eventi neurologici Ictus Sanguinamenti maggiori <0.001 Fibrillazione atriale

23 Esperienza Liguria Dal novembre 2009 al 3 maggio TAVI 59 TRANSFEMORALI (80.8%): 4 a cielo aperto, 55 percutanee 1 TRANSASCELLARE (1.4%) 13 TRANSAPICALI (17.8%)

24 Attività per trimestre

25 Tipi di protesi

26 Provenienza pazienti

27 Caratteristiche di base 1 Età83±6.8 Sesso femminile %56 Euroscore logistico %21±5 Classe NYHA >2 %86 Creatinina >235 Fibrillazione atriale 31 Pregressa VAP%15

28 Caratteristiche di base 2 Anziano fragile %35 CAD %56 Pregresso CABG %25 LVET < 50%41 Malattia cerebrovascolare %18 Malattia vascolare periferica %21 COPD %21 Ipertensione polmonare % 30

29 Risultati Mortalità procedurale(1/73)1.4% Mortalità ad 1 mese(4/61)6.5% Mortalità a 3 mesi (4/51)7.8% Mortalità a 6 mesi (4/36)11%

30 Complicanze periprocedurali 10 eventi su 73 pz = 13.6% 2 Emopericardio = 2.7% (pericardiocentesi ok) 6 Vascolari = 8.3% (A livello iliaco-femorale e tutte trattate efficacemente per via percutanea. 2 da fallimento prostar)

31 Complicanze periprocedurali 1 Arresto cardiocircolatorio = 1.3% (ACC protratto, precedente l’impianto, ha reso necessario supporto CEC per completamento intervento) 1 Occlusione del Tronco Comune = 1.3% (occorso dopo il rilascio valvolare, ricanalizzato efficacemente con PCI)

32 Altre Complicanze Procedura abortita2 casI CEC femoro-femorale2 casi (2.7%) Protesi > 11 caso (1.3%) Conversione in AVR0% Stroke embolici0% Pacemaker definitivo0% Embolizzazione protesi0% Infezione sito di accesso0%

33 Conclusioni La TAVI è lo standard di cura nella stenosi aortica severa sintomatica dei pazienti >75 anni giudicati inoperabili ed è una valida alternativa alla AVR nei pazienti ad alto rischio Necessità di un team multidisciplinare

34 Conclusioni I risultati a breve e medio termine sono favorevoli ( confronto tecnica consolidata con una giovane) I risultati a lungo termine, la durabilità della valvola, i risultati nei paz a basso rischio rimangono ancora da essere dimostrati

35 Grazie per l’attenzione E’ auspicabile una introduzione controllata ma con risorse adeguate per sostenere il programma. E’ auspicabile una introduzione controllata ma con risorse adeguate per sostenere il programma. ATTENZIONE ALLE PRESSIONI MEDIATICHE SUI PAZIENTI!! ATTENZIONE ALLE PRESSIONI MEDIATICHE SUI PAZIENTI!!


Scaricare ppt "M. Vischi, M. Balbi, P. Bellone, R. Gistri, S. Moshiri, C. Rapetto, P. Rubartelli, S. Robotti, A. Zingarelli, T. Regesta, F. Scarano, GC. Passerone Esperienza."

Presentazioni simili


Annunci Google