La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Châteauneuf du Faou 15-18 Marzo 2014 Dott. Angelo Pagliara Dott.ssa Paola Manca EURONETLANG European network of language minorities.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Châteauneuf du Faou 15-18 Marzo 2014 Dott. Angelo Pagliara Dott.ssa Paola Manca EURONETLANG European network of language minorities."— Transcript della presentazione:

1 Châteauneuf du Faou Marzo 2014 Dott. Angelo Pagliara Dott.ssa Paola Manca EURONETLANG European network of language minorities

2 Contenuti della presentazione: Contesto di riferimento Cos’è Euronetlang? Obiettivi Partners Struttura e attività Metodologie Visibilità e disseminazione dei risultati

3 Contesto di riferimento Le politiche linguistiche europee tutelano la diversità linguistica: Carta europea dei diritti fondamentali (art.22) Carta europea delle lingue regionali e minoritarie opportunità di finanziamento di progetti e iniziative dirette a promuovere e tutelare le lingue regionali e minoritarie Lingue a rischio di estinzione in Europa: la globalizzazione economica e socio-culturale ha un rilevante impatto sulle lingue minoritarie e sulle lingue in via di estinzione In Europa ci sono: 24 lingue ufficiali UE 60 lingue regionali e minoritarie parlate da circa 55 milioni di persone

4 Le lingue dell’Unione Europea (fonte: Eurominority)

5 Cos’è Euronetlang ? Una rete di comuni, cittadini, associazioni diretta a promuovere le lingue minoritarie attraverso lo scambio di esperienze locali sviluppare metodologie comuni per promuovere e tutelare le lingue minoritarie rafforzare lo sviluppo delle comunità coinvolte sia dal punto di vista culturale che turistico

6 Obiettivi promuovere le relazioni e la cooperazione tra comuni europei (tra comuni non gemellati)) aumentare la consapevolezza sul valore sociale e culturale delle lingue minoritarie in UE rafforzare la cooperazione europea Individuare nuovi metodi e strumenti per promuovere e tutelare le lingue minoritarie promuovere scambi di esperienze e good practices rafforzare la cittadinanza europea

7 Obiettivi generali e priorità offrire ai cittadini l’opportunità di partecipare attivamente alla costruzione di un Europa unita e arricchita dalla diversità culturale, sviluppando la cittadinanza europea rafforzare il senso di appartenenza all’UE rafforzare la tolleranza e la reciproca comprensione tra i cittadini europei, il rispetto e la promozione della diversità linguistica e culturale promuovere il dialogo interculturale Anno europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra generazioni (2012)

8 Organizzazione capofila Lega delle autonomie locali è una rete di autorità locali italiane composta da comuni, province, regioni in partnership con l’associazione Focus Europe promuove le politiche e i progetti europei tra gli enti locali è Coordinatore del progetto con l’associazione Focus Europe

9 Partner: 17 partner da 4 Paesi UE

10 PartnerPaeseLingua minoritaria Comune di San Marzano di San Giuseppe Italia ( Regione Puglia)Arbëreshë Unione di Comuni BesaItalia (Regione Sicilia)Arbëreshë Comune di MontecilfoneItalia (Regione Molise)Arbëreshë Comune di ShkoderAlbaniaCollegato alle minoranze linguistiche Arbëreshë in Italia Comune di San Felice del MoliseItalia (Regione Molise) Croato Comune di Acquaviva CollecroceItalia (Regione Molise)Croato Comune di MontemitroItalia (Regione Molise)Croato Comune di PraliItalia (Regione Piemonte)Occitano Comune di AbriesFrancia (Regione Provence-Alpes-Côte d'Azur) Occitano Comune di Perosa ArgentinaItalia (Regione Piemonte)Occitano Comune di PomarettoItalia (Region Piemonte)Occitano Comune di Chateauneuf du FaouFrancia (Bretagna)Bretone Comune di OroseiItalia (Regione Sardegna)Sardo Comune di Grad OmišCroazia (Regione Sjeverozapadna Hrvatska)Collegato alle minoranze linguistiche croate in Italia

11 Struttura e attività NUMEROLUOGO EVENTOTEMATICA 1OROSEI (IT)Lingue minoritarie, storia e cultura 2SCUTARI (AL)Lingue minoritarie, legislazione e politiche a livello europeo, nazionale e locale 3POMARETTO,PRALI, PEROSA ARGENTINA (IT) Lingue minoritarie e anno europeo 2012 dell’invecchiamento attivo e solidarietà tra generazioni 4CHATEAUNEUF DU FAOU (FR) Best practices, metodologie e strumenti per promuovere e tutelare le lingue minoritarie in Europa

12 Metodologie ► Approccio partecipativo+discussione e scambio di conoscenze/esperienze/idee Conferenze pubbliche Workshops Workshops di progettazione Laboratori e visite

13 Impatto ► COMUNI: 1. aumentata consapevolezza del patrimonio culturale UE, dell’integrazione europea e multiculturalismo; 2. accresciuta consapevolezza delle politiche e iniziative per promuovere le lingue minoritarie; 3. sviluppo delle capacità di cooperare con altri enti locali europei ► CITTADINI: 1. rafforzamento delle relazioni tra cittadini di diversi Paesi UE; 2. rafforzamento della conoscenza,dei principi e valori dell’Ue e delle politiche dirette a promuovere/tutelare il patrimonio culturale e linguistico delle minoranze 3. accresciuta consapevolezza delle opportunità offerte dall’UE ► ASSOCIAZIONI LOCALI: 1. accresciuta conoscenza delle politiche e iniziative europee per promuovere la diversità culturale e linguistica 2. aumentate capacità di promuovere il valore della diversità culturale e linguistica 3. migliorate possibilità di cooperare con associazioni locali di altri Paesi UE

14 Visibilità e diffusione dei risultati 1. Sito web del progetto 2. Materiali di comunicazione(brochure, manifesti, newsletter…) 3. DVD 4. Pubblicazione ►Euronetlang 2?

15 GRAZIE PER L’ATTENZIONE


Scaricare ppt "Châteauneuf du Faou 15-18 Marzo 2014 Dott. Angelo Pagliara Dott.ssa Paola Manca EURONETLANG European network of language minorities."

Presentazioni simili


Annunci Google