La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INER - ITALIA. Osservando e registrando i segni e sintomi che caratterizzano il periodo fertile del ciclo e che sono : ► Muco cervicale ► Modificazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INER - ITALIA. Osservando e registrando i segni e sintomi che caratterizzano il periodo fertile del ciclo e che sono : ► Muco cervicale ► Modificazioni."— Transcript della presentazione:

1 INER - ITALIA

2 Osservando e registrando i segni e sintomi che caratterizzano il periodo fertile del ciclo e che sono : ► Muco cervicale ► Modificazioni della temperatura basale

3 IL METODO SINTOTERMICO ROETZER Il metodo prende in considerazione i segni e i sintomi legati al periodo della fertilità e insegna alla donna ad Osservarli,registrarli e interpretarli Questi segnali sono : ► Muco cervicale ► Muco cervicale ► Modificazioni della temperatura basale ► Modificazioni della temperatura basale

4 La nostra TABELLA

5 La tabella consta di 40 colonne,ciascuna delle quali corrisponde ad un giorno del ciclo. Ogni giorno riporta le tue osservazioni sulla colonna corrispondente a quel giorno.

6 Cosa devo osservare? LA TEMPERATURA BASALE Al termine della mestruazione si deve iniziare a misurare la temperatura. Non usare il termometro digitale Scegli il tipo di misurazione ① rettale (5 minuti) ② vaginale (5 minuti) ③ orale (7 minuti) Misura tutte le mattine prima di alzarti al risveglio Misurare possibilmente sempre alla stessa ora E’ consentita una variazione di un’ora purchè sia rilevata prima delle otto  segna subito il valore della temperatura corrispondente al giorno e prendi come riferimento la scala graduata sul lato verticale a sinistra della tabella TEMPERATURA Clicca qui MUCO Clicca qui IL MUCO Si osserva durante il giorno, tutte le volte che si va in bagno. Dopo esserti asciugata potrai rilevare la presenza di muco (M) sulla carta igienica. usare carta igienica poco assorbente usare biancheria di cotone non usare salva-slip non usare assorbenti interni durante il flusso non usare detergenti che possano irritare RICORDA di Chiudi e continua Chiudi e continua

7 SENSAZIONEASPETTO DEL MUCO SIGLA ASCIUTTO quasi fastidiosoNESSUN TIPOas SENTITO NIENTE nessuna umiditàVISTO NIENTE Ø UMIDITA’ all’interno della vagina NESSUNA PRESENZA DI MUCO u BAGNATO sensazione esterna - all’ingresso della vagina MUCO opaco - bianchiccio - torbido - consistente - colloso - lattiginoso - cremoso - grumoso - giallognolo M BAGNATO - SDRUCCIOLEVOLE SCIVOLOSO - LUBRIFICATO MUCO: - trasparente come il vetro - elastico - a chiara d’uovo - fluido, scorre via ch tv fl M o M o M bs Con l’aiuto di questo schema trova la sigla che meglio identifica il muco che osservi di giorno in giorno Prova a confrontare le sensazioni che avverti all’ingresso della vagina con ciò che vedi sulla carta igienica e…

8 Come raccolgo i dati?

9 Proviamo insieme a leggere e registrare il valore di ipotetiche temperature sulla tabella … Se il giorno il valore della temperatura è: 36,4 36,5 37,15 Segna la temperatura al centro della colonna corrispondente al giorno e trova il riferimento con i valori indicati nella colonna di sinistra

10 Decidi quale tipo di misurazione preferisci: ricorda che durante uno stesso ciclo va misurata sempre allo stesso modo Indica qui il tuo solito orario di misurazione N.B.: quando cambi orario annotalo nella colonna corrispondente a quel giorno lungo la linea della voce “Ora” NBNB Le temperature che si discostano dal solito orario di misurazione vanno messe tra parentesi perché costituiscono un fattore di disturbo sull’interpretazione della curva termica

11 t alc 9... Ricorda che… Come la diversa ora di misurazione anche:  andare a letto tardi (t)  assumere alcolici (alc) sono fattori di disturbo della temperatura di quel giorno. QUINDI segna nella parte inferiore della tabella, la relativa sigla e METTI TRA PARENTESI le temperature

12 Le osservazioni iniziano con il primo giorno di mestruazione Segna la data di quando inizia la perdita di sangue e riempi il quadretto in proporzione alla perdita di quel giorno X: sta ad indicare che su quella linea vanno annotati i rapporti sessuali

13 Scopriamo ora assieme come possono cambiare le osservazioni nel corso di un ciclo mestruale Al termine della mestruazione, per alcuni giorni (in numero variabile da ciclo a ciclo), può esserci alcuna perdite a livello vaginale. Alcune donne percepiscono l’area vaginale come asciutta e secca ( as), altre non avvertono alcuna sensazione ( Ø ).

14 Opaco - bianchiccio - torbido - consistente - colloso- lattiginoso - grumoso – cremoso- Giallognolo (per queste caratteristiche la sigla di registrazione sulla tabella è M) ASPETTO Bagnato: sensazione esterna – all’ingresso della vagina SENSAZIONE La sensazione di “as” può essere sostituita da una sensazione di UMIDITA’ (u) che si avverte a livello vaginale interno ed è seguita dalla prima comparsa di muco (M)

15 Sulla tabella si registra con le sigle : trasparente come il vetro - Tv a chiara d’uovo - Ch fluido, elastico - Fl scorre via come l’acqua - Bs ASPETTO Bagnato – sdrucciolevole- scivoloso – lubrificato (sulla tabella si registra con la sigla BS) SENSAZIONE Giorno dopo giorno il muco cambia le sue caratteristiche divenendo una secrezione abbondante, meno compatta, fluida, di aspetto chiaro, molto simile alla chiara d’uovo o, in alcuni casi, trasparente come il vetro.

16 Dopo alcuni giorni il muco a chiara d’uovo, elastico, ritorna ad essere DENSO, opaco; tentando di allungarlo si rompe subito

17 La TEMPERATURA dopo essersi stabilizzata su valori che possiamo definire bassi durante la presenza del muco, tende ad innalzarsi. Questo accade generalmente in prossimità del cambiamento di qualità del muco: quando da chiaro torna ad essere opaco e appiccicoso

18 Una volta avvenuto il rialzo termico la temperatura si stabilizza su valori più alti. LA LINEA DI BASE ci aiuta ad individuare la fase di rialzo termico: separa le temperature basse da quelle più alte e permette di identificare il bifasismo caratteristico del ciclo ovarico Linea di base E’ proprio la temperatura alta che, essendo segno della presenza di PROGESTERONE, ci fa capire che l’ovulazione nel corso di questo ciclo è già avvenuta ed è iniziata la fase infertile, che durerà fino all’arrivo della prossima mestruazione

19 fertile non fertile L’infertilità inizia dopo 3 gg di temperatura alta che seguono l’ultimo giorno di muco della migliore qualità e quando tutte superano la più elevata delle sei precedenti. NB Le 3 temperature alte devono avere determinate caratteristiche che troverai spiegate in maniera esaustiva nel testo del dott. Roetzer

20 Il metodo Sintotermico del Dott. Roetzer ci permette di identificare con assoluta certezza l’inizio della fase infertile post- ovulatoria. Seguendo alcune semplici regole potrai anche tu individuare facilmente il periodo fertile e quelli infertili del tuo ciclo interpretando i dati di MUCO e TEMPERATURA raccolti sulle tue tabelle.

21 Il testo ufficiale del metodo Sintotermico Roetzer presenta in modo completo ed esauriente il metodo. “La regolazione naturale della fertilità SCEGLIERE un “tutor” personale ovvero un’insegnante diplomata della tua città che potrai scegliere nell’elenco del nostro sito :


Scaricare ppt "INER - ITALIA. Osservando e registrando i segni e sintomi che caratterizzano il periodo fertile del ciclo e che sono : ► Muco cervicale ► Modificazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google