La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ELEZIONI DEGLI ORGANI DI SECONDO LIVELLO DELLE PROVINCE ABRUZZESI LEGGE N. 56/2014 PESCARA, 19 LUGLIO 2014.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ELEZIONI DEGLI ORGANI DI SECONDO LIVELLO DELLE PROVINCE ABRUZZESI LEGGE N. 56/2014 PESCARA, 19 LUGLIO 2014."— Transcript della presentazione:

1 ELEZIONI DEGLI ORGANI DI SECONDO LIVELLO DELLE PROVINCE ABRUZZESI LEGGE N. 56/2014 PESCARA, 19 LUGLIO 2014

2 ELEZIONI: SCADENZE E ADEMPIMENTI Data della votazione 28 settembre 2014 (circ. 32/14 Ministero dell’Interno)

3 Le province abruzzesi che rinnovano gli organi di secondo livello il 28 settembre 2014: Chieti (104 comuni) Pescara (46 comuni) Teramo (47 comuni)

4 Elettorato attivo e passivo Sono eleggibili a consigliere provinciale i sindaci e i consiglieri comunali in carica, nonché, limitatamente alle prime elezioni, i presidenti e i consiglieri provinciali uscenti. Sono eleggibili a presidente della provincia i sindaci della provincia il cui mandato scada non prima di 18 mesi dallo svolgimento delle elezioni e, in sede di prima applicazione, anche i presidenti e i consiglieri provinciali uscenti. Eleggono il presidente e il consiglio provinciale, i sindaci e i consiglieri comunali in carica dei comuni della provincia. (Legge 56/14 commi 58, 60, 69, 80)

5 Non sono eleggibili i presidenti e i consiglieri provinciali che si sono dimessi dalla carica prima della fine del mandato

6 Composizione dei consigli provinciali: Il consiglio provinciale è composto da: - 1 presidente di provincia; - 12 componenti per ciascuna provincia (stabilito in base alla popolazione da a abitanti); (Legge 56/14 comma 67)

7 Adempimenti : la convocazione dei comizi elettorali I comizi elettorali devono essere convocati entro il 40° giorno antecedente la votazione. Il presidente della provincia convoca i comizi elettorali con apposito provvedimento entro il 19 agosto Il provvedimento deve essere pubblicato sul sito internet della provincia. (Legge 56/14 comma 79)

8 Ufficio elettorale Entro il 19 agosto il presidente della provincia, con apposito provvedimento, costituisce l’ufficio elettorale presso la provincia composto da dipendenti dell’amministrazione. Il responsabile dell’ufficio elettorale è individuato nella figura del Segretario generale. Nell’ambito dell’ufficio elettorale si istituisce un seggio elettorale composto da: 1 presidente (dirigente/funzionario) 4 componenti, di cui 1 con funzione di segretario (funzionari o impiegati) (Legge 56/14 comma 61)

9 Accertamento degli aventi diritto al voto Tra il 25 e il 27 agosto i Segretari comunali inviano all’ufficio elettorale attestazione con elenco e generalità di ciascun sindaco e consigliere comunale in carica alla data del 24 agosto Il numero complessivo dei sindaci e consiglieri comunali spettante a ciascuna provincia: Chieti: 1193 Pescara: 566 Teramo: 611

10 Entro il 29 agosto l’Ufficio elettorale accerta il numero effettivo dei votanti. Il 29 agosto l’Ufficio elettorale pubblica il numero degli aventi diritto al voto. Il 29 agosto l’Ufficio elettorale di ogni provincia predispone uno spazio sul sito istituzionale con istruzioni e modelli relativi alla procedura e lo comunica formalmente ai comuni della provincia.

11 Presentazione delle liste La presentazione delle liste dei candidati al consiglio provinciale e delle candidature a presidente della provincia devono essere presentate presso l’ufficio elettorale nei giorni: 7 settembre: ore 8.00 – settembre: ore 8.00 – (Legge 56/14 comma 73)

12 Composizione e sottoscrizione delle liste Le candidature a presidente della provincia devono essere sottoscritte da almeno il 15% degli aventi diritto al voto, : Chieti: 179 Pescara: 85 Teramo: 92 ( previo accertamento del corpo elettorale al 35° giorno antecedente la votazione ) Le liste dei candidati al consiglio provinciale devono essere composte da un numero di candidati non superiore al numero dei consiglieri da eleggere e non inferiore alla metà degli stessi: min. 6 - max 12 Le liste dei candidati al consiglio devono essere sottoscritte da almeno il 5% degli aventi diritto al voto: Chieti: 60 Pescara: 29 Teramo: 31 ( previo accertamento del corpo elettorale al 35° giorno antecedente la votazione ) (Legge 56/14 commi 61, 70)

13 Esame e validazione delle liste Dal 9 settembre al 13 settembre 2014 l’ufficio elettorale esamina le candidature a presidente e le liste di candidati al consiglio provinciale e ricusa eventuali liste che non rispettino i criteri stabiliti dalla legge ( es. liste presentate oltre termine, simboli non idonei, firme non valide o non sufficienti, numero di candidati non sufficiente, candidati privi di requisiti o non conformi all’elettorato passivo previsto: sindaci, consiglieri comunali, consiglieri provinciali uscenti ) Entro il 20 settembre 2014 (8 giorni prima della votazione) pubblicazione sul sito della provincia delle liste definitive di candidati al consiglio provinciale e di candidati a presidente di provincia.

14 La ponderazione dei voti L’ufficio elettorale è tenuto a calcolare l’indice di ponderazione del voto degli elettori dei comuni di ciascuna fascia demografica, secondo quanto disposto dall’allegato A della legge 56/2014: Fascia A: comuni inferiori a abitanti; Fascia B: comuni da a abitanti; Fascia C: comuni da a abitanti; Fascia D: comuni da a abitanti; Fascia E: comuni da a abitanti; Fascia F: comuni da a abitanti; Fascia G: comuni da a abitanti; Fascia H: comuni da a abitanti; Fascia I: comuni superiori a abitanti. (Legge 56/14 commi 63, 75, 76 )

15 La ponderazione opera una diversificazione del peso della rappresentanza: il voto degli aventi diritto non segue il principio “una testa, un voto”, ma il peso complessivo dei loro voti in rapporto alla popolazione rappresentata. Ciascun elettore esprime un solo voto per uno dei candidati alla carica di presidente. Ciascun elettore esprime un solo voto per uno dei candidati alla carica di consigliere provinciale. (Legge 56/14 commi 32,33, 34 )

16 Elezioni Per il 2014 le votazioni del presidente di provincia e del Consiglio provinciale, secondo quanto indicato dalla circolare 32/14 del Ministero dell’Interno, dovranno svolgersi domenica 28 settembre 2014 dalle ore 8.00 alle ore Le operazioni di scrutinio possono essere avviate alla chiusura del seggio o rinviate alle ore 8.00 del 29 settembre. (Legge 56/14 commi 62, 64, 74, 77, 78, 79)

17 Elezioni Per le elezioni a Presidente della Provincia l’ufficio elettorale: -accerta per ogni candidato il numero dei voti attribuiti dagli elettori di ciascuna fascia demografica; -moltiplica, per ogni fascia, il numero dei voti attribuiti ad ogni candidato per il relativo indice di ponderazione e somma tra di loro i voti ponderati di ogni candidato. -forma la graduatoria dei candidati, proclamando eletto il candidato che ha conseguito il maggior numero di voti ponderati. Per le elezioni del Consiglio Provinciale, l’ufficio elettorale: -accerta per ogni candidato a consigliere, il numero dei voti attribuiti dagli elettori di ciascuna fascia demografica; -moltiplica, per ogni fascia, il numero dei voti attribuiti ad ogni candidato per il relativo indice di ponderazione e somma tra di loro, sempre per ogni candidato, i voti ponderati cosi ottenuti in tutte le fasce. -forma la graduatoria unica di tutti i candidati e proclama i consiglieri eletti. (Legge 56/14 commi 62, 64, 74, 77, 78, 79)

18 Proclamazione Il giorno stesso delle operazioni di scrutinio o al massimo il giorno successivo, il responsabile dell’ufficio elettorale proclama il risultato elettorale. Entro tre giorni dalla proclamazione l’elenco dei candidati eletti è pubblicato sul sito internet della provincia. (Legge 56/14 commi 62, 64, 74, 77, 78, 79)


Scaricare ppt "ELEZIONI DEGLI ORGANI DI SECONDO LIVELLO DELLE PROVINCE ABRUZZESI LEGGE N. 56/2014 PESCARA, 19 LUGLIO 2014."

Presentazioni simili


Annunci Google