La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

. LAB.I.R.IN.T.I. 2.0 Laboratori Integrati a Reti Innovative Tra Imprese Seminario “Finanziare l’impresa”: Strumenti di agevolazione finanziaria per la.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: ". LAB.I.R.IN.T.I. 2.0 Laboratori Integrati a Reti Innovative Tra Imprese Seminario “Finanziare l’impresa”: Strumenti di agevolazione finanziaria per la."— Transcript della presentazione:

1 . LAB.I.R.IN.T.I. 2.0 Laboratori Integrati a Reti Innovative Tra Imprese Seminario “Finanziare l’impresa”: Strumenti di agevolazione finanziaria per la creazione d’impresa” Nicola Ritorto (Direttore FOCS) Caulonia

2 Condizione iniziale 3. Impresa di “nuova costituzione” da avviare da parte di neo-laureati e/o dottori di ricerca 3. Impresa di “nuova costituzione” da avviare da parte di neo-laureati e/o dottori di ricerca 1. Impresa di “nuova costituzione” da avviare in forma di ditta individuale A g e v o l a z i o n i A g e v o l a z i o n i Lavoro Autonomo Invitalia S.p.A. (D. Lgs. 185/2000 Titolo II “Autoimpiego”) Linea di Intervento POR FESR PISR “CalabriaInnova” Sostegno alla creazione di microimprese innovative Piano di Sviluppo Aziendale organico e funzionale articolato in Piani Specifici 2. Impresa di “nuova costituzione” da avviare in forma di società di persone A g e v o l a z i o n i Microimpresa Invitalia S.p.A. (D. Lgs. 185/2000 Titolo II “Autoimpiego)

3 Soggetti Beneficiari 3. Microimprese Innovative (PISR CalabriaInnova) 3. Microimprese Innovative (PISR CalabriaInnova) 1. Lavoro Autonomo Invitalia S.p.A. B e n e f i c i a r i B e n e f i c i a r i Persone fisiche che intendono avviare un'attività di lavoro autonomo in forma di ditta individuale 2. Microimpresa Invitalia S.p.A. B e n e f i c i a r i Persone che intendono avviare un’attività imprenditoriale di piccola dimensione in forma di società in nome collettivo, semplici ed in accomandita semplice Laureati e/o dottori di ricerca, singolarmente o in gruppi, che hanno conseguito il titolo da non più di due anni, elevabili a 3 nel caso in cui abbiano svolto attività specialistica, stage o attività lavorativa coerenti con il progetto, residenti o domiciliati nella Regione Calabria, che si impegnino a creare imprese a forte contenuto innovativo, basate sullo sviluppo e sulla commercializzazione di nuovi prodotti e/o servizi frutto delle proprie conoscenze o del proprio lavoro. Nel caso di domande di partecipazione presentate da gruppi, tutti i proponenti devono possedere i requisiti di ammissione richiesti. - maggiorenne alla data di presentazione della domanda; - non occupato alla data di presentazione della domanda; - residente nei territori di applicazione della normativa alla data del 1 gennaio 2000 oppure da almeno sei mesi alla data di presentazione della domanda. La metà dei soci, che detiene la metà del capitale deve essere: - maggiorenne alla data di presentazione della domanda; - non occupato alla data di presentazione della domanda; - residente nei territori di applicazione della normativa alla data del 1 gennaio 2000 oppure da almeno sei mesi alla data di presentazione della domanda.

4 Settori di Attività 3. Microimprese Innovative (PISR CalabriaInnova) 3. Microimprese Innovative (PISR CalabriaInnova) 1. Lavoro Autonomo Invitalia S.p.A. S e t t o r i S e t t o r i Produzione di Beni, Fornitura di Servizi, Commercio, ad esclusione di: 2. Microimpresa Invitalia S.p.A. S e t t o r i - Produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli; - Trasporti (di merci o di persone oltre le 9 unità). Produzione di Beni e Fornitura di Servizi, ad esclusione di: - Produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli; -Trasporti (di merci o di persone oltre le 9 unità); -Commercio. Tutti i settori di attività economica, ad esclusione: - Imprese attive nel settore della pesca, dell’acquacoltura e della produzione di prodotti agricoli; - Produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli (in alcuni casi); - Attività connesse all’esportazione o all’impiego preferenziale di prodotti interni; - Imprese attive nel settore carboniero; - Trasporti di merci su strada per conto terzi; - Imprese in difficoltà.

5 1.Misura Lavoro Autonomo Invitalia S.p.A. (D. Lgs. 185/2000 Titolo II “Autoimpiego”) 1.Misura Lavoro Autonomo Invitalia S.p.A. (D. Lgs. 185/2000 Titolo II “Autoimpiego”) Favorire la creazione di nuove imprese sotto forma di ditta individuale O b i e t t i v o

6 Misura Lavoro Autonomo Invitalia S.p.A. Spese Ammissibili a) Per l’investimento: - attrezzature, macchinari, impianti ed allacciamenti; b) Per la gestione: - materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti, nonché altri costi inerenti al processo produttivo; - utenze e canoni di locazione per immobili; - oneri finanziari (con l'esclusione degli interessi del mutuo agevolato); - prestazioni di garanzie assicurative sui beni finanziati. Importante da ricordare!!! - La ditta non deve essere costituita al momento della presentazione della domanda; - L’investimento massimo ammissibile è € ,00; - La spesa per l’IVA non è ammissibile; - Attrezzature e macchinari possono essere anche usati purché non oggetto di precedenti agevolazioni; - Le spese considerate ammissibili sono quelle sostenute successivamente alla data di ammissione alle agevolazioni e non alla data di presentazione della domanda; - I beni oggetto delle agevolazioni sono vincolati all’esercizio dell’attività finanziata per un periodo minimo di cinque anni a decorrere dalla data della delibera di ammissione alle agevolazioni e, comunque, fino all’estinzione del mutuo. - beni immateriali ad utilità pluriennale; - ristrutturazione di immobili, entro il limite massimo del 10% della sommatoria delle altre due voci.

7 Misura Lavoro Autonomo Invitalia S.p.A. Agevolazioni a) Per l’investimento: Un contributo a fondo perduto ed un mutuo a tasso agevolato, a copertura del 100% degli investimenti ammissibili. b) Per la gestione: Un contributo a fondo perduto. - Il mutuo a tasso agevolato per gli investimenti è pari al 50% del totale delle agevolazioni finanziarie concedibili, e non può superare l'importo di € ,00; - Il tasso di interesse è pari al 30% del tasso di riferimento vigente alla data di stipula del contratto di finanziamento in base alla normativa comunitaria; - Il mutuo è restituibile in cinque anni, con rate trimestrali costanti posticipate; - Il contributo a fondo perduto per gli investimenti è pari alla differenza tra gli investimenti (ritenuti ammissibili) e l'importo del mutuo del tasso agevolato. - Il contributo a fondo perduto per le spese di gestione del 1° anno non può superare l'ammontare massimo di € 5.164,57

8 Misura Lavoro Autonomo Invitalia S.p.A. Modalità di Calcolo delle Agevolazioni - Contributo a fondo perduto (a) e mutuo a tasso agevolato per gli investimenti (b) pari ad € ,00 complessivi; - Contributo a fondo perduto per la gestione (c) pari ad € 5.164,57; - Mutuo a tasso agevolato per gli investimenti (b) pari ad € ,29 ottenuto dividendo la somma di (a) + (b) + (c) per 2; - Contributo a fondo perduto per gli investimenti (a) pari ad € 9.917,72 ottenuto come differenza tra la somma totale e (b) e (c). Esempio di calcolo delle agevolazioni finanziarie: Per un'iniziativa con un investimento ammissibile pari ad € ,00 e spese di gestione per € 5.164,57, le agevolazioni finanziarie sono le seguenti:

9 Misura Lavoro Autonomo Invitalia S.p.A. Modalità di Erogazione delle Agevolazioni - Per la gestione, è possibile richiedere un anticipo, pari al 40% delle spese previste; - Il saldo sarà erogato, a seguito della presentazione, da parte del beneficiario, delle fatture quietanzate; - La richiesta di rimborso delle spese di gestione del primo anno di attività dovrà essere presentata entro 18 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento. In generale è prevista l’erogazione in due soluzioni, un anticipo ed un saldo - Per gli investimenti, al momento della stipula del contratto di finanziamento, è possibile richiedere un anticipo pari al 40% del totale delle agevolazioni per gli investimenti; - Il saldo sarà erogato in un’unica soluzione, una volta completati gli investimenti, anche sulla base di fatture che possono essere quietanzate (pagate) successivamente all’erogazione del saldo; - Gli investimenti dovranno essere realizzati entro 6 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento.

10 2.Misura Microimpresa Invitalia S.p.A. (D. Lgs. 185/2000 Titolo II “Autoimpiego”) 2.Misura Microimpresa Invitalia S.p.A. (D. Lgs. 185/2000 Titolo II “Autoimpiego”) Favorire la creazione di nuove imprese sotto forma di società di persone O b i e t t i v o

11 Misura Microimpresa Invitalia S.p.A. Spese Ammissibili a) Per l’investimento: b) Per la gestione: - materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti, nonché altri costi inerenti al processo produttivo; - utenze e canoni di locazione per immobili; - oneri finanziari (con l'esclusione degli interessi del mutuo agevolato); - prestazioni di garanzie assicurative sui beni finanziati; - prestazione di servizi. Importante da ricordare!!! -La società deve essere già costituita al momento della presentazione della domanda; -La spesa massima ammissibile è € ,00; -La spesa per l’IVA non è ammissibile; - Attrezzature e macchinari possono essere anche usati purché non oggetto di precedenti agevolazioni; - Le spese considerate ammissibili sono quelle sostenute successivamente alla data di ammissione alle agevolazioni e non alla data di presentazione della domanda; - I beni oggetto delle agevolazioni sono vincolati all’esercizio dell’attività finanziata per un periodo minimo di cinque anni a decorrere dalla data della delibera di ammissione alle agevolazioni e, comunque, fino all’estinzione del mutuo. - attrezzature, macchinari, impianti ed allacciamenti; - beni immateriali ad utilità pluriennale; - ristrutturazione di immobili, entro il limite massimo del 10% della sommatoria delle altre due voci.

12 Misura Microimpresa Invitalia S.p.A. Agevolazioni a) Per l’investimento: Un contributo a fondo perduto ed un mutuo a tasso agevolato, a copertura del 100% degli investimenti ammissibili. b) Per la gestione: Un contributo a fondo perduto. -L’entità di ciascuna singola agevolazione non è predefinita, ma è il risultato di un calcolo che tiene conto dell’ammontare degli investimenti e delle spese di gestione, nonché delle caratteristiche del mutuo a tasso agevolato (durata, entità e tasso) che si intende richiedere; - L’importo del mutuo a tasso agevolato per gli investimenti non può tuttavia essere inferiore al 50% del totale delle agevolazioni concedibili; - Il tasso di interesse del mutuo agevolato è pari al 30% del tasso di riferimento vigente alla data di stipula del contratto di finanziamento in base alla normativa comunitaria; - Il mutuo è restituibile in un massimo di sette anni, con rate trimestrali costanti posticipate. - Il contributo a fondo perduto per le spese di gestione del 1° anno dipende dal settore di attività.

13 Misura Microimpresa Invitalia S.p.A. Modalità di Calcolo delle Agevolazioni - Contributo a fondo perduto (a) e mutuo a tasso agevolato per gli investimenti (b) pari ad € ,00 complessivi; - Contributo a fondo perduto per la gestione (c) pari ad € ,00; - Mutuo a tasso agevolato per gli investimenti (b) pari ad € ,00 ottenuto dividendo la somma di (a) + (b) + (c) per 2; - Contributo a fondo perduto per gli investimenti (a) pari ad € ,00 ottenuto come differenza tra la somma totale e (b) e (c). Esempio di calcolo delle agevolazioni finanziarie: Per un'iniziativa nel settore della produzione di beni (manifatturiero) con un investimento ammissibile pari ad € ,00 e spese di gestione per € ,00, le agevolazioni finanziarie sono le seguenti:

14 Misura Microimpresa Invitalia S.p.A. Modalità di Erogazione delle Agevolazioni - Per la gestione, è possibile richiedere un anticipo, pari al 30% delle spese previste; - Il saldo sarà erogato, a seguito della presentazione, da parte del beneficiario, delle fatture quietanzate; - La richiesta di rimborso delle spese di gestione del primo anno di attività dovrà essere presentata entro 18 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento. In generale è prevista l’erogazione in due soluzioni, un anticipo ed un saldo - Per gli investimenti, al momento della stipula del contratto di finanziamento, è possibile richiedere un anticipo pari al 20% del totale delle agevolazioni per gli investimenti; - Il saldo sarà erogato in un’unica soluzione, una volta completati gli investimenti, anche sulla base di fatture che possono essere quietanzate (pagate) successivamente all’erogazione del saldo. - Gli investimenti dovranno essere realizzati entro 6 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento.

15 3.Microimprese Innovative (PISR CalabriaInnova) Diffondere la cultura d’impresa sul territorio regionale ed attivare e sostenere la creazione di microimprese innovative, caratterizzate dallo sviluppo di prodotti e/o servizi con elementi di novità rispetto al mercato e/o incentrati sull’utilizzo di nuove tecnologie (innovazione di prodotto/servizio) O b i e t t i v o

16 Microimprese Innovative Fasi 1) Presentazione di proposte di idee imprenditoriali, selezione delle migliori idee imprenditoriali (prime 90 proposte), erogazione di un ciclo breve di formazione sulla cultura d’impresa, assistenza e consulenza mediante le quali fornire i concetti base per la definizione dei piani d’impresa; 2) Concessione di incentivi in conto capitale per il finanziamento e la realizzazione dei piani d’impresa.

17 Microimprese Innovative Fase 1 - Step 1) Presentazione della proposta di idea imprenditoriale per la successiva creazione di microimprese innovative (entro lunedì 13 gennaio 2014); 2) Verifica di ammissibilità e valutazione delle proposte pervenute, attraverso l’applicazione di specifici criteri di selezione e l’assegnazione di punteggi, ai fini della predisposizione della graduatoria; 3) Effettuazione percorso integrato di formazione, assistenza e consulenza per la definizione del piano d’impresa da parte delle prime 90 proposte in posizione utile in graduatoria.

18 Microimprese Innovative Fase 1I - Step 1) Costituzione impresa e presentazione Piani di Sviluppo Aziendale per l’accesso agli incentivi per l’avvio d’impresa, mediante lo strumento dei PIA; 2) Valutazione dei Piani d’Impresa da parte di una Commissione, attraverso una specifica griglia di valutazione; 3) Approvazione e pubblicazione delle graduatorie dei Piani di Sviluppo Aziendale ammissibili alle agevolazioni, in funzione delle risorse finanziarie disponibili (€ ,00); 4) Le imprese utilmente collocate in graduatoria avviano la realizzazione dei Piani di Sviluppo Aziendale.

19 Microimprese Innovative Iniziative agevolabili Ogni Piano di Sviluppo Aziendale deve comprendere almeno due dei seguenti Piani: A. Piano di Investimenti Produttivi; B. Piano Integrato di Servizi Reali; C. Piano di Innovazione.

20 Microimprese Innovative A. Piano di Investimenti Produttivi Spese Ammissibili a) Spese connesse allo start up (consulenze legali, parcelle notarili, perizie tecniche) nel limite del 10% delle spese complessive ammissibili per il Piano di Investimenti Produttivi; b) Spese per la realizzazione di impianti tecnologici e di connettività (impianti elettrico e telefonico, reti lan) nel limite del 20% delle spese complessive ammissibili per il Piano di Investimenti Produttivi; c) Macchinari, impianti ed attrezzature varie nuove di fabbrica, esclusi quelli per l’attività di rappresentanza dell’impresa (sono escluse le spese per mezzi di trasporto targati, macchinari, impianti e attrezzature usati, nonché le spese relative a imposte e tasse o ai beni acquisiti con il sistema della locazione finanziaria); d) Programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi, per la parte in cui sono utilizzati per l’attività svolta nell’unità produttiva interessata dal programma.

21 Microimprese Innovative B. Piano Integrato di Servizi Reali Spese Ammissibili a) Acquisizione di consulenze specialistiche; b) Conseguimento di certificazioni e/o attestazioni di conformità rilasciate da organismi accreditati e realizzazione di audit ispettivi di tali organismi. Attenzione: le spese relative al PSR sono ammissibili fino ad un massimo di € ,00. Aree Servizi Reali 1.Strategia, general management e supporto alle funzioni aziendali; 2.Marketing; 3.Produzione e logistica; 4.Innovazione.

22 Microimprese Innovative B. Piano di Innovazione Spese Ammissibili a) spese di personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario); b) costi della strumentazione e delle attrezzature utilizzate per le attività di ricerca (per la loro durata); c) costi della ricerca contrattuale, delle competenze tecniche e dei brevetti, acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne; d) costi connessi alla tutela della proprietà intellettuale (competenze e spese relative alle procedure di deposito, mantenimento e prosecuzione della domanda di brevetto, ecc.); e) spese generali supplementari direttamente imputabili al progetto di ricerca.

23 Microimprese Innovative Agevolazioni concedibili Contributo in conto capitale sul totale delle spese ammissibili, in conformità del regolamento “De Minimis” vigente (max € ,00 in 3 anni) Attenzione !!! La misura massima dell’aiuto concedibile, in percentuale dell’investimento ammissibile, è pari all’80% delle spese ammissibili e comunque fino ad un massimo di € ,00 Attenzione !!! Ai fini dell’ammissibilità, l’ammontare delle spese totali ammissibili per la realizzazione dei Piani di Sviluppo Aziendale non può essere inferiore a € ,00 e superiore ad € ,00

24 Microimprese Innovative Modalità di Erogazione delle Agevolazioni - L'erogazione delle agevolazioni avviene sulla base degli stati di avanzamento dei lavori, a richiesta delle imprese beneficiarie, in numero massimo di 3; - Le prime due quote di contributo possono essere pari massimo al 40%; - L’ultima quota, pari al 20% dell’investimento, viene erogata a saldo, eseguiti i controlli finali da parte della Regione; - La prima erogazione del contributo può, a richiesta, essere disposta a titolo di anticipazione, previa presentazione di idonea fidejussione bancaria o polizza assicurativa irrevocabile, incondizionata ed escutibile a prima richiesta a favore della Regione Calabria.


Scaricare ppt ". LAB.I.R.IN.T.I. 2.0 Laboratori Integrati a Reti Innovative Tra Imprese Seminario “Finanziare l’impresa”: Strumenti di agevolazione finanziaria per la."

Presentazioni simili


Annunci Google