La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I falsi miti della concorrenza Carmelo Di Marco. Il «ribassista»

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I falsi miti della concorrenza Carmelo Di Marco. Il «ribassista»"— Transcript della presentazione:

1 I falsi miti della concorrenza Carmelo Di Marco

2 Il «ribassista»

3 CASO Compenso -20% Q +1Q +2Q +3 Q = >contrib Q +1 >contrib Q +2 >contrib Q +3 >contrib Compens o unitario 15001200 Quantità di atti 10 11 121310111213 Totale ricavi 1500012000 13200 144001560012000132001440015600 Costi fissi8000 Costi variabili 2000 2200240026002500275030003250 Margine5000 2000 3000400050001500245034004350 Differenza0-3000-2000-1000=-3500-2550-1600-650

4 Il «rialzista»

5 CASO Compenso +20% Q -1Q -2Q -3 Q = >contrib Q -1 >contrib Q -2 >contrib Q -3 >contrib Compenso unitario 15001800 Quantità di atti 10 9 8710987 Totale ricavi 1500018000 16200 144001260018000162001440012600 Costi fissi8000 Costi variabili 2000 1800160014002500225020001750 Margine5000 8000 6400480032007500595044002850 Differenza0+3000+1400-200-1800+2500+950-600-2250

6 Come calcolare i compensi: i dati X = compenso P = costo del personale S = costo della struttura T = costo per prestazioni di terzi C1 = contributi previdenziali C2 = contributi agli organi di categoria C3 = assicurazione e fondo di garanzia R = redditività attesa

7 X = (P+S+T) + (C1+C2+C3) + R

8 Ma c’è anche … «N»

9 X = (P+S+T+N) + (C1+C2+C3) + R

10 Cassazione sentenza n. 1839 del 29 gennaio 2014 – Accertamento e percentuali di ricarico modeste Questa Corte ha, difatti, più volte affermato – sia in materia di imposte dirette che di IVA – che, una volta contestata dall’Erario l’antieconomicità di un comportamento posto in essere dal contribuente, poiché assolutamente contrario ai canoni dell’economia aziendale, incombe su quest’ultimo l’onere di fornire, al riguardo, le necessarie spiegazioni. In difetto, sarà pienamente legittimo il ricorso all’accertamento induttivo da parte dell’amministrazione, ai sensi degli artt. 39 del d.P.R. n. 600/73 e 54 del d.P.R. n. 633/72, anche mediante il ricorso ai parametri presuntivi di cui all’art. 3 L.549/95 (Cass. 6918/13; 11599/07).

11 Codice etico per il notariato (qualche esempio) Rapporti con il mercato finanziario e la concorrenza 1. Le relazioni con il mercato finanziario sono gestite in modo da garantire trasparenza e completezza di informazione. 2. Geox riconosce il valore della concorrenza leale quale elemento di sviluppo dei mercati. Per tale ragione è vietata ogni pratica di concorrenza sleale, abusi di posizioni dominanti od operazioni diffamatorie nei confronti di soggetti che operano nel medesimo mercato (Articolo 8, Codice Etico GEOX)

12 Codice etico per il notariato (qualche esempio) In ambito di business, l’assenza di una considerazione etica del proprio agire potrebbe portare a comportamenti «potenzialmente opportunistici », dettati dall’errata convinzione di stare facendo il bene dell’Azienda. Perciò appare evidente il valore di un Codice Etico volto a ribadire che in nessun modo la convinzione di agire a vantaggio dell’Azienda può giustificare l’adozione di comportamenti in contrasto con princìpi e valori condivisi. (Articolo 1.3, Codice Etico BARILLA)

13 GRAZIE


Scaricare ppt "I falsi miti della concorrenza Carmelo Di Marco. Il «ribassista»"

Presentazioni simili


Annunci Google