La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alessandro Bartolozzi Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alessandro Bartolozzi Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze."— Transcript della presentazione:

1 Alessandro Bartolozzi Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze

2  IDENTIFICAZIONE  ESTENSIONE LOCALE (T)  STADIAZIONE (N,M)  FOLLOW-UP

3 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze  IDENTIFICAZIONE  ESTENSIONE LOCALE (T)  STADIAZIONE (N,M)  FOLLOW-UP (recidive a distanza) TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA

4 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze  IDENTIFICAZIONE  ESTENSIONE LOCALE (T)  STADIAZIONE (N,M)  FOLLOW-UP (recidiva locale) RISONANZA MAGNETICA

5 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze  IMAGING MORFOLOGICO –SEMEIOTICA DEL SEGNALE  IMAGING DI DIFFUSIONE  STUDIO CONTRASTOGRAFICO DINAMICO (MR PERFUSIONALE)  SPETTROSCOPIA RM RM : INDAGINE MULTIPARAMETRICA

6 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze RM : INDAGINE MULTIPARAMETRICA  CAMPO MEDIO-ALTO (min. 1,5 T)  BOBINA ENDORETTALE  GRADIENTI PERFORMANTI  HARDWARE E SOFTWARE

7 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze RM : INDAGINE MULTIPARAMETRICA IMAGING MORFOLOGICO –SEMEIOTICA DEL SEGNALE  Immagini TSE T2-dipendenti: ax, cor, sag  Immagini TSE T1-dipendenti: ax 1

8 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze RM : INDAGINE MULTIPARAMETRICA IMAGING MORFOLOGICO –SEMEIOTICA DEL SEGNALE IDENTIFICAZIONE : IPOINTENSITA’ DELLA NEOPLASIA IN T2 (zona periferica – 70% dei K) 1

9 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze RM : INDAGINE MULTIPARAMETRICA IMAGING DI DIFFUSIONE (DWI) RATIONALE: ridotta diffusione delle molecole di H2O nel tessuto neoplastico (distruzione della struttura ghiandolare per aggregati di cellule neoplastiche e tessuto fibrotico) 2

10 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze Aumento della permeabilità vasale RM : INDAGINE MULTIPARAMETRICA IMAGING DI PERFUSIONE (STUDIO CONTRASTOGRAFICO DINAMICO) RATIONALE: produzione di fattori angiogenici da parte delle cellule neoplastiche Aumento dei vasi sanguigni 3 NEOPLASIA: IPERVASCOLARIZZATA, CON RAPIDO WASH-IN E RAPIDO WASH-OUT

11 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze  Acquisizione rapida di plurime acquisizioni ultraveloci 3D T1-FS (VIBE)  Costruzione di curve intensità/tempo  Rappresentazione grafica di WI e WO RM : INDAGINE MULTIPARAMETRICA IMAGING DI PERFUSIONE (STUDIO CONTRASTOGRAFICO DINAMICO) 3

12 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze RM : INDAGINE MULTIPARAMETRICA IMAGING SPETTROSCOPICO  RATIONALE: NEL TUMORE PROSTATICO VARIA LA [ ] RELATIVA DEI METABOLITI  Citrato: si riduce nel carcinoma per incapacità del tessuto tumorale di secernerlo ed accumularlo  Colina: contenuta nelle membrane cellulari, riflette l’incremento del turnover cellulare; aumenta nella neoplasia AUMENTO DEL RAPPORTO COLINA/CITRATO : K 4

13 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze RM : INDAGINE MULTIPARAMETRICA STADIAZIONE (PARAMETRO T)

14 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze RM : INDAGINE MULTIPARAMETRICA IMAGING MORFOLOGICO –SEMEIOTICA DEL SEGNALE STADIAZIONE (PARAMETRO T)

15 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze RM : INDAGINE MULTIPARAMETRICA IMAGING MORFOLOGICO –SEMEIOTICA DEL SEGNALE STADIAZIONE (PARAMETRO T)

16 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze Per un impiego “ragionato” di TC e RM vanno considerati: -Il Gleason se disponibile -Il PSA, con PSA density e PSA velocity; -L’aspettativa di vita del paziente ed eventuali comorbidità ASTENSIONE TERAPEUTICA + OSSERVAZIONE PROSTATECTOMIA RADICALE CHIRURGICA-LAPAROSCOPICA RADIOTERAPIA ESTERNA BRACHITERAPIA TERAPIE ORMONALI CRIOTERAPIA TERMOABLAZIONE HIFU

17 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze RM MULTIPARAMETRICA: DUE SCENARI POSSIBILI -PREBIOPSIA (PSA IN INCREMENTO, ER ED ETR NEGATIVE) Finalità di identificare la neoplasia o quantomeno l’area “sospetta” al fine di mirare l’accertamento citoistologico -POSTBIOPSIA Per la migliore pianificazione del trattamento o dei trattamenti

18 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze  BASSO RISCHIO: PSA ≤ 10 ng/ml, GLEASON SCORE ≤ 6  RISCHIO INTERMEDIO: PSA 10 – 20 ng/ml, GLEASON SCORE 7  ALTO RISCHIO: PSA > 20 ng/ml, GLEASON SCORE BASSO RISCHIO PSA ‹ 10ng/ml & Gleason ≤6 & T1-T2a NESSUN ULTERIORE ESAME STRUMENTALE RISCHIO INTERMEDIO PSA ng/ml o Gleason 7 o T2b-T2c RM MULTIPARAMETRICA PER STUDIO T ev. TC O RM ADDOME (parametro N) SCINTIGRAFIA OSSEA RISCHIO ELEVATO PSA › 20 ng/ml o Gleason 8-10 o T3-T4 RM MULTIPARAMETRICA PER STUDIO T TC O RM ADDOME SCINTIGRAFIA OSSEA

19 Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze GRAZIE


Scaricare ppt "Alessandro Bartolozzi Centro Diagnostico Medico Leonardo da Vinci - Firenze."

Presentazioni simili


Annunci Google