La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Precarissima-29 aprile 2014 www.altrapsicologia.com/piemonte Dott.ssa Laura Salvai – Psicologa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Precarissima-29 aprile 2014 www.altrapsicologia.com/piemonte Dott.ssa Laura Salvai – Psicologa."— Transcript della presentazione:

1 Precarissima-29 aprile Dott.ssa Laura Salvai – Psicologa

2  Professionisti  Artigiani  Operai  Artisti  Commercianti  Dipendenti pubblici  Aziende

3  Caratteristica e condizione di ciò che è precario, instabile, incerto. Lavoro precario: o Provvisorio o Non garantito o Non sicuro

4  Fondamentali obiettivi evolutivi che condividiamo con tutti gli animali presenti sulla Terra. o Costruire un luogo sicuro (tana - nido) o Accaparrarsi le risorse necessarie (cibo, acqua): predazione e delimitazione del territorio. o Difendersi dai pericoli

5  La casa (tana) affitto mutuo  Le risorse cibo vestiti riscaldamento  La salute riduzione efficienza servizi sanitari pubblici difficoltà ad accedere a servizi specialistici a pagamento

6  La costruzione di un ambiente sicuro nell’uomo è legata principalmente alla possibilità di possedere denaro  La precarietà lavorativa ha dunque un effetto diretto sulla sicurezza e sulla sopravvivenza. La sicurezza non può essere ricostruita ogni volta. Ognuno di noi cerca di crearsi delle situazioni che gli assicurino un certo livello di stabilità nella sua sicurezza personale.

7  La mancanza di sicurezza ha degli effetti diretti sulla salute e sul benessere psicologico: - depressione; - ansia; - abbassamento dell’autostima - disregolazione delle emozioni - difficoltà relazionali - attivazione di modalità “primordiali” di gestione

8  Identità e definizione di sé  Appartenenza  Potere personale (poter essere e immagine ideale di sé)  Valore  Ricerca di significato  Senso del tempo e progettualità

9 Precarissima-29 aprile Dott.ssa Laura Salvai – Psicologa

10  Capacità di reagire agli eventi in modo consapevole e responsabile, non lasciandosi condizionare dalle circostanze esterne  Capacità di prevenire e anticipare problemi e bisogni futuri e più in generale di gestire i cambiamenti  Prendere l’iniziativa per cambiare o migliorare lo status attuale anziché adattarvisi

11  Locus of control  Autoefficacia

12 Locus Interno Locus esterno Credenza di poter agire un controllo sugli eventi della propria vita, sentendo che i propri sforzi, impegno e capacità possono determinare quanto accade Percezione di non aver alcun controllo sulla propria situazione di vita e credenza che gli eventi siano determinati da forze esterne come la fortuna, la sorte, l’influenza di altre persone

13 IO Sono riuscito perché mi sono impegnato L’ALTRO Non è riuscito perché non si è impegnato abbastanza

14 IO Non riesco perché sono sfortunato o perché l’obiettivo era difficile Non riesco perché sono sfortunato o perché l’obiettivo era difficile L’ALTRO È riuscito perché è fortunato o perché il compito era semplice

15 L’assunzione del tipo di locus non è sempre netta, ma in generale la percezione di un grado di controllo personale maggiore o minore porta a mettere in atto atteggiamenti e comportamenti più o meno funzionali al benessere dell’individuo

16 Essere convinti delle proprie capacità di organizzare e realizzare le azioni necessarie per gestire adeguatamente le situazioni che si incontreranno in un particolare contesto, in modo da raggiungere gli obiettivi prefissati

17 Capacità di affrontare e superare gli eventi negativi, uscendo dalle avversità addirittura rafforzati o cambiati in positivo

18 To cope = far fronte Insieme di strategie atte a fronteggiare situazioni ed eventi stressogeni: 1)Valutazione dell’evento/minaccia 2) Valutazione delle risorse personali e sociali 3) Messa in atto di azioni volte a superare la difficoltà 4) Valutazione degli effetti ottenuti (l’evento non era così negativo o pericoloso/incapacità di gestire la situazione).

19 EVITAMENTO: Fuga di fronte alla situazione stressante Strategie centrate sul problema: Attivarsi per ridurre la fonte di stress, puntando sulle proprie risorse per modificare la situazione Strategie disfunzionali Strategie Funzionali Strategie centrate sulle emozioni: Mirate alla riduzione dei risvolti psicologici negativi dell’evento stressante (es. chiedere sostegno, prendere le distanze dalla situazione) RICERCA e utilizzo DI SOLUZIONI FRETTOLOSE per allontanare immediatamente lo stress, quasi mai efficaci

20 Valutazione di ogni soluzione (pro e contro) ed esclusione delle soluzioni non perseguibili Definizione del problema / della difficoltà Ipotesi sulle possibili soluzioni Decisione: una volta ristretto il numero di soluzioni possibili si decide quale intraprendere Valutazione della soluzione scelta (risultati ed eventuali modifiche)

21 Precarissima-29 aprile Dott.ssa Laura Salvai – Psicologa

22 Sicurezza Sopravvivenza Progettualità Immagine di sé Locus of control Coping Problem solving Autoefficacia Proattività

23 Il lavoro dipendente: Riduzione delle offerte Aumento delle richieste Flessibilità Competizione Aumento della specializzazione Il lavoro in proprio: Burocrazia Globalizzazione e aumento dei competitors Congiuntura economica

24 Focalizzazione su:  Risorse personali  Competenze ed eventuali esperienze  Tipo di offerte presenti sul mercato  Caratteristiche azienda target  Redazione di curricula mirati e non standardizzati

25 Valutazione risorse e competenze Scelta del mercato di riferimento Analisi competitors Progettazione Marketing e comunicazione Costruire network

26 Lavoro dipendente e lavoro in proprio hanno in comune l’identificazione degli obiettivi, che devono essere prima di tutto realistici.

27 Obiettivi -> cosa voglio fare Strategie -> come li voglio raggiungere Tempi -> in quanto tempo prevedo di raggiungerli Risultati -> valutazione (sì/no/perché)

28 Dott.ssa Laura Salvai – Psicologa

29 Le immagini presenti in questo documento sono prese dal web e rimangono di proprietà dei loro autori. È permessa la condivisione e la diffusione del materiale secondo la licenza Creative Commons per cui bisogna attribuire all’autrice e ad AltraPsicologia la paternità dell’opera anche se usata in parti.Creative Commons


Scaricare ppt "Precarissima-29 aprile 2014 www.altrapsicologia.com/piemonte Dott.ssa Laura Salvai – Psicologa."

Presentazioni simili


Annunci Google