La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’ APPRENDIMENTO NON FORMALE NEL SISTEMA EUROPEO Linee guida e certificazioni utilizzate nel programma LLP - Leonardo Vet Pro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’ APPRENDIMENTO NON FORMALE NEL SISTEMA EUROPEO Linee guida e certificazioni utilizzate nel programma LLP - Leonardo Vet Pro."— Transcript della presentazione:

1 L’ APPRENDIMENTO NON FORMALE NEL SISTEMA EUROPEO Linee guida e certificazioni utilizzate nel programma LLP - Leonardo Vet Pro

2 L A VALIDAZIONE DELLE COMPETENZE Da almeno un decennio, in Italia come nel resto dell’Europa, si promuove la prospettiva di valorizzare ampiamente e rendere spendibili quelli che l’UE definisce gli apprendimenti non formali ed informali ( non formal and informal learning ). Con questa definizione, la Commissione Europea indica l’insieme degli apprendimenti possibili derivanti dall’ esperienza concreta nei contesti di lavoro e di vita → learning by doing

3 Validare gli apprendimenti, comunque ed ovunque appresi, costituisce un obiettivo chiave delle politiche per l’apprendimento permanente, che si fonda appunto sulla possibilità di valorizzare ed evidenziare i risultati di processi di apprendimento svolti anche al di fuori dei tradizionali contesti e circuiti formativi L’Unione Europea affronta da anni il problema della messa in trasparenza degli apprendimenti e delle certificazioni e prevede un sistema circolare comune a tutti i Paesi europei attraverso il quale si possano leggere e decodificare i dispositivi di convalida e certificazione utilizzati nei differenti contesti di apprendimento nazionali.

4 D EFINIZIONI L’apprendimento formale si distingue dalle altre tipologie di apprendimento per 4 elementi: - il luogo in cui si svolge - mancata progettazione strutturata e organizzata - mancata consapevolezza da parte del discente - mancato rilascio di certificazioni e titoli formali. L’apprendimento informale appare destrutturato: avviene inconsapevolmente, nella vita quotidiana (famiglia, lavoro, tempo libero) e non rilascia alcun tipo di certificazione formale.

5 EQF - Q UADRO EUROPEO DELLE QUALIFICHE PER L ’ APPRENDIMENTO PERMANENTE Nel 2008 l’Unione Europea ha adottato un Quadro europeo delle qualifiche per l’apprendimento permanente (EQF), griglia comune di riferimento per classificare le qualificazioni (competenze professionali) acquisite dalle persone al termine di qualsiasi percorso di apprendimento formale o non formale in Paesi diversi e con sistemi differenti. Due sono i suoi principali obiettivi: 1. promuovere la mobilità transfrontaliera dei cittadini 2. agevolarne l’ apprendimento permanente.

6 La struttura in 8 livelli permette di classificare secondo un ordine crescente - dalla minima alla massima complessità - i risultati dell’apprendimento raggiungibili nella vita dei cittadini attraverso percorsi non formali e informali, descritti considerando conoscenze ( knowledge ), abilità ( skills ) e competenze ( competences ) I risultati di apprendimento corrispondono a quello che la persona conosce, comprende e/o sia in grado di fare al termine di un periodo di apprendimento Utilizzare il risultato di apprendimento come parametro comparativo significa superare una logica di confronto basato su metodi di apprendimento e percorsi di acquisizione formalizzati in modo differente in ciascun Paese.

7 ECVET - E UROPEAN C REDIT SYSTEM FOR V OCATIONAL E DUCATION AND T RAINING ECVET - sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionale (Raccomandazione 2009/C 155/02 del Parlamento e del Consiglio) È un sistema di trasferimento di crediti ideato sui principi del EQF per facilitare il riconoscimento e il trasferimento dei risultati di apprendimento in vista dell’acquisizione di una qualificazione o di una sua parte Si applica a tutte le qualificazioni dei sistemi di istruzione e formazione non accademica Non costituisce obbligo per i sistemi di istruzione e formazione dei Paesi europei e dovrebbe essere implementato gradualmente su base volontaria

8 E UROPASS M OBILITY Al termine dell’esperienza di mobilità Leonardo VETPRO - Intermob verrà rilasciato ad ogni partecipante il documento Europass Mobility, quale strumento funzionale della strategia EQF per la certificazione del percorso formativo effettuato Verranno dunque attivate specifiche sessioni di verifica delle competenze acquisite al termine di ogni mobilità, attraverso un breve test individuale ed un confronto di gruppo tra tutti i partecipanti

9 E UROPASS M OBILITY È uno strumento che consente di documentare competenze ed abilità acquisite da un individuo durante un'esperienza di mobilità all'estero, come esito di percorsi di apprendimento formali (corsi di istruzione e formazione) e non formali (lavoro, volontariato, ecc.). Vuole favorire la formazione lungo tutto l'arco della vita e la mobilità degli individui tra professioni, settori e Paesi diversi. I percorsi di apprendimento documentabili attraverso Europass Mobility possono svolgersi nel quadro di un qualsiasi programma o iniziativa nazionale ed europea in materia d'istruzione e formazione (Leonardo, Socrates, Gioventù…). È rivolto a tutti gli individui, indipendentemente dall'età, dalla qualifica e dalla condizione professionale.

10 I L V ALORE DELL ’E UROPASS M OBILITY Le competenze validate devono essere valorizzate da tutti gli stakeholders rilevanti al fine di acquistare una concreta spendibilità nel sistema educativo ed economico di riferimento La validazione, secondo indicazioni UE, può essere preliminare ad un vero e proprio atto di certificazione, ma può anche rimanere a sé stante Il processo di validazione assume tanto più valore, quanto più esiste un sistema “formale” ed “istituzionale” che ne riconosce output e valenza sociale (es. istituzioni pubbliche, scolastiche, servizi per l’impiego …) o quanto più si innesta all’interno di un sistema integrato di attori socio-economici (reti, associazioni, parti sociali, imprese, ecc.) in grado di riconoscerne valenza ed utilità.

11 PER APPROFONDIRE … ALCUNI LINK UTILI Apprendimento Non Formale https://www.youthpass.eu/it/youthpass/for/youth- initiatives/learn/information/non-formal-learning / _youth/lifelong_learning/c11096_en.htm Europass Mobility skills-passport/europass- ECEVET mobilityhttp://programmaleonardo.net/ecvet/ Vocational Educational Training (VET) Details.aspx?contenttypes=&keyword=1136&showresults=t rue&lang=EN


Scaricare ppt "L’ APPRENDIMENTO NON FORMALE NEL SISTEMA EUROPEO Linee guida e certificazioni utilizzate nel programma LLP - Leonardo Vet Pro."

Presentazioni simili


Annunci Google