La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nemmeno la velocità della luce è più quella di una volta (almeno, sembra!) INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE IN AMBITO EUROPEO I Sessione Il punto di vista.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nemmeno la velocità della luce è più quella di una volta (almeno, sembra!) INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE IN AMBITO EUROPEO I Sessione Il punto di vista."— Transcript della presentazione:

1

2 Nemmeno la velocità della luce è più quella di una volta (almeno, sembra!) INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE IN AMBITO EUROPEO I Sessione Il punto di vista organizzativo Andrea De Dominicis, Tiziana Piacentini

3 L’irruzione della casualità nella nostra cultura e le accelerazioni e turbolenze cui siamo sottoposti rendono sempre più complessa e critica l’azione organizzativa! E’ come se dovessimo razionalizzare e de-strutturare continuamente i nostri piani

4 A ciò si aggiunge il sovraccarico informativo e la grande disponibilità di fonti Tutto ciò contribuisce a rendere più complessa e complicata l’azione organizzativa Ma la complessità è un problema ed un’opportunità allo stesso tempo!

5 Wej Ji

6 In ambito organizzativo Il lavoro per progetti nasce in risposta ad esigenze derivanti da commesse specifiche Ha caratterizzato inizialmente i comparti delle costruzioni, dell’ingegneria aerospaziale, dell’informatica, ecc. Tutte quelle situazioni in cui si doveva dar vita a produzioni specifiche (non standardizzate)

7 A livello personale Progettare significa ridurre la complessità e poter esercitare un maggior controllo sugli eventi Progettiamo la nostra giornata, le vacanze, la carriera; a volte progettiamo le relazioni affettive e persino la genitorialità! Certo, Bob Dylan diceva: La vita è quella cosa che ti accade mentre sei occupato a fare progetti!

8 PROGETTARE qualcosa, significa immaginare una serie di azioni finalizzate al raggiungimento di uno o più obiettivi Quotidianamente effettuiamo micro- progettazioni e le realizziamo Ciò che spesso non siamo abituati a fare è Analizzare e Formalizzare questo processo ed inserirlo in una cornice più ampia

9 Cosa vuol dire Lavorare per progetti? Adottare una mentalità di lavoro orientata agli obiettivi (goal setting), bilanciando al meglio possibile le necessità di efficienza con la ricerca dell’efficacia

10 Efficienza senza efficacia Le burocrazie meccaniche La priorità al contenitore I progettifici La retorica …

11 Efficacia senza efficienza Il volontarismo I carismi in azione Le iniziative senza futuro … …

12 Una riflessione evoluzionistica … Tutti gli organismi viventi (che sopravvivono) riescono a bilanciare efficacia ed efficienza grazie a drivers ormai genetici Gli esseri umani (e le organizzazioni) hanno uno strumento in più: l’apprendimento, che consente loro non solo di rispondere all’ambiente ma anche di caratterizzarlo

13 Strategia Progetti Visione strategica Obiettivi

14 La strategia è il compito principale delle organizzazioni. In situazioni di vita o di morte è il tao della sopravvivenza o dell’estinzione. Il suo studio non può essere accantonato. Sun Tzu, L’arte della guerra

15 La strategia non è un programma dettagliato o un programma di istruzioni; è piuttosto un tema unificatore che conferisce coerenza e unicità di direzione alle azioni e alle decisioni di un individuo o di un’organizzazione

16 Strategie versus Progetti (1) Orizzonti temporali distanti Obiettivi (finalità) definiti in modo ampio Gap molto ampio tra situazione attuale e situazione desiderata Orizzonti temporali prossimi e raggiungibili Obiettivi definiti con precisione e possibilità di misura Gap realisticamente superabile tra situazione attuale e situazione desiderata

17 Cosa implica, allora, lavorare per progetti? La definizione di una strategia che conferisca coerenza e unicità di direzione all’azione organizzativa e L’assunzione consapevole delle implicazioni in termini di cultura e organizzazione del lavoro

18 Cosa non è, allora, lavorare per progetti? Un sistema di finanziamento delle attività ordinarie di un’organizzazione Un forma di fund raising

19 Un’organizzazione che lavora per progetti Privilegia le competenze alla fedeltà Conferisce autorità e responsabilità ai ruoli istituzionali Garantisce il monitoraggio permanente e la valutazione dei risultati Privilegia il lavoro di team alle più tradizionali forme di divisione del lavoro Presidia efficacemente la comunicazione e il feedback

20 Le Partnership Da vincolo e fattore strategico

21 La costruzione di reti, collaborazioni e sinergie si configura come un elemento strategico delle organizzazioni Quando ciò avviene l’organizzazione: dedica apposite risorse al networking costruisce reti stabili attiva collaborazioni e sinergie

22 I principi di base di una proposta progettuale presentata per ottenere una sovvenzione comunitaria trans nazionalità cofinanziamento non retroattività assenza di profitto non cumulabilità

23 Gli elementi di successo di una proposta progettuale presentata per ottenere una sovvenzione comunitaria Composizione, qualità e organizzazione del partenariato Congruenza degli obiettivi del progetto con quelli del programma comunitario Pertinenza e rilevanza del progetto in relazione a temi, priorità e problematiche che la Commissione europea reputa importanti

24 Il principio della trans nazionalità impone la costituzione ad hoc di partenariati tra organizzazioni di diversi stati membri La partnership è una forma di collaborazione/compartecipazione di più soggetti che, condividendo le finalità del progetto, si impegnano nella realizzazione delle attività al fine di raggiungere un obiettivo comune

25 consultare l’elenco dei progetti conclusi sul programma di interesse partecipare agli Infoday organizzati dalla Commissione europea utilizzare servizi on line di ricerca partner rivolgersi a network europei e agenzie referenziate Come trovare i partner

26 Beneficiario (applicant organisation, coordinating beneficiary, coordinator). Responsabile dal punto di vista legale e finanziario dell’attuazione del progetto. È il solo interlocutore nei confronti dell’Autorità Contraente Partner. Collabora con il beneficiario in una o più fasi del progetto. I ruoli all’interno del partenariato

27 La partnership costituita per la realizzazione di un progetto comunitario è un modello organizzativo di tipo non gerarchico dove tutte le organizzazioni coinvolte hanno parità di trattamento nei confronti del beneficiario che coordina il progetto e che si fa portavoce del consorzio nei confronti dell’Autorità contraente

28 Il partenariato come elemento di successo alla realizzazione del progetto Firma di un accordo di partenariato Istituzione di un Comitato Guida (Steering Committee) Quadro chiaro dei compiti e delle responsabilità di ognuno e dei risultati attesi di ogni fase/attività dalla preparazione della proposta Scelta attenta e ponderata dei partner Progettazione partecipata Quadro chiaro dei compiti di ognuno Attenzione costante ai necessari tempi di confronto e alle attività necessarie ad abbassare il rischio di fraintendimenti e incomprensioni anche linguisticamente e culturalmente determinati


Scaricare ppt "Nemmeno la velocità della luce è più quella di una volta (almeno, sembra!) INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE IN AMBITO EUROPEO I Sessione Il punto di vista."

Presentazioni simili


Annunci Google