La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’UNIVERSO LE GALASSIE Nell’Universo ci sono miliardi e miliardi di stelle…Esse però non sono sparse a caso nell’Universo ma sono raggruppate in GALASSIE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’UNIVERSO LE GALASSIE Nell’Universo ci sono miliardi e miliardi di stelle…Esse però non sono sparse a caso nell’Universo ma sono raggruppate in GALASSIE."— Transcript della presentazione:

1

2 L’UNIVERSO

3 LE GALASSIE Nell’Universo ci sono miliardi e miliardi di stelle…Esse però non sono sparse a caso nell’Universo ma sono raggruppate in GALASSIE. Le galassie sono : Enormi insiemi di stelle e di gigantesche nubi di gas e polvere. Esse sono i "mattoni" che compongono l'universo, il quale ne contiene miliardi. Una galassia costituisce anch'essa, in piccolo, un vero e proprio universo a sé stante: è un sistema autogravitante, che generalmente si evolve separatamente dalle altre galassie.

4 Come si suddividono le galassie? Le galassie non sono tutte uguali fra loro ma hanno forme e caratteristiche diverse e vengono classificate in quattro grandi categorie :  a spirale  a spirale sbarrata  ellittica  irregolare

5 Le galassie a spirale Le galassie a spirale hanno la forma di un disco in rotazione attorno al proprio asse, con delle braccia a spirale che si dipartono da un nucleo centrale e lo avvolgono; sono ricche di gas e le braccia contengono stelle giovani, mentre il nucleo contiene stelle più vecchie. Nelle galassie a spirale si formano tuttora stelle, in modo più o meno intenso.

6 Le galassie a spirale sbarrata Una galassia a spirale barrata è una galassia a spirale il cui bulge centrale presenta due prolungamenti di stelle che nell'insieme ricordano una barra che attraversa il nucleo.

7 Le galassie ellittiche Le galassie ellittiche hanno la forma di un ellissoide più o meno schiacciato, sono molto povere di gas e possiedono soprattutto stelle vecchie. In questo tipo di galassie non si formano più stelle, non essendoci più gas disponibile.

8 Galassie irregolari Una galassia irregolare è una galassia che non mostra nessuna struttura regolare. Non ha nessuna caratteristica delle galassie a spirale o delle galassie ellittiche. L'irregolarità può essere causata da molti fenomeni, come la fusione tra galassie o la deformazione dovuta all'effetto gravitazionale di una galassia vicina più massiccia.

9 Le nubi di Magellano  Orbitano intorno alla nostra galassia  Prendono il nome dal navigatore Ferdinando Magellano, che le ha descritte nel resoconto della spedizione da lui guidata  Sono due piccole galassie irregolari: Grande Nube di Magellano Piccola Nube di Magellano

10 Grande nube di Magellano  Dista anni-luce ed è la terza galassia più vicina alla nostra  Presenta una struttura a barra, ben visibile ad occhio nudo, che attraversa il nucleo e si dispone in senso est-ovest  Sul lato nord-orientale è presente la nebulosa Tarantola  Sul lato nord della barra c’è una nube frammentaria  A sud ha una forma più regolare

11 Piccola nube di Magellano  Dista anni luce  Appare come una debole chiazza luminosa, ben visibile ad occhio nudo  La parte più brillante è presente nelle regioni meridionali  A nord si trovano gli oggetti più notevoli  Ad ovest c’è un grande ammasso globulare, appartenente alla nostra galassia

12 La nostra galassia La nostra galassia o Via Lattea è una galassia a spirale costituita da: nucleo centrale, visibile ai nostri occhi; zona periferica; bracci della spirale La sua massa è concentrata quasi tutta nel nucleo e forma 100 miliardi di stelle. Vista di profilo è simile a un disco appiattito con un rigonfiamento in corrispondenza del nucleo. Tutta la galassia ruota intorno al proprio centro con una velocità che cresce verso l’interno.

13 La nostra posizione…

14 Le stelle Osservando il cielo, le stelle appaiono come migliaia di puntini luminosi, diversi per intensità, colore e dimensione. Le stelle sono corpi celesti che:  brillano di luce propria,  ruotano intorno a sé stesse  sono allo stato gassoso.

15 Come si suddividono le stelle? In base alla temperatura le stelle si dividono in: Rosse (Antares) Gialle (Sole) Arancioni Bianche (Sirio) Azzurre In base alle dimensioni si dividono in: Supergiganti (Antares) Giganti Medie (Sole) Nane (Sirio)

16

17 Antares La costellazione dello Scorpione mostra tra le sue due chele una stella rossa, nota come Antares. E’ il cuore di questa costellazione ed è la supergigante rossa a noi più vicina (dista 500 anni luce dal Sole). Come tutte le supergiganti rosse, ha una fotosfera estesa e rarefatta: si tratta di una struttura schiacciata. Il fatto di trovarsi in una posizione del cielo attraversata dalla Luna, ha permesso di avere informazione precise su di essa. E’ una stella in rotazione molto rapida. Antares si sposta nello spazio accompagnata da una stella blu.

18

19 Che tipo di evento accompagnerà la sua morte? La sua morte non avverrà prima di centinaia di migliaia di anni. Gli eventi previsti sono due: Riuscirà a liberarsi della molta massa che le rimane e morirà quietamente come una piccolissima nana bianca; Non ce la farà e sparirà nell’immane esplosione di una supernova. Data la vicinanza alla Terra, apparirebbe in cielo come una stella luminosissima e sarà l’evento astronomico più spettacolare mai osservato a memoria d’uomo e forse … anche il più pericoloso..!!

20 Sirio E’ la stella più brillante del cielo, bianca come un diamante. La più luminosa della volta celeste, infatti sembra circa 20 volte più luminoso del Sole. Il colore di Sirio è bianco: forse però non è sempre stato così…

21 Un enigma astronomico Molti autori antichi attribuivano a Sirio l’aggettivo “rossa”. Tale definizione è rintracciabile in Tolomeo e la sua testimonianza sembrerebbe degna di fede. Ma nessuna teoria prevede questo cambiamento di colore; infatti un’ipotesi è che tale variazione non vada attribuita alla stella stessa, ma ad una nube di polvere interstellare che avrebbe “arrossito” la sua luce.

22 La nascita di una stella… La nascita di una stella, evento che si verifica continuamente nell'universo, avviene in circostanze particolari coinvolgendo una grande quantità di materia (soprattutto gas) che, per effetto dell'attrazione gravitazionale all'interno di una nebulosa, si concentra in uno spazio sempre più piccolo. Un'onda d'urto prodotta dall'esplosione di una stella (ciclo stellare) o un altro disturbo gravitazionale che investe il gas provoca la formazione di nuclei di materia che aumentano di consistenza grazie all'azione della forza di gravità.

23 Per comprendere meglio…

24 Il Sole Il Sole, nato 5 miliardi di anni fa, ci appare come una palla di fuoco; in realtà è una stella gialla di media grandezza.

25 Come si suddivide il Sole… Il Sole è diviso in: fotosfera: zona visibile ad occhio nudo con presenza di macchie solari (vortici con temperatura minore); atmosfera solare: esterna alla fotosfera e comprende la cromosfera (presenza di emissione di gas) e la corona solare; nucleo: la parte più interna che si suddivide in nucleo vero e proprio e zona radiativa.

26

27 Realizzato da… Chiara Quitadamo Nicol Palumbo Marilina Giardino I.C. “ Giovanni XXIII” Monte Sant’Angelo classe 3 C


Scaricare ppt "L’UNIVERSO LE GALASSIE Nell’Universo ci sono miliardi e miliardi di stelle…Esse però non sono sparse a caso nell’Universo ma sono raggruppate in GALASSIE."

Presentazioni simili


Annunci Google