La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gli shock di domanda: l’aumento dell’offerta di moneta e la riduzione del disavanzo pubblico Istituzioni di Economia Politica II.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gli shock di domanda: l’aumento dell’offerta di moneta e la riduzione del disavanzo pubblico Istituzioni di Economia Politica II."— Transcript della presentazione:

1 Gli shock di domanda: l’aumento dell’offerta di moneta e la riduzione del disavanzo pubblico Istituzioni di Economia Politica II

2 Gli shock di domanda Come avviene il passaggio dal breve al medio periodo? Come avviene il passaggio dal breve al medio periodo? Cosa accade nel medio periodo quando si aumenta l’offerta di moneta? Cosa accade nel medio periodo quando si aumenta l’offerta di moneta? Cosa accade nel medio periodo quando si riduce il disavanzo pubblico? Cosa accade nel medio periodo quando si riduce il disavanzo pubblico? Quali sono gli effetti degli shock di domanda? Quali sono gli effetti degli shock di domanda?

3 Transizione da breve a medio periodo Transizione da breve a medio periodo Effetti di un aumento dell’offerta di moneta Effetti di un aumento dell’offerta di moneta Effetti di una riduzione del disavanzo pubblico Effetti di una riduzione del disavanzo pubblico Effetti degli shock di domanda Effetti degli shock di domanda Gli shock di domanda

4 La transizione da breve a medio periodo Il punto A può essere sia l’equilibrio di breve che di medio periodo a seconda delle assunzioni su P E Il punto A può essere sia l’equilibrio di breve che di medio periodo a seconda delle assunzioni su P E Medio periodo P E =P  u=u n  Y=Y n Medio periodo P E =P  u=u n  Y=Y n P AS AD Y PAPA YAYA A =Y n

5 La transizione da breve a medio periodo Nel breve periodo  P E può essere  da P Nel breve periodo  P E può essere  da P Ad esempio P E Y n Ad esempio P E Y n Come si passa dall’equilibrio di breve periodo A all’equilibrio di medio periodo? Come si passa dall’equilibrio di breve periodo A all’equilibrio di medio periodo? P AS AD Y PAPA YAYA A YnYn

6 La transizione da breve a medio periodo E' plausibile che l'economia rimanga nell'equilibrio A? E' plausibile che l'economia rimanga nell'equilibrio A? In A (equilibrio di breve periodo)  Y>Y n  P>P E  gli individui sottostimano i prezzi In A (equilibrio di breve periodo)  Y>Y n  P>P E  gli individui sottostimano i prezzi P AS AD Y PAPA YAYA A YnYn

7 Gli individui sottostimano i prezzi  Gli individui sottostimano i prezzi  gli individui hanno aspettative errate sui prezzi gli individui hanno aspettative errate sui prezzi Con il passare del tempo i lavoratori si accorgono che P E è troppo basso  le aspettative vengono corrette   P E Con il passare del tempo i lavoratori si accorgono che P E è troppo basso  le aspettative vengono corrette   P E AS dipende parametricamente da P E  Se  P E la curva AS si sposta verso l’alto AS dipende parametricamente da P E  Se  P E la curva AS si sposta verso l’alto La transizione da breve a medio periodo

8 P PAPA P A’ A’ A YnYn Y A’ YAYA AD AS AS’  P E  AS verso l’alto  P E  AS verso l’alto Nuovo equilibrio A’   Y (da Y A a Y A ’)  P (da P A a P A ’) Nuovo equilibrio A’   Y (da Y A a Y A ’)  P (da P A a P A ’)

9 P PAPA P A’ A’ A YnYn Y A’ YAYA AD AS AS’  P E  A→A’  P E  A→A’ A’ è l’equilbrio finale del sistema? A’ è l’equilbrio finale del sistema? In A’  Y>Y n e P>P E   P E prosegue In A’  Y>Y n e P>P E   P E prosegue

10 P PAPA P A’ A’ A YnYn Y A’ YAYA AD AS AS’  P E  AS nuovamente verso l’alto  P E  AS nuovamente verso l’alto Y è ancora > Y n  nuovo  P E Y è ancora > Y n  nuovo  P E L’aggiustamento prosegue fino a che Y=Y n  P E =P L’aggiustamento prosegue fino a che Y=Y n  P E =P In A’’  Y=Y n  P E =P  le aspettative non devono più essere modificate  la AS si ferma In A’’  Y=Y n  P E =P  le aspettative non devono più essere modificate  la AS si ferma AS’’ A’’

11 Quando Y=Y n (punto A’’) l’aggiustamento si interrompe Quando Y=Y n (punto A’’) l’aggiustamento si interrompe Nel medio periodo l’intersezione di AS e AD avviene sempre lungo la retta Y=Y n Nel medio periodo l’intersezione di AS e AD avviene sempre lungo la retta Y=Y nConclusioni: Finche P>P E  gli agenti adeguano le aspettative: Finche P>P E  gli agenti adeguano le aspettative:  P E   P e  Y L’aggiustamento si ferma quando Y=Y n e P=P E L’aggiustamento si ferma quando Y=Y n e P=P E Punto A’’  equilibrio di medio periodo del sistema Punto A’’  equilibrio di medio periodo del sistema La dinamica è opposta se nell’equilibrio di breveY

12 Utilizzando il modello AD-AS esaminiamo: Utilizzando il modello AD-AS esaminiamo:  Politica monetaria espansiva  Riduzione del disavanzo pubblico I due casi sono esempi di “shock di domanda” I due casi sono esempi di “shock di domanda” Gli shock di domanda

13 1) Politica monetaria espansiva (  M S ) Assumiamo Y = Y n Assumiamo Y = Y n La Banca Centrale aumenta M S La Banca Centrale aumenta M S M S è una componente della AD: M S è una componente della AD:  M S  Domanda aggregata  AD verso destra  M S  Domanda aggregata  AD verso destra Politica monetaria espansiva

14  M S  Domanda aggregata  AD verso destra  M S  Domanda aggregata  AD verso destra AD  AD’  Equilibrio  A  A’   Y (da Y A a Y A ’)  P (da P A a P A ’) Effetti di breve periodo Effetti di breve periodo   Y e  P E' plausibile che l'economia rimanga in A’? E' plausibile che l'economia rimanga in A’? In A’ Y>Yn  P>P E  In A’ Y>Yn  P>P E  aspettative errate P Y Y A =Y n YA’YA’ PAPA PA’PA’ AS AD AD’ A A’

15  aggiustamento delle aspettative (descritto in precedenza)   P E Aspettative errate  aggiustamento delle aspettative (descritto in precedenza)   P E  P E  AS verso l’alto  P E  AS verso l’alto L’aggiustamento prosegue finché Y>Y n  AS verso l’alto finché Y>Y n L’aggiustamento prosegue finché Y>Y n  AS verso l’alto finché Y>Y n Quando Y=Y n  P E =P  l’aggiustamento si interrompe  Equilibrio di medio periodo Quando Y=Y n  P E =P  l’aggiustamento si interrompe  Equilibrio di medio periodo Politica monetaria espansiva

16 P PA’PA’ A’ YnYn YA’YA’ AD’ AS Dopo  M S siamo in A’ Dopo  M S siamo in A’ AS verso l’alto finché Y>Yn AS verso l’alto finché Y>Yn AS’’ AD Y PAPA Durante la transizione  Y  P Durante la transizione  Y  P Nel medio periodo  Y A ’’ =Y n =Y A P A ’’ >P A Nel medio periodo  Y A ’’ =Y n =Y A P A ’’ >P A P A ’’ Y A ’’=

17 Effetti complessivi della manovra Effetti complessivi della manovra  breve periodo  Y  P  transizione  Y  P  medio periodo  Y=,  P Nel medio periodo Y non cambia. E’ cambiata la composizione della domanda (Z=C+I+G) ? Nel medio periodo Y non cambia. E’ cambiata la composizione della domanda (Z=C+I+G) ?  Z non è cambiata (in equilibrio Y=Z)  C non è cambiato (Y e T non sono cambiati)  G non è cambiato (esogeno)  Perciò nemmeno I è cambiato Nel medio periodo la moneta non ha effetti sulle variabili reali ma solo sul livello dei prezzi  “neutralità” di medio periodo della moneta Nel medio periodo la moneta non ha effetti sulle variabili reali ma solo sul livello dei prezzi  “neutralità” di medio periodo della moneta Politica monetaria espansiva

18 Una politica monetaria espansiva aumenta la produzione nel breve periodo  permettere di uscire da una recessione (  Y) Una politica monetaria espansiva aumenta la produzione nel breve periodo  permettere di uscire da una recessione (  Y) Nel medio periodo la politica monetaria è neutrale  Nel medio periodo la politica monetaria è neutrale  La politica monetaria non può essere utilizzata per promuovere incrementi permanenti del prodotto La politica monetaria non può essere utilizzata per promuovere incrementi permanenti del prodotto Politica monetaria espansiva

19 2) Riduzione del disavanzo pubblico (  G,  T) Assumiamo Y = Y n Assumiamo Y = Y n Il governo riduce G Il governo riduce G G è una componente della AD: G è una componente della AD:  G   Domanda aggregata  AD verso sinistra  G   Domanda aggregata  AD verso sinistra Riduzione del disavanzo pubblico

20 AS AD P Y A YnYn AD’ A’ Y A’ P A’ PAPA  AD verso sinistra  G  AD verso sinistra  Equilbrio A  A’   Y (da Y A a Y A ’)  P (da P A a P A ’) In A’ Y

21 AS AD P Y A YnYn PAPA AD’ A’ YA’YA’ AS’’ A’’ P A ’’ PA’PA’ P E  AS verso il basso  P E  AS verso il basso Quando Y=Y n l’aggiustamento si interrompe Quando Y=Y n l’aggiustamento si interrompe =Y A ’’

22 AS AD P Y A YnYn PAPA AD’ A’ YA’YA’ AS’’ A’’ P A ’’ PA’PA’ Durante la transizione   Y  P Durante la transizione   Y  P Nel medio periodo  Y A ’’ =Y n =Y A P A ’’


23 Effetti complessivi della manovra Effetti complessivi della manovra  breve periodo  Y  P  transizione   Y  P  medio periodo  Y=  P  E’ cambiata la composizione della domanda (Z=C+I+G) ?  Z non è cambiata (in equilibrio Y=Z)  C non è cambiato (Y e T non sono cambiati)  G è cambiato (il Governo lo ha ridotto)  Perciò I è aumentato Riduzione del disavanzo pubblico

24 Nel breve periodo una riduzione del disavanzo pubblico provoca una recessione Nel breve periodo una riduzione del disavanzo pubblico provoca una recessione L’effetto è solo temporaneo  Nel medio periodo la produzione torna al livello precedente L’effetto è solo temporaneo  Nel medio periodo la produzione torna al livello precedente Nel breve periodo una riduzione del disavanzo pubblico ha un effetto ambiguo sugli investimenti (lezione 8) Nel breve periodo una riduzione del disavanzo pubblico ha un effetto ambiguo sugli investimenti (lezione 8) Nel medio periodo l’effetto sugli investimenti è certamente positivo Nel medio periodo l’effetto sugli investimenti è certamente positivo Riduzione del disavanzo pubblico

25 I casi esaminati sono shock di domanda I casi esaminati sono shock di domanda Shock di domanda  Variazioni nei valori delle variabili che influenzano la domanda aggregata Shock di domanda  Variazioni nei valori delle variabili che influenzano la domanda aggregata Shock di domanda: Shock di domanda:  Variazioni spesa pubblica e tassazione  Variazioni offerta moneta (e tasso di riferimento)  Variazioni dei consumi autonomi (gusti, fiducia consumatori)  Variazioni degli investimenti (fiducia delle imprese) Effetti degli shock di domanda

26 Gli shock di domanda agiscono sulla AD Gli shock di domanda agiscono sulla AD Shock positivi (  M S,  G  C 0,  I 0 )  AD a destra Shock positivi (  M S,  G  C 0,  I 0 )  AD a destra Shock negativi (  M S,  G  C 0,  I 0 )  AD a sinistra Shock negativi (  M S,  G  C 0,  I 0 )  AD a sinistra Effetti degli shock di domanda AS AD Y P AD’

27 Gli shock di domanda generano nel breve periodo effetti su prezzi e produzione nella medesima direzione (  P  Y o  P  Y) Gli shock di domanda generano nel breve periodo effetti su prezzi e produzione nella medesima direzione (  P  Y o  P  Y) Inoltre abbiamo visto che nel medio periodo: Inoltre abbiamo visto che nel medio periodo:  In tutti i casi Y n non cambia  Gli shock di domanda non influenzano la produzione di medio periodo  In tutti i casi P cambia  Gli shock di domanda influenzano i prezzi nel medio periodo  Gli shock di domanda possono modificare la composizione della domanda nel medio periodo Effetti degli shock di domanda


Scaricare ppt "Gli shock di domanda: l’aumento dell’offerta di moneta e la riduzione del disavanzo pubblico Istituzioni di Economia Politica II."

Presentazioni simili


Annunci Google