La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROVE INVALSI 2013 RESTITUZIONE DATI I C.D “B. CROCE” Casavatore (NA)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROVE INVALSI 2013 RESTITUZIONE DATI I C.D “B. CROCE” Casavatore (NA)"— Transcript della presentazione:

1 PROVE INVALSI 2013 RESTITUZIONE DATI I C.D “B. CROCE” Casavatore (NA)

2 DATI INVALSI A.S. 2011/12 CLASSI IICLASSI V PUNTEGGI GENERALI SUPERIORI ALLA MEDIA NAZIONALE ITALIANO punteggio medio 66 Range di variabilità fra le classi 60,8 – 69,4 ITALIANO punteggio medio 78,9 Range di variabilità fra le classi 68,1 – 87,3 MATEMATICA punteggio medio 53,9 Range di variabilità fra le classi 34,7 – 77,7 MATEMATICA Punteggio medio 60,5 Range di variabilità fra le classi 49,6 – 75,4 Dalla lettura degli esiti delle prove INVALSI 2012, è emersa la seguente osservazione:  Punteggi generali delle prove al di sopra della media nazionale  Alto range di variabilità dei risultati fra le classi.

3 Entrambe le osservazioni ci danno lo spunto per una riflessione sulla scientificità della somministrazione dei suddetti test e, inoltre, sull’adeguatezza del sistema di valutazione interno dell’istituto. Da ciò ne consegue: 1 ) Necessità di una somministrazione scientifica delle verifiche - Creazione di una commissione di somministratori esterni alla classe 2) Strutturazione di un modello strutturato e condiviso di test di verifica - le docenti, negli incontri di interclasse, strutturano una batteria di strumenti per la verifica delle competenze linguistiche e logico matematiche sul modello dei test INVALSI

4 Classi/Istituto Media del punteggio percentuale al netto del cheating 1 Differenza nei risultati (punteggio percentuale) rispetto a classi/scuole con background familiare simile 2 Background familiare mediano degli studenti 3 4 Punteggio CAMPANIA (56,5) 5 Punteggio Sud (58,1) 5 Punteggio Italia (59,6) 5 cheating in percentuale 6 Classe 2A42,4-15,5n.d.0,0 Classe 2B53,8-4,0n.d.0,3 Classe 2C52,4-5,4n.d.0,0 Classe 2E48,0-9,8n.d.0,0 Media scuola49,2-7,8n.d.0,1 7 DATI INVALSI A.S. 2012/13 CLASSI II PUNTEGGI GENERALI: ITALIANO VARIABILITA’ fra le classi = 11,4

5 Classi/Istituto Media del punteggio percentuale al netto del cheating 1 Differenza nei risultati (punteggio percentuale) rispetto a classi/scuole con background familiare simile 2 Background familiare mediano degli studenti 3 4 Punteggio CAMPANIA (49,2) 5 Punteggio Sud (50,8) 5 Punteggio Italia (53,5) 5 cheating in percentuale 6 Classe 2A41,7-11,7n.d.0,0 Classe 2B50,4-2,8n.d.2,8 Classe 2C42,1-11,1n.d.0,0 Classe 2E53,3+0,2n.d.2,2 Media scuola46,2-5,6n.d.1,1 7 DATI INVALSI A.S. 2012/13 CLASSI II PUNTEGGI GENERALI: MATEMATICA VARIABILITA’ fra le classi = 11,6

6 CLASSI IIITALIANOMATEMATICA Classe 2Amedia Classe 2Bmedio-bassa Classe 2Cmedio-bassa Classe 2Emedio-bassamedia CORRELAZIONE TRA VOTO DELLA SCUOLA E PUNTEGGIO PROVA INVALSI

7 Classi/Istituto Media del punteggio percentuale al netto del cheating 1 Differenza nei risultati (punteggio percentuale) rispetto a classi/scuole con background familiare simile 2 Background familiare mediano degli studenti 3 4 Punteggio CAMPANIA (70,7) 5 Punteggio Sud (71,8) 5 Punteggio Italia (74,4) 5 cheating in percentuale 6 Classe 5A65,9-0,3basso0,0 Classe 5B72,7+6,6basso4,6 Classe 5C61,6-4,6basso0,0 Classe 5D70,7+4,6basso0,6 Classe 5G59,4-6,8basso0,0 Classe 5E75,4+9,2basso1,7 Media scuola67,6+1,4basso1,1 7 DATI INVALSI A.S. 2012/13 CLASSI V PUNTEGGI GENERALI: ITALIANO VARIABILITA’ fra le classi = 16

8 Classi/Istituto Media del punteggio percentuale al netto del cheating 1 Differenza nei risultati (punteggio percentuale) rispetto a classi/scuole con background familiare simile 2 Background familiare mediano degli studenti 3 4 Punteggio CAMPANIA (51,1) 5 Punteggio Sud (52,2) 5 Punteggio Italia (54,6) 5 cheating in percentuale 6 Classe 5A43,8-4,3basso0,0 Classe 5B63,7+15,7basso10,9 Classe 5C39,1-9,1basso0,0 Classe 5D40,6-7,7basso0,3 Classe 5G38,1-10,1basso0,0 Classe 5E56,1+7,9basso4,3 Media scuola46,9-1,1basso2,5 7 DATI INVALSI A.S. 2012/13 CLASSI V PUNTEGGI GENERALI: MATEMATICA VARIABILITA’ fra le classi = 25,6

9 CLASSI VITALIANOMATEMATICA Classe 5Aforte Classe 5Bforte Classe 5Cfortemedio-bassa Classe 5Dmedio-bassascarsamente significativa Classe 5Gmedio-bassascarsamente significativa Classe 5Efortemedio-alta CORRELAZIONE TRA VOTO DELLA SCUOLA E PUNTEGGIO PROVA INVALSI

10 Gli esiti delle prove INVALSI 2013 hanno evidenziato la seguente situazione: A differenza del precedente anno scolastico, i punteggi generali, sia in Italiano che in Matematica, risultano inferiori alla media nazionale; Persiste un alto range di variabilità dei risultati ottenuti fra le diverse classi Ipotesi: diversi livelli di competenze, diversa metodologia didattica, presenza di alunni con notevoli difficoltà, diversa modalità di somministrazione/correzione Medio-bassa correlazione tra il voto della scuola e punteggio prova INVALSI, soprattutto nelle classi II OSSERVAZIONI

11 OBIETTIVI DI MIGLIORAMENTO ADEGUAMENTO DELLA DIDATTICA E CREAZIONE DI UN SISTEMA DI VERIFICA PER RIDURRE LA DIFFERENZA TRA DATI INVALSI E DATI DELL’OSSERVAZIONE INTERNA CREAZIONE DI UN SISTEMA DI SOMMINISTRAZIONE SCIENTIFICA DELLE PROVE DI VERIFICA PER LA RIDUZIONE DELLA FORBICE DI VARIABILITA’ FRA LE CLASSI


Scaricare ppt "PROVE INVALSI 2013 RESTITUZIONE DATI I C.D “B. CROCE” Casavatore (NA)"

Presentazioni simili


Annunci Google