La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

S.c.a r.l. Consorzio L a v o r o Ambiente C. L. A. Iniziativa realizzata con il finanziamento del Ministero delle Attività Produttive Direzione Generale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "S.c.a r.l. Consorzio L a v o r o Ambiente C. L. A. Iniziativa realizzata con il finanziamento del Ministero delle Attività Produttive Direzione Generale."— Transcript della presentazione:

1 s.c.a r.l. Consorzio L a v o r o Ambiente C. L. A. Iniziativa realizzata con il finanziamento del Ministero delle Attività Produttive Direzione Generale degli Enti Cooperativi, legge 127/71 ex. 19 lett. C Iniziativa realizzata con il finanziamento del Ministero delle Attività Produttive Direzione Generale degli Enti Cooperativi, legge 127/71 ex. 19 lett. C

2 A.v.e.c. (Trento) Acquacop (Lavis) Alpicoop (Carisolo) Alto Chiese (Roncone) Alto Garda (Tenno) Arco Pegaso (Arco) Arti e Mestieri (Rovereto) Ascoop (Tione) Athesis Restauri (Ala) BTD Servizi (Primiero) Bucaneve Servizi (P. di Bono) C.P.E. (Lavis) Cop.A.S.(Mori) Coral (Mori) Delta (Trento) Ecolcoop (Rovereto) Ecologica Trentina (Trento) Edilambiente (Terlago) Gamma Scavi e Costruzioni (Tn) Job’s Coop(Mori) La Cicogna Servizi (Trento) Lago Rosso (Tuenno) Lagorai (Borgo Valsugana) Lagorai Fiemme (Ziano) Lavoro (Tione) Lavoro Brione (Riva del Garda) Lavoro Servizi Valsugana (Borgo) Linea Verde (Ponte Arche) Lusernar (Luserna) Mimosa (Riva del Garda) Multiservizi (Mezzocorona) Natura e Ambiente (Molveno) Nir (Rovereto) Povo Coop 81 (Trento) Produzione e Lavoro (Tiarno) Promovanoi (Canal S. Bovo) Pulibenaco (Arco) Pulicoop (Trento) Quadrifoglio (Levico) Rabbiese (Rabbi) Risto3 (Trento) S.C.S. (Trambileno) Safes (Pellizzano) Security (Trento) S.E.I. (Dro) Selciatori e Posatori (Trento) Sira (Rovereto) Spazio Verde (Pergine Vals.) T.S.T. Scavi (Trento)

3 COOPERATIVE SOCIE DI C.L.A CANTIERI DI C.L.A

4 Totale addetti del sistema 1950 di cui: Soci lavoratori 802 Dipendenti Cooperative 1025 Lavoratori Consorzio 123

5 30,1 142,7

6

7 Cooperative socie Cons. di Amministrazione 9 Presidente Diego Schelfi Collegio dei Sindaci 3 Direttore Generale Melchiorre Lino Orler RSQ Mariagrazia Pagani Segret. Direz. Consorzio Lavoro Ambiente Totale addetti 123 Area Territorio ed Infrastrutture Andrea Zucal Area Ambiente e Ecologia Alvaro Carrara Area Servizi, Qualità, Comunicazione Paolo Tonelli Area Lavori socialmente utili Roberto Segalla Area Amministrazione e Risorse umane Walter Mongera Area di Progetto Andrea Fedel Gestione appalti Gestione Cava Direzione tecnica e Direzione cantieri Depurazione Smaltimenti Gestione rifiuti Coordinamento e Segreteria Gestione e Coordinamento Operatori di Reception Biblioteche Musei Direttori cantieri e S.R.V.A. Gestione convenz. S.R.V.A. Progettazione Ufficio tecnico Sicurezza 626 Formazione Coordinam. 494 Controllo di gestione Contabilità generale PERSONALE selezione assunzioni dimissioni paghe

8 TERRITORIO ed INFRASTRUTTURE RIPRISTINI AMBIENTALI VIABILITA’ E STRADE FORESTALI ARREDO URBANO E VERDE SPORTIVO FORESTAZIONE GASDOTTI, ACQUEDOTTI E FOGNATURE IMP. ELETTRICI E ILLUM. PUBBLICA EDILIZIA CIVILE AMBIENTE ed ECOLOGIA SERVIZI, QUALITA’ e COMUNICAZIONE SERVIZI (pulizie, catering, portierato, front-office) GLOBALE SERVICE LAVORI SOCIALMENTE UTILI AREA DI PROGETTO PROGETTAZIONE UFFICIO TECNICO SICUREZZA SUL LAVORO, FORMAZIONE E CONSULENZA

9 s.c.a r.l. Consorzio L a v o r o Ambiente C. L. A.

10 NEI RIPRISTINI AMBIENTALI C.L.A. VANTA UN’ESPERIENZA DECENNALE IL SISTEMA CONSORTILE HA SAPUTO FAR CRESCERE QUESTA PREZIOSA CONOSCENZA PROPONENDOSI SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE QUALE VALIDO INTERLOCUTORE DI AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE E SOGGETTI PRIVATI NELLA REALIZZAZIONE DI TALI TIPI DI INTERVENTI

11 IN PARTICOLARE, LE NOTEVOLI COMPETENZE MATURATE SI RIFERISCONO AI SEGUENTI SETTORI DI INTERVENTO: APPLICAZIONE DELLE PIU’ INNOVATIVE TECNICHE BIOINGEGNERISTICHE NELLE SISTEMAZIONI DI VERSANTI E DI FENOMENI FRANOSI, SCARPATE STRADALI, DISCARICHE E NELLA REALIZZAZIONE DI OPERE DI SOSTEGNO 1. LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE LAVORI IN ALVEO LAVORI DI BONIFICA E DI MIGLIORAMENTO FONDIARIO 2. REALIZZAZIONE DI VERDE PUBBLICO E PRIVATO, CON PARTICOLARE SPECIALIZZAZIONE NEI LAVORI DI ABBELLIMENTO URBANO ED EXTRAURBANO REALIZZAZIONE DI AREE SPORTIVE E DI PARCHI RICREATIVI 3. MANUTENZIONE DEL VERDE PUBBLICO E PRIVATO SPORTIVO E RICREATIVO DI PARTICOLARE PREGIO L’ATTIVITA’ TECNICO-AGRONOMICA NEI CAMPI SPORTIVI 4.

12 AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE IN VARIE LOCALITA’ ITALIANE SERVIZIO RIPRISTINO E VALORIZZAZIONE AMBIENTALE SERVIZI PROVINCIALI COMUNI COMPRENSORI CONSORZI DI MIGLIORAMENTO FONDIARIO AVISIO ENERGIA AUTOSTRADA DEL BRENNERO FRANA COSTON GRIGNESISTEMAZIONE DISCARICHE C 10 FRANA GRAVONSISTEMAZIONE DISCARICA ISCHIA FRANA CISTERNAINTERVENTI DI RINVERDIMENTO FRANA S. ANTONIO DI MAVIGNOLAIMPERMEABILIZZAZIONI DI BACINI BIOTOPO ALLA RUPEREALIZZAZIONE DI PARCHI E GIARDINI REALIZZAZIONE DI AREE SPORTIVELAGO RONCONE LAGO D’AMPOLALAGO DI TOBLINO VALLO DI MEZZOCORONARIPRISTINO LAVAROST TORRENTE VAJA (BAGOLINO)RISTRUTTURAZIONE MALGHE BONIFICA AGRARIA A CAMPODENNORECUPERO VECCHI MULINI E SEGHERIE GESTIONE DISCARICA INERTI CON RICICLAGGIO - COMUNE DI LAVIS PRINCIPALI LAVORI PRINCIPALI CLIENTI

13 Sistemazione di un versante con la tecnica delle GRATE VIVE (Parco Adamello Brenta - Valle di Tovel)

14 Sistemazione di un versante con la tecnica delle ARCE o PALIFICATE VIVE

15 Sistemazione di un versante con la tecnica delle ARCE

16 Rinverdimento di un rilevato in TERRA ARMATA con la tecnica dell’ IDROSEMINA (Martignano)

17 Recupero di un’area lacustre e arredo a verde (Lago delle Buse - Altopiano di Pinè)

18 Realizzazione di verde sportivo e ricreativo (Parco “Le Busatte”)

19 Realizzazione di verde sportivo e ricreativo (Campo di Golf della Val Rendena - TN)

20 IN QUESTO SETTORE C.L.A. ANNOVERA INTERVENTI DI REALIZZAZIONI STRADALI REALIZZAZIONI DI PERCORSI CICLOPEDONALI REALIZZAZIONI DI STRADE FORESTALI E AGRICOLE

21 SERVIZIO VIABILITA’ DELLA P.A.T. SERVIZIO RIPRISTINO E VALORIZZAZIONE AMBIENTALE COMUNI CONSORZI DI MIGLIORAMENTO FONDIARIO COMUNITA’ MONTANE PARCO PALE DI S. MARTINO E PANEVEGGIO PARCO ADAMELLO BRENTA FERROVIA TRENTO MALE’ TANGENZIALE CHIZZOLA SVINCOLO MARTIGNANO STRADA INTERPODERALE PATONE PISTE CICLABILI PER CONTO DEL SRVA PISTA CICLABILE ROVERETO STRADE AGRICOLE (RONZO-CHIENIS, TENNO, TORCEGNO) SISTEMAZIONE STRADE (TAMION, MONTE ROEN, SEGONZANO) RILEVATO FERROVIARIO GRUMO ( FERROVIA TRENTO MALE’) MARCIAPIEDI IN VARIE LOCALITA’ DEL TRENTINO PARCHEGGI IN VARIE LOCALITA’ DEL TRENTINO PRINCIPALI LAVORI PRINCIPALI CLIENTI

22 Realizzazione di strade forestali e agricole (Comune di Roncone)

23 Realizzazione di piste ciclopedonali

24 Realizzazione di percorsi pedonali (Lago di Toblino)

25 CONSORZIO LAVORO AMBIENTE ANNOVERA NUMEROSE COOPERATIVE CHE SI SONO ANDATE SPECIALIZZANDO IN QUESTI SETTORI DI INTERVENTO. QUESTO SETTORE COSTITUISCE UN SIGNIFICATIVO MOMENTO DI SINTESI DELLE PROFESSIONALITA’ E DELLE SPECIALIZZAZIONI PIU’ EVOLUTE CHE SI SONO SVILUPPATE. AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE IN VARIE LOCALITA’ ITALIANE SERV. RIPRISTINO E VALORIZZAZ. AMBIENTALE SERVIZI PROVINCIALI COMUNI COMPRENSORI PRIVATI ASSOCIAZIONI SPORTIVE PRINCIPALI CLIENTI

26 Realizzazione di verde pubblico e privato

27 Manutenzione e gestione tecnica del verde

28 Realizzazione di verde pubblico e privato

29 AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE COMUNITA’ MONTANE PRIVATI LE LAVORAZIONI IN BOSCO SONO ATTIVITA’ TRADIZIONALI CHE VENGONO PORTATE AVANTI DA C.L.A. E DALLE COOPERATIVE SOCIE ANCHE PER QUESTIONI “STORICHE” DI TRADIZIONE/CULTURA CONSORTILE, INVESTENDO PER ALTRO IN MECCANIZZAZIONE FORESTALE ALL’AVANGUARDIA (SCORTECCIATRICE) MIGLIORAMENTO FORESTE DEGRADATE COMUNE DI BAUNEI (NUORO) RISANAMENTO BOSCHI BRUCIATI PASSO PENICE (PIACENZA) TAGLI COLTURALI FORESTE CARNICHE (TRIESTE) UTILIZZAZIONI FORESTALI PER TAGLIO LEGNAME DA OPERA IN PROVINCIA DI TRENTO TAGLIO FITOSANITARIO SU CASTAGNETI DA FRUTTO ( TN, BZ, BS) SCORTECCIATURA MECCANICA PIANI ECONOMICI E STUDI DI SETTORE PRINCIPALI LAVORI PRINCIPALI CLIENTI

30 Taglio ed esbosco

31 SNAM AVISIO ENERGIA SIT COMUNI PRIVATI C.L.A. VANTA NUMEROSE APPLICAZIONI PER CONTO DEI PIU’ IMPORTANTI SOGGETTI CHE OPERANO NEI SETTORI DISTRIBUZIONE DI GAS METANO REALIZZAZIONE DI ACQUEDOTTI E FOGNATURE ESECUZIONE DI ALLACCIAMENTI REALIZZAZIONE TRATTI METANODOTTO CIVEZZANO CADINO METANIZZAZIONE TESINO METANIZZAZIONE VALLI DI CEMBRA FIEMME E FASSA METANIZZAZIONE VALLE DEL CENTA REALIZZAZIONE ALLACCIAMENTI ACQUA E GAS TRENTO ACQUEDOTTO IRRIGUO VAL DI CEMBRA PRINCIPALI LAVORI PRINCIPALI CLIENTI

32 AZIENDE MUNICIPALIZZATE COMUNI PRIVATI C.L.A. E’ PRESENTE IN QUESTO SETTORE CON REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE NUOVE TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE RETI MEDIA E BASSA TENSIONE DI TRASPORTO E DI DISTRIBUZIONE ENERGIA IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA IMPIANTI DI PROTEZIONE DA SCARICHE ATMOSFERICHE IMPIANTI DI RILEVAZIONE ANTINCENDIO E ANTINTRUSIONE IMPIANTI DI ASPIRAZIONE POLVERI CENTRALIZZATI IMPIANTI ELETTRICI (SISTEMI DI CATEGORIA 0 e 1, TT, TN, IT) PRINCIPALI LAVORI PRINCIPALI CLIENTI

33 ALCUNE COOPERATIVE SOCIE DI C.L.A. OPERANO NELL’EDILIZIA CIVILE REALIZZANDO ABITAZIONI e INFRASTRUTTURE URBANE. DI PARTICOLARE PREGIO SONO GLI INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE E RESTAURO MONUMENTALE

34 s.c.a r.l. Consorzio L a v o r o Ambiente C. L. A.

35 C.L.A. E’ PRESENTE IN QUESTO SETTORE CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A: 1. GESTIONE RIFIUTI: RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI URBANI E RACCOLTA DIFFERENZIATA TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI ASSIMILABILI AGLI URBANI, PERICOLOSI E NON GESTIONE DISCARICHE RIFIUTI INERTI E URBANI CONVENZIONE CON IMPIANTI DI DEPURAZIONE CHIMICO-FISICA PER CONTO TERZI CONVENZIONE CON CENTRI DI TRATTAMENTO RIFIUTI PER CONTO TERZI CONVENZIONI CON DISCARICHE DI RIFIUTI AUTORIZZATE PER CONTO TERZI IGIENE INDUSTRIALE: INDAGINI IN AMBIENTE DI LAVORO (MICROCLIMA, POLVERI, SOLVENTI, …) MONITORAGGIO E CONTROLLO DI EMISSIONI IN ATMOSFERA E ACQUE DI SCARICO 2. CONSULENZA E PRATICHE AMMINISTRATIVE: AUTORIZZAZIONI AGLI SCARICHI IDRICI ED EMISSIONI IN ATMOSFERA DICHIARAZIONE ANNUALE RIFIUTI ASSISTENZA ALLE AZIENDE PER PERIZIE DI PARTE 3.

36 PRIORITA’ (art.4) Riduzione dello smaltimento finale dei rifiuti Reimpiego e riciclaggio (incluso il compostaggio) Incenerimento dei rifiuti finalizzato al recupero energetico Smaltimento (discarica)> RACCOLTA DIFFERENZIATA: obiettivi minimi (art.24) 1.15% entro marzo % entro marzo % entro marzo 2002  ORGANIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE  TARIFFA A COPERTURA DEI COSTI GESTIONALI

37 Intercettazione delle frazioni a più alto peso specifico: 1.Materiali cartacei (23-29% dei rifiuti) 2.Materiali vetrosi (8-11% dei rifiuti) 3.Scarti organici (32-42% dei rifiuti) 1.Ruolo di indirizzo fornito a tutti i Comuni per la gestione dei rifiuti 2.Gestione di tipo consortile delle raccolte (ottimizzazione dei percorsi di raccolta e dei servizi di trasporto rifiuti agli impianti) 1.Circuiti di raccolta differenziati lungo i percorsi di ‘fondovalle’ e/o in nuclei abitativi vicini alle vie principali di collegamento 2.Centri di raccolta comunale, alternativa ai raccoglitori stradali spesso non capillari. Ottimizzazione dei trasporti delle frazioni raccolte a valle 3.Compostaggio domestico presso famiglie, in insediamenti di tipo rurale

38 1.Supporto allo sviluppo ed implementazione delle raccolte differenziate esistenti (stoccaggio scarti secchi riciclabili raccolti attraverso i normali circuiti) 2.Miglioramento del sistema di gestione dei rifiuti grazie al potenziamento di alcuni servizi (raccolte mirate, conferimento diretto dei rifiuti in maniere differenziata) 3.Possibilità di utilizzare RD di materiale la cui raccolta risulta onerosa (RUP, farmaci etc.) o impegnativa (ingombranti, scarto verde, etc.) 4.Integrazione ai futuri circuiti di raccolta (eliminazione della raccolta mediante cassonetti del rifiuto indifferenziato e raccolta domiciliare) 5.Contenuto informativo: il CRC educa e comunica 1.OBIETTIVI della rete di CRM: 2.Accumulare quantitativi min. rifiuti soggetti a RD (ottimiz costi trasporti) 3.Servizio comodo e permanente per i cittadini e per piccole attività

39 Rifiuto residuo: parte del RU che viene avviata a smaltimento Frazioni organiche: –Scarto verde: potature ed operazioni di cura spazi verdi –Scarto umido: avanzi cucina, residui alimentari crudi e cotti provenienti da utenze domestiche e grandi Frazioni secche: materiali da imballaggio per i quali sono previste RD e contributi da parte di CONAI

40 Opportunità o meno di avviare forme concrete di intercettazione domestica di frazione verde e umida Definire in maniera chiara la tipologia e la struttura dei circuiti di raccolta, per limitare i conferimenti impropri di materiali e controllare/informare utenti su modalità differenziazione DA CONSIDERARE: Diversità merceologica e reattività chimica tra lo scarto umido e materiale legnocellulosico (scarto verde) percui differente articolazione sistema raccolta Peso specifico diverso dei due materiali, percui veicoli a compattazione per lo scarto verde e veicoli non compattanti per scarto umido Problematicità gestione scarto alimentare fermentescibilità e acqua Contenitori di elevata dimensione Raccolta di prossimità Raccolta porta a porta Commerciale

41 Stradale: campane, cassonetto Domiciliare: bidoni Commerciale: per i servizi: scarrabile, sfusa, bidoni Piattaforma: scarrabile Per aumentare il grado di intercettazione: Circuito RD specifico per utenze con notevoli produzioni Domiciliarizzazione della raccolta, intercettazione carta ad uso grafico

42 Per la raccolta multimateriale è necessario considerare i costi di raccolta e di successiva fase di selezione presso gli impianti Raccolta monomateriale Plastica Raccolta multimateriale Raccolta multimateriale leggera Raccolta multimateriale pesante (lattine, contenitori in plastica e vetro) Raccolta multimateriale combinata (vetro e lattine)

43 Ciclo produttivo Linea 1 =rifiuti alimentari, Linea 2 =fanghi selezionati Linea unica =possibilità di avviare a conpostaggio una miscela unica (organico, fanghi, residui lignocellulosici) Conferimento e stoccaggio in capannone tamponato - stoccaggio e trattamento dei residui lignocellulosici - sezione di pretrattamento Sezione di bioossidazione accelerata (fase intensiva) Sezione di maturazione aerobica (fase di stabilizzazione) Trattamenti finali - vagliatura grossolana - sottovaglio - stoccaggio prodotto finito

44 In ambito locale, i soggetti coinvolti nell’iniziativa sono: Provincia Autonoma di Trento, Servizio Energia, Consorzio dei Comuni, Consorzio Lavoro Ambiente, i Consorzi elettrici di Storo, Stenico e Pozza di Fassa. “Practical Partnership Achieving 100% Renewable Energy (PPA 100% RES), programma ALTENER, finanziato al 50% dalla Commissione Europea per la creazione di una partnership per promuovere lo sfruttamento dell’energia rinnovabile e il risparmio economico da parte dei privati cittadini. L’obiettivo finale è creare comunità che utilizzino fonti di energia rinnovabile per il 100% dei loro consumi Coordinatore europeo del progetto è TNEI (Centro Europeo per lo sviluppo e la promozione dell’energia, Inghilterra). Partners: Contea di Kerry (Irlanda) Contee di Kalmar e Kronoberg (Svezia), Federazione Trentina delle Cooperative di Trento (Italia)

45 nnov Mappatura report sull’utilizzo delle energie rinnovabili e mappa che evidenzierà gli impianti per le energie rinnovabili esistenti e i luoghi per eventuali progetti pilota Disseminazione depliant sulle energie rinnovabili (con la PAT), che sarà distribuito alle famiglie e privati produttori. Seminari sulle energie rinnovabili e sul risparmio energetico. Lo scopo è formare personale in grado di soddisfare le richieste di info di privati produttori e di famiglie in punti informativi costituiti ad hoc Due studi di fattibilità Stenico: produzione di biogas e elettricità dai rifiuti animali (reflui) Storo: test sul fotovoltaico Studi di fattibilità per l’introduzione del fotovoltaico Interporto: Possibilità anche di impianto eolico

46 Elaborazione della programmazione per il turistico sostenibile partendo dall’ambiente: studio nella zona del patto Tesino Vanoi per la valorizzazione in senso multifunzionale delle risorse naturali, culturali e ricettive presenti sul territorio in un‘ottica di integrazione a fini turistico-sostenibili Terme di Garniga: sviluppo sostenibile anche per la salute Consorzio Trentino Vacanze Scopo: offrire non solo attività di servizio al turismo ma anche attività di gestione Capitale sociale: euro Gestione: 2 ristoranti, 1 gelateria, 1 campeggio. A breve: gara per la gestione della zona Fraglia

47 GESTIONE IMPIANTI DI DEPURAZIONE: DEPURATORI BIOLOGICI PROVINCIALI : 18 DEPURATORI DELLA FASCIA EST DEL TRENTINO (VALSUGANA, VAL DI FIEMME, VAL DI FASSA, PRIMIERO, VAL DI CEMBRA, ALTIPIANO FOLGARIA-LAVARONE) DEPURATORE VAL D’ADIGE DI MEZZOCORONA : TRATTAMENTO BIOLOGICO CONTO TERZI REFLUI AGRO-INDUSTRIALI (ACQUE DI CANTINA, BORLANDE DI DISTILLERIE, …) DEPURATORI BIOLOGICI PRIVATI : DIVERSI DEPURATORI DI AZIENDE PRIVATE (CAVIT - CANTINE FERRARI - CANTINE GIRELLI - PLASMON - STL TRENTO... ) DEPURATORI CHIMICO-FISICI : FERROVIA TRENTO MALE’ - MARANGONI PNEUMATICI - MASTER TOOLS 4.

48 5. ANALISI DI LABORATORIO: ANALISI CHIMICHE E MICROBIOLOGICHE ACQUE POTABILI E SUPERFICIALI ANALISI ACQUE DI SCARICO ED EMISSIONI IN ATMOSFERA CLASSIFICAZIONE RIFIUTI ANALISI SUGLI ALIMENTI IL LABORATORIO DELLA COOP. C.E.T. E’ ACCREDITATO DAL SINAL SECONDO LA NORMA UNI-CEI-EN ED APPLICABILE ALLE NORME UNI-EN-ISO 9000

49 PRINCIPALI CLIENTI 50 AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE 200 AZIENDE TRA LE QUALI A.S.M. ROVERETO - S.I.T. - ATESINA - FERROVIA TRENTO MALE’ - AUTOSTRADA DEL BRENNERO - ISTITUTO AGRARIO S. MICHELE - AGENZIA DEL LAVORO - LUXOTTICA - CANTINE MEZZACORONA - CA’VIT - ITALSCANIA - ADLER - MARANGONI PNEUMATICI e MECCANICA - CARTIERE FEDRIGONI - CARTIERE DEL GARDA - M.C.S. - SONY ITALIA - CONCILIO VINI - ATICARTA - MANIFATTURA TABACCHI - LEVICO ACQUE MINERALI - A.I.A.L. - FEDERAZIONE TRENTINA DELLE COOPERATIVE - AVIR - GALLOX - STL – NOVURANIA - MECCANICA DEL SARCA - MONDADORI PRINTING - NORDVETRI - ATE - TRENTINA LATTE - SAIT - CASEIFICI SOCIALI - CASSE RURALI - CANTINE SOCIALI - MAGAZZINI FRUTTA - DISTILLERIE TRENTINE E DELL’ALTO ADIGE - COMUNI

50 s.c.a r.l. Consorzio L a v o r o Ambiente C. L. A.

51 A.S.M. ROVERETO COMUNE DI ROVERETO COMUNE DI TRENTO COMPRENSORI C4 – C5 – C8 CA’ VIT CESARINI SFORZA CANTINE FERRARI MARANGONI PNEUMATICI P.A.T. TECNOFIN STRUTTURE C.L.A. - TRAMITE LE COOPERATIVE SOCIE – SVOLGE ATTIVITA’ DI SERVIZIO QUALI: RISTORAZIONE GESTIONE DI MENSE AZIENDALI E SCOLASTICHE BANQUETING GASTRONOMIA PRINCIPALI CLIENTI

52 CASSE RURALI CARITRO CASA DI RIPOSO DI POVO FEDERAZIONE TRENTINA COOP. P.A.T. ISTITUTI SCOLASTICI WHIRLPOOL AQUAFIL AQUASPACE A.P.T. VALLE DI FIEMME MERLONI TERMOSANITARI B.N.L. – FIL. BOLZANO BANCA D’ITALIA – FIL. BOLZANO COMUNI U.S.L. C9 UNA CONSIDEREVOLE AREA DI INTERVENTO DELLE COOPERATIVE SOCIE DI C.L.A. E’ IL SETTORE DELLE PULIZIE INDUSTRIALI E CIVILI: DISINFEZIONE - SANIFICAZIONE - DISINFESTAZIONE I PRINCIPALI CLIENTI

53 TELECOM ITALIA - SIT - ENEL COMIT - BANCA CALDERARI CREDITO FONDIARIO CENTRO ECOLOGIA ALPINA APT AGENZIA PER L’AMBIENTE SCUOLE C.L.A. E LE COOPERATIVE SOCIE CHE OPERANO NELL’AREA DEI SERVIZI, SVOLGONO INOLTRE LE SEGUENTI ATTIVITA’ SU TUTTO IL TERRITORIO PROVINCIALE LETTURA CONTATORI (RILEVAZIONE CONSUMI) CONSEGNA ELENCHI TELEFONICI SERVIZI COLLEGAMENTO BANCHE EDUCAZIONE AMBIENTALE GESTIONE STRUTTURE RICETTIVE E SPORTIVE (PARCO “BUSATTE” - CAMPEGGIO M. BRIONE) PRINCIPALI CLIENTI

54 s.c.a r.l. Consorzio L a v o r o Ambiente C. L. A.

55 AZIENDA PROV. PER I SERVIZI SANITARI UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI TRENTO INFORMATICA TRENTINA ISTITUTO TRENTINO DI CULTURA I.T.E.A. P.A.T. PALACONGRESSI E PALAFIERE LIDO DI RIVA S.P.A. TEATRO ZANDONAI DI ROVERETO TEATRO COMUNALE DI MORI E ALA C.L.A. - DIRETTAMENTE O TRAMITE LE PROPRIE COOPERATIVE SOCIE - SVOLGE LE SEGUENTI ATTIVITA’: SERVIZIO DI ACCOGLIENZA E RICEVIMENTO DEL PUBBLICO INFORMAZIONI ALL’UTENZA RECEPTION SERVIZI FIERISTICO-CONGRESSUALI, TEATRALI E SALE CINEMATOGRAFICHE PRINCIPALI CLIENTI

56 L’UFFICIO TECNICO DI C.L.A. SI AVVALE DI INGEGNERI, GEOMETRI, ARCHITETTI, AGRONOMI E FORESTALI CHE SVOLGONO ATTIVITA’ DI PROGETTAZIONE E CONSULENZA INTERVENTI SU AREE URBANE ED EXTRAURBANE DI PARTICOLARE PREGIO AREE SPORTIVE - PISTE CICLABILI - STRADE FORESTALI PARCHI FLUVIALI E LACUALI RETI TECNOLOGICHE (ACQUA, GAS, TELEFONO, ENERGIA ELETTRICA) RIPRISTINI DI CAVE E DISCARICHE CON TECNICHE DI INGEGNERIA NATURALISTICA RISTRUTTURAZIONE DI EDIFICI CIVILI RILIEVI TOPOGRAFICI E AEROFOTOGRAMMETRICI PRATICHE CATASTALI E TAVOLARI PRINCIPALI LAVORI PROVINCIE DI TRENTO E BOLZANO COMUNI REGIONI PIEMONTE E LOMBARDIA PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO PRIVATI PRINCIPALI CLIENTI

57 L’UFFICIO TECNICO DI C.L.A. CURA TUTTI GLI ASPETTI DELLA PROGETTAZIONE DAL RILIEVO DI CAMPAGNA ALLA DIREZIONE LAVORI FINO AL PROGETTO REALIZZATO RILIEVI DI CAMPAGNA PROGETTI DI MASSIMA PROGETTI ESECUTIVI CALCOLI STATICI COMPUTI METRICI CAPITOLATI D’APPALTO DIREZIONE LAVORI CONTABILITA’ LAVORI D.LGS. 494/96 E S.M. FRAZIONAMENTI ACCATASTAMENTI

58 UN ESEMPIO: LA PISTA CICLABILE “RIVA DEL GARDA - TORBOLE” Foto prima dell’intervento Planimetria di progetto: tratto 1

59 UN ESEMPIO: LA PISTA CICLABILE “RIVA DEL GARDA - TORBOLE” Particolari costruttivi e sezioni “tipo”

60 UN ESEMPIO: PROGETTO DI RIPRISTINO AMBIENTALE SUL LAGO DI PONTE PIA’ (TN) Foto prima dell’intervento Planimetria di progetto

61 UN ESEMPIO: PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE DI UN EDIFICIO SUL LAGO DI PONTE PIA’ (TN) Foto prima dell’interventoStrutture in c.a. e particolari costruttivi

62 FORMAZIONE: IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO IGIENE DEI PRODOTTI ALIMENTARI TUTELA ED EDUCAZIONE AMBIENTALE SICUREZZA MACCHINE E PRODOTTI: CERTIFICAZIONE CE DELLE MACCHINE (DPR 459/96 – Dir. 89/392/CEE) SICUREZZA IGIENICA DEI PRODOTTI ALIMENTARI (D. Lgs. 155/97) 1. SICUREZZA E IGIENE SUL LAVORO: VALUTAZIONE DEI RISCHI - SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (D.Lgs. 626/94) - PROCEDURE DI SICUREZZA E PIANI DI EMERGENZA - COORDINAMENTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE SICUREZZA NEI CANTIERI (D.Lgs. 494/96)

63 s.c.a r.l. Consorzio L a v o r o Ambiente C. L. A.

64 P.A.T. - SERVIZIO RIPRISTINO E VALORIZZAZIONE AMBIENTALE REALIZZAZIONE, RIPRISTINO, MANUTENZIONE DI SENTIERI, AREE RICREATIVE E AREE DI SOSTA BONIFICA E RISANAMENTO DI ZONE DISSESTATE, CAVE DISMESSE E DISCARICHE ABBANDONATE RECUPERO E VALORIZZAZIONE DI AREE DI INTERESSE AMBIENTALE E PERTINENZE DI FIUMI, LAGHI E TORRENTI ARREDO A VERDE DI SCARPATE, SVINCOLI STRADALI, AREE DI RACCOLTA RSU E DEPURATORI ATTIVITA’ DI INDAGINE E STUDI NEL CAMPO ECOLOGICO-AMBIENTALE (RETI IDRICHE E FOGNARIE, RISPARMIO ENERGETICO) ATTIVITA’ DI CUSTODIA, PICCOLE MANUTENZIONI E PULIZIE DI MUSEI, CASTELLI, BIBLIOTECHE E PARCHI PRINCIPALI LAVORI COMMITTENTE C.L.A. GESTISCE IN CONVENZIONE CON LA P.A.T. IL “PROGETTO SPECIALE PER L’OCCUPAZIONE ATTRAVERSO LA VALORIZZAZIONE DELLE POTENZIALITA’ TURISTICHE ED ECOLOGICO-AMBIENTALI”

65

66 Ripristino e manutenzione della sentieristica (Doss Trento)

67 Riqualificazione ambientale dell’area “La Cascatella” - Castello Tesino

68 Bonifica e risanamento di zone dissestate Arredo a verde di scarpate (Ronchi Vals.)

69 Realizzazione e manutenzione aree ricreative e di sosta (Spera)

70 Recupero e valorizzazione di aree di interesse ambientale (Parco di Comano Terme)

71 Recupero e valorizzazione di pertinenze di fiumi, laghi e torrenti (Lago Nembia)

72 ATTESTAZIONE S.O.A. CategorieDescrizioneClassifica Importi OG1Edifici civili e industriali III fino a € OG3Strade, ponti, viadotti, ferrovie IV fino a € OG6Acquedotti, gasdotti, fognature V fino a € OG8Regimazioni idrauliche III fino a € OG12Bonifiche e protezione ambientale II fino a € OG13Opere ingegneria naturalistica II fino a € OS1Movimenti terra III fino a € OS21Opere strutturali speciali II fino a € OS24Verde ed arredo urbano III fino a € ALBO IMPRESE DI PULIZIA E SANIFICAZIONE Tutte le categorie fino a € ALBO NAZIONALE IMPRESE GESTIONE RIFIUTI Raccolta e trasporto rifiuti r.S.U., Speciali e pericolosi Raccolta differenziata di rifiuti solidi urbani Stoccaggio rifiuti speciali e pericolosi Gestione depuratori biologici Gestione discariche per R.S.U. e inerti ALBO NAZIONALE TRASPORTATORI DI COSE CONTO TERZI

73 s.c.a r.l. Consorzio L a v o r o Ambiente C. L. A. Lung’Adige San Nicolò, Trento Telefono 0461/ Fax 0461/


Scaricare ppt "S.c.a r.l. Consorzio L a v o r o Ambiente C. L. A. Iniziativa realizzata con il finanziamento del Ministero delle Attività Produttive Direzione Generale."

Presentazioni simili


Annunci Google