La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Con i dati si può... i sistemi informativi a supporto del welfare Un'esperienza pilota La cartella sociale del Comune di Bologna Bologna 16 maggio 2014.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Con i dati si può... i sistemi informativi a supporto del welfare Un'esperienza pilota La cartella sociale del Comune di Bologna Bologna 16 maggio 2014."— Transcript della presentazione:

1 Con i dati si può... i sistemi informativi a supporto del welfare Un'esperienza pilota La cartella sociale del Comune di Bologna Bologna 16 maggio 2014 Dipartimento Benessere di Comunità ver /05/2014

2 DIMINUZIONE DELLE RISORSE UMANE DIMINUZIONE DI RISORSE ECONOMICHE FINANZIARIE RISORSE INFORMATIVE RISORSE DISPONIBILI NEL PROCESSO DI RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE RISORSE INFORMATIVE PREZIOSA DISPONIBILITA’ PER IL COMUNE

3 COME UTILIZZARE LE RISORSE DISPONIBILI SEMPLIFICAZIONE E INTEGRAZIONE DEI SISTEMI INFORMATIVI CIRCOLARITA’ DEI DATI DISPONIBILITA’ DEL FASCICOLO/CARTELLA SOCIALE DEL CITTADINO RAZIONALIZZAZIONE DELL’UTILIZZO DELLE RISORSE ECONOMICHE FINANZIARIE VALORIZZARE LE RISORSE UMANE FORMAZIONE PERMANENTE

4 DUE PAROLE CHIAVE SEMPLIFICAZIONE E INTEGRAZIONE DEI SISTEMI INFORMATIVI SINTESI E CIRCOLARITA’ DEI DATI PER - EFFICACIA DELL’UTILIZZO DEL SISTEMA PER GLI OPERATORI E DI CONSEGUENZA NELLA QUALITA’ DI RETRIEVAL DEI DATI PER I LIVELLI DI GESTIONE E GOVERNO - EFFICIENZA (TEMPI/COSTI) NELLA GESTIONE DEI PROCESSI - EFFICACIA/QUALITA’ NELLA RISPOSTA E NEL GRADO DI SODDISFAZIONE DEL CITTADINO

5 INTEGRAZIONE DEI SISTEMI INFORMATIVI INTEGRAZIONE TRA I SISTEMI INFORMATIVI COMUNALI DEI SERVIZI ALLA PERSONA E INTEGRAZIONE CON GLI ALTRI SISTEMI IFORMATIVI DEI SERVIZI AL CITTADINO COMUNE DI BOLOGNA SISTEMI INFORMATIVI DEI SERVIZI ALLA PERSONA Sism2 – Sistema Informativo di gestione dei SERVIZI SCOLASTICI ED EDUCATIVI: Nido; Scuola dell'infanzia; Pre e Post scuola; Trasporto scolastico; Sostegno all’handicap; Refezione; utenti beneficiari Gradus/Sosia - Sistema Informativo di gestione dei SERVIZI ABITATIVI: domande di ammissione tramite graduatorie per l’accesso agli alloggi pubblici e le istanze per l’erogazione di contributi; procedimenti/anno. Garsia/Sosia - Sistema informativo di gestione degli interventi e SERVIZI SOCIALI E SOCIO-SANITARI in uso ed in rete presso i Comuni della Provincia e l’AUSL: gestione dei dati inerenti le informazioni di tutti i processi (accesso agli Sportelli sociali, processi valutativi compreso quelli coordinati fra Comuni e Ausl per i servizi socio-sanitari, erogazione degli interventi e servizi territoriali) contatti di sportello sociale di cui oltre nel Comune di Bologna utenti in carico a livello provinciale (oltre a livello comunale) sui diversi target di utenza (anziani, minori, adulti, disabili e dipendenze)

6 FASCICOLO DEL CITTADINO (Cittadinanza, anagrafe,tributi, edilizia,... + servizi sociali e socio-sanitari, scolastici, abitativi + servizi sanitari) FASCICOLO DELLA PERSONA (Servizi sociali scolastici e abitativi) FASCICOLO SANITARIO (AUSL) CASELLARIO ASSISTENZA NAZIONALE SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE (Servizi socio-sanitari) INTEGRAZIONE DEI SISTEMI INFORMATIVI art. 16 D.L. 9 febbario 2012 n. 5 convertito in Legge 4 aprile 2012 n. 35

7 DIPARTIMENTO BENESSERE DI COMUNITA’ SERVIZI SOCIALI E SETTORE CITTA’ DIGITALE TECNOLOGIE INFORMATICHE ASL DI BOLOGNA 1. USSI DISABILI 2. SERT 3. CSM 4. UVM 5. UVMO S.S.T QUARTIERI PRIS SERV. BASSA SOGLIA D SERVIZI DOMICLIARI, RESIDENZIALI E SEMIRESIDENZIALI SOGGETTI ACCREDITATI ALTRI SOGGETTI SISTEMA WELFARE DI COMUNITA’ UNA RETE DINAMICA FLUSSI INFORMATIVI L’AMBITO DELLA SEMPLIFICAZIONE UNA SFIDA SEMPLIFICARE UN SISTEMA COMPLESSO ASP Città di BO

8 ASCOLTO E DECODIFICA DOMANDA ACCESSO DOMANDA SERVIZI SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE VALUTAZIONE PRESA IN CARICO RETE SERVIZI SOCIO-SANITARI SERVIZI SOCIALI VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE 4.FILTRO 1. INFORMAZIONE 2. ORIENTAMENTO 3. ESPLETAMENTO DIRETTO PRATICHE Servizio Sociale Territoriale Sportelli sociali e Servizio Sociale Professionale

9 OBIETTIVO SEMPLIFICAZIONE DEL SISTEMA PRIMO OBIETTIVO EFFICACIA DELLO STRUMENTO PER LA GESTIONE DA PARTE DEGLI OPERATORI TECNICI E AMMINISTRATIVI DEI PROCESSI DI COMPETENZA SECONDO OBIETTIVO PERMETTERE L’EFFICACIA NONCHÉ L’EFFICIENZA DEL RETRIEVAL DEI DATI A FINI STATISTICI E GESTIONALI (ANCHE INTERNI AI QUARTIERI) E PER LA RISPOSTA AL DEBITO E AI FLUSSI INFORMATIVI STATALI E REGIONALI REVISIONE SISTEMA INFORMATIVO SERVIZI SOCIALI E SOCIO-SANITARI

10 MODELLO DI REVISIONE DEL SISTEMA SEMPLIFICAZIONE E REVISIONE NOMENCLATORE DEGLI INTERVENTI E SERVIZI ALLINEAMENTO A NOMENCLATORE STATALE E REGIONALE SEMPLIFICAZIONE CARTELLA/PAI DATI GESTITI DEFINIZIONE DEL DATA-SET MINIMO DATI OBBLIGATORI IN GESTIONE PER SPORTELLO SOCIALE E PAI DEFINIZIONE DI CRITERI OPERATIVI UNICI PER CHIUSURA DEI PIANI ASSISTENZIALI INDIVIDUALIZZATI (PAI) MODIFICA DEI CONTENUTI REVISIONE SISTEMA INFORMATIVO SERVIZI SOCIALI E SOCIO-SANITARI

11 MODELLO DI REVISIONE DEL SISTEMA REVISIONE NODI GESTIONE (S.S.T. QUARTIERI, PRIS, SBS, SERV. SOC., ASP, AUSL) E DEL CAMBIO NODO. GESTIONE DEI DATI DEL PAI (PROGRAMMATO E EROGATO) FUNZIONALITA’ LISTE D’ATTESA REVISIONE FUNZIONALITÀ GRAFICHE. REVISIONE “SCRIVANIA” UTENTE REVISIONE QUERY RETRIEVAL DATI REVISIONE PROFILI D’ACCESSO DEGLI OPERATORI AMMINISTRATIVI E TECNICI CON UN UNICO PROFILO DI ACCESSO “OPERATORE”. SEMPLIFICAZIONE DELL’OPERATIVITÀ PER GLI “APPROVATORI” DEI PAI PROTEZIONE DATI SENSIBILI ALLEGATI USABILITA’ E FUNZIONALITA’ DI SISTEMA REVISIONE SISTEMA INFORMATIVO SERVIZI SOCIALI E SOCIO-SANITARI ALLINEAMENTO ANAGRAFICO UTENTI

12 REVISIONE SISTEMA INFORMATIVO - NOMENCLATORE NOMENCLATORE 11 CATEGORIE 96 INTERVENTI E SERVIZI 5 TARGET D’UTENZA ANZIANI MINORI ADULTI DISABILI DIPENDENZE

13 REVISIONE SISTEMA INFORMATIVO - CARTELLA SOCIALE CARTELLA SOCIALE ORGANIZZATA CON UN BANNER INFORMATIVO SEMPRE IN PRIMO PIANO (INFO su utente - dati anagrafici e recapiti - caregiver, case manager e note essenziali) TRE PARTIZIONI 1. SOGGETTI (nucleo in carico e altri soggetti referenti) 2. VALUTAZIONE 3. PIANO ASSISTENZIALE INDIVIDUALIZZATO + ALLEGATI (con dati sensibili oscurabili e/o con protezione) DATA SET MINIMO DATI VALUTAZIONE SOCIALE E SOCIO-SANITARIA IN LINEA CON PROGETTO REGIONALE CARTELLA SOCIALE

14 REVISIONE SISTEMA INFORMATIVO - CARTELLA SOCIALE STRUTTURA PAI SU TRE LIVELLI DI INFORMAZIONI 1° LIVELLO SPECIFICHE PAI (p.e. tipo progetto educativo, identificazione struttura residenziale) 2° LIVELLO QUANTIFICAZIONE PAI (p.e. ore assistenza, misura contributo; 27/96) 3° LIVELLO PROGRAMMAZIONE (p.e. calendario accessi domiciliari; 6/96) Utente Target (anziani) PAI Nomenclatore Categoria (Interventi domiciliari e per la domiciliarietà) Soggetti nucleo Valutazione sociale e multidimensionale Nomenclatore interventi/servizi (assistenza domiciliare socio-assistenziale) PAI 1° livello (soggetto erogatore prestazioni) PAI 2° livello (quantificazione ore programmate) PAI 3° livello (programmazione settimanale erogazione prestazioni)

15 S.S.T. valutazione sociale Sportello sociale accesso GARSIA PAI 1° e 2° LIV. GARSIA Sportello AUSL U.V.M valutazione sanitaria S.S.T. proposta e autorizzazione PAI PAI AD (1° LIV) AUTORIZZATO + QUANTIFICAZIONE IN ORE E AD TIPO A (FRNA) AD TIPO B (NO FRNA) PAI AD (2° LIV) GARSIA PAI 3° LIV. PAI AD (3° LIV) AUTORIZZATO DETTAGLIO PRESTAZIONI PIANO OPERATIVO ORE E MIN Richiesta accesso al servizio A.S.P. Città di BO valutazione PAI operativo A.S.P. Città di BO PAI operativo CONSORZIO Aldebaran gestione interventi PAI CONSORZIO Aldebaran erogazione interventi PAI SOSIA EROGATO 4° LIV. SOSIA FATTURAZIONE A UTENZA 5° LIV. GESTIONE INTEGRATA ASSISTENZA DOMICILIARE

16 PROSPETTIVE DI RIORGANIZZIONE SPORTELLI SOCIALI CENTRALITA’ STRATEGICA DEGLI SPORTELLI SOCIALI ASCOLTO E DECODIFICA RICHIESTE - SISTEMA INFORMATIVO - PERSONALE QUALIFICATO - SETTING DI LAVORO SISTEMA INFORMATIVO IN RETE E NUOVO WELFARE COMPLETARE L’ATTIVAZIONE DEI NODI DI RETE NON ANCORA ATTIVI O PARZIALMENTE ATTIVATI (ALCUNI SERVIZI ASP CITTA’ DI BOLOGNA E ASP IRIDES IN CONNESSIONE S.S.T. QUARTIERI) SISTEMA MODULABILE AGLI SCENARI DEL NUOVO WELFARE: - UNIFICAZIONE ASP - ISTITUZIONE CITTA’ METROPOLITANA - NUOVE RELAZIONI ENTI LOCALI - REGIONE - STATO - WELFARE DI COMUNITA’

17 Utenti e famiglie disabili adulti ( 1) minori e famiglie anziani adulti disagio utenti con Piani Assistenziali attivi nei servizi sociali e socio sanitari (dato di flusso) (1) fonte AUSL di Bologna

18 Utenti e famiglie (1) comprende anche 980 cittadini non italiani servizio protezione internazionale non ancora gestiti nel sistema informativo (2) disabili 2013 (dati funzioni delegate AUSL) Il numero complessivo di utenti comprende gli utenti contabilizzati nella contabilità analitica (per servizi e trasferimenti) e quelli non contabilizzati ma in carico ai servizi con costi di personale utenti nel ,4% della popolazione residente 1 ogni 19 abitanti

19 Utenti e famiglie ( 1) comprende anche cittadini non italiani servizio protezione internazionale non ancora gestiti nel sistema informativo n.b. non comprende disabili nuovi utenti nel 2013 in aumento tutti i target d’utenza

20 4.880 famiglie con minori famiglie con anziani famiglie con adulti in disagio famiglie con utenti dei servizi sociali e socio sanitari con Piani Assistenziali attivi (dato di flusso) Il totale dei nuclei dei target non corrisponde alla somma dei nuclei dei singoli target potendo risultare nuclei con utenti di più target Target disabili non considerato in quanto trasversale alle fasce età e agli altri target Utenti e famiglie

21 (1) anziani = nuclei con almeno un componente > 65 a.; famiglie e minori = nuclei con almeno un < 18 a. (2) comprende anche 980 nuclei unipersonali cittadini non italiani servizio protezione internazionale non ancora gestiti nel sistema informativo (3) Il totale dei nuclei dei target non corrisponde alla somma dei nuclei dei singoli target potendo risultare nuclei con utenti di più target nuclei con utenti in carico nel ,1% dei nuclei della popolazione residente 1 famiglia ogni 12 nuclei residenti


Scaricare ppt "Con i dati si può... i sistemi informativi a supporto del welfare Un'esperienza pilota La cartella sociale del Comune di Bologna Bologna 16 maggio 2014."

Presentazioni simili


Annunci Google