La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia REGOLAMENTAZIONE TRASFERTA VENETA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia REGOLAMENTAZIONE TRASFERTA VENETA."— Transcript della presentazione:

1 Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia REGOLAMENTAZIONE TRASFERTA VENETA

2 Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia ACCORDO 20/05/2008 In applicazione dell’accordo nazionale del 26 marzo 2006 e di quanto previsto dal CCNL del 20 maggio 2004 le Parti Sociali regionali hanno sottoscritto l’accordo che regolamenta la trasferta veneta Regolamenta la disciplina degli adempimenti contrattuali per i lavoratori in trasferta nei confronti delle rispettive Casse Edili Entra in vigore dal 1° ottobre 2010 RETE REGIONALE VENETA PER LE CASSE EDILI 1

3 MOTIVI Semplificazione degli adempimenti dichiarativi delle imprese per gli operai in trasferta Tutela dei diritti acquisiti dei lavoratori trasferisti – anzianità, prestazioni Miglioramento del ruolo delle Casse Edili con riferimento all’emissione del DURC RETE REGIONALE VENETA PER LE CASSE EDILI 2 Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia

4 Imprese aventi sede legale e operativa nel territorio veneto che utilizzano operai trasfertisti, con esclusione della provincia di Belluno RETE REGIONALE VENETA PER LE CASSE EDILI AMBITO DI APPLICAZIONE 3 Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia

5 RETE REGIONALE VENETA PER LE CASSE EDILI L’impresa mantiene l’iscrizione presso la Cassa Edile di riferimento L’operaio resterà iscritto alla Cassa edile di provenienza L’impresa non dovrà aprire una nuova posizione presso la Cassa Edile dove viene iniziata attività con personale in trasferta ISCRIZIONE IMPRESA E OPERAIO MODALITA’ DI APPLICAZIONE 4 Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia

6 RETE REGIONALE VENETA PER LE CASSE EDILI ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE MUT versione 2.0 (DENUNCIA PER CANTIERE). A seguito dell’applicazione della nuova normativa il programma di compilazione delle denunce mensili è stato adeguato L’impresa/consulente, presenterà alla Cassa Edile di provenienza la denuncia mensile dei lavoratori occupati con l’indicazione dei cantieri. Verranno segnalati i cantieri aperti nell’altra provincia e dei lavoratori ivi occupati in trasferta, indicando le ore ordinarie, le ore di festività, l’imponibile maturato e l’accantonamento. 5 Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia REGOLAMENTO DI ESECUZIONE

7 RETE REGIONALE VENETA PER LE CASSE EDILI ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE La contribuzione è quella in vigore presso la Cassa Edile di provenienza ed i versamenti contributivi e di accantonamento saranno effettuati presso la Cassa Edile di Provenienza L’impresa provvederà, secondo le scadenze ordinarie, ad effettuare i versamenti delle contribuzioni e degli accantonamenti contrattuali secondo le misure in vigore nella provincia di provenienza, denunciando distintamente per ogni lavoratore in trasferta, gli imponibili mensili attribuiti ai diversi cantieri di fuori provincia dove lo stesso abbia prestato la sua attività nel singolo periodo di paga. 6 Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia REGOLAMENTO DI ESECUZIONE

8 RETE REGIONALE VENETA PER LE CASSE EDILI REGOLAMENTO DI ESECUZIONE ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE Il trattamento economico per l’operaio in trasferta, determinato dalle voci che compongono la paga, previsto nel territorio di provenienza, non può essere inferiore al trattamento complessivo dovuto nel territorio di esecuzione dei lavori. In caso di differenza il trattamento economico dovrà essere integrato con un’indennità territoriale temporanea All’operaio spetteranno, se dovute, le indennità di cui agli artt. 20 (indennità per lavori speciali disagiati) e 23 (indennità per lavori in alta montagna o in zona malarica) previste dal contratto nazionale di lavoro, per la provincia ove si svolgono i lavori 7 Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia

9 RETE REGIONALE VENETA PER LE CASSE EDILI La Cassa Edile di provenienza trasferirà alla Cassa Edile di destinazione eventuali differenze contributive che afferiscono il Comitato paritetico Territoriale e le Quote di Adesione Contrattuale provinciali A fronte delle denunce di cui al punto precedente, l’impresa sarà considerata iscritta a tutti gli effetti di legge e di contratto presso la Cassa edile del luogo di esecuzione dei lavori, la quale provvederà a delegare la Cassa Edile di provenienza dell’impresa a riscuotere, in nome e per suo conto, le contribuzioni e gli accantonamenti contrattuali secondo quanto previsto dall’Accordo nazionale del 23 marzo 2006 Parte IV “Trasferta”. ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE 8 Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia

10 RETE REGIONALE VENETA PER LE CASSE EDILI In caso di mancata osservanza degli obblighi di denuncia e di versamento con le modalità del regolamento, l’impresa inadempiente sarà sollecitata dalla Cassa Edile di provenienza alla regolarizzazione delle denunce e contribuzioni dovute entro i 15 giorni correnti successivi alla scadenza del termine originario di versamento. REVOCA DELLA DELEGA REGOLAMENTO DI ESECUZIONE 9 Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia

11 RETE REGIONALE VENETA PER LE CASSE EDILI In caso di successiva mancata regolarizzazione entro i 15 giorni, si avrà la revoca immediata della delega conferita dalla Cassa Edile del luogo di esecuzione dei lavori alla Cassa Edile di provenienza, della riscossione dei contributi ed accantonamenti contrattuali con il conseguente ripristino di tutti gli obblighi contrattuali nei confronti della prima Cassa Edile. REVOCA DELLA DELEGA 10 Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia

12 RETE REGIONALE VENETA PER LE CASSE EDILI D.U.R.C. La Cassa Edile del luogo di esecuzione dei lavori resterà l’unica competente al rilascio delle attestazioni di regolarità contributiva previste dalla vigente normativa, relativamente ai lavori ed ai cantieri in cui sia impegnato il personale in trasferta. a competenza nel rilascio del DURC spetta alla Cassa Edile del luogo di svolgimento dei lavori 11 Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia


Scaricare ppt "Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza di Venezia e Provincia REGOLAMENTAZIONE TRASFERTA VENETA."

Presentazioni simili


Annunci Google