La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’ Presentazione ottenuta dopo l’incontro con la polizia locale di Milano 18 febbraio 2014 Classi 3°(A-B-C) Progetto “ Legalmente”

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’ Presentazione ottenuta dopo l’incontro con la polizia locale di Milano 18 febbraio 2014 Classi 3°(A-B-C) Progetto “ Legalmente”"— Transcript della presentazione:

1 EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’ Presentazione ottenuta dopo l’incontro con la polizia locale di Milano 18 febbraio 2014 Classi 3°(A-B-C) Progetto “ Legalmente”

2 Il progetto vuole promuovere in ciascun individuo la presa di coscienza dei propri diritti e doveri, con lo scopo di formare una “cittadinanza attiva" e“responsabile“. Ogni cittadino, partendo dal proprio contesto familiare e dal micro ambiente in cui vive, deve essere soggetto attivo nella vita quotidiana della democrazia. Analizzando i vari aspetti della “Legalità", e sviluppando consapevolezza nei ragazzi che la “ regola ", molto spesso vista come qualcosa imposta dall’alto, è in realtà una forma di tutela dei propri diritti e di quelli altrui.

3 Il progetto ha l’obiettivo di diffondere una maggiore conoscenza delle leggi e stimolare i ragazzi a riflettere sulle conseguenze dei comportamenti sbagliati avvicinandoli alle Istituzioni e in particolare agli organi preposti al controllo del rispetto delle regole, favorendo il dialogo e il confronto reciproco: ” la libertà implica responsabilità, ogni nostra azione, ogni nostra parola produce sempre degli effetti/conseguenze sulle persone e nella società in cui viviamo”

4 Che cosa è la LEGALITA’? Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di religione,di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali(…) Art 3 Costituzione della Repubblica Italiana La regola è una forma di tutela dei propri diritti e di quelli altrui

5 LE 4 D  DSCIPLINA Insieme di regole liberamente accettate che servono all’istruzione  DITTATURA Potere dettato nelle mani di un singolo individuo senza possibilità di discutere  DOVERE Azione che deve fare il singolo individuo nei confronti della società per ottenere rispetto reciproco  DIRITTO Azione che deve fare la società nei confronti del singolo individuo per ottenere rispetto reciproco

6 I NOSTRI DIRITTI DIRITTO ALLA SALUTE Cure sanitarie gratuite DIRITTO DI ESPRESSIONE Libertà di parola, pensiero e stampa DIRITTO ALL’ISTRUZIONE Imparare a leggere e scrivere e avere accesso alle attività culturali e alla informazione DIRITTO AL LAVORO Trattamento economico adeguato e sicurezza sul luogo di lavoro.

7 DOVE TROVIAMO LE REGOLE ? SCUOLA SPORT FAMIGLIACONSUETUDINE CODICI : Civile Penale stradale CODICE PERSONALE ETICO MORALE REGOLAMENTI: Del verde Igiene comunali CHI DECIDE LE REGOLE? Tutti insieme di comune accordo

8 DEMOCRAZIA: Demos = popolo Kratos-forza-governo I cittadini scelgono i propri rappresentanti liberamente attraverso le elezioni. DIGNITA’ dal latino Dignus-meritevole La dignita’ non consiste nel possedere onori ma nella coscienza di meritarli. I nostri pensieri per quanto buoni possano essere, sono perle false fin tanto che non vengono trasformate in azioni Manhattan Ghandi Le regole sono decise in parlamento dai rappresentanti che il popolo sceglie ed elegge, perché l’Italia è un paese democratico

9 PENSIERO ESEMPIO AZIONE ESEMPIO SOCIALE - Famiglia - Informazione - Scuola -Sport - Spettacolo - Istruzione - I nostri amici

10 La COLPA è evento preveduto ma non voluto. Il DOLO è un evento preveduto e voluto La RESPONSABILITA’ è la consapevolezza del proprio agire e delle conseguenze comportamentali

11 Le istituzioni che regolano l’attività’ sociale Organi : -Apparato governativo -Forze dell’ordine e forze armate -Struttura sanitaria -istruzione

12 Ruolo forze dell’ordine Rappresentano le istituzioni Intervengono per garantire i diritti e doveri di ogni cittadino Sono il mezzo di contatto tra le istituzioni e la popolazione

13 OBBLIGHI VERSO LE FORZE DELL’ORDINE  Esibire i documenti di guida  Fornire i dati per la propria identificazione  Fermarsi all’alt  Rispetto per la divisa e per la persona


Scaricare ppt "EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’ Presentazione ottenuta dopo l’incontro con la polizia locale di Milano 18 febbraio 2014 Classi 3°(A-B-C) Progetto “ Legalmente”"

Presentazioni simili


Annunci Google