La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LABORATORIO DI DISCIPLINE MATEMATICHE Federico Colombo Margherita Sofia Magni Elisabetta Perversi Beatrice Tarenzi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LABORATORIO DI DISCIPLINE MATEMATICHE Federico Colombo Margherita Sofia Magni Elisabetta Perversi Beatrice Tarenzi."— Transcript della presentazione:

1 LABORATORIO DI DISCIPLINE MATEMATICHE Federico Colombo Margherita Sofia Magni Elisabetta Perversi Beatrice Tarenzi

2 IMPARIAMO LE TABELLINE COL TETRIS Classe: fine II elementare Setting: aula scolastica Materiale: tetris costruito dai ragazzi

3 OBIETTIVI -Sviluppare la spazialità: colorare e tagliare all’interno di contorni definiti - Orientarsi nello spazio grafico sul foglio - Esercitare creatività e logica (sviluppare strategie matematiche)

4 DESCRIZIONE DELL’ATTIVITÁ L’insegnante distribuisce a ciascun alunno un foglio quadrato della misura stabilita e un foglio di eguale grandezza con le sagome delle figure del tetris disegnate.

5

6 I bambini colorano i pezzi come indicato dall’insegnante. In precedenza la maestra mostra alla classe i differenti colori delle varie figure. Ogni alunno taglia i pentamini.

7

8 CONSEGNA DEL LAVORO: Si invitano i bambini a coprire un quadrato composto da 25 caselle, senza lasciare spazi vuoti, utilizzando le figure ritagliate. I bambini possono collaborare tra loro e suggerirsi strategie.

9

10 Dopo aver terminato con successo l’esercizio, la classe si confronta e analizza il risultato: -Quali pezzi abbiamo utilizzato? -Quanti quadratini ci sono su ogni lato? -Quanti quadratini ci sono in tutto? Si giunge alla conclusione che i quadratini sono 5 su ogni lato e in tutto sono 25.

11 Si ragiona sulla sequenza del 5 e sul concetto di ripetizione: 5 quadratini ripetuti per 5 volte sono 25. Troppo lungo! Si propone di scriverlo col linguaggio matematico e si incontra così un nuovo simbolo: 5 X 5 = 25

12 STRATEGIE UTILI -Procedere per tentativi ed errori, realizzando le possibili combinazioni tra i diversi elementi, utilizzando ciascuno di essi in tutti i modi possibili - Auto-mutuo aiuto con i compagni e lavoro cooperativo - Osservazione e riflessione/analisi a partire da una situazione di vita reale.

13 CONSIDERAZIONI FINALI Riteniamo che questa metodologia sia molto stimolante per i bambini, in quanto partendo da un’attività ludica si giunge all’acquisizione di un concetto logico- matematico fondamentale. La didattica esperienziale è un metodo che permette di interiorizzare l’argomento in modo tale da renderlo comprensibile a tutti e chiaro dal punto di vista concettuale.

14 Altra considerazione importante riguarda il fatto che la soluzione non venga data ai bambini come risposta preconfezionata, ma che siano loro stessi a mettersi in gioco in prima persona e a elaborare una strategia personale per raggiungere l’obiettivo. Quest’attività permette inoltre di lavorare col cooperative learning in quanto i bambini più capaci possono aiutare quelli in difficoltà nella ricerca della soluzione e questo può contribuire a consolidare il concetto di gruppo all’interno della classe.


Scaricare ppt "LABORATORIO DI DISCIPLINE MATEMATICHE Federico Colombo Margherita Sofia Magni Elisabetta Perversi Beatrice Tarenzi."

Presentazioni simili


Annunci Google