La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Chiaranda Tranquillo Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi Unità complessa tecnologie, reti e banda larga I punti pubblici di accesso nel Veneto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Chiaranda Tranquillo Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi Unità complessa tecnologie, reti e banda larga I punti pubblici di accesso nel Veneto."— Transcript della presentazione:

1 Chiaranda Tranquillo Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi Unità complessa tecnologie, reti e banda larga I punti pubblici di accesso nel Veneto

2 Il progetto Cosa sono Quanti e dove Obblighi dei beneficiari Monitoraggio Sviluppi del progetto Alcune riflessioni

3 Non basta realizzare le sole infrastrutture. Bisogna creare i servizi, oltre alle condizioni per poterli utilizzare nella maniera più corretta, intervenendo pertanto sulla conoscenza e sulla alfabetizzazione.

4 Cosa sono i Sono punti di accesso pubblico ovvero spazi destinati ad attività per la riduzione del digital divide: CCESSO SSISTENZA CCULTURAZIONE L’accesso ai Centri e l’utilizzo dei servizi erogati sono completamente gratuiti e rivolti a tutti i Cittadini. - Lozzo di Cadore (BL )

5 Quali servizi offre il CCESSO: Servizi che consentono ai cittadini di disporre di una postazione individuale per accedere alla tecnologia informatica, utilizzarne gli strumenti e connettersi alla rete Internet. - Codognè (TV)

6 Quali servizi offre il SSISTENZA: Presso il centro verrà garantita adeguata assistenza a tutti i Cittadini privi o con limitate conoscenze informatiche, per un'efficace utilizzo di Internet con particolare attenzione ai servizi digitali erogati dalle Pubbliche Amministrazioni. - Chiampo (VI)

7 Quali servizi offre il CCULTURAZIONE: E’prevista l'erogazione di un servizio base di alfabetizzazione informatica finalizzato alla riduzione del digital divide per i Cittadini e le famiglie che intendono avvicinarsi alla Società dell'Informazione. - Roncade (TV)

8 Esempi CCULTURAZIONE: Alcuni Centri hanno organizzato delle serate dove sono state trattate queste tematiche: Sicurezza e protezione “Sistemi per proteggersi da virus informatici ed altre minacce”; Ebook “Cos'è l'ebook, come si usa e la lettura digitale”; Dispositivi di puntamento “Mouse, trackball ed altri per muovere il cursore”; Social Network “Informazioni e capacità dei nuovi strumenti di comunicazione”; Driver “Cosa sono a cosa servono”.

9 Alcuni Centri oltre alle appena citate, garantiscono anche CCESSIBILITÀ - Cimadolmo (TV) - San Donà di Piave (VE)

10 Beneficiari del progetto ed entità del contributo Tutti i Comuni del Veneto:  fino a abitanti, contributo di € per realizzare un con almeno 3 postazioni;  oltre i abitanti, contributo di € per realizzare un con almeno 4 postazioni; con 2 Avvisi pubblici nel 2010 e nel 2012 sono stati destinati complessivamente € 2,3 milioni; collaborazione e coinvolgimento delle Associazioni di volontariato sul territorio per la gestione dei Centri.

11 Principali obblighi dei beneficiari Attivazione del centro per almeno 24 mesi; Apertura per almeno 12 ore settimanali su almeno tre giorni; Raccolta periodica dei dati per il monitoraggio; Collaborazione con le iniziative regionali. - Lozzo di Cadore (BL)

12 Dove sono situati i Biblioteche Civiche; Associazioni culturali; Associazioni di volontariato; Patronati; Pro Loco; Informagiovani; Centri sociali. - Cimadolmo (TV)

13 Distribuzione dei Centri TOTALE INTERVENTI PROVINCIACOMUNI BENEFICIARI CENTRI FINANZIATI VERONA4445 VICENZA4546 BELLUNO29 TREVISO3233 VENEZIA2935 PADOVA5255 ROVIGO4245 VENETO273288

14 Monitoraggio valutativo dei Centri Durante i primi due anni di attività del centro è stato realizzato un monitoraggio valutativo volto ad ottenere la determinazione delle performance dei centri La rilevazione dei dati di monitoraggio è avvenuta attraverso apposita procedura web.

15 Monitoraggio valutativo dei Centri Nei primi due anni di attività del progetto: sono stati attivati 166 Centri su 156 Comuni del Veneto; Gli utilizzatori dei centri sono stati quasi ; Si sono dedicati all’assistenza e all’acculturazione nei centri oltre 200 volontari. - Sorgà (VR )

16 L’utenza dei Centri Comuni per classi di popolazione Popolazione per classi d’età Classi d’età OLTRE 75TOTALE Popolazione Comp. %13,58,943,523,410,7100 Popolazionen° di Comuni % < % % % % > % Totale156100%

17 Chi utilizza i Centri I Centri sono frequentati non solo da cittadini italiani, ma anche da stranieri. Gli utilizzatori sono distribuiti quasi omogeneamente per genere. (Italiani: M 55% F 45% Stranieri: M 65% F 35%)

18 Chi utilizza i Centri Oltre alla scontata partecipazione giovanile, si è registrato un buon coinvolgimento degli “over 50” comprese le persone non più in età lavorativa.

19 Chi utilizza i Centri Grazie ai Centri anche i pensionati, considerata categoria “svantaggiata” ai fini dell’inclusione digitale, hanno potuto avvicinarsi alle nuove tecnologie.

20 Servizi erogati presso i Centri

21 Prossimi sviluppi Consolidare e ampliare la rete dei Centri attraverso: la creazione di nuovi Centri nei Comuni non ancora raggiunti; il potenziamento dei Centri esistenti, rinnovando hardware e software; il finanziamento di attività di animazione in tema di inclusione digitale; la promozione dei Centri sul territorio; la diffusione di nuove tecnologie come i tablet.

22 Tutte rose e fiori? Curare maggiormente i contatti con i Centri anche attraverso visite ed incontri; Puntare sulla qualità dei servizi offerti e sulla preparazione del personale addetto all’assistenza, in modo da garantire uno standard minimo ed omogeneo; Promuovere i Centri sul territorio, in particolare per attrarre non solo potenziali utilizzatori ma anche per reclutare volontari.

23 Tutte rose e fiori? Creare una community per collegare i Centri tra loro in modo da condividere e valorizzare le esperienze, le iniziative e le attività svolte; A tal proposito è stata creata, in via sperimentale, una pagina ufficiale su facebook, che sta avendo un discreto seguito.

24 Ringrazio per l’attenzione.


Scaricare ppt "Chiaranda Tranquillo Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi Unità complessa tecnologie, reti e banda larga I punti pubblici di accesso nel Veneto."

Presentazioni simili


Annunci Google