La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 OBBIETTIVO eGOVERNANCE: “una politica condivisa per l’ inclusione e la lotta al digital divide” Promuovere la Competitività con la Innovazione Tecnologica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 OBBIETTIVO eGOVERNANCE: “una politica condivisa per l’ inclusione e la lotta al digital divide” Promuovere la Competitività con la Innovazione Tecnologica."— Transcript della presentazione:

1 1 OBBIETTIVO eGOVERNANCE: “una politica condivisa per l’ inclusione e la lotta al digital divide” Promuovere la Competitività con la Innovazione Tecnologica Giampaolo Amadori Direttore Generale Artigianato, New Economy, Ricerca e Innovazione Tecnologica Roma, 10 maggio 2005

2 2 9.1 milioni Cittadini >800,000 Imprese 2% EU PIL 20% Italia PIL 28,3% Italia Export 11 Università Il Sistema : alcune cifre 11 Province 1547 Comuni + Associazioni, Camere di Commercio.. 1,4% PIL per R&D 24,9% Imprese ICT Italiane 28,1% Impiegati ICT Italiani (o/w 72 % in Milano )

3 3 Il Modello Strategico per R&IT

4 4 Le strategie regionali per lo Sviluppo della SI Dall’inizio della VII legislatura Regione Lombardia ha dedicato una specifica delega assessorile alla Nuova Economia e si è dotata di una strategia col documento dall’e-government alla e- governance ( 2002), dall’e-government alla e- governance ( dall’e-government alla e- governance ( 2002) di un Piano di Azione per la Società della Informazione (2003) e di NEOS + Intese a Livello Locale ( ex. Prot. d’Intesa Varese, Como..) + 3° Tavolo eGovernment con UPI, ANCI, UNCEM + ………… in sinergia con MIT…. +…. EC DG InfSo Le Politiche della Regione Lombardia

5 5 Le aree dei progetti del PdA Area “A” Sistema della PA RL + PA E-government Area “B” Rapporto PA-utenti RL + altri Area “C” Servizi propri del mercato B2B B2C Per un totale di oltre 400 milioni di Euro…

6 6 Le strategie della Regione Lombardia RegioneLombardia e ICT: le linee di azione e alcuni esempi Qualificare l’azione istituzionale di Governo: Lombardia Integrata, Siscotel, e-procurement Sviluppare progetti per i cittadini: Carta Regionale dei Servizi, Borsalavoro Lombardia, Portale regionale, SISS, SIT, SIARL Partecipazione ai Bandi Nazionali per l’eGovernment: AdPQ con MIT e MEF, eDemocracy, Bandi DTT,… Favorire la diffusione della Banda Larga Sostenere le imprese ICT

7 7 Regione Lombardia : Accesso Internet Accesso Internet % utenti EU 49.0% Italia 39.6% Lombardia 51.5% Source: EITO (2003) Neos 2004 servizi più utilizzati A quali condizione passerebbe all’uso di internet?

8 8 The CRS – SISS is one of the most important Italian e-government project in the healthcare sector. The core of the project is an ‘Healthcare Extranet’, which links operators, social services, organizations and citizens, tracking all the events which occur in the patient treatment (from prescription to administration) and providing value added services. The project is based on smart card technologies, granting access to the Network to both citizens and operators by their personal smart cards. H Region Pharmacy Gen. Practitioner Health & Social Assistance ASL Local Health Care Assistance Hospital Citizen Projects for Citizens Regional Services Card More than 8 millions of Cards distribuited to the Lombardy Citizen, by March 2005

9 A model of services that is primarily based on the concept of integration and information, whose objectives can be broken down into the following points: To integrate the public and private players in the world of labour supply and demand To create a network of relationships and services To activate a “Labour Exchange” in order to facilitate the meeting between job demands and job offers To provide clear, exhaustive information Projects for Citizens

10 10 Le strategie della Regione Lombardia Banda Larga : sintesi Modello Ipotizzato (marzo 05) APPROCCIO TOP-DOWN APPROCCIO BUTTOM-UP Accordo con operatori TLC per intervento regionale di completamento delle infrastrutture nelle aree in digital divide PROGRAMMA REGIONALE BANDA LARGA Promozione dell’avvio di progetti locali che soddisfino esigenze locali e valorizzino gli asset infrastrutturali ed il ruolo delle Aziende di Servizi Pubblici Locali Tavolo di Lavoro Tecnico Regione Lombardia – Operatori TLC Bandi per realizzazione infrastrutture wireless e progetti pilota

11 11 GRAZIE …

12 12 Partecipare ai Bandi Nazionali eGovernment: AdPQ con MIT e MEF, eDemocracy, DTT,… Le strategie della Regione Lombardia Accordo di Programma Quadro col MIT e MEF per lo sviluppo della Società dell’Informazione in Regione Lombardia: –Firmato il 24/12/2003 prevedendo lo sviluppo di 3 Progetti ( Wireless, SIT, SISCOTEL ) co-finanziati per un totale di oltre 8 milioni di euro; –Firmata il 04/04/2005 la 1° Estensione AdPQ : Progetti Linea 1 della Fase 2 eGovernemt Nazionale, in definizione per ulteriori 8 Progetti (eProcurement, estensione Lombardia Integrata, anagrafe unica,…) per un valore di 12 milioni di euro –2° Estensione AdPQ : CIPE n.20 ( 2,5 mEuro ) e n.19 ( 2,2 mEuro) Bando e-Democracy : –Presentati 3 progetti ( Portale del Partenariato, Agenda 21 con altri EE.LL, sistema di consultazione per i DDL in discussione in Consiglio Regionale ) Bandi DTT del CNIPA e FUB: –Presentati 2 Progetti al Bando CNIPA ( Borsa Lavoro Lombardia e Guida al Cittadino ) –Presentato 1 Progetto al Bando FUB per sperimentazione di servizi sanitari a favore dei cittadini lombardi che prevedono pure l’uso della CRS e quindi con uso pieno della interattività tramite decoder MHP

13 13 Qualificare l’azione istituzionale di Governo: SISCOTEL Con i progetti SISCOTEL, Regione Lombardia finanzia iniziative di aggregazioni tra Enti locali per lo sviluppo di sistemi informativi locali La costituzione dei SISCoTEL intende favorire, oltre al progresso tecnologico degli enti locali, una sempre più ampia gestione associata di funzioni e servizi comunali, coerentemente con l’esigenza manifestata da gran parte degli amministratori locali lombardi. Ogni SISCoTEL è il prodotto della programmazione negoziata tra enti locali territorialmente limitrofi Le strategie della Regione Lombardia 83 progetti presentati popolazione coinvolta: comuni coinvolti 675 progetti avviati euro di finanziamento tra hw e sw euro finanziamenti erogati (33%)

14 14 Qualificare l’azione istituzionale di Governo: Lombardia Integrata Il programma Lombardia Integrata mette a disposizione degli Enti pubblici lombardi (Comuni, Province, Comunità montane, Associazioni, Camere di Commercio, Prefetture, ASL, Scuole, ecc.) attraverso una VPN le infrastrutture tecnologiche ed organizzative necessarie per consentire agli Enti stessi di usufruire, in maniera rapida, agevole e sicura, di un'ampia serie di servizi telematici orientati ad accrescere l'efficienza/efficacia della macchina pubblica, dai sistemi più semplici alle applicazioni più complesse. In più, il programma consente a ciascun Ente partecipante di assumere il ruolo di erogatore dei servizi sopraddetti, cioè di fornitore di applicazioni utilizzabili dagli altri Enti aderenti all'iniziativa. La partecipazione degli Enti al programma Lombardia Integrata avviene in maniera paritetica; Regione Lombardia, pur esercitando un indispensabile ruolo di aggregazione e coordinamento, partecipa all'iniziativa al medesimo rango di tutti gli altri enti pubblici lombardi hanno aderito a Lombardia integrata, su cui vengono effettuate mensilmente più di transazioni Le strategie della Regione Lombardia

15 15 Sviluppare progetti per i cittadini: la Carta Regionale dei Servizi (CRS) Si tratta di una Carta a microchip (CRS), con a bordo un certificato di firma digitale, in distribuzione a tutti i cittadini domiciliati in Lombardia entro il primo semestre 2005, almeno 7,5 milioni di CRS al 30/3/2005, con valore di Carta nazionale dei servizi e di Tessera sanitaria nazionale. Il progetto permette ai cittadini di accedere, per via telematica, ai servizi integrati nella Rete con una certificazione oggettiva e garantita dell’identità. Inizialmente il progetto supporta servizi in ambito socio sanitario (SISS) ma considera, da subito, il coinvolgimento di altri settori della Pubblica Amministrazione (ma non solo) per aggiungere una nuova gamma di servizi al cittadino. Dal punto di vista tecnologico la CRS rappresenta il miglior compromesso tra una buona capacità di memorizzazione di dati e un elevato livello di sicurezza. Così come progettata la Carta presenta quattro caratteristiche fondamentali: Multigestione: permette cioè l'erogazione di servizi da parte di gestori differenti, garantendo loro ampia autonomia anche in materia di sicurezza. Espandibilità: è via via arricchita di nuove informazioni e servizi (es. di pagamento entro la primavera 2005). Sicurezza: garantisce il più elevato grado di sicurezza nell'accesso ai servizi e nella protezione dei dati. Interoperabilità: è in grado di relazionare l'utente con una molteplicità di soggetti istituzionali, erogatori di servizi differenti. Le strategie della Regione Lombardia

16 16 Sviluppare progetti per i cittadini: Borsalavoro Lombardia Il portale Borsa Lavoro Lombardia è innanzitutto un luogo virtuale dove possono incontrarsi domanda e offerta di lavoro e più specificamente un sistema di accesso integrato per la fruizione di servizi sul lavoro, istruzione e formazione. E’ possibile accedere ai servizi e contenuti di Borsa Lavoro Lombardia attraverso diversi canali: Internet (www.borsalavorolombardia.net) Call center ( ) Televideo (pag. 472) e Mediavideo (pag. 365) La rete degli operatori presente sul territorio DTT prossimamente Le strategie della Regione Lombardia Alcuni dati a sei mesi dall’avvio: Utenti Utenti: Aziende Aziende: Operatori Operatori: 99 Centri pubblici Centri pubblici: 12 (Milano e Como) Offerte di lavoro Offerte di lavoro: (1.170 in Lombardia) Visite Visite: al mese Provenienza Provenienza: 30% extra regione

17 17 Qualificare l’azione istituzionale di Governo: e-procurement E’ in corso la revisione del sistema di approvvigionamento, anche attraverso la creazione di uno specifico ambiente web in cui sarà possibile realizzare gare pubbliche on-line mediante un sistema di e- procurement in grado di soddisfare le esigenze della Regione Lombardia e del sistema socio-sanitario e che poi potrà essere esteso a tutta la pubblica amministrazione lombarda Le strategie della Regione Lombardia

18 18 Le strategie della Regione Lombardia Favorire la diffusione della Banda Larga La banda larga rappresenta una condizione abilitante per la società dell’informazione ed un fattore essenziale di competitività del territorio. La Regione Lombardia intende promuovere il superamento di ogni tipologia di “frattura” relativa alla società dell’informazione. Relativamente al digital divide ciò comporta: il superamento del digital divide, nelle sue componenti territoriale, sociale e di alfabetizzazione telematica; il superamento del competition divide, cioè la possibilità di scegliere tra soluzioni ed operatori diversi nel mercato della larga banda; il superamento del technology divide, cioè la possibilità di scegliere tra diverse tecnologie secondo criteri di neutralità tecnologica.

19 19 Sostenere le imprese ICT (1/2) L’ICT è uno dei 4 campi tecnologici individuati nella ricerca RISE su cui la Lombardia ha effettive possibilità di diventare leader a partire dalle risorse tecnico-scientifiche e industriali concentrate su specifici campi applicativi. Istituzione MetaDistretto ICT (distretto tematico): area d’eccellenza produttiva con forti legami con il mondo della ricerca e della produzione dell’innovazione ove ai rapporti di congruità fisica tra le imprese si sostituiscono i rapporti di rete con l’obiettivo di strutturare sul lungo periodo un tessuto industriale che ha vissuto di buone performance e di garantirne una maggior competitività e la maggior diffusione sul territorio creando effetti positivi di crescita. Con una dotazione finanziaria di 5 M€ per l’ICT la Regione Lombardia promuoverà la ricerca e l’innovazione tecnologica sulla base dei principi di sussidiarietà, meritocrazia, partenariato e flessibilità. AdPQ sottoscritto con MIUR ( 24 milioni di Euro in 3 anni, dal 2004 al 2006 ) :  sostegno alla R&IT di aziende operanti nel settore ICT  sostegno ICT (di cui 3 M€ per supportare avvio di nuove start-up o spin-off proposte da ricercatori universitari e enti pubblici di ricerca e 8 M€ per il sostegno di progetti di ricerca industriale e sviluppo precompetitivo )  supporto di una offerta integrata di formazione/ricerca/ trasferimento tecnologico nel settore ICT Le strategie della Regione Lombardia

20 20  Per la realizzazione di Piattaforme Tecnologiche e Telematiche al Servizio si Sistemi Produttivi Locali attraverso accordi di cooperazione tra strutture pubbliche e private sono stati finanziati 3 progetti (Spesa ammessa pari a oltre 2.2 M€)  Per agevolare l’Offerta di Servizi di Rete da parte di qualificati Centri di Servizio Pubblici e Privati a favore delle PMI nel 2002 sono stati finanziati 7 progetti (Spesa ammessa pari a oltre 1.5 M€)  Per la realizzazione di progetti finalizzati all’utilizzo delle nuove tecnologie ICT e dei sistemi di connessione interattiva di rete sono stati erogati contributi alle PMI (2002/ progetti per Investimenti pari a circa 25 M€)  Per supportare lo sviluppo di transazioni on-line, B2B, B2C, intranet e extranet, è stato fatto un Pacchetto Integrato di Agevolazioni (PIA) “Innovazione – Investimento New Economy” (4.7 M€ attivati il 15 settembre 2004)  Per sostenere lo Sviluppo di Sistemi di MARKET-PLACE (Programma Azioni Innovative MINERVA) sono stati finanziati (2002 /2003) 12 Progetti finanziati per un totale di oltre 4 M€ di Spesa Ammessa Sostenere le imprese ICT (2/2) Le strategie della Regione Lombardia


Scaricare ppt "1 OBBIETTIVO eGOVERNANCE: “una politica condivisa per l’ inclusione e la lotta al digital divide” Promuovere la Competitività con la Innovazione Tecnologica."

Presentazioni simili


Annunci Google