La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di laurea interfacoltà in Comunicazione Interculturale e Multimediale MEDIA E DISABILITA’ : UN RAPPORTO DIFFICILE UN RAPPORTO DIFFICILE Università.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di laurea interfacoltà in Comunicazione Interculturale e Multimediale MEDIA E DISABILITA’ : UN RAPPORTO DIFFICILE UN RAPPORTO DIFFICILE Università."— Transcript della presentazione:

1 Corso di laurea interfacoltà in Comunicazione Interculturale e Multimediale MEDIA E DISABILITA’ : UN RAPPORTO DIFFICILE UN RAPPORTO DIFFICILE Università degli Studi di Pavia Relatore: Chiar.mo Prof. Mario Dossoni Tesi di Laurea di: Daniele Friggè Anno Accademico 2006/2007

2 La percezione sociale della disabilità: il ruolo cruciale dei media I media devono rispettare esigenze di audience e spettacolo Le produzioni evocano pietà, minaccia e mistero Il disabile è percepito in modo riduttivo e stereotipato Tesi di Laurea di: Daniele FriggèMedia e disabilità: un rapporto difficile

3 L’analisi storico-culturale porta ad individuare 4 diversi approcci sociali verso la disabilità e la diversità: Ghettizzazione o eliminazione fisica Ghettizzazione o eliminazione fisica disprezzo e negazione della possibilità di esistere all'interno di una società Identificazione dell’inferiorità Identificazione dell’inferiorità relazione col disabile considerato inferiore e bisognoso di cura ed assistenza Negazione della differenza tendenza ad azzerare le differenze e all’omologazione sociale Diversità eccezionale individuazione, tipica dei media, di un diverso rovesciato, eroe, persona con caratteristiche eccezionali Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè

4 Che cos’è la disabilità? Disabilità : qualsiasi limitazione o perdita (conseguente a menomazione) della capacità di compiere un'attività nel modo o nell'ampiezza considerati normali per un essere umano.Disabilità : qualsiasi limitazione o perdita (conseguente a menomazione) della capacità di compiere un'attività nel modo o nell'ampiezza considerati normali per un essere umano. Handicap: conseguenzadel deficit, che in un soggetto limita o impedisce l'adempimento del ruolo normale per tale soggettoHandicap: conseguenza del deficit, che in un soggetto limita o impedisce l'adempimento del ruolo normale per tale soggetto Svantaggio: disagio economico-sociale, causato da carenze affettive e/o culturaliSvantaggio: disagio economico-sociale, causato da carenze affettive e/o culturali Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè

5 I modelli di rappresentazione della disabilità nei media Modello ModelloMedico I mass media hanno sviluppato sei modelli per rappresentare il disabile Modello dei Diritti civili Modello della Patologia sociale Modello della Modello dellaSuper-menomazione Modello del Modello del Pluralismo culturale Modello del Modello delconsumatore Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè

6 MODELLO MEDICO   E’ UN APPROCCIO PRIMORDIALE E DISCRIMINATORIO   CONSIDERA LA DISABILITA’ COME MALATTIA O MALFUNZIONAMENTO   IL DISABILE NON RIESCE AD AVERE NESSUNA RELAZIONE Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè

7 MODELLO DELLA PATOLOGIA SOCIALE   PRESENTA PERSONAGGI IN SITUAZIONI SOFFERENTI E DI DISAGIO   MANTIENE LO STATO DI INFERIORITA’   TIPICA DELLA TV DEL DOLORE, CHE SPETTACOLARIZZA IL DRAMMA Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè

8 MODELLO DELLA SUPER-MENOMAZIONE   PRESENTA PERSONAGGI CHE COMPIONO IMPRESE OLTRE I LORO LIMITI   ARTISTI,CANTANTI O SPORTIVI DISABILI CHE HANNO OTTENUTO SUCCESSO E FAMA, A VOLTE GRAZIE ALLA LORO DISABILITA’ Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè

9 MODELLO DEI DIRITTI CIVILI  DIFESA DELLA UGUAGLIANZA DEI DIRITTI  INCHIESTE DI DENUNCIA DA PARTE DEI GIORNALI E PROGRAMMI D’APPROFONDIMENTO  TALK SHOW CHE TRATTANO CASI SPECIFICI PER CATTURARE AUDIENCE Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè

10 MODELLO DEL PLURALISMO CULTURALE   IL DISABILE POSSIEDE POTENZIALITA’ E DEVE POTER COMUNICARE   PROMOZIONE DI UNA PARTECIPAZIONE SOCIALE ATTIVA, RIVOLTA AI PORTATORI DI HANDICAP E AI SERVIZI PUBBLICI   SFIDA DEI MEDIA CONTRO GLI STEREOTIPI Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè

11 MODELLO DEL CONSUMATORE   IL DISABILE E’ ANCHE FRUITORE DEI MEDIA   VENGONO STUDIATE MODALITA’ SPECIFICHE DI UTILIZZO   SINERGIA RADIO-TV, SOTTOTITOLI, Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè

12 La figura del disabile nel cinema NEGLI ANNI ‘20 E ’30 I disabili sono visibili come reietti e isolati da ogni contesto sociale Nel cinema l’interesse per le persone con disabilità esiste da sempre, ma la loro descrizione è mutata nel tempo. Freaks di T. Browning Il gobbo di Notre Dame di W. Worsley Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè

13 DAGLI ANNI ’60 E ’70 DAGLI ANNI ’60 E ’70 FINO AGLI ANNI ‘80 FINO AGLI ANNI ‘80 Si amplia lo sguardo verso l’integrazione I personaggi diventano più concreti Le problematiche affrontate sono più mature Le storie sono di facile presa sul pubblico Il mio piede sinistro di J. Sheridan con Daniel D. Lewis Anna dei Miracoli di A. Penn con Anne Bancroft La figura del disabile nel cinema

14 NEGLI ANNI ‘90 Si realizza la saldatura fra speranza e realtà Il deficit non è più un limite all’essere vincenti Prende forma il ruolo dell’eroe disabile Questo genere di storie appassiona il grande pubblico Forrest Gump Di R. Zemeckis – 1994 con Tom Hanks La figura del disabile nel cinema Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè

15 La figura del disabile nel cinema FINO AD OGGI... I disabili diventano anche attori e interpretano ruoli nei film La loro quotidianità viene meglio descritta In Inghilterra viene ideato un cartone animato con animali disabili, per educare i più giovani all’esistenza della disabilità Piovono mucche Di L. Vendruscolo Creature Discomforts Ideato da S.Conant 2007 Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè

16 Conclusioni ►Nel mondo mediatico permangono forti resistenze e forti stereotipi nella rappresentazione del disabile. ►La sua realtà di tutti i giorni non viene descritta nella maniera adeguata. nella maniera adeguata. ►E’ nel cinema che si realizzano produzioni che focalizzano al meglio la condizione del disabile. Media e disabilità: un rapporto difficileTesi di Laurea di: Daniele Friggè


Scaricare ppt "Corso di laurea interfacoltà in Comunicazione Interculturale e Multimediale MEDIA E DISABILITA’ : UN RAPPORTO DIFFICILE UN RAPPORTO DIFFICILE Università."

Presentazioni simili


Annunci Google