La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FAD Giorgio Sordelli A cura di Giorgio Sordelli. La FAD Oggi si usa sempre più il termine di e- learning È una modalità di apprendimento che impiega tecnologie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FAD Giorgio Sordelli A cura di Giorgio Sordelli. La FAD Oggi si usa sempre più il termine di e- learning È una modalità di apprendimento che impiega tecnologie."— Transcript della presentazione:

1 FAD Giorgio Sordelli A cura di Giorgio Sordelli

2 La FAD Oggi si usa sempre più il termine di e- learning È una modalità di apprendimento che impiega tecnologie informatiche e telematiche per la didattica e la comunicazione È una metodologia di insegnamento e apprendimento che coinvolge sia il prodotto (materiali e contenuti) sia il processo formativo (erogazione, fruizione, interazione, valutazione )

3 Il valore aggiunto Il valore aggiunto dell'e-learning emerge: nei servizi di assistenza e tutorship nelle modalità di interazione sincrona e asincrona Nelle possibilità di condivisione e collaborazione a livello di community

4 Variabili FAD la multimedialità (integrazione tra diversi media) l’interattività (percorsi di studio personalizzati e impegno attivo dello studente) l’interattività umana (classi virtuali ); l’adattività ( possibilità di personalizzare la sequenzializzazione dei percorsi didattici) l’interoperabilità ( possibilità di riutilizzo e integrazione delle risorse utilizzate e/o generate)

5 Evoluzione – investimenti

6 Diverse forme di FAD Rapporto ore aula/fad: Fad pura (100% fad) Forme blended (da 40% a 60% fad) Fad come integrazione marginale delle attività di aula ( sino a 40% fad) Tipologie di materiali messi a disposizione Necessità o meno di accompagnamento e supporto umano Tecnologie utilizzate Versatilità Elasticità interattività

7 Obiettivi – forme miste Approfondire le tematiche Ricevere notizie / informazioni Dialogare con docenti e allievi Esercitarsi (connesso a valutazione) Autovalutarsi Essere valutati Valutare

8 Strutturare un corso Definire obiettivi didattici FAD Definire logica della struttura Costruire pagina iniziale Orientamento iniziale Elementi essenziali da evidenziare Strumenti principali Costruire la community Dare un senso di appartenenza al corso Visualizzare i partecipanti (docenti, tutor, allievi )

9 Strutturare un modulo Definire la logica Per tempo (migliore nelle forme miste) Per argomenti Per tipologia di strumenti Permettere di orientarsi Etichette Rientri Mettere in vista ed accessibili gli elementi fondamentali per tutto il percorso Scegliere gli strumenti più adatti per ogni obiettivo


Scaricare ppt "FAD Giorgio Sordelli A cura di Giorgio Sordelli. La FAD Oggi si usa sempre più il termine di e- learning È una modalità di apprendimento che impiega tecnologie."

Presentazioni simili


Annunci Google