La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il fascicolo sanitario elettronico e dossier farmaceutico

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il fascicolo sanitario elettronico e dossier farmaceutico"— Transcript della presentazione:

1 Il fascicolo sanitario elettronico e dossier farmaceutico
dott. Leonardo Sartori Responsabile Servizio Sistemi Informativi Trento, 12 marzo 2014 Il fascicolo sanitario elettronico e dossier farmaceutico tra accesso e conservazione in Trentino

2

3 SISTEMA SANITARIO PROVINCIALE
Numero assistiti in provincia di Trento Azienda Provinciale per i servizi sanitari Budget in mld euro ,2 Ospedali pubblici Posti letto Dipendenti APSS Medici dipendenti Strutture ospedaliere accreditate Posti letto MMG PLS Farmacie RSA Posti letto

4 I sistemi sanitari classificazione delle soluzioni
Destinatari Cittadini Sistemi di accesso dei cittadini Professionisti Esterni Sistemi di collaborazione con i partner Sistemi Clinici e Diagnostici Professionisti Interni Sistemi di amministrazione del paziente I II III Integrazione

5 e-Health in P.A. di Trento anno 2013
SIO APSS e ACCREDITATE 4520 utenti Attività più significative 2013: ricoveri accettazioni PS referti ambulatoriali ricette elettroniche lettere dimissione consulenze interne richieste, order entry Fascicolo sanitario elettronico - FSE Contiene referti, oltre 46 milioni di documenti Sistema informativo clinico APSS Emergenza Ricoveri Diagnostica Specialistica Territorio Altri Piattaforma di interoperabilità Evoluzioni : Dematerializzazione ricetta Patient summary FAScicolo sanitario TREntino Cartella clinica del cittadino (TREC) TREC FastTreC MMG/PLS RSA 118 Farmacie Ospedali accreditati SocioSanitario Altri 100% è integrato Circa 15 milioni di msg di integrazione HL7/IHE al mese MMG/PLS e RSA STRUTTURE ACCREDITATE FARMACIE Connesso il 90% delle strutture Connesso tutte le farmacie

6 SANITA’ ELETTRONICA in PAT - TreC
Obiettivo: TreC è una piattaforma online di servizi sanitari per i cittadini trentini che: Consente di accedere alla propria documentazione sanitaria (referti, esami laboratorio, lettere di dimissione, ..) e gestirla in modo sicuro – [Accesso a Fascicolo Sanitario Elettronico – FSE] Permette di tenere traccia della propria storia clinica (farmaci, terapie personali e familiari, allergie e intolleranze, vaccinazioni, …) – [Diario salute personale / Taccuino] Offre servizi di telemonitoraggio al domicilio per garantire la continuità della cura e un’assistenza più tempestiva e efficacie – [Telemonitoraggio e Telesalute] Tempistica: 2007 -> Avvio progetto > Sperimentazione sul campo agosto > Apertura servizio a tutti i cittadini (Obiettivi 1 e 2) Febbraio > Avvio sperimentazione sul campo (Obiettivo 3) – in atto Servizi a disposizione di tutti i cittadini trentini a partire da agosto 2012: accesso alla propria documentazione sanitaria prodotta dalle strutture del servizio sanitario provinciale, compreso lo storico a partire da 2007 pagamento online dei referti tramite RID e/o Carta di credito Diario della salute personale in cui poter registrare le informazioni ritenute importanti Possibilità di condividere le informazioni sanitarie con persone di fiducia (genitori, figli, anziani) Accesso in modo sicuro tramite Carta Provinciale dei Servizi Accesso e gestione delle prescrizioni farmaceutiche Accesso e gestione delle prescrizioni specialistiche e conseguenti prenotazioni online Sviluppi: Sono in fase di sperimentazione e rilascio nel 2014 altri servizi , tra cui: Accesso al servizio tramite dispositivi mobile Accesso sicuro tramite One Time Password – OTP Applicazioni di monitoraggio remoto per la gestione di pazienti con malattie croniche (diabete, asma infantile, scompenso cardiaco, ipertensione) Costo Complessivo: euro (sette anni) finanziato sul fondo sanitario provinciale

7 SANITA’ DIGITALE in PAT
Iniziative in ambito di monitoraggio della spesa sanitaria, in attuazione dell’ articolo 50 L. 326/2003 e decreto del fare n. 69 e 98 del 2013 Ricette elettroniche In attuazione del decreto MEF n. 183 del 21 luglio 2011 dal 1 ottobre 2011 in PAT la ricetta diventa elettronica, tramite SAR (servizio di accoglienza regionale) con SOGEI; a settembre 2012 il MEF ha approvato il progetto PAT per la dematerializzazione della ricetta in attuazione all’art. 50 e al decreto n. 264 del 2 novembre 2011. Nel 2013 sono state prodotte via SAR ricette digitali validate dal SAC MEF-SOGEI da 455 MMG/PLS e 887 professionisti ospedalieri. Certificati digitali di malattia In attuazione del decreto i certificati digitali di malattia prodotti in PAT nel 2013 sono stati , di cui prodotti in SIO Certificati digitali di infortunio Nel 2013 in SIO sono stati prodotti certificati digitali di Infortunio INAIL

8 SISTEMA AMPERE anno 2013 livello di Informatizzazione aziendale
MMG PLS Livello adesione MMG/PLS 100% Assistiti PAT Consensi generali (93%) Referti vs MMG/PLS Prescrizioni da MMG/PLS

9

10 INFORMATIVE e CONSENSI
Al fine di soddisfare quanto previsto dalle normative in tema di trattamento di dati sensibili (D Lgs 196/2003) sono state definite e pubblicate, sito ”Servizi Online, Informativa e consenso privacy”, le direttive aziendali in materia di informativa e consenso (del. 338/2013), da armonizzare a breve in attuazione del FSE. Il consenso di tipo generale - acquisito una tantum, nell’ambito della procedura di gestione integrata, prevalentemente dal medico di base dell’interessato, al 9 marzo ha raccolto consensi (93% su assistiti PAT), soddisfa gli obblighi di legge per la maggior parte dei trattamenti effettuati, per finalità di diagnosi e cura, per la condivisione dei dati tra i professioni sanitari dei titolari del SSP (MMG, PLS, professionisti ospedalieri, convenzionati, strutture accreditate, RSA, etc). Il consenso di contatto e cioè la possibilità di esprimere il consenso generale anche in occasione di contatti con i servizi sanitari con modalità specifiche di negazione del consenso alla comunicazione verso il MMG/PLS di dati personali raccolti o esami effettuati o relativi esiti in occasione di accesso al PS e/o di ricovero e/o di prestazioni ambulatoriali; nel è stato gestito in contatti SIO e di accettazione di laboratorio; in SIO I contatti sono per ricoveri il 9.7%, per PS il 22,3 % e il 68% per contatti ambulatoriali, nel 98,3% dei casi gli assistiti hanno espresso il consenso più ampio e completo alla condivisione tra i titolari del SSP.

11

12 TREC Cartella Clinica del Cittadino Trentino
al 9 marzo 2014 Cittadini aderenti Accessi nel periodo Contatti su home page Segnalazioni Utenti Visualizzazione referti Notifiche disponibilità referto Accessi a ricette farmaci Accessi a ricette specialistiche

13 TREC Cartella Clinica del Cittadino Trentino
nel 2014 Le visualizzazioni dei referti avvengono nel 53% entro 24 ore dalla notifica e il 64% sono visualizzati entro 48 ore. Il 5,1% degli assistiti PAT è iscritto a TreC e accede al 10,3% dei referti. L’accesso ai referti avviene per il 57% nell’orario

14 TREC Sviluppo funzionalità
da aprile 2013 gestione deleghe al 9 marzo deleghe attive 16% da giugno 2013 373 pagamenti online per oltre euro via carta di credito consultazioni di documenti di pagamento ticket

15 EVOLUZIONI IN ATTO Valutazioni d’impatto per gli utenti
consensi specifici (ricette farmaceutiche, etc.) , deleghe e diritto alla riservatezza e alla salute del minore (14-18 anni) Telemonitoraggio domiciliare su pazienti cronici Monitoraggio di eventuali usi impropri e entro fine anno la visibilità della tracciatura degli accessi anche all’assistito via TreC

16 NOTIFICA TreC  Da: Inviato: Tuesday, November 05, :00 AM A: Sartori Leonardo Oggetto: [TreC] - Hai un nuovo referto da leggere  LEONARDO SARTORI, hai un nuovo referto da leggere. Accedi subito a TreC ( https://trec.trentinosalute.net ) e consulta le nuove informazioni disponibili. Cordiali saluti. Questa notifica è stata automaticamente inviata da TreC. Puoi disattivare questo servizio di notifica push accedendo alle impostazioni personali della tua TreC.

17 Valutazioni di impatto percepito dagli utenti TreC

18 analisi dei sondaggi di valutazione sul sistema TreC
Emerge grande soddisfazione e interesse per la gran parte degli scenari di utilizzo da solo accesso per consultazione a utilizzo per archiviazione referti a strumento di gestione dei dati di salute; Emergono: impatto percepito alto su accessibilità (facilità di consultazione dei dati di salute propri e di terzi da qualsiasi postazione Internet) e qualità della cura (velocità nelle decisioni di cura); Impatto percepito medio su efficienza (pagamento on line delle prestazioni) ed “empowerment” (maggiori facilità nell’accedere ad altre fonti di informazione ad esempio per una second opinion); Tali aree sono quelle nelle quali più significative sono state le proposte di miglioramento del servizio da parte degli utenti (ad esempio strumenti di controllo dei parametri). Emergono alcune criticità e richieste di semplificazione sulla modalità di accesso specialmente via smart card

19

20 SANITA’ ELETTRONICA in PAT – Dematerializzazione ricetta sanitaria
Obiettivo: Il progetto prevede la dematerializzazione del flusso cartaceo delle ricette mediche nella fase di prescrizione e in quella di erogazione. Tempistica: 2012 -> Avvio progetto 2013 -> Sperimentazione sul campo 3 dicembre > Messa a regime del servizio con deliberazione GP PAT 2409 del novembre 2013 Servizi a disposizione di tutti i cittadini trentini a partire dal dicembre 2013: passaggio dalla stampa dell’impegnativa rossa alla stampa del promemoria, come previsto del Decreto ministeriale. La Provincia Autonoma di Trento affianca alla stampa del promemoria da parte del proscrittore, la possibilità per il cittadino di utilizzare, quale strumento alternativo di stampa del promemoria, lo specifico strumento messogli a disposizione per gestire il proprio FSE (TreC - Cartella Clinica del Cittadino) Il cittadino potrà autorizzare, con apposito consenso, una o più farmacie ad accedere tramite esibizione della Tessera Sanitaria alle proprie impegnative disponibili, con l’effettiva eliminazione della carta. Costo complessivo: euro finanziato sul fondo sanitario provinciale per adeguamento sistemi informativi dei prescrittori e delle farmacie per migliorare la connettività di tutti i professionisti

21 RICETTE DIGITALI Da inizio dicembre 2013 , in PAT il medico prescrittore che è connesso telematicamente col SAR APSS e indirettamente col MEF, può produrre la ricetta non più su ricetta rossa del Poligrafico, ma in modalità promemoria su carta bianca e , se l’assistito ha espresso lo specifico consenso, anche in modalità dematerializzata (solo digitale e senza carta ). Il cittadino con la normale ricetta rossa o col promemoria si reca in farmacia con la tessera sanitaria e la ricetta cartacea. Nella modalità della ricetta digitale, il cittadino riceve una notifica via mail della disponibilità in TreC della ricetta digitale e può recarsi in farmacia per avere i farmaci anche con la sola tessera sanitaria. il prerequisito per la ricetta dematerializzata è l’interconnessione telematica del medico prescrittore col sistema sanitario provinciale e l’espressione del consenso specifico da parte dell’assistito. la modalità di espressione del consenso, via web da parte dell’assistito, dal proprio MMG e in farmacia, in base al Codice della protezione dei dati personali (Privacy DLgs 196/2003) può essere espresso una tantum , oralmente e viene annotato sui sistemi informatici. Le ricette farmaceutiche hanno scadenza di un mese e possono essere erogate dalle farmacie presenti sul territorio PAT. Le ricette sono in PAT annualmente oltre 6,5 milioni, quasi due milioni sono per prestazioni specialistiche e 4,5 milioni per farmaci. 21

22 RICETTA DEMATERIALIZZATA
Medico via telefono via mail Paziente Produzione Erogazione Farmacista SAR SAC

23 CONSENSO RICETTA DEMATERIALIZZATA
MMG/PLS 79% 20% Farmacista Sito APSS 1% Paziente Anagrafe assistiti Al 9 marzo CONSENSI

24 RICETTE FARMACEUTICHE DIGITALI anno 2014
al 9 marzo 2014 Ricette prescritte via SAR-SAC MEF/SOGEI promemoria su carta bianca dematerializzate MMG/PLS 93% attivati su Medici prescrittori ospedalieri Notifiche disponibilità ricetta Consensi per ricette digitali Cittadini trentini con ricette digitali

25

26 AGENDA DIGITALE ITALIA
AGENDA DIGITALE ITALIA Le azioni prioritarie 2014 dell’Agenda Digitale Italia, al fine di migliorare/ridurre la spesa pubblica Identità cittadino Anagrafe nazionale Fattura digitale Data center In anticipo sulle prime due azioni, in 3 mesi in PAT si è cambiato il sistema di gestione delle ricette farmaceutiche in atto da più di 30 anni Tramite regole nazionali (MEF) e provinciali, i vari soggetti che intervengono nel processo delle ricette, in analogia ai certificati di malattia si sincronizzano in tempo reale tra produttori ed erogatori e i livelli asl, provinciale /regionale e nazionale (CF dell’assistito, CF prescrittore e codifiche farmaci);

27 ACCESSO E CONSERVAZIONE
ACCESSO E CONSERVAZIONE Tutte le parti con ruolo di titolare sono online sia per la produzione delle impegnative che per l’erogazione dei farmaci a livello provinciale e nazionale Nel sistema precedente i dati erano gestiti solo su supporto cartaceo, per disporre dei dati di rendicontazione , pagamento e analisi epidemiologica servivano almeno 60 giorni con errori e altre criticità Le regole di pertinenza sono diverse, per l’APSS o MEF, i dati sono accessibili con regole MEF, secondo quanto previsto dalla norma, per le farmacie l’accesso e fino alla scadenza della ricetta (30 giorni) Le ricette come i CDM non sono firmati digitalmente, mentre per i principali documenti sanitari laboratorio, radiologia e anatomia, i referti sono firmati digitalmente e conservati, entro qualche mese anche i verbali di PS, le lettere di dimissione e i referti ambulatoriali saranno firmati digitalmente via HSM e conservati

28 ACCESSO E CONSERVAZIONE
in ambito sanitario è opportuno privilegiare l’accesso, garantendo la continuità di cura; quindi i vari professionisti, pur con regole diversificate e, previo informativa-consenso del cittadino, accedono e interagiscono telematicamente tra di loro è importante la condivisione coi professioni e la comunicazione coi cittadini quindi l’utilizzo dei media i dati che formano il documento ricetta sono conservati nei sistemi dei vari titolari (medici, ASL, farmacie, fascicolo del cittadino), in quanto sincronizzati online e conservati, con regole nazionali, in tutti e 3 i livelli ASL, regionale e nazionale   

29 CONCLUSIONI la dimensione fondamentale ed essenziale è fare un buon servizio ai cittadini e ai professionisti, magari riducendo anche i costi della spesa pubblica, quindi è privilegiato l’accesso pertinente di tutte le parti interessate più che la conservazione a norma in APSS non si è ancora usata la funzione di esibizione, pur firmando e conservando milioni di documenti sanitari; anche nei diversi casi di utilizzo improprio di dati sensibili e di violazione privacy è più significativo saper dimostrare, e in un domani anche al cittadino, le informazioni e i metadati e cioè chi, quando e perché accede ai dati sensibili, più che la non alterabilità o la perfezione dei contenuti  

30


Scaricare ppt "Il fascicolo sanitario elettronico e dossier farmaceutico"

Presentazioni simili


Annunci Google