La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Provincia di Bologna Assessorato Agricoltura La produzione di energia da fonti rinnovabili in agricoltura: Analisi delle criticità nelle procedure autorizzative.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Provincia di Bologna Assessorato Agricoltura La produzione di energia da fonti rinnovabili in agricoltura: Analisi delle criticità nelle procedure autorizzative."— Transcript della presentazione:

1 Provincia di Bologna Assessorato Agricoltura La produzione di energia da fonti rinnovabili in agricoltura: Analisi delle criticità nelle procedure autorizzative UPI Emilia Romagna 20 settembre 2007

2 Quadro Normativo Legge 23 dicembre 2005 n.266 (Finanziaria 2006) Legge 81 del 2006 Legge 27 dicembre 2006 n. 296 (Finanziaria 2007) Proposte normative giacenti in Parlamento: PdL n.2792 Provvedimento governativo in fase di approvazione relativo agli interventi nel settore agricolo

3 Finanziaria 2006 – Legge 23 dicembre 2005, n.266 Comma 423. La produzione e la cessione di energia elettrica e calorica da fonti rinnovabili agroforestali effettuate dagli imprenditori agricoli costituiscono attività connesse ai sensi dell’articolo 2135, terzo comma, del codice civile e si considerano produttive di reddito agrario Quadro Normativo

4 Legge 81 del 2006 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 10 gennaio 2006, n. 2, recante interventi urgenti per i settori dell'agricoltura” Dispone che la produzione di energia elettrica e calorica da fonti rinnovabili e fotovoltaiche per gli agricoltori rientra tra le attività agricole nel reddito agrario Quadro Normativo

5 Finanziaria del 2007Legge 296 del 2006 Quadro Normativo COMMIMISURAOPERATIVITA’ 368 fissazione sanzioni per mancata miscelazione biodiesel Schema di DM (Capofila Ministero dello sviluppo economico) concertato con i 4 ministeri: ADOZIONE PREVISTA ENTRO IL 31 LUGLIO 368 condizioni per il rispetto degli obblighi di miscelazione “secondo obiettivi di sviluppo di filiere agroenergetiche” Schema di DM (Capofila Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ) concertato con i 4 ministeri: ADOZIONE PREVISTA ENTRO IL 31 LUGLIO 369 tassazione agricola per la produzione e la cessione di energia elettrica e calorica da fonti rinnovabili agroforestali e fotovoltaiche OPERATIVA DAL 1 GENNAIO determinazione annuale agevolazione biodiesel Schema di DM (Capofila Ministero dell'economia e delle finanze ) concertato con i 4 ministeri: ADOZIONE PREVISTA ENTRO IL 31 LUGLIO 372 bioetanolo, fissazione caratteristiche del prodotto Schema di DM (Capofila Ministero dell'economia e delle finanze ) concertato con i 4 ministeri, ma ancora all’esame della Commissione europea ASSE 4 - FILIERE AGROENERGETICHE E NO-FOOD

6 Legge 296 del 2006 ( Finanziaria 2007 ) Lo stato di attuazione dei provvedimenti approvati Quadro Normativo COMMIMISURAOPERATIVITA’ 384 Estensione aliquota IVA al 10% per energia prodotta da fonti rinnovabili OPERATIVA DAL 1 GENNAIO Esenzione dall’accisa per l’olio vegetale destinato all’autoconsumo il decreto legislativo n. 26 del 2007 ha ampliato notevolmente la portata dell’agevolazione, rendendo ad accisa zero gli olii vegetali puri usati per carburante: si aspetta solo l’ok della Commissione europea per rendere operativa la norma 382revisione certificati verdi Schema di decreto trasmesso al Ministro dello sviluppo economico: da avviare la concertazione con le parti sociali Programma sperimentale nazionale per lo sviluppo dei sacchi ottenuti da agroplastiche biodegradabuili Schema di DM in concertazione tra tre ministeri (Capofila Ministero dello sviluppo economico) Fondo per Kyoto – investimenti Schema di DM predisposto dal Ministero dell'ambiente: imminente operatività Incentivi finalizzati alle fonti rinnovabili di energia Schema di DM in concertazione tra due ministeri (Capofila Ministero dello sviluppo economico)

7 L’adeguamento del quadro normativo Proposte di adeguamento normativo giacenti in Parlamento: PdL n Richiama gli obiettivi del Protocollo di Kyoto e interviene a rafforzare la filiera bioenergetica e l’utilizzo di fonti di agroenergia. -Definisce i prodotti e le attività agroenergetiche -Disciplina le organizzazioni di produttori agroenergetici -Disciplina un Piano agroenergetico nazionale Quadro Normativo

8 Nuove prospettive per l’agricoltura Provvedimento governativo in fase di approvazione relativo agli interventi nel settore agricolo Vengono equiparate al reddito agricolo le attività di coltivazione dei prodotti vegetali per conto terzi svolti nei limiti di cui all’art. 32 comma 2 lettera b del DPR 917/86 Quadro Normativo

9 -Produzione Biogas -Combustione biomasse -Produzione Biocombustibili -Fotovoltaici Tipologia degli impianti realizzati dalle imprese agricole

10 Autorizzazione Amministrative Provincia di Bologna la Provincia di Bologna si è posta tra i suoi obiettivi principali quello di svolgere un ruolo strategico nella promozione delle fonti energetiche rinnovabili sul proprio territorio In questa direzione stanno lavorando, il Servizio Industria, Artigianato e Commercio - nell’ambito delle proprie funzioni attribuite dalla Regione Emilia Romagna con L.R. 3/1999, in merito alla promozione e al coordinamento della rete provinciale degli Sportelli Unici delle Attività Produttive (art. 50 della L.R. 3/1999) - e il Servizio Tutela Ambientale, nell'ambito delle competenze amministrative previste L.R. n. 26/2004 relative al rilascio delle autorizzazioni all’installazione e all’esercizio degli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili previste dalla legislazione vigente (non riservate alle competenze dello Stato e della Regione).

11 Criticità emerse Biogas: Normativa complessa e rigida sulle matrici organiche utilizzate e sulla gestione del digestato Scarsa utilizzazione di sottoprodotti agricoli Ricorso massiccio a produzioni agricole dedicate Areali dei bacini di approvvigionamento delle matrici utilizzate (sostenibilità ambientale) Pianificazione territoriale non adeguata Rapporto non ottimale tra le potenze degli impianti da realizzare e le dimensioni delle imprese agricole proponenti Vincoli assegnati e controlli successivi: conseguenze

12 Criticità Fotovoltaici: Realizzazioni di impianti con pannelli collocati fuori sagoma dei fabbricati (impianti a terra)

13 Criticità emerse Biomasse (Combustione) Realizzazione dei grandi impianti (oltre i 3 MW) e costituzione di accordi di filiera con gli agricoltori del territorio. (vedi difficoltà riconversione zuccherifici dismessi) Delimitazione degli areali di approvvigionamento

14 Le questioni in campo Quali azioni di semplificazione per le procedure autorizzative Quali interventi regolamentari o normativi occorre introdurre per rafforzare gli aspetti ambientali e di sostenibilità degli impianti Programmazione energetica ma anche pianificazione sul territorio degli impianti

15 Il ruolo delle Istituzioni Maggior coordinamento tra gli Assessorati regionali competenti sulla materia delle energie rinnovabili Direttive o Linee Guida per Province e Comuni per alcune questioni di particolare rilievo (matrici, digestato, spandimenti, soggetti attuatori degli impianti, aspetti urbanistici, ambientali, controlli, pianificazione territoriale ecc.)


Scaricare ppt "Provincia di Bologna Assessorato Agricoltura La produzione di energia da fonti rinnovabili in agricoltura: Analisi delle criticità nelle procedure autorizzative."

Presentazioni simili


Annunci Google