La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina – a.a. 2009/2010 Fabiana Vernero 1 Lezione 1 Progettazione e teorie della creatività.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina – a.a. 2009/2010 Fabiana Vernero 1 Lezione 1 Progettazione e teorie della creatività."— Transcript della presentazione:

1 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina – a.a. 2009/2010 Fabiana Vernero 1 Lezione 1 Progettazione e teorie della creatività

2 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Al lavoro! Elencare tutte le cose che si potrebbero fare con l’oggetto assegnato:

3 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione

4 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione

5 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Discussione Cosa c’e’ di diverso tra le possibili risposte? Perché in alcuni casi ci sono molte alternative e in altri meno? Di cosa stiamo parlando? Perché questo esercizio?

6 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Creatività nel design - 1 Quando progettiamo, stiamo creando qualcosa… Possiamo sentire di essere più o meno creativi… Le cose che progettiamo possono essere più o meno creative… … La creatività è quindi uno degli strumenti del progettista. Studiamo la creatività per imparare a riconoscerla e “utilizzarla”.

7 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Al lavoro! Verso una definizione di creatività: Come definireste la creatività?

8 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Definizioni di creatività The creative process is the emergence in action of a novel relational product growing out of the uniqueness of the individual The creative process can be defined as the ability to think in uncharted waters without influence by conventions set up by past practices

9 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Definizioni di creatività Signs of degeneration in men of genius. The intersection of two ideas for the first time. Creativity occurs when someone creates an original and useful product. To bring into being, cause to exist; esp. to produce where nothing was before, ‘to form out of nothing’. Regression in the service of the ego.

10 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Definizioni di creatività I have tried to describe creative thinking as taking place in the process of [1] sensing difficulties, problems, gaps in information, or missing elements; [2] making guesses or formulating hypotheses about these deficiencies; [3] testing these guesses and possibly revising and retesting them; and finally [4] communicating the results.

11 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Definizioni di creatività: chiave 1.Keep (1957): “The intersection of two ideas for the first time” 2.Rogers (1962): “The creative process is the emergence in action of a novel relational product growing out of the uniqueness of the individual” 3.Lee (1957): “the creative process can be defined as the ability to think in uncharted waters without influence by conventions set up by past practices” 4.Lombroso (1895) : “Signs of degeneration in men of genius” 5.Torrance (1988): I have tried to describe creative thinking as taking place in the process of [1] sensing difficulties, problems, gaps in information, or missing elements; [2] making guesses or formulating hypotheses about these deficiencies; [3] testing these guesses and possibly revising and retesting them; and finally [4] communicating the results.” 6.Mayer (1995): “Creativity occurs when someone creates an original and useful product.” 7.Oxford English Dictionary: “To bring into being, cause to exist; esp. to produce where nothing was before, ‘to form out of nothing’” 8.Kris (1952): “Regression in the service of the ego”

12 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Al lavoro! Quale/i delle definizioni vi sembra più appropriata/utile? Quali elementi delle varie definizioni sono più interessanti e quali vi sembrano inappropriati? Quale parte ha la creatività nel vostro lavoro? Come riconoscete la creatività? Quali aspetti possono essere creativi nel vostro lavoro?

13 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Cos’è la creatività Emerge una definizione convenzionale. Scrive Mayer (1995, p. 451): –“In summary, there is some consensus in the creativity research community concerning what to study: Creativity occurs when someone creates an original and useful product.” Originale è sinonimo di: nuovo, innovativo, peculiare… Utile è sinonimo di: appropriato, di valore,

14 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Dove si trova la creatività processoNel processo (il modo in cui qualcosa viene creato: improvvise “illuminazioni” o lavoro intenso e focalizzato). prodottoNel prodotto (il risultato del processo di creazione). personaNella persona (motivazioni, modo di pensare, tratti personali). contestoNel contesto (“forze” esterne che alimentano la creatività –una società, un’organizzazione o un “clima” creativo).

15 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Modello delle “4P” (Rhodes, 1961; Mooney, 1963)

16 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Persona FocusFocus: Creatività come abilità personale, tratto, stile di pensiero. Cosa si studiaCosa si studia: –In che modo i “geni” della creatività differiscono, per natura e cultura, dagli altri individui? –Quali differenze ci sono tra le persone per tratti personali e stili cognitivi relativi alla creatività? Come si studiaCome si studia: Psicometria e Storiometria. Teorie e teoriciTeorie e teorici: Psicanalisi, Teorie dei tratti; Galton, Kirton, Torrance.

17 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Psicometria Misurazione dei tratti psicologici e culturali, ad es.: –Conoscenze, –Abilità, –Attitudini –Tratti di personalità; Sviluppo e validazione di strumenti di misura, ad es: –Questionari, –Test…

18 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Storiometria Studio e misurazione dello stato di “progresso” dell’umanità o di caratteristiche individuali Usa strumenti statistici per misurare i riferimenti a personaggi famosi e alle loro opere in testi “neutrali”: –Es: Numero di riferimenti nei dizionari Usa tecniche psicometriche. Studio i caratteri delle epoche storiche (fattori esterni) e cerca correlazioni con la presenza e le capacità dei “geni”.

19 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Studio storiometrico dei “geni” Spesso hanno perso i genitori. Tendono a porsi ai limiti di ciò che è accettato dalla società. I primogeniti sono più spesso “personaggi illustri”, gli altri “rivoluzionari”

20 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Teorie dei tratti I tratti di personalità sono relativamente stabili, differiscono da un individuo all’altro e influenzano il comportamento. Misurazione dei tratti di personalità. Analisi fattoriale: pochi tratti (tre o cinque) possono spiegare il comportamento umano, tra questi: –Introversione/estroversione –Stabilità emotiva (anche: nevrosi)

21 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Teorie dei tratti Un esempio: Big Five test

22 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Al lavoro! Il risultati del test descrivono efficacemente la vostra personalità? Quali potrebbero essere i limiti/difetti di un test di questo tipo? Le cinque dimensioni del modello Big Five vi sembrano esaustive? In che modo vi aspettate che siano correlate alla creatività?

23 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Studi sui tratti Le persone creative tendono ad essere… (Feist 1999, vari test di personalità): –Aperte alle nuove esperienze; –Meno convenzionali e meno puntigliose (conscientiousness), –Più fiduciose in se stesse e capaci di accettarsi; –Più motivate, ambiziose, dominanti, ostili ed impulsive Esempi di collegamenti indiretti tra dimensioni del Big Five e creatività: –I figli non primogeniti, di solito più creativi, tendono ad essere più puntigliosi, amichevoli (agreeableness) e aperti alle nuove esperienze. (Sulloway, 1999) –L’introversione e l’apertura alle nuove esperienze potrebbero essere associate agli stati di “flusso”, che sono una precondizione per l’esercizio della creatività (Csikszentmihalyi 1996). –Secondo (Csikszentmihalyi 1996)., le persone creative sono anche meno amichevoli, se le loro opere non sono accettate, e mancano dell’auto-disciplina (conscientiousness) che porta la maggior parte delle persone a conformarsi.

24 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Kirton Adaptors and Innovators (1976, 1994): diversi “stili cognitivi” nell’affrontare i problemi. AdaptorsAdaptors: –Tendono ad accettare le teorie correnti; –Producono idee che si pongono in continuità con le pratiche correnti, migliorandole. –Permettono una gestione efficiente e tranquilla di un sistema esistente. –Garantiscono il successo di un’organizzazione nel lungo periodo.

25 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Kirton InnovatorsInnovators: –Tendono a ridefinire i problemi, distaccandosi dalle teorie correnti; –Superano i vincoli e i prerequisiti generalmente accettati come “dati”; –Producono idee per fare le cose in modo diverso dal solito; –Garantiscono il successo di un’organizzazione quando è necessario affrontare situazioni impreviste.

26 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Torrance Sviluppa vari test divenuti “standard” per la misurazione della creatività: –Torrance Tests of Creative Thinking: Thinking Creatively with Pictures Thinking Creatively with Words –Quattro dimensioni: fluidità, flessibilità, originalità, e approfondimento Avanza dubbi sulla possibilità di una misurazione puramente oggettiva. Raccomanda di declinare i test in base alla cultura d’origine dei soggetti e di considerare anche altri aspetti nella valutazione di un individuo.

27 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Torrance Intelligenza e creatività sono la stessa cosa? Molti studi mostrano una bassa correlazione tra questi due concetti. Per alcuni sono l’effetto degli stessi processi cognitivi ("nothing special”) Torrance: “threshold hypothesis”

28 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Processo FocusFocus: Creatività come modo di fare le cose. Cosa si studiaCosa si studia: –Quali sono i passaggi del processo creativo, per poterli facilitare. –Processi cognitivi o comportamentali su cui si basa la creatività (analogia, simulazione…) Come si studiaCome si studia: Esperimenti, studi etnografici di creativi. Teorie e teoriciTeorie e teorici: Psicologia Cognitiva, Wallas, Ghiselin, Osborn, CPS.

29 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Modello di Wallas (1926) Passi del processo creativo: preparation – preparation (esplorazione del problema e delle sue dimensioni) incubation – incubation (il problema è interiorizzato nell’inconscio) (intimation) – (intimation) (si ha la sensazione di essere vicini alla soluzione) illumination – illumination (si diventa pienamente consapevoli e coscienti dell’idea) verification – verification (l’idea viene verificata, eleaborata e raffinata coscientemente)

30 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Osborn Inventa il metodo del “Brainstorming” Scrive “Applied Imagination” (1953) Fonda la Creative Education Foundation (1954) : –“CEF is the Centre for Applied Imagination – helping individuals, organizations and communities transform themselves as they confront real-world challenges.” –http://www.creativeeducationfoundation.org/

31 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione CPS (Osborn e Parnes) Mess-finding (Objective Finding)Mess-finding (Objective Finding) (Trovare un obiettivo, desiderio, sfida…) Fact-findingFact-finding (Raccogliere informazioni) Problem-FindingProblem-Finding (Identificare/formulare il problema) Idea-findingIdea-finding (Generare idee) Solution finding (Idea evaluation)Solution finding (Idea evaluation) (valutare le idee, selezionare e migliorare la soluzione) Acceptance-finding (Idea implementation)Acceptance-finding (Idea implementation) (Pianificare le azioni necessarie)

32 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione CPS (Osborn e Parnes)

33 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Al lavoro! Ci sono differenze e punti in comune tra I vari modelli? Quale modello riflette meglio la vostra idea di “processo creativo” Quale modello è più utile per chi voglia “coltivare” la creatività? Come si potrebbe stimolare la creatività sulla base di questi modelli?

34 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Prodotto FocusFocus: Creatività come proprietà di un prodotto o un’idea. Cosa si studiaCosa si studia: –Caratteristiche e percezione dei prodotti creativi; –Come gli utenti interagiscono con i prodotti creativi. Come si studiaCome si studia: Questionari ed esperimenti. Teorie e teoriciTeorie e teorici: Estetica, HCI, Psicologia dei consumatori, O’Quin & Besemer

35 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Creative Product Semantic Scale O’Quin & Besemer, Si basa sull’idea che giudici non esperti possano dare una valutazione “corretta” del livello di creatività di un prodotto, se utilizzano uno strumento validato e affidabile. Valuta nove caratteristiche (facets) afferenti a tre dimensioni (factors) di un prodotto.

36 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Creative Product Semantic Scale NoveltyNovelty –Surprise –Originality Resolution (usefulness)Resolution (usefulness) –Logicalness –Useful –Value –Understandability Elaboration/synthesis (style)Elaboration/synthesis (style) –Organic desig –Well-craftednes –Elegance

37 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Creative Product Semantic Scale

38 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Fattori esterni (Press) FocusFocus: Creatività come proprietà di: clima, ambienti, organizzazioni, società, gruppi… What is studiedWhat is studied: Caratteristiche delle organizzazioni creative, aree in cui si esplica la creatività. HowHow: Questionari e dati storici. TheoryTheory = Ekvall

39 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Creare un clima creativo (Ekval) Motivazione –Sfida –Divertimento Possibilità di essere creativi –Libertà –Tempo –Supporto

40 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Creare un clima creativo (Ekvall) Dinamismo –Energia –Conflitto –Dibattito Apertura –Sperimentazione –Fiducia –Rischio

41 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Al lavoro! L’ambiente in cui studiate/lavorate (organizzazione o gruppo più ristretto) si può considerare “creativo”? Come valutate il vostro ambiente rispetto al modello di Ekvall?

42 Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina -- a.a. 2009/2010Lezione Acknowledgment Questa presentazione è parzialmente basata su: –Bo T. Christensen, Creativity paradigms – an introduction to psychological theories of creativity, DESIRE summer school, Gargnano, Italy, September 2009


Scaricare ppt "Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina – a.a. 2009/2010 Fabiana Vernero 1 Lezione 1 Progettazione e teorie della creatività."

Presentazioni simili


Annunci Google