La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ricerca di Arioni Giorgia Classe 1° I Scuola “Col di Lana” Roma 2\05\2014.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ricerca di Arioni Giorgia Classe 1° I Scuola “Col di Lana” Roma 2\05\2014."— Transcript della presentazione:

1 Ricerca di Arioni Giorgia Classe 1° I Scuola “Col di Lana” Roma 2\05\2014

2 La posizione della chiesa nella pianta della città di Roma

3 La pianta della chiesa con le indicazioni

4 Cenni storici della chiesa di Santa Croce in Gerusalemme Nasce alle pendici del colle Esquilino,in un’area ricca di storia ed arte. La storia della basilica risale al III - IV secolo d.C.,nella zona periferica e residenziale dove si trovava sorgeva un complesso imperiale (gli edifici dell’imperatore) comprendente: un palazzo detto “Sessorium”, Le Terme Eleniane, il Circo Variano e l’Anfiteatro Castrense, contenuto nelle Mura Aureliane (Tra il 271 e il 275 d. C.). Essa contiene le reliquie sessoriane, autentiche, tra cui una parte della croce di Gesù, portata a Roma e collocata nella basilica: ne danno conferma gli antichi riti del medioevo delle funzioni papali, che stabiliscono la Stazione del Venerdì santo proprio a Santa Croce. In questa occasione il Pontefice,procedeva scalzo dalla basilica Lateranense, e in processione, con il clero e il popolo andava a Hierusalem per odorare Il Legno della vera Croce. Inoltre è presente la reliquia del titolo- la tavola di legno che riportava l’affermazione formulata da Pilato nei confronti di Gesù,scritta in tre lingue: ebraico, greco e latino, questa reliquia fu casualmente trovata durante dei lavori di restauro in Basilica voluti dal card. Mendoza. Ritrovata chiusa con il sigillo del card. Essa giunse a Roma tra il 570 e il 614, in coincidenza con l’attribuzione del titolo di cardinale a S. Croce ad opera di Papa Gregorio Magno

5 Ulteriori reliquie della chiesa di S. croce Nella chiesa è custodito anche uno dei Chiodi con i quali Gesù è stato crocifisso, portato da S. Elena a Roma dove è anticamente annoverato tra le Reliquie Sessoriane. Trovo anche gli ulteriori due chiodi: uno lo fece mettere nel freno del cavallo di Costantino e un altro nella corona. Tra le reliquie sono presenti anche due spine che si ritiene provengano dalla corona che cinse il capo di Gesù. Di questa reliquia(la corona di spine) si sa che era venerata a Costantinopoli gia ai tempi di Giustiniano. Durante l’impero latino d’oriente l’ebbero i Veneziati. Poi nel 1270 S. Luigi Re di Francia,che la depose nella Capella del Palazzo reale, venne poi spostata alla chiesa abbaiale di Dionigi, ed infine a Notre Dame. Essa è priva di spine, sparse in molte chiese. Nel corso dei secoli S. Croce si è arricchita di altre reliquie come i frammenti della grotta di Betlemme,del santo Sepolcro, della colonna della flagellazione…

6 Foto scattate nella chiesa!!

7 Una stupenda chiesa!!

8 Citazione delle fonti "La chiesa di S. Croce in Gerusalemme" tratto dal libro-giuda della basilica, edizione 2012, testo a cura di Emilia stolfi

9


Scaricare ppt "Ricerca di Arioni Giorgia Classe 1° I Scuola “Col di Lana” Roma 2\05\2014."

Presentazioni simili


Annunci Google