La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’educazione ecologica continua nei programmi ecologico-sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’educazione ecologica continua nei programmi ecologico-sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi."— Transcript della presentazione:

1 L’educazione ecologica continua nei programmi ecologico-sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi e multipli Manfredo Bianchi

2 Alcuni elementi di ricerca Circa il 70% delle famiglie arrivano al Club da canali Socio-Sanitari Il 30% delle persone partecipano al club da sole Il 55% partecipa al club con un familiare Il restante 15% partecipa al club con 2 o più familiari Il 55% delle persone con P.A.C. dichiara di aver adottato altri comportamenti problematici Lo stesso comportamento è adottato dal 15% dei familiari

3 L’educazione Ecologica Continua nei programmi Ecologico-Sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi e multipli Alcuni dati sulla multidimensionalità Durante i primi 3 anni di club si ottiene una riduzione di uso : Alcol 85% Altre droghe 80% Tabacco 3 % Cure psichiatriche 5% Farmaci non prescritti 50 % Senza dimora 50% Gioco d’azzardo 50% Dataclub 2000 – 2008

4 L’educazione Ecologica Continua nei programmi Ecologico-Sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi e multipli Alcuni dati sulla multidimensionalità Tra 3 e 7 anni di partecipazione al club si ottiene una riduzione di uso : Alcol 84 % Altre droghe 80 % Farmaci non prescritti 60 % Cure psichiatriche 25 % Senza dimora 60 % Gioco d’azzardo 50 % Tabacco 5 % Dopo l’ottavo anno Tabacco 20 %

5 Alcune riflessioni Potremmo pensare che nel caso le famiglie rimangano al club oltre i 3 anni si ottiene un cambiamento significativo non solo nel comportamento alcolico ma su tutta la sfera multidimensionale, con l’ adozione di atteggiamenti salutari di tutta la famiglia

6 Alcune riflessioni I dati sopraindicati sono relativi alla persona con P.A.C e complessi e alla famiglia. Gli indicatori danno per entrambi gli stessi risultati e percentuali. Quindi il club lavora sul cambiamento degli stili di vita di tutta la famiglia

7 L’educazione Ecologica Continua nei programmi Ecologico-Sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi e multipli Modalità di inserimento nel club La famiglia deve accettare di informare del proprio problema i membri del club alcologico territoriale Il S.I. deve essere aggiornato sulle problematiche specifiche della famiglia Il club deve essere disposto ad accettare l’inserimento della famiglia con un problema complesso La famiglia deve accettare tutti gli obblighi che derivano dall’inserimento nel club, come tutte le altre famiglie del club In un club di 12 famiglie possono essere inserite non più di 2 famiglie con problemi complessi V.Hudolin “Lapproccio ecologico-sociale ai problemi alcolcorrelati e complessi” – pag.59

8 L’educazione Ecologica Continua nei programmi Ecologico-Sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi e multipli Il Servitore – Insegnante Continuare il lavoro nel club anche se svolge altre attività nel sistema ( insegnamento, ricerca, ecc. ) Prepararsi bene per il lavoro nel club e negli altri programmi, in particolare per la multidimensionalità della sofferenza umana Aggiornarsi con lo scopo di inserirsi come insegnante nelle S.A.T. e in altri tipi di insegnamento Collaborare alle ricerche alcologiche Veicolare negli altri programmi alcologici le esperienze maturate e le ricerche svolte V.Hudolin “Lapproccio ecologico-sociale ai problemi alcolcorrelati e complessi”- pag 98

9 L’educazione Ecologica Continua nei programmi Ecologico-Sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi e multipli Quindi per migliorare l’accoglienza delle famiglie con problemi complessi nel club e la loro permanenza a lungo termine tanto da ottenere lo stabile cambiamento del loro stile di vita, dei loro problemi multidimensionali e della loro spiritualità antropologica, occorre che l’EEC sia sistematicamente tenuta non solo per i Servitori-Insegnanti, ma anche per le famiglie del club

10 L’educazione Ecologica Continua nei programmi Ecologico-Sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi e multipli Alcune riflessioni Potremmo dire che : Il Servitore-Insegnante, in accordo con le famiglie, dovrebbe mettersi nella condizione di interagire con i Servizi e Agenzie per la Salute coinvolte nella vita delle persone e famiglie presenti nel club, non per un confronto sui “pazienti”, quanto per un confronto metodologico che permetta continuità di percorso e miglioramento della qualità della vita.

11 Le ACAT collaborano con gli altri Enti del territorio? Ne risulta che poco più di metà ACAT partecipano a tavoli di lavoro allargati, “piano di zona e dipartimento delle dipendenze” mentre quasi 2 ACAT su 3 partecipano a tavoli di lavoro con il SerT o le Alcologie. Viene confermato anche in questo caso il buon rapporto con le consulte di Volontariato (64-66%). L’educazione Ecologica Continua nei programmi Ecologico-Sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi e multipli

12 Il coordinamento dei club di un territorio ( acat, arcat, aicat) deve garantire la collaborazione con le Agenzie per la Salute per : Condividere obiettivi Ottimizzare le risorse (umane,economiche, ecc.) Creare una rete territoriale efficace Fare progettazione e ricerca Fare informazione e sensibilizzazione …….?

13 L’educazione Ecologica Continua nei programmi Ecologico-Sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi e multipli Infine… Nel semplice e allo stesso tempo complesso sistema Ecologico-Sociale dei Club Alcologici Territoriali ogni persona e ogni famiglia deve avere la possibilità di lavorare per il proprio Club e per il proprio territorio, valorizzando il percorso fatto nel club e mettendo a disposizione la propria esperienza e le proprie conoscenze, divenendo agenti di cambiamento per la solidarietà umana, per la cultura sanitaria e generale. Il club Alcologico Territoriale ha il dovere di documentare e portare la propria esperienza nel vasto orizzonte della multidimensionalità della sofferenza umana.

14 Grazie L’educazione Ecologica Continua nei programmi Ecologico-Sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi e multipli


Scaricare ppt "L’educazione ecologica continua nei programmi ecologico-sociali per i problemi complessi con particolare riguardo alla ricerca nei club sui problemi doppi."

Presentazioni simili


Annunci Google