La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Relatore: Prof. Tullio Scopigno Relatore: Prof. Tullio Scopigno Candidato: Luca Mancino Candidato: Luca Mancino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Relatore: Prof. Tullio Scopigno Relatore: Prof. Tullio Scopigno Candidato: Luca Mancino Candidato: Luca Mancino."— Transcript della presentazione:

1 Relatore: Prof. Tullio Scopigno Relatore: Prof. Tullio Scopigno Candidato: Luca Mancino Candidato: Luca Mancino

2  Transizione vetrosa e ultrastabilità  Dinamica vibrazionale di indometacina amorfa risolta in tempo  Analisi delle misure e risultati sperimentali ottenuti

3 o Farmaco antipiretico e antiflogistico appartenente alla categoria FANS o Efficacia del farmaco diminuita allo stato cristallino anche a causa di scarsa solubilità Il materiale preso in esame è l’Indometacina:

4  Lo stato amorfo perde periodicità dal punto di vista topologico.  Un vetro è un amorfo che esibisce una transizione vetrosa Temperatura Volume TMTM Tg1Tg1 Tg2Tg2 liquido cristallo vetro liquido sottoraffreddato

5  La preparazione di vetri mediante deposizione fisica da fase vapore rende possibile la produzione di vetri ultrastabili  La stabilità di un vetro depositato si determina mediante T onset Temperatura Calore Specifico T Onset  Per determinare T onset si utilizza la DSC (Differential Scanning Calorimetry)

6  A maggiore T onset corrisponde maggiore stabilità dei campioni di vetro prodotti.  A fissato rate di deposizione, il parametro chiave che determina la stabilità è la temperatura di substrato. campioni ultrastabili Sono stati studiati campioni di IMC prodotti mediante PVD alle seguenti temperature di substrato:  190 K  230 K  247 K  266 K  285 K

7  Nei vetri si può estendere la descrizione della dinamica vibrazionale in termini di fononi per eccitazioni vibrazionali a piccolo Q.  VARIABILE DINAMICA  FUNZIONE INTERMEDIA DI SCATTERING  FATTORE DI STRUTTURA DINAMICO

8  BLS e IXS: permettono di indagare S(Q,w)  BPA: tecnica atta a caratterizzare la dinamica vibrazionale di film di vetro nel tempo

9 RIFLETTIVITA’ OTTICA RELATIVA SCATTERING BRILLOUIN STIMOLATO PERIODO OSCILLAZIONI RIFLETTIVITA’

10

11

12  La funzione utilizzata per effettuare il fit in frequenza è:  Posizione picco = frequenza oscillazioni  FHWM = attenuazione oscillazioni

13  sono stati ricavati gli andamenti degli indici di rifrazione mediante ellissometria

14  Esiste una correlazione tra la velocità del suono e la T Onset Campioni ultrastabili

15  E’ stato possibile determinare l’andamento dell’attenuazione acustica in funzione della frequenza

16 Temperatura Calore Specifico TgTg T Onset  E’ possibile trasformare un campione di IMC prodotto con PVD in vetro ordinario mediante annealing

17  Collasso dispersioni della pulsazione in funzione di Q per vari campioni

18  Dopo l’annealing si è rivalutato l’andamento dell’attenuazione in funzione della frequenza

19  Determinazione proprietà acustiche: velocità del suono e attenuazione acustica in funzione di pulsazione e frequenza.  Esistenza di correlazione tra velocità del suono: a maggiore velocità del suono corrisponde maggiore stabilità, parametro dipendente dalla temperatura del substrato.  Confronto Pre-Post Annealing: la PVD consente di produrre vetri di incredibile stabilità termodinamica. Alta stabilità = bassa attenuazione acustica.  APPLICAZIONI: le proprietà acustiche presentano correlazioni con molte proprietà dei vetri. Raggiungimento ultrastabilità e produzione vetri amorfi che non vanno in- contro a cristallizzazione.  Per migliorare caratterizzazione, eliminazione dipendenza di n della velocità del suono mediante nuove geometrie di scattering.

20

21

22

23


Scaricare ppt "Relatore: Prof. Tullio Scopigno Relatore: Prof. Tullio Scopigno Candidato: Luca Mancino Candidato: Luca Mancino."

Presentazioni simili


Annunci Google