La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1. L’ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI. INDICEINDICE 2. Analisi dei fabbisogni formativi; 4. dove si colloca?; 5. scopo dell’analisi dei fabbisogni formativi;

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1. L’ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI. INDICEINDICE 2. Analisi dei fabbisogni formativi; 4. dove si colloca?; 5. scopo dell’analisi dei fabbisogni formativi;"— Transcript della presentazione:

1 1. L’ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI

2 INDICEINDICE 2. Analisi dei fabbisogni formativi; 4. dove si colloca?; 5. scopo dell’analisi dei fabbisogni formativi; 7. cos’è un bisogno formativo?; 11. obiettivi; 12. analisi del contesto; 15. contesto relazionale; 16. l’importanza dell’analisi del contesto; 17. analisi dei bisogni formativi dell’individuo; 18. tre tipologie di sapere; 19. il sistema delle aspettative; 20. strumenti; 21. Il questionario di autovalutazione; 22. sitografia. 1

3 E’ un’attività di ricerca finalizzata all’individuazione delle esigenze di apprendimento di un determinato target in termini di competenze. ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI 2

4 Nel processo formativo si configura come “prima attività” finalizzata all’acquisizione di dati ed informazioni utili ed attendibili per proseguire nella progettazione dell’esperienza formativa. ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI 3

5 DOVE SI COLLOCA? 4 L’ANALISI DEI BISOGNI FORMATIVI PROGETTAZIONE INTERVENTO REALIZZAZIONE MONITORAGGIO / VALUTAZIONE

6 Individuazione del gap di competenze / conoscenze esistente tra quelle possedute dall’individuo e quelle richieste dall’individuo e dall’organizzazione. SCOPO DELL’ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI 5

7  E’ il collegamento tra i bisogni formativi, le competenze/conoscenze dello studente e gli obiettivi da raggiungere;  Implica individuazione degli obiettivi didattici, dei contenuti e dei metodi di insegnamento da adottare. SCOPO DELL’ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI (2) 6

8 “L’individuo non è solo il compito che svolge, né ha solo conoscenze e capacità associate allo svolgimento di tale compito. Gli individui non cercano solo il ripristino di un equilibrio perduto (omeostasi) ma soprattutto la realizzazione proattiva di un proprio progetto di vita (sviluppo)”. COS’E’ UN BISOGNO FORMATIVO? 7

9 Diverse definizioni di bisogno:  desideri di sviluppo personale dichiarati;  scarto tra i contenuti ed il modello pedagogico utilizzato dalla formazione pregressa ed il desiderio di apprendimento futuro;  scarto tra il ruolo teorico della formazione e il ruolo effettivamente giocato; COS’E’ UN BISOGNO FORMATIVO? (2) 8

10 E’ lo stato di mancanza da colmare, la distanza tra le competenze che il soggetto possiede e quelle necessarie. COS’E’ UN BISOGNO FORMATIVO? (3) 9

11  Il fabbisogno formativo si configura come un’area potenziale di attivazione della formazione;  la conoscenza del bisogno formativo permette al progettista di formazione di progettare un intervento personalizzato ed efficace. COS’E’ UN BISOGNO FORMATIVO? (4) 10

12  Analisi del contesto di riferimento;  Individuazione e valutazione dei fabbisogni formativi dell’individuo. OBIETTIVI 11

13 Comprende:  analisi delle risorse e dei vincoli;  analisi delle caratteristiche generali e particolari dell’ambiente socioculturale ed organizzativo entro cui si collocherà l’azione formativa. ANALISI DEL CONTESTO 12

14  Contesto generale: conoscenza delle dinamiche di crescita e di sviluppo del Mercato del Lavoro e degli ambienti di riferimento per quanto concerne l’offerta formativa;  contesto specifico: conoscenza della dimensione sociale ed organizzativa in cui si interviene, nonché delle caratteristiche ed esigenze degli utenti. ANALISI DEL CONTESTO (2) 13

15 Collocare il processo formativo all’interno di un contesto di riferimento significa:  considerare i vincoli ambientali esterni;  individuare tutte le risorse territoriali necessarie e disponibili per la soluzione del “problema”. ANALISI DEL CONTESTO (3) 14

16 CONTESTO RELAZIONALE 15 CONTESTO FORMATIVO ORGANIZZAZIONE (CONTESTI FORMATIVI DI RIFERIMENTO - MERCATO DEL LAVORO) INDIVIDUO

17 L’IMPORTANZA DELL’ANALISI DEL CONTESTO 16 PROGETTAZIONE DELL’INTERVENTO FORMATIVO INDIVIDUOORGANIZZAZIONE CONTESTO GENERALE

18  Il sapere pregresso dell’individuo (analisi dei documenti) ;  le aspettative dell’individuo circa la formazione futura. ANALISI DEI BISOGNI FORMATIVI DELL’INDIVIDUO 17

19 La progettazione deve tenere conto di una mappatura delle competenze (skill) in relazione a tre fattori: TRE TIPOLOGIE DI SAPERE 18 SAPERE SAPER FARE SAPER ESSERE

20 riguarda le aspettative relative:  alla relazione con l’organizzazione;  al processo formativo (metodi, obiettivi ecc); IL SISTEMA DELLE ASPETTATIVE 19

21 STRUMENTI 20  Intervista (più o meno strutturata);  questionario di auto-valutazione;

22 IL QUESTIONARIO DI AUTO-VALUTAZIONE 21 deve contenere il questionario domande su:  conoscenze/competenze formative pregresse dello studente;  aspettative sul corso e sugli obiettivi da raggiungere;  aspetti a cui il soggetto è maggiormente interessato;  modalità di lavoro preferite durante lo svolgimento del corso.

23    html  /file/01/Analisi%20Bisogni.pdf SITOGRAFIA 22


Scaricare ppt "1. L’ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI. INDICEINDICE 2. Analisi dei fabbisogni formativi; 4. dove si colloca?; 5. scopo dell’analisi dei fabbisogni formativi;"

Presentazioni simili


Annunci Google