La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Stefano Trovò INFERMIERISTICApresenta. MANOVRE DI RIANIMAZIONE CARDIO- POLMONARE ESTERNA O BLS BASIC LIFE SUPPORT.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Stefano Trovò INFERMIERISTICApresenta. MANOVRE DI RIANIMAZIONE CARDIO- POLMONARE ESTERNA O BLS BASIC LIFE SUPPORT."— Transcript della presentazione:

1 Stefano Trovò INFERMIERISTICApresenta

2 MANOVRE DI RIANIMAZIONE CARDIO- POLMONARE ESTERNA O BLS BASIC LIFE SUPPORT

3 La rianimazione cardio-polmonare (RCP) è un complesso di azioni per favorire il mantenimento della circolazione del sangue e favorire ossigeno agli organi. La rianimazione cardio-polmonare (RCP) è un complesso di azioni per favorire il mantenimento della circolazione del sangue e favorire ossigeno agli organi.

4 Si mette in pratica quando una persona è colpita da arresto cardiaco. La persona si presenta in stato di incoscienza. Attraverso le manovre BLS si valutano: - Coscienza - Respiro (vie aeree superiori) - Circolazione

5 VALUTAZIONE DELLO VALUTAZIONE DELLO STATO DI INCOSCIENZA 1. Chiamare la persona. 2. Scuotere la persona. 3. Chiamare il Posizionare la persona su un piano rigido. 5. Scoprire il torace.

6 VIE AEREE AIRWAYS Una persona incosciente tende a retrarre la lingua, quindi, iper estendere il capo (non si esegue in caso di danno alla colonna). Valutare il cavo orale: rimuovere corpi estranei solidi se presenti Valutare il cavo orale: rimuovere corpi estranei solidi se presenti

7 RESPIRO – BREATHING Si esegue il GAS per 10 secondi: Guardo i movimenti della cassa toracica; Guardo i movimenti della cassa toracica; Ascolto rumori (gorgoglii, stridoli, fischi) Ascolto rumori (gorgoglii, stridoli, fischi) Sento l’aria sulla mia guancia Sento l’aria sulla mia guancia Possono esistere episodi di bradipnea (n. di respiri ridotti) o gasping (respiro agonico) non devono essere confusi con il respiro. Possono esistere episodi di bradipnea (n. di respiri ridotti) o gasping (respiro agonico) non devono essere confusi con il respiro. Non respira normalmente procedere al massaggio Non respira normalmente procedere al massaggio

8

9 CIRCOLAZIONE Il parametro fondamentale è il respiro, perché se non respira a breve la vittima andrà incontro ad arresto cardio circolatorio. Il parametro fondamentale è il respiro, perché se non respira a breve la vittima andrà incontro ad arresto cardio circolatorio. In caso possiamo, se esperti, valutare il polso carotideo dx e sx per circa 10 secondi In caso possiamo, se esperti, valutare il polso carotideo dx e sx per circa 10 secondi Il punto di repere è il pomo di adamo, far scivolare le dita di lato sulla parte sx o dx del pomo di 1 o 2 cm. Il punto di repere è il pomo di adamo, far scivolare le dita di lato sulla parte sx o dx del pomo di 1 o 2 cm. Si apprezzerà la carotide esterna. Si apprezzerà la carotide esterna. Qualora non ci fosse nessun battito si inizierà la rianimazione cardio polmonare. Qualora non ci fosse nessun battito si inizierà la rianimazione cardio polmonare.

10

11 COMPRESSIONI TORACICHE Non c’è il respiro e c’è il polso o non c’è il polso si inizia RCP. Si pongono le mani in mezzo al torace (NON SULLE COSTE), spalle perpendicolari al torace del paziente, braccia ben distese e si inizia a muovere solo il busto con 100. compressioni minuto. La cassa toracica della vittima deve affondare circa di 4 – 5 cm.

12

13 Linee Guida IRC Il massaggio se eseguito correttamente non è sufficiente per avere una quantità di ossigeno. Il massaggio se eseguito correttamente non è sufficiente per avere una quantità di ossigeno. In caso di arresto cardiaco l’ossigeno rimane ad un alti livelli nel sangue, ed è importante eseguire un buon massaggio in modo tale da perfondere in modo adeguato il cuore e cervello. In caso di arresto cardiaco l’ossigeno rimane ad un alti livelli nel sangue, ed è importante eseguire un buon massaggio in modo tale da perfondere in modo adeguato il cuore e cervello. La ventilazione è meno importante all’inizio del massggio cardiaco. La ventilazione è meno importante all’inizio del massggio cardiaco.

14 Linee Guida IRC Il sistema appropriato per una corretta ventilazione è l’utilizzo il pallone auto espandibile. La ventilazione bocca – naso o bocca - stoma (tracheo), vi è il suggerimento ad eseguirli se il soccoritore se la sente, in questo caso procedere solo alla RCP

15 Persona Persona Cosciente Presenza di: Presenza di: Coscienza (non è detto che sia del tutto cosciente) Coscienza (non è detto che sia del tutto cosciente) Respiro Respiro Polso Polso Si pone la persona in posizione laterale di sicurezza. Si pone la persona in posizione laterale di sicurezza. Si allerta comunque il 118. Si allerta comunque il 118.

16 BISOGNA RICORDARE CHE: Ha un buon risultato per la vittima. Ha un buon risultato per la vittima.

17

18 Bibliografia SINTESI DELLE PRINCIPALI MODIFICHE APPORTATE DALLE NUOVE LINEE GUIDA ERC 2005 PER LA RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE BASE E DEFIBRILLAZIONE ESEGUITA IN SOGGETTI ADULTI. – 2005 – DOCUMENTO DELLA COMMISIONE ALS SULLE NUOVE LINEE GUIDA ALS ERC Caludio Sandroni – Giacomo Quattrocchi. – 2005 –


Scaricare ppt "Stefano Trovò INFERMIERISTICApresenta. MANOVRE DI RIANIMAZIONE CARDIO- POLMONARE ESTERNA O BLS BASIC LIFE SUPPORT."

Presentazioni simili


Annunci Google