La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo"— Transcript della presentazione:

1

2 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 1 I metodi quantitativi e qualitativi nel disegno della ricerca sociale

3 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 2 Parte 1 Noi siamo Scienza… Che cosa identifica la ricerca scientifica rispetto alla conoscenza in generale ?

4 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 3 La ricerca scientifica è un processo creativo, formalizzato da regole condivise all’interno di una comunità. Alcuni sostengono la necessità di distinguere: Il contesto della scoperta Il contesto della giustificazione Ma dove sta il confine fra creatività e regole nella ricerca sociale?

5 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 4 Terminologia di base Metodologia = metodo+logia – Significa discorso sul metodo e non metodo, quindi è una disciplina che riflette sul metodo e non il metodo stesso Metodo è un ragionamento che bilancia mezzi e fini da raggiungere identificando vantaggi e svantaggi di strade alternative Tecnica è uno strumento che applichiamo sulla base di scelte di metodo – (esempio stupidino: per andare a Roma decidiamo di utilizzare la tecnica ferroviaria perchè a livello di metodo abbiamo valutato che è la più conveniente per raggiungere i nostri scopi)

6 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 5 Che cosa ci distingue dal senso comune? Rigore linguistico Rigore logico Rigore nel controllo empirico Utilizzo di tecniche appropriate Ispezionabilità (tutti possono controllare i dati e il percoso che li ha prodotti) Ripetibilità (la nostra ricerca può essere riprodotta da altri in altri momenti e luoghi)

7 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 6 Il problema della competenza metodologica Capacità professionali di costruzione del disegno della ricerca (competenza di metodo: ricercatori) Capacità professionali di progettazione e gestione di specifiche tecniche per costruire e analizzare i dati (competenza tecnica:ricercatori e tecnici specialisti) Capacità di valutazione ex-ante o ex-post di processi di ricerca empirica svolto da altri (competenza valutativa: ricercatori e decision making di ricerca)

8 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 7 Il nemico peggiore si chiama SENSO COMUNE Prodotto dalla cultura Non ha riscontri empirici frutto di un processo controllabile, al contrario procede per spiegazioni ad hoc Produce risultati vaghi e spesso del tutto infondati (stereotipismo), che tuttavia ci mettono in relazione meno problematica con l’ambiente Influenza nel processo di costruzione di conoscenza degli interessi personali del soggetto conoscente

9 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 8 I problemi epistemologici: tradizioni differenti e metodi differenti?

10 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 9 Due tradizioni? La prospettiva positivista – che tutti fanno risalire a Durkheim La prospettiva ermeneutica – che tutti fanno risalire a Weber In definitiva i due quando si scende al piano della conduzione pratica di un processo di ricerca sono molto meno differenti di quanto si pensi…

11 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 10 Come nasce la scienza? Reazione alla filosofia aristotelica (fondata sull’ identificazione di cause di ogni fenomeno fra 4 tipi: materiale, formale, efficiente, finale) Galileo: la scienza si fonda sull’osservazione sperimentale

12 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 11 Logica sperimentale Convariazione di una o più cause e uno o più effetti Controllo della direzione di causalità Controllo delle possibili fonti di disturbo

13 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 12 Induzione e deduzione Osservazione di casi particolari Induzione Teoria Generalizzazione Ipotesi Deduzione Controllo empirico

14 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 13 Positivismo Radici illuministe Monismo metodologico Modello nelle scienze naturali esatte Ricorso a leggi esplicative di carattere generale

15 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 14 La realtà si scopre? Il ricercatore guarda la realtà Con gli strumenti giusti E ne registra il funzionamento

16 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 15 Durkeim Considerato il primo sociologo deve costruire una disciplina… Il cui oggetto sono i: FATTI SOCIALI Il cui metodo: identificazione di leggi

17 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 16 Oggetto e metodo Un fatto sociale è: qualsiasi elemento di comportamento che ha la proprietà di esistere al di fuori delle coscienze individuali Il metodo serve a: ricercare le cause di fatti sociali in altri fatti sociali. Essi sono trattati come cose e la causalità deve essere ricercata attraverso l’accertamento di leggi di covariazione.

18 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 17 In Germania: la prospettiva ermeneutica Differenza sistematica fra scienze dello spirito e quelle della natura perchè: – Differente l’oggetto – Differente il metodo Dilthey: comprendere empaticamente le condizioni in cui ogni soggetto sceglie.

19 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 18 Weber Lo studioso sceglie un argomento in base al significato che esso ha per lui Volendo comprenderlo nella sua interezza ne esamina tutti gli argomenti Esperimenti di simulazione mentale Formula giudizi di possibilità oggettiva sulle sue cause

20 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 19 Il metodo Avalutatività delle scienza Imputazione delle cause per via probabilistica sulla base di giudizi di possibilità oggettiva Analisi per tipi ideali

21 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 20 Il neo positivismo Circolo di Vienna Il significato di una proposizione consiste nel motodo della sua verificazione Reichenback e il principio di induzione

22 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 21 Popper Principio di falsificazione è il criterio di demarcazione fra ciò che è scienza e ciò che non lo è L’oggettività non esiste ed è sempre stipulativa La scienza ha regole che sono dettate dalla comunità che esercita un controllo intersoggettivo.

23 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 22 Il metodo è: Deduttivo Logicamente consistente per questo Produce risultati parziali fino a prova contraria (falsificazione) Subordinato al vaglio della comunità scientifica

24 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 23 Gli elementi essenziali del discorso scientifico: la nostra cassetta degli attrezzi di base

25 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 24 I mattoni fondamentali: Un concetto è una unità di pensiero Un referente è la manifestazione di un fenomeno Un asserto è una proposizione che lega più concetti secondo un ordine semantico e predica qualcosa sul mondo Tutti questi elementi contribuiscono a chiarire il concetto di scala di generalità e servono per chiarire due mattoni ulteriori Teoria e Ipotesi

26 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 25 La teoria Una teoria è un sistema di asserti caratterizzati da un elevato livello di astrazione e generalizzabilità, derivati da regolarità empiriche e dalle quali possono essere derivate ipotesi specifiche

27 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 26 Le ipotesi Un’ipotesi è un asserto che lega uno o più concetti secondo una relazione di causazione o di associazione. Esso ha minore generalità rispetto alla teoria e per questa ragione è empiricamente controllabile.

28 Due tipi di ipotesi Causali: identificano un nesso causale fra un fatto (o la sua variazione) e un altro (o la sua variazione) in termini di risultato – (esempio di nesso causale) Sono arrivato in ritardo a causa del malfunzionamento del treno Teleologiche: identificano un nesso di finalità che può essere attribuito a uno o più attori intenzionali. – (esempio di nesso teleologico) Sono arrivato in ritardo per non essere costretto a fare convenevoli NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 27

29 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 28 Ma cosa sono le scale di generalità? Le scale di generalità possono essere definite come un insieme continuo di livelli di astrazione crescenti o decrescenti sui quali possono essere collocati i concetti e quindi gli asserti Quanti più referenti sono compresi dal concetto che sto utilizzando, quanto più esso è generale/astratto Quanti meno sono i referenti compresi dal concetto che sto utilizzando, quanto più esso è specifico

30 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 29 Induzione e deduzione Mondo delle esperienze Linguaggio Pensiero InduzioneDeduzione

31 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 30 A che cosa ci serve sapere questo? Qualsiasi operazione induttiva o deduttiva si fonda sull’utilizzo di scale di generalità Solo concetti/asserti allo stesso livello di generalità possono essere confrontati La costruzione degli indicatori (prox. slide) utilizza le scale di generalità

32 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 31 Parte 2 Qualità o Quantità? Elogio dell’inutilità dei discorsi dogmatici

33 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 32 La ricerca sociale é caratterizzata dalla presenza di due approcci non necessariamente antagonisti ma che di fatto lo sono diventati. Approccio quantitativo [Rositi], che fa uso della matrice dati [Marradi], standard [Ricolfi]. Approccio qualitativo, che non fa uso della matrice dati, non standard.

34 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 33 Le fasi tipiche dalla ricerca quantitativa Teoria Ipotesi Risultati Raccolta dati Analisi dati Fasi Induzione Interpretazione Organizzazione dati Organizzazione del disegno della ricerca Deduzione Processi

35 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 34 Le differenze tra i due approcci possono essere individuate: 1.Nel modo di organizzare il disegno di ricerca 2.Nel modo di costruire la base empirica di riferimento 3.Nella selezione del campione 4.Nel modo di analizzare i dati 5.Nella presentazione dei risultati

36 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 35 Il disegno della ricerca Qualitativa: Continua interazione ricercatore-campo e riconfigurazione del percorso di ricerca La teoria può essere sia antecedente che posteriore (approcci Grounded) Quantitativa: Successione ordinata di fasi Antecedenza logica della teoria

37 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 36 Costruzione della base empirica Qualitativa: Strumenti di costruzione non standardizzati Rapporto attivo ricercatore oggetto Approccio osservativo Quantitativa: Strumenti di costruzione standard Distacco dall’oggetto Approccio logico-formale

38 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 37 Selezione del campione Qualitativa: Campione non probabilistico Generalizzabilità sostantiva [Cardano] Quantitativa: Campione probabilistico Generalizzabilità statistica

39 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 38 L’analisi dei dati Qualitativa: Casi (profili individuali) Comprensione Tipi ideali Quantitativa: Linguaggio delle variabili Spiegazione (riproduzione) della varianza del fenomeno Tecniche statistiche e matematiche

40 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 39 I risultati Qualitativa: Testi Classificazioni Logica ideografica Quantitativa: Relazione fra le variabili Leggi di covariazione Logica nomotetica

41 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 40 I limiti della ricerca qualitativa Considerazioni sulla generalizzabilità Considerazioni sull’effetto ricercatore L’ispezionabilità e la non replicabilità

42 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 41 La generalizzabilità dei risultati (1) Il tipo di meccanismo di selezione delle unità di rilevazione determina la possibilità di generalizzare i risultati in senso statisticamente significativo Campione probabilistico, (rappresentativo in senso statistico) Generalizzabilità statistica Campione non probabilistico, numerosità ridotta Generalizzabilità sostantiva

43 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 42 La generalizzabilità dei risultati (2) Nella ricerca qualitativa non investighiamo l’incidenza di un fenomeno rispetto a un campione, ma rivolgiamo l’attenzione alla dotazione di senso che l’oggetto di ricerca custodisce e ci impegniamo in un operazione di tipo ermeneutico opera interprete autore

44 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 43 Dentro o fuori Il ricercatore può essere direttamente coinvolto nel setting di ricerca e, a volte, è chiamato a compiere scelte drammatiche fra il mantenimento della distanza necessaria per l’osservazione del fenomeno e la vicinanza indispensabile a mantenere viva la relazione sociale con l’oggetto di studio Ambiente Scopi cognitivi Oggetto Ricerca- tore

45 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 44 Alla ricerca della scientificità La documentazione è il primo requisito per l’ispezionabilità Il ricercatore deve documentare le sue scelte quanto più questo sono arbitrarie e legate a una procedura di selezione dei protocolli assolutamente soggettiva Stratificare le proprie affermazioni sul fenomeno significa conferire profondità riflessiva alle proprie operazioni di ricerca Rendere conto in una nota metodologica delle scelte operate e delle ragioni che le hanno alimentate: la storia naturale della ricerca

46 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 45 Parte 3 Dalla teoria alla base empirica? Elogio dell’inutilità dei discorsi dogmatici

47 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 46 La ricerca quantitativa è caratterizzata da: Un approccio più formalizzato Una maggiore rigidità dell’itinerario di ricerca Una obbligatoria antecedenza logica della teoria

48 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 47 Le unità di analisi Individuali  Mario, Luisa Collettive  Capofamiglia, responsabile risorse umane Eventi  organizzatore di eventi Ecologiche  uffici statistici locali

49 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 48 Che cosa è un dato? Un dato è un’informazione che ha subito un processo di organizzazione da parte del soggetto conoscente

50 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 49 Perché costruiamo i dati? Le operazioni che trasformano le informazioni in dati sono agite sotto la responsabilità del soggetto conoscente Il soggetto conoscente compie scelte che influiscono sulla natura stessa del dato e, di conseguenza, ne costruiscono i confini semantici

51 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 50 Per costruire occorrono tre processi Definizione Organizzazione Rilevazione

52 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 51 Rilevare? Significa progettare e porre in essere tutte le operazioni tecniche necessarie alla raccolta delle informazioni In questo caso possono essere invocate alcune competenze tecniche che la pratica scientifica ha consolidato per via empirica, ma questo non è sufficiente

53 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 52 Organizzare? Significa predisporre tutte gli strumenti che ci consentiranno di costruire la base dati e di consolidarla prima dell’analisi Anche in questo caso possono essere invocate alcune competenze tecniche che la pratica scientifica ha consolidato per via empirica, ma, ancora una volta questo non è sufficiente…

54 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 53 Ma come funziona in pratica? Il rapporto fra questi tre processi non è consequenziale, ma di connessione sistemico- cibernetica Ogni parte del sistema ha bisogno dell’altra in ogni momento della sua esistenza Proviamo a capire come e in che senso facendo una sorta di passeggiata fra le cose da fare per costruire una base dati

55 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Metodi e tecniche della ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 54 Proprietà I concetti sono insiemi di significato Questi insiemi di significato possono veicolare significati complessi Le proprietà è un concetto di qualificazione per un referente (quindi di un referente) Blu è un concetto, diventa proprietà se è riferito al mio maglione! Ma attenzione! Non possiamo ancora metterlo in matrice dati… NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 54

56 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 55 Dai concetti alle variabili Scelta e costruzione delle proprietà che ci interessano Operativizzazione dei concetti in variabili Concetto Proprietà (di un certo referente) Variabile Definizione operativa  Cardinali  Ordinali  Nominali

57 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Metodi e tecniche della ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 56 Proprietà e variabili Le variabili sono la rappresentazione delle proprietà dopo la definizione operativa Possono essere inserite nella matrice dati Le proprietà di articolano in stati, le variabili in modalità NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 56

58 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 57 La definizione operativa Costituisce le regole per la traduzione empirica dei concetti in variabili passando dallo stadio intermedio (concettuale) di proprietà Una proprietà non è altro che un concetto riferito a un altro concetto che individua uno specifico referente empirico.

59 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 58 Che cosa è un indicatore? È un concetto più specifico e immediatamente utilizzabile per le operazioni di controllo empirico che si riferisce in qualche termine al concetto che vorrei analizzare Gli indicatori sono legati al concetto generale attraverso un “rapporto di indicazione”

60 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 59 Il rapporto di indicazione Non è esaustivo del concetto indicato Può introdurre distorsione Parte indicante a b c Parte estranea A

61 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Metodi e tecniche della ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 60 Dai concetti alle variabili Scelta e costruzione degli indicatori (atteggiamento o comportamento) Operativizzazione dei concetti in variabili Concetto Indicatore (concetto operativizzabile  proprietà) Variabile Definizione operativa  Cardinali  Ordinali  Nominali Rapporto di indicazione NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 60

62 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 61 Validità La validità segnala quanto una determinata procedura di traduzione di un concetto è efficace nel rappresentarlo (rapporto di indicazione) Validità di contenuto Validità per criterio (esterno) Validità predittiva Validità concomitante Validità per gruppi noti

63 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 62 Attendibilità L’attendibilità segnala il grado con cui una certa procedura di traduzione di un concetto in variabile produce gli stessi risultati in prove ripetute con lo stesso strumento di rilevazione (stabilità) o con strumenti equivalenti (equivalenza). Test e retest Split half Coerenza interna

64 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 63 Che cosa è un indice? Un insieme di indicatori legati a una formula di calcolo (scelta dal ricercatore) per la predisposizione di un simbolo sintetico dell’entità del fenomeno

65 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 64 Il disegno della ricerca Pianificazione delle risorse Scelta Unità di rilevazione e Unità di analisi Scelta e selezione del campione di riferimento Scelta dello strumento di rilevazione Rilevazione primaria o rilevazione secondaria eventuale scelta della modalità di somministrazione

66 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 65 La raccolta dati (1) : operazioni di rilevazione primaria Gestione della campagna di rilevazione: Briefing per gli intervistatori Il monitoraggio Procedure di sostituzione campionaria La costruzione della matrice dati

67 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 66 La raccolta dati (2) :operazioni di rilevazione secondaria Gestione della operazioni di rilevazione: Classificazione delle fonti Costruzione di bibliografie tematiche Raccolta di banche dati disponibili Costruzione di strumenti di interfaccia delle informazioni (meta-banche dati, meta-matrici [procedure di merging delle informazioni] )

68 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 67 Analisi dei dati Scelta degli strumenti di analisi: le tecniche Identificazione di modelli esplicativi Valutazione della bontà di adattamento

69 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 68 Presentazione dei risultati Costruzione del modello di giustificazione delle ipotesi Interpretazione Comunicazione dei risultati: costruzione del rapporto di ricerca

70 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 69 I limiti della ricerca quantitativa Considerazioni su attendibilità e validità Gli errori I limiti ineliminabili

71 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 70 Gli errori Valore vero = valore osservato + errore sistematico + errore accidentale Errore nella fase di indicazione Errore nella fase di selezione del campione Copertura Campionamento Non risposta Errore nella fase di osservazione Intevistatore Intervistato (menzogna) Strumento Modo di somministrazione Errore nella fase di trattamento dei dati

72 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 71 Limiti (o vantaggi?) dell’approccio quantitativo Invarianza dello stimolo Riduzione della complessità Antecedenza logica del punto di vista del ricercatore

73 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 72 Parte 3 La costruzione della base empirica La premessa della scientificità

74 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 73 Definire? In questo caso significa ritagliare i contorni semantici dei concetti che vogliamo indagare e procurarne una sistemazione certa, analiticamente non ambigua. Ovviamente appare cruciale il ruolo dei segni linguistici

75 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 74 I livelli di scala : una questione semplice Variabili CARDINALI continue (Età) Variabili CARDINALI discrete (Numero di figli) Variabili ORDINALI (Titolo di studio) Variabili CATEGORIALI (Religione)

76 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 75 Trasformazione di variabili Posso effettuare ricodifiche o trasformazioni di variabili seguendo questa ‘scala’ VARIABILE CARDINALE VARIABILE ORDINALE VARIABILE CATEGORIALE Non posso però effettuare l’operazione inversa

77 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 76 LA COSTRUZIONE DEL QUESTIONARIO

78 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 77 Esempio: Come chiedere l’età? Se chiedo l’età in anni compiuti (0-100) o l’anno di nascita posso senz’altro ex-post creare delle ‘classi’ di età trasformando di fatto una variabile cardinale in ordinale. Se però la domanda nel questionario prevede già le fasce di età (es. 0-18, e così via) mi sarà impossibile risalire all’età esatta degli intervistati. Naturalmente posso decidere a priori quale livello mi interessa (e quindi può essere sufficiente ai miei scopi prevedere classi di età) ma è buona norma, specialmente per variabili che non richiedono in fase di somministrazione del questionario un aggravio di tempo per l’intervistato, rilevare al livello di scala più elevato la proprietà in questione.

79 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 78 DAL QUESTIONARIO ALLA MATRICE DATI E’ buona norma, nel progettare il questionario, avere già in mente come le informazioni raccolte andranno ad organizzarsi in una matrice dei dati In tale modo, sarà più agevole il lavoro di inserimento e di codifica, e risulterà di conseguenza anche più veloce il processo di analisi dei dati. In caso contrario, prima di avere una matrice ‘pronta’ può passare molto tempo...

80 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 79 I problemi più comuni (1): Il gioco dei 7 items e la soluzione della torre Paletti temporali Il “non so” Il response set Affidabilità del comportamento verbale, la menzogna Comportamenti vs atteggiamenti

81 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 80 I problemi più comuni (2): Definizioni in gergo Definizioni ambigue Curvilinearità (domanda non discriminante) Espressioni dialettali Definizioni ambigue (curvilinearità e multi response) Reazione all’oggetto e desiderabilità sociale della risposta

82 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 81 Tipi di domande e modalità di ‘trascrizione’ sulla matrice Domande a risposta singola Domande a risposta multipla Domande con ordinazione di preferenze Domande aperte

83 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 82 Domande aperte o domande chiuse? La categoria altro? Elogio dell’incredibile: Tratto da un questionario: La Sua posizione professionale nell’azienda è: 1.Dirigente 2.Funzionario 3.Impiegato di concetto 4.Impiegato d’ordine 5.Operaio 6.Altro (specificare sono operaio alla NOME AZIENDA e sto alla linea di montaggio )

84 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 83 Può dirci il Suo titolo di studio? 1.Elementari 2.Medie inferiori 3. Medie superiori 4. Laurea Domande a risposta singola

85 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 84 Domande a risposta multipla 5. Qualcuno l’aiuta nella cura della casa e della famiglia? (possibili più risposte) 1. Sì, i miei genitori 2. Sì, i miei figli 3. Sì, il mio coniuge 4. No, nessuno D5_1 :genitori aiutano D5_2 : figli aiutano D5_3 : coniuge aiuta D5_4: nessuno aiuta In matrice vengono utilizzati i seguenti codici (0=no ; 1=sì) per indicare presenza/assenza di risposta alla modalità prescelta

86 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 85 Domande con ordinazione di preferenze 11.Le elenchiamo ora una serie di attori coinvolti a vario titolo nell’incidente di Libarna. Formuli un ordinamento tra questi attori dal più responsabile al meno responsabile dell’incidente, secondo le sue opinioni. 1. I macchinisti del treno|__| 2. La società che ha rinnovato l’armamento ferroviario|__| 3. Le Ferrovie dello Stato|__| 4. Il proprietario dell’abitazione|__|

87 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 86 Domande aperte 120. Come ha fatto a trovare il suo attuale lavoro? ____________________________________________________ Trascrivo la risposta in una variabile di tipo ‘STRINGA’

88 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 87 Un dilemma irrisolto : la categoria ‘non so’ 22. Lei è favorevole o contrario al ritorno dei Savoia in Italia? 1. Favorevole 2.Contrario 22. Lei è favorevole al ritorno dei Savoia in Italia? 1. Favorevole 2. Contrario 3. Non so Problema analogo : scale ‘dispari’ vs. scale ‘pari’

89 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 88 La categoria ‘Altro’ 35. Come ha fatto a trovare lavoro? 1. Ho spedito curriculum a varie aziende/enti 2. Ho fatto un concorso 3. Sono stato chiamato da un’impresa 4. Altro specificare___________________________________________________________ __________________________________________) L’uso della categoria ‘Altro’ permette a chi non si riconosce nelle modalità previste dal piano di chiusura di esprimere comunque una scelta. Inoltre permette al ricercatore di ‘recuperare’ eventuali dimenticanze (analisi delle risposte aperte e post-codifica)

90 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 89 Impostazione grafica e compilazione 35. Come ha fatto a trovare lavoro? |_| 1. Ho spedito curriculum a varie aziende/enti 2. Ho fatto un concorso 3. Sono stato chiamato da un’impresa 4. Altro (specificare_______________________________________________________ _______________________________________) Per rendere più facile la codifica conviene che i codici siano immediatamente precedenti le modalità di risposta E’utile a fianco di ogni domanda una casellina in cui riportare la scelta effettuata In alternativa (e/o contemporaneamente) si può cerchiare la modalità scelta. Meglio evitare crocette. 1

91 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 90 Le tecniche denominate SCALE

92 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 91 Le scale: a cosa ci servono Principalmente (ma non solo) sono utilizzate per indagare atteggiamenti del rispondente rispetto a uno o più fenomeni. La valutazione individuale viene semplificata in uno schema graduato (di numeri o di ancore semantiche)

93 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 92 Il problema dell’autonomia semantica delle risposte Una modalità di risposta è semanticamente autonoma quando essa ha un suo intrinseco significato Esistono modelli a totale autonomia semantica e a parziale autonomia semantica

94 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 93 Totale autonomia semantica Quante volte è andato al cinema nell’ultimo anno 1. Mai 2. Raramente (1-2 volte all’anno) 3. Episodicamente (5-6 volte all’anno) 4. Occasionalmente (più o meno 1 volta al mese) 5. Spesso (più volte in un mese) 6. Molto spesso (più volte alla settimana)

95 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 94 Sono a parziale autonomia semantica Tutte le scale in cui una ancora numerica o semantica acquisisce senso solo in presenza di tutte le altre. Proviamo a classificare in questi due gruppi tutte le scale che incontreremo da qui in poi.

96 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 95 Le scale codificate più usate Scale autoancoranti Scale di valutazione Cantrell Scale Likert Differenziale semantico Scalogramma di Guttman

97 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 96 Scale autoancoranti 10. Indichi per favore in un ipotetico asse fra destra e sinistra dove si colloca il partito da lei votato alle ultime elezioni politiche. sinistra |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| destre Esistono versioni di questa tecnica che inseriscono punteggi sotto le caselle. Attenzione in questo caso viene meno il ruolo delle autoancoranti. Un’altra rappresentazione grafica è: Sinistra ___________________________________Destra

98 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 97 Scale di valutazione Cantrell (decimali) 10. Indichi per favore con un voto da 1 a 10 quanto ritiene utile l’adozione delle seguenti politiche di intervento nel nostro territorio provinciale a. La valorizzazione turistica del territorio poco utile |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| molto utile b.La realizzazione di grandi opere nel campo della logistica poco utile |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| molto utile c. Un forte sostegno economico alle piccole imprese commerciali poco utile |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| molto utile d. Un piano di risanamento edilizio delle aree con maggior degrado poco utile |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| |__| molto utile

99 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 98 Differenziale semantico 15. Secondo lei la scuola italiana è più: Vecchio _________________________________ giovane Forte _________________________________debole Intollereante _________________________________ tollerante Intellettuale _________________________________pratica Attenzione le coppie di attributi devono essere polari (cioè opposte). Tuttavia alcuni sostengono che l’opposizione può essere forzxata.dal ricercatore purchè sia chiara semanticamente. È accettabile l’uso di segni di graduazione purchè simmetrici e non unidimensionali.

100 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 99 Scale Likert le più usate e le più criticate Sono in assoluto le più utilizzate per la rilevazione degli atteggiamenti Di solito si presentano in graduazioni di 5 o 7 livelli con un “indifferente” al centro. Meglio evitare questa formulazione perché gli intervistati vi si rifugiano Non necessariamente la scala è simmetrica; dipende dalle caratteristiche del contesto sociale in cui viene somministrata. In Italia funziona bene la versione a 4 gradi riportata nella slide. Il problema della categoria “abbastanza”. Significa la stessa cosa dovunque in Italia???

101 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 100 Scale Likert 15. Indichi per favore il suo grado di accordo/ disaccordo con le seguenti affermazioni a.I macchinisti dovevano affrontare la curva con maggiore prudenza |__| |__| |__| |__| per niente poco abbastanza molto b.Le FS dovevano esercitare controlli più puntuali sullo stato dei binari e della massicciata |__| |__| |__| |__| per niente poco abbastanza molto c.La società che ha rinnovato l’armamento ferroviario doveva utilizzare materiale di migliore qualità |__| |__| |__| |__| per niente poco abbastanza molto d.Il proprietario dell’abitazione doveva costruire la sua casa in una zona distante dalla ferrovia |__| |__| |__| |__| per niente poco abbastanza molto

102 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 101 Lo scalogramma di Guttman Viene costruito un percorso di domande dicotomiche che rappresentano un grado crescente di accordo o disaccordo con un dato fenomeno. Ogni nuova domanda costituisce un bivio. Se si risponde affermativamente si continua con la domanda successiva, se si risponde negativamente ci si ferma e il proprio punteggio sulla scala è costituito dal numero di domande a cui si è risposto.

103 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 102 Scalogramma esempio Ti siederesti in un locale pubblico vicino a un ner*? 1.si 0.no Parleresti in un locale pubblico con un ner*? 1.sì 0.no Usciresti con un ner*? 1.Si 0 no Sposeresti con un ner*? 1.Si 0 no

104 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 103 Metodi qualitativi : intervista semistrutturata e focus group La costruzione del dato qualitativo

105 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 104 Tecniche di ricerca qualitativa : intervista semistrutturata L’intervista segue una traccia preparata in precedenza, che indica tutti gli argomenti da toccare (probes) Ciascun probe può articolarsi in sotto-argomenti, utili per approfondire l’argomento, ma non obbligatori da toccare All’intervistato è permesso, se nell’interesse dell’intervista, ‘divagare’ su determinati argomenti L’intervista è registrata per facilitare l’analisi

106 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 105 Esempio di traccia di intervista Bilancio complessivo della esperienza di sperimentazione di orario Aspetti positivi e aspetti negativi dell’esperienza a livello personale Aspetti positivi e negativi dell’esperienza per quanto riguarda l’attività del Comune Valutazione dell’esperienza da parte di soggetti ‘altri’ Valutazione da parte dei dirigenti Valutazione da parte degli utenti Valutazione da parte del pubblico Argomento principale Sotto-argomenti

107 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 106 Tecniche di ricerca qualitativa : il focus group (I) Intervista di gruppo su argomenti specifici Intervistati sottoposti a stesso stimolo (traccia) emersione di dinamiche di gruppo (leader espressivo, leader strumentale, ecc, conflitti ecc.) altrimenti non osservabili Discussione articolata,confronto e scambio di idee Intervistatore=moderatore

108 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 107 Tecniche di ricerca qualitativa : il focus group (II) Traccia focus : simile a traccia intervista semistrutturata Presenza di assistente (muto/parlante) con compito principale : OSSERVARE Registrazione del focus su nastro per riascolto in sede di analisi

109 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 108 Parte 4 L’analisi e la presentazione dei dati Cosa facciamo della matrice dati?

110 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 109 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 109 Per fare ricerca con la matrice dati Dobbiamo utilizzare tecniche statistiche Monovariate cioè studiamo la variazione di una variabile per volta Bivariate cioè studiamo la covariazione di due variabili Multivariate cioè studiamo la covariazione di più variabili

111 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 110 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo La statitica monovariata Ci sono molte tecniche di analisi monovariata e la scelta dipende sostanziamente dal livello di scala Cardinali Ordinali Categoriali NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 110

112 Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 111 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo Quali misure possiamo usare Indici di tendenza centrale servono per studiare come una variabile si distribuisce attorno a un valore tipico Media per le variabili cardinali Mediana per le variabili cardinali e ordinali Moda per le variabili cardinali, ordinali e categoriali NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 111

113 Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 112 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo La media Individua il punto medio nella distribuzione probabilistica di un fenomeno Si calcola sommando i valori della variabile fra loro e dividendoli per il numero di casi In realtà esistono molti tipi di media che hanno caratteristiche fra loro differe NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 112

114 Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 113 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo La mediana Individua il valore che viene assunto dal caso che divide a metà la distribuzione probabilistica di un fenomeno Si calcola cercando il caso che si trova sul 50 percentile della distribuzione La mediana è meno sensibile della media a valori che si scostano molto dagli altri e quindi molto utile anche per le variabili cardinali NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 113

115 Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 114 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo La moda Individua il valore che ricorre più spesso nella distribuzione probabilistica di un fenomeno Si calcola cercando il caso che ha una maggiore frequenza È un indice molto debole NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 114

116 Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 115 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo Gli indici di dispersione Servono a calcolare quanto un fenomeno è disperso attorno a un valore tipico Per la media si calcolano la deviazione standard e la varianza (che è il quadrato della deviazione standard) Più il valore di queste due è elevato e più il fenomeno è disperso, meno è elevato e più il fenomeno si concentra tutto attorno alla media Ci sono indici di dispersione anche per le variabili ordinali e categoriali: il più comune è l’indice di concentrazione NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 115

117 Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 116 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo La distribuzione di frequenza Servono a rappresentare la distribuzione di probabilità di un fenomeno Si calcola contano la numerosità di gruppi di uguali Le frequenze assolute sono il numero assoluto derivante dai conteggi Le frequenze relative sono la percentualizzazione sul totale dei casi dei conteggi assoluti Per le variabili cardinali e ordinali è utile calcolare le frequenze cumulate (non per le categoriali) che si calcolano sommando progressivamente le frequenze ordinate a ogni step NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 116

118 Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 117 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo Esempio: distribuzione di frequenza del titolo di studio in una popolazione di 200 casi NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 117 frequenze assolute frequenze relative frequenze cumulate Frequenze cumulate relative elementari medie (30+50)40 diploma (80+80)80 laurea (160+40)100

119 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 118 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo La statistica bivariata Ovviamente tutti i tipi di variabile possono essere incrociati tra loro Non possiamo studiare tutte le possibili tecniche Ci concentriamo su una tecnica specifica che consente di incrociare due variabili categoriali perché sappiamo che tutti gli altri tipi di variabile sono riconducibili a questo NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 118

120 Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 119 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo La tavola di contingenza Studia la distribuzione incrociata di due variabili categoriali Si calcolano frequenze di cella: Assolute Percentuali sul totale Percentuali sulla variabili di riga Percentuali sulla variabile di colonna NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 119

121 Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 120 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo La frequenze assolute e sul totale Sono semplicemente date dal conteggio dei casi che sono individuati dall’incrocio di una specifica modalità sulla variabile in colonna e di una specifica modalità sulla variabile in riga Se vengono riportate in percentuale sul totale diventano una misura relativa ma non utilissima NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 120

122 Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 121 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo Le percentuali di riga e colonna Servono a capire come il fenomeno si distribuisce in una variabile al netto dell’altra Le frequenze di riga si calcolano per ogni cella: – numerosità di cella:totale di riga=X:100 Le frequenze di colonna si calcolano per ogni cella: – numerosità di cella:totale di colonna=X:100 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 121

123 Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 122 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo Un esempio NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 122

124 Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 123 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo Il chi quadro: che cosa è NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 123 È una misura che serve a valutare l’esistenza di una relazione statistica fra le due variabili, ma non la forza della relazione È un numero che viene calcolato sulla base dello scostamento fra le frequenze effettivamente osservate e quelle che ci attenderemmo se le variabili fossero statisticamente indipendenti

125 NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo 124 Sociologia e ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo Il chi quadro: come si legge NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame 124 Il risultato dello scostamento fra frequenze osservate e attese è un numero che può essere anche molto alto Questo numero viene letto con un coefficiente di significatività che è compreso fra 0 e 1. quanto più si avvicina a 0 quanto più la relazione è staticamente presente. Convenzionalmente si considerano statisticamente associate due variabili quando il test di signifcatività è minore di 0,05


Scaricare ppt "NB: La lettura delle slide è solo un supporto allo studio che non sostituisce i testi di esame Ricerca sociale - Prof. Flavio Ceravolo"

Presentazioni simili


Annunci Google