La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Molecole d'Emozioni: Le Emozioni come Informazione per Risolvere la Dualità Mente-Corpo ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA CAMPANIA ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Molecole d'Emozioni: Le Emozioni come Informazione per Risolvere la Dualità Mente-Corpo ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA CAMPANIA ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI."— Transcript della presentazione:

1 Molecole d'Emozioni: Le Emozioni come Informazione per Risolvere la Dualità Mente-Corpo ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA CAMPANIA ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI COMUNE DI SETTIMANA DEL BENESSERE PSICOLOGICO Carmine Acheo Relatore:Dott. Carmine Acheo Psicologo cognitivo e Counselor biosistemico

2 Corpo, mente e anima Siamo fatti di tre livelli strettamente connessi tra loro: - Il corpo è la dimensione fisica, la parte materiale che può essere vista in maniera chimica; cellule, nervi, ossa, ecc. - Poi c’è la mente, quella con cui ragioniamo, che ci permette di formulare pensieri, discorsi, processi; ha anche una parte affettiva, che sceglie e determina i nostri comportamenti. - Infine abbiamo il terzo livello, l’anima. La mente è l’ostacolo che impedisce di accedere a questa dimensione. La mente “mente” mette un blocco e un veto a tutto quello che non riesce a prendere in considerazione. Per comprendere le cose dell’anima la mente non serve, servono invece il “sentire” e il “concepire” qualcosa che va ben al di là della mente.

3 L’anima è quella parte di noi che vede anche quando abbiamo gli occhi chiusi: il “timoniere nascosto” che guida la nostra barca anche quando non sappiamo dove stiamo andando; Per accedere all’anima bisogna riuscire anche per pochi momenti a “far tacere il rumore della mente”; Il linguaggio della spiritualità è metaforico e dunque funziona come il sogno, altra nostra enorme potenzialità impossibile da comprendere e tradurre con la mente razionale. Tutto ciò che appartiene a questa dimensione, tradotto con la parte della mente diventa banale e senza senso. Corpo, mente e anima

4 L’anima è una dimensione molto più profonda, è quella che si lega all’ESSERE e non al fare e al pensare; è quella parte che ci ANIMA, altrimenti non avremmo vita. Possiamo anche vederla sotto forma di consapevolezza, ma essere consapevoli non vuol dire pensare, vuol dire "essere totalmente presenti qui e ora”, nel preciso istante in cui si sta vivendo.

5 La Psicologia Funzionale e le"Esperienze Basilari del Sé” 1.Esse sono dei veri e propri mattoni su cui si costruisce la persona, i mattoni che consentono di mantenere l'integrazione del Sé, di sviluppare le capacità vitali e relazionali, di conservare benessere e salute 2.Le Esperienze Basilari del Sé devono essere attraversate nell’infanzia più volte: in modo pieno, positivo, soddisfacente. E ciò è possibile solo se vi concorrono, in modo unitario e integrato, tutte le Funzioni psicocorporee dell'organismo, tutti i piani che costituiscono il Sé: dalle emozioni ai movimenti, dalle sensazioni alle fantasie

6 La Psicologia Funzionale e le"Esperienze Basilari del Sé” Quando una Funzione non va nella direzione delle altre, cioè si sconnette, va in corto circuito e riproduce un funzionamento alterato che non è possibile far ritornare alla normalità se si interviene solo su qualche piano del Sé; bisogna agire direttamente sia sul piano in questione sia su tutti gli altri, in un intervento globale e integrato. Il respiro, ad esempio, può divenire cronicamente alterato: un respiro inconsapevole di vigilanza e di paura, che permane anche se sono cessati i motivi di allarme esterni

7

8 Le molecole di emozione I nostri cervelli cambiano continuamente. Presenza dei recettori per gli oppiacei sostanze chimiche della beatitudine. Queste sostanze chimiche si chiamano endorfine, o morfine endogene. Più tardi abbiamo imparato che queste morfine naturali sono composte di peptidi! Dopo la scoperta dei peptidi delle endorfine, gli scienziati hanno trovato centinaia di peptidi differenti che hanno ogni sorta di ruolo nel corpo.

9 Le endorfine I sentimenti e le emozioni che proviamo in quelle relazioni intime sono create dalle endorfine. Le ricerche ci suggeriscono che le endorfine producano lo stato di beatitudine di essere vicini a un altro essere umano, come avviene nel legame tra madre/figlio. Ovviamente usiamo la parola "beatitudine" anche pensando alle unioni spirituali; non solo quelle madre/figlio o l'unione sessuale, ma anche l'unione spirituale

10 Recettori Letteralmente ogni cosa che una cellula fa è in funzione di quali liganti sono legati a quali recettori sulla superficie di una cellula in quel momento. Quando il ligante si lega al recettore, abbiamo l'unità! Adesso il ligante e il recettore vibrano all'unisono. Il ligante legato può allora trasmettere l'informazione - questa è la chiave Non ci ha sorpreso scoprire recettori per gli oppiacei nell'amigdala e nell'ipotalamo, perché queste due parti del cervello sono classicamente associate ai processi emozionali Alcune parti del cervello hanno più insulina del pancreas, ma il pancreas contiene insulina, endorfine, e quasi ogni altro neuro-peptide. E' per questo che proviamo "sensazioni viscerali"! Il pancreas e il nostro sistema digerente sono un altro dei punti nodali per le "molecole di emozione".

11 Endorfine e sistema immunitario le citokine e le chemokine controllano l'immunità; vari neuro-peptidi come le endorfine, hanno recettori sulle cellule immunitarie. Questo è un dato veramente profondo - ha molte implicazioni per la medicina mente/corpo Ora sappiamo che alcune cellule iniziano nel sistema immunitario per poi spargersi nel sangue e diventare poi neuroni nel cervello

12 Pensiero e Respiro Ogni giorno crei nuovi neuroni, e spesso arrivano direttamente dal tuo midollo spinale! I pensieri sono molto, molto potenti! Che cos'è il sistema nervoso autonomo? Regola il respiro e il flusso sanguigno. Si chiama autonomo, che significa automatico. Tuttavia, anche se è automatico, possiamo regolare consapevolmente alcuni processi. Per esempio, se ti dico di fare un respiro profondo e di trattenerlo (Fallo! Adesso!), puoi intervenire in modo semplice e facile.

13 Ritmo del respiro Psicologia = studio del respiro/alito freddo Ci sono molte pratiche di yoga che utilizzano il respiro per cambiare tante altre cose. Questo non è sorprendente perché l'area del cervello che regola il respiro contiene tutti i peptidi. Quando respiriamo, schemi diversi di peptidi vengono rilasciati e quando immettiamo peptidi diversi, cambia il ritmo del respiro.

14 Aumento afflusso sanguigno la cosa veramente importante da menzionare sul sistema nervoso autonomo riguarda il flusso sanguineo. Se avessi la strumentazione adatta, in 10 minuti vi insegnerei ad aumentare il flusso di sangue in una mano e poi nell'altra. E' possibile semplicemente immaginando una mano che si scalda e l'altra mano che si raffredda. Accade, semplicemente immaginandoti che accada, e ancora non capiamo esattamente come. Il flusso del sangue si ridistribuisce da solo semplicemente col potere dell'immaginazione!

15 Afflusso/Attivazione il flusso del sangue è veramente importante perché rivela il luogo in cui la coscienza e l'energia fluiscono. Più cresce il flusso del sangue, più nutrienti arrivano, e più grande è la quantità di prodotti di scarto che possono essere rimossi. Quando aumenta il flusso del sangue in una determinata zona del cervello, sappiamo che la coscienza si è attivata in quell'area.

16 Coscienza “centrale” e “periferica” Pensateci! I recettori non si trovano solo nel cervello, ma anche nel cuore, nei vasi, nelle vene, e nelle arterie in tutto il corpo. La coscienza è in realtà proprietà dell'intero corpo/mente L'ordine di coscienza più alto si trova alla sommità del cervello anteriore - la corteccia pre-frontale. Nello yoga, si creano letteralmente diverse posture di emozioni. Ogni postura ti scatenerà sostanze chimiche diverse, che poi causeranno le cellule del sistema immunitario a migrare fuori dal midollo delle ossa e formare nuovi tessuti. Ti stai creando un nuovo corpo!

17 I Chakra e i neuropeptidi Sembra che i chakra sono i centri principali di energia nel corpo, coincidano con aree ricche di recettori e neuro- peptidi. Questo è un dato scientifico! I punti nodali sono zone aree in cui molte informazioni convergono nel corpo. Le ultime ricerche hanno dimostrato che esistono punti nodali esattamente negli stessi posti in cui gli Yogi credono che ci siano i chakra - fronte, gola, plesso solare, intestino, e area genitale/rettale. Tutte queste aree sono cariche di neuro-peptidi e sono molto importanti per il sistema nervoso autonomo. Sono anche luoghi in cui possono avvenire cambiamenti e trasformazioni nel corpo

18 Stati mentali / Cancro Qui il concetto che gli stati mentali possono favorire la guarigione, è molto profonda. E mettersi nello stato mentale della compassione fa molto bene! Se vai in giro reprimendo della rabbia, devi consumare tanta energia per trattenere quella rabbia. Ci sono racconti di persone che sono guarite miracolose dal cancro, quando si sono improvvisamente rese conto, "O mio Dio! Da tutta la vita sono stata arrabbiata con mia madre per  ". E poi, entro 48 ore, tumori enormi scompaiono. Sembra folle e fantasioso, ma è ben documentato e pubblicato.

19 sistema psico-immuno-endocrino- gastrico La ragione per cui eravamo così interessati al CD4 è che nel 1986 era considerato l'unico recettore in cui il virus dell'AIDS entrava nella cellula per infettarla. Recentemente abbiamo scoperto che un nuovo recettore chiamato recettore chemokine cinque (CCR5) è quello usato dal virus dell'AIDS per entrare nella cellula. Tutti i virus usano un recettore per entrare e infettare le cellule. Quali sono l'implicazione della scoperta di questi recettori? Significa che possiamo creare delle droghe in grado di bloccare questi recettori, e impedire ai virus di entrare e infettare le cellule. E possono essere anche molto naturali e non tossici, perché non occorre che siano degradati dal fegato.

20 Meditazione Le cellule si parlano e che le emozioni sono la colla che tiene insieme le cellule e gli organismi. Le emozioni sono la colla che tiene insieme gli esseri umani Quando i neuro scienziati si chiedono come funziona la meditazione, spesso osservano quali aree del cervello si illuminano durante la meditazione utilizzando la risonanza magnetica Non mi sorprenderei se, negli stati più alti di meditazione, il cuore fosse in sincronia con alcuni dei livelli più alti della neocorteccia. Perché quando meditiamo dal cuore, penso sia allora che otteniamo la compassione. E questo dovrebbe essere evidente in tutto il corpo.

21 "La Saggezza del Corpo" Sappiamo che i peptidi e le molecole informatiche regolano il flusso delle informazioni, ma cosa accade veramente è più simile all'omeo-dinamica. Questo è un nuovo paradigma. Il nostro cervello e il nostro mondo sono molto più cambiabili di quello che si pensava un tempo. Esperimenti hanno dimostrato che persone dinamiche - persone che si permettono più espressività, cambiamento, fluttuazione - vivono più a lungo e sono più sane Le persone che hanno risultati migliori sono quelle che hanno il battito più dinamico, e che cambia in continuazione.e che sono più espressive, che cambiano e risuonano con l'ambiente.

22 La centralità del corpo Il corpo diventa la cartina al tornasole della sostenibilità della relazione, nel senso che l’esperienza passata di oggettivazione rende estremamente sensibile il soggetto ad ogni situazione di non completa chiarezza, di differenza tra intenzioni dichiarate e intenzioni reali, e soprattutto addestra la persona a fiutare e riconoscere le situazioni di scissione tra le espressioni corporee e le parole, tra le sensazioni e le dichiarazioni. Il corpo misura costantemente la sua distanza dalla mente.

23 Scopo di un trattamento Ogni persona ha inscritto nel suo corpo una storia con episodi devastanti. Ognuno ha ricevuto una disconferma una delusione, una perdita della fiducia, etc. Quando ci si è “rimasti scottati” il corpo registra tutte le sensazioni e per riparare si è alla ricerca dell’autenticità che possa ripagare del danno subito ad opera dell’ambiguo, del sotterraneo desiderio sessuale travestito da amore, amicizia o qualsiasi altra buona intenzione. Portare la persona tra mite intervento psico corporeo a recuperare eventi che lo hanno trasfigurato e rivolgendolo verso una visione del mondo amorevolmente spirituale, fondata su un senso di appartenenza cosmica alla vita e una sacralità del corpo.

24 Fasi del trattamento 1. Introduzione al lavoro e all’utilizzo della corporeità (uso della voce, del movimento, del contatto oltre alla parola); 2. I fatti: soffermarsi sulle esperienze sensoriali, rievocando immagini, suoni, odori, sensazioni tattili e percettive; Il conduttore chiede brevi chiarimenti, porre attenzione agli aspetti non verbali, esercizio di rilassamento

25 Fasi del trattamento 3. I pensieri. Cosa esperienza evoca. Connessione parola con corpo, concentrazione sulla sensazione corporea: integrazione tra componenti cognitive e corporee dell’emozione; Rispecchiamento 4. I sentimenti. Accompagnamento ad intensificare parola e gesto con tutte le energie; Empatia corporea grounding orizzontale in cui respiro e tono muscolare tenderanno a rilassarsi e affioreranno nuovi pensieri, immagini, sensazioni: ripristino dell’emozione dinamica

26 Fasi del trattamento Favorire l’espressione del dolore, della rabbia, della vergogna o impotenza, la colpa per attuare il processo di “esperienza emozionale correttiva”: un vissuto più accettabile e più resiliente. 5. La reazione nel singolo e nel sistema relazionale Tecniche di role playing il gruppo è chiamato a dare voce le diversi parti del Sé

27 Fasi del trattamento 6. La strategia: verso un nuovo progetto di vita. Modifica delle reazioni disfunzionali e promozioni di pensieri positivi sul proprio divenire e su nuove prospettive relazionali. Imparare ad avvicinarsi ad un contatto buono, nutriente e protettivo con un’altra persona. Riesperienza di fiducia e di autostima. Uscita dalla sensazione di solitudine e dalla non comprensione

28 Fasi del trattamento 7. Il rientro. Riepilogare gli eventi, le reazioni, le strategie; fare domande e osservazioni al conduttore per chiarire le incomprensioni e confermare gli apprendimenti corretti. Monitorare adeguatezza e efficacia dei nuovi apprendimenti e lo sviluppo dei rispettivi progetti di vita. Condividere un contesto non giudicante e supportivo in cui elaborare gli insuccessi. Esercizio di fantasia guidata che abbia come filo conduttore un percorso di cambiamento positivo.

29 GRAZIE DELL’ASCOLTO Si consiglia di leggere il volantino della Prof. Candance Pert che vi lasciamo in sala Maurizio Stupiggia Il Corpo Violato Un approccio psico corporeo al trauma dell’abuso Ed. la Meridiana euro 18 Colonna sonora Edward Maya album Violet Light brano Love Story


Scaricare ppt "Molecole d'Emozioni: Le Emozioni come Informazione per Risolvere la Dualità Mente-Corpo ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA CAMPANIA ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI."

Presentazioni simili


Annunci Google