La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I MERCATI CON INFORMAZIONI ASIMMETRICHE Le informazioni rilevanti non sono equamente distribuite tra le parti e il processo di contrattazione non riesce.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I MERCATI CON INFORMAZIONI ASIMMETRICHE Le informazioni rilevanti non sono equamente distribuite tra le parti e il processo di contrattazione non riesce."— Transcript della presentazione:

1 I MERCATI CON INFORMAZIONI ASIMMETRICHE Le informazioni rilevanti non sono equamente distribuite tra le parti e il processo di contrattazione non riesce a fare emergere le informazioni nascoste I venditori sono più informati sulla qualità del prodotto degli acquirenti I lavoratori conoscono meglio dell’ impresa le loro capacità e competenze I manager conoscono meglio degli azionisti le condizioni economiche dell’azienda

2 ASIMMETRIE INFORMATIVE FALLIMENTO DEL MERCATO L’informazione nascosta riguarda una caratteristica del bene. La rilevanza dell’asimmetria informativa è pre- contrattuale SELEZIONE AVVERSAAZZARDO MORALE L’informazione nascosta riguarda una azione da parte di una (o entrambe) le controparti. La rilevanza dell’asimmetria informativa è quindi post-contrattuale

3 SELEZIONE AVVERSA : George Akerlof (1970) “The Market for Lemons” Un articolo che analizza il mercato delle auto usate. Poiché la qualità dell’auto non è osservabile da parte dell’acquirente ma è conosciuta dal venditore (asimmetria informativa) è possibile comprare una macchina che dopo un po’ si rivela un …. “bidone” (un limone in americano!)

4 qualità Alta ( H ) qualità Bassa ( L ) 2 tipi di auto

5 # 1 Se la qualità dell’auto fosse perfettamente osservabile esisterebbero due mercati distinti: uno per la qualità H e uno per la qualità L QLQL PLPL SLSL DLDL QHQH PHPH SHSH DHDH Il prezzo segnala correttamente la qualità dell’auto

6 # 2 La qualità dell’auto NON è osservabile. Gli acquirenti che desiderano un’auto H sanno che è possibile un bidone e quelli che si accontentano di un’auto L sanno che è possibile che acquistino un auto buona. Se i consumatori sanno che ci sono 500 auto H e 500 auto L ciascuno sa che c’è una probabilità del 50% di acquistare un’auto buona e 50% di acquistare un bidone Che cosa succede? Perché il rivenditore (che la conosce) semplicemente non dichiara la vera qualità del bene?

7 … le giuro che non è un bidone… parola mia! ? il punto è che anche la qualità del rivenditore non è osservabile ! ! Vediamo allora cosa succede ….

8 Poiché la qualità non è osservabile la domanda di mercato rifletterà questa incertezza: D M = Prob(auto buona) D H + Prob(bidone) D L D M = (1/2) D H + (1/2) D L QLQL PLPL QHQH PHPH SHSH DHDH DMDM DMDM SLSL DLDL

9 Il processo di selezione avversa è innescato: la qualità bassa sta scacciando dal mercato la qualità alta. La domanda di mercato rifletterà la maggiore probabilità (750/1000 = ¾) di acquistare un bidone …. D MM = (1/3) D H + (3/4) D L QHQH PHPH DMDM SHSH DHDH 250 QLQL PLPL SLSL DLDL 500 DMDM 750 D MM Questo processo può continuare fino a quando …..

10 Il processo di selezione avversa è concluso: la qualità bassa ha eliminato dal mercato da qualità alta. Il prezzo di mercato segnala correttamente la qualità bassa, la sola disponibile. QHQH PHPH SHSH DHDH QLQL PLPL SLSL DLDL 500 D MM 0

11 il mercato assicurativo: L’assicurato conosce meglio dell’assicurazione il proprio grado di rischiosità … L’assicurazione SANITARIA …. Le persone in cattiva salute hanno più propensione ad assicurarsi delle persone sane …. Aumenta la percentuale di persone assicurate che si ammalano, e che devono essere risarcite …. Per recuperare redditività l’assicurazione è costretta ad aumentare il premio …. …. ma un aumento di premio aumenta l’incentivo a non a acquistare la polizza da parte dei soggetti più sani … cioè l’assicurazione sta “selezionando” in modo avverso per se stessa i soggetti più rischiosi … … la polizza cessa di essere redditizia ed esce dal mercato.

12 Altri mercati viziati da asimmetrie informative … francobolli, monete, libri e dipinti rari (il venditore sa se sono veri oppure no..) Muratori, idraulici, elettricisti … (sanno meglio del proprietario che cosa si è realmente guastato…) ristoranti … (conoscono meglio del cliente la qualità del cibo…) ma in fondo vi fidereste a comprare …. ad esempio…

13 in che modo le imprese risolvono il problema ? ORDINAMENTO GIURIDICO Sistema di garanzie Diritto dei contratti Responsabilità del produttore … oppure …

14 R E P U T A Z I O N E Rapporto di lungo periodo con i clienti Standardizzazione del prodotto Marchio

15 il valore della reputazione (marchio, guida, curriculum, standardizzazione..) è la sua capacità di trasmettere un segnale CREDIBILE S E G N A L I

16 Il mercato del lavoro Asimmetria Informativa i lavoratori dispongono di più informazioni sulla loro “qualità” rispetto all’impresa. L’impresa può verificare le capacità del lavoratore solo dopo l’assunzione LA SEGNALAZIONE DI MERCATO perché semplicemente non assume i lavoratori e poi licenzia quelli di qualità bassa? Vincoli istituzionali che rendono il licenziamento costoso: sindacati, causa di lavoro … Se l’impresa investe in formazione il valore dell’investimento è non recuperabile se licenzia il lavoratore poiché si è rivelato poco produttivo L’impresa ha incentivo a sapere prima la qualità del lavoratore che assume

17 Chi preferireste assumere ? Un tizio ben vestito o uno che si è laureato a Harvard? segnale debole l’istruzione è un segnale FORTE

18 Ricavo Atteso da I = € x 10 anni x 1 = € Ricavo Atteso da II = € x 10 anni x 2 = € UN SEMPLICE MODELLO DI SEGNALAZIONE Lavoratori I (Bassa produttività): produttività = 1 Lavoratori II (Alta produttività): produttività = 2 Valore della produzione/anno = € Periodo di occupazione = 10 anni Impresa concorrenziale (profitti nulli) Ugual numero di Lavoratori I e lavoratori II

19 Se la qualità fosse osservabile …. Salario lavoratori I =10000 € /anno Salario lavoratori II =20000 € /anno Non riuscendo a discriminare …. Salario = ½ € /anno +½ € /anno = € /anno è un salario “sbagliato” : sono pagati troppo i lavoratori I e troppo poco i lavoratori II SELEZIONE AVVERSA

20 Introduciamo la possibilità di acquistare un segnale y : ISTRUZIONE Il costo dell’istruzione è più alto per il lavoratori I : C I (y) =40000 y C II (y) =20000 y Come definiamo un equilibrio? Cerchiamo un livello di y* usato dalle imprese tale che nessun lavoratore ha incentivo a simulare di essere di un tipo diverso dal proprio. In altre parole ….

21 L’impresa osserva y. Se y è maggiore o uguale a y* allora l’impresa decide che il lavoratore è del II tipo e gli viene offerto un salario di W=20000, se invece è minore l’impresa inferisce che è del I tipo e gli viene offerto un salario W= L’impresa sa che dal punto di vista dei lavoratori la scelta è tra y =0 e y = y*. Inoltre sa che i lavoratori sceglieranno confrontando costi e benefici. Il problema per l’impresa è decidere y* : un y* troppo basso incentiverebbe i lavoratori del I tipo a simulare di essere del II tipo, un y* troppo alto incentiverebbe i lavoratori del II tipo a essere del I tipo.

22 I lavoratori del II tipo avranno convenienza a non simulare il beneficio della non simulazione (10000 € di salario in più per 10 anni) è maggiore del costo di istruirsi per un livello y*: I lavoratori del I tipo avranno convenienza a non simulare quando il costo di acquistare y* è maggiore del beneficio della simulazione (10000 € di salario in più per 10 anni) è minore del costo di istruirsi per un livello y*: SOLUZIONE:

23


Scaricare ppt "I MERCATI CON INFORMAZIONI ASIMMETRICHE Le informazioni rilevanti non sono equamente distribuite tra le parti e il processo di contrattazione non riesce."

Presentazioni simili


Annunci Google