La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Programma Operativo Nazionale FSE – 2007-IT 05 1 PO 007 “Competenze per lo Sviluppo” 2007-2013 Obiettivo Convergenza Ministero dell’Istruzione, dell’Università.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Programma Operativo Nazionale FSE – 2007-IT 05 1 PO 007 “Competenze per lo Sviluppo” 2007-2013 Obiettivo Convergenza Ministero dell’Istruzione, dell’Università."— Transcript della presentazione:

1 1 Programma Operativo Nazionale FSE – 2007-IT 05 1 PO 007 “Competenze per lo Sviluppo” Obiettivo Convergenza Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca GLI INTERVENTI SULLE COMPETENZE CHIAVE Il progetto “Qualità e Merito” per il potenziamento degli apprendimenti nell’area logico-matematica Napoli, 16 ottobre 2009

2 2 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca I livelli di competenza nelle indagini OCSE-PISA aspetti di forte criticità per le competenze degli studenti, con un punteggio sotto la media OCSE, in modo specifico in matematica e scienze ed in particolare nelle Regioni del Mezzogiorno Indagine internazionale OCSE-PISA sono previste nuove rilevazioni internazionali sulle competenze degli studenti quindicenni in lettura e in matematica, in base alle quali verrà verificato il conseguimento degli OBIETTIVI di SERVIZIO

3 3 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca promuovono una strategia di rafforzamento del sistema scolastico per il raggiungimento degli obiettivi di servizio definiti dal Quadro Strategico Nazionale Gli obiettivi di servizio I Programmi Operativi Nazionali per l’istruzione 2007/2013 innalzamento delle competenze degli studenti e riduzione dei tassi di dispersione scolastica ridurre la percentuale di studenti 15-enni con scarse competenze in lettura dal 35% al 20% ridurre la percentuale di studenti 15-enni con scarse competenze in matematica dal 48% al 21% ridurre la percentuale dei giovani che abbandonano prematuramente gli studi dal 26% al 10% INDICATORI

4 4 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Il quadro degli interventi sulle competenze realizzati dall’Autorità di Gestione dei PON azioni centralizzate avviate sul territorio per innalzare i livelli di apprendimento degli studenti, promuovendo una didattica centrata sulle competenze e sulla valutazione dei risultati  Piani Nazionali di formazione dei docenti Poseidon, ForTic  Piano di informazione/formazione sulle prove OCSE-PISA  Progetto di supporto all’apprendimento degli studenti “PON SOS Studenti”  Progetto di miglioramento delle competenze degli adulti “Edalab/Sapa”

5 5 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Obiettivo B) Migliorare le competenze del personale della scuola e dei docenti B.1 - interventi innovativi per la promozione delle competenze chiave: (discipline tecnico-scientifiche, matematica, lingua madre, lingue straniere, ecc.); B.4 - interventi di formazione sulle metodologie per la didattica individualizzata e sulle strategie per il recupero del disagio; B.6 - interventi di formazione dei docenti per l’insegnamento rivolto agli adulti; B.7 - interventi individualizzati e per l’auto-aggiornamento del personale scolastico (apprendimento linguistico, viaggi di studio, stage in azienda, ecc.); B.8 - interventi formativi, rivolti ai dirigenti scolastici e al personale della scuola inerenti la progettazione, l’organizzazione, il monitoraggio, la valutazione e la gestione delle istituzioni scolastiche in funzione della qualità del servizio scolastico e dell’autonomia scolastica; B.9 - sviluppo di competenze sulla gestione amministrativo/contabile e di controllo e sulle procedure di acquisizione di beni e servizi;

6 6 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Obiettivo c) Migliorare i livelli di conoscenza e competenza dei giovani C.1 - interventi per lo sviluppo delle competenze chiave (comunicazione nella madrelingua, comunicazione nelle lingue straniere, competenza matematica e competenza di base in scienza e tecnologia, competenza digitale, imparare ad apprendere, competenze sociali e civiche, spirito d’iniziativa e imprenditorialità) - interventi per lo sviluppo delle competenze chiave (comunicazione nelle lingue straniere con stage nei paesi Europei) Prerequisito "possesso da parte degli studenti della certificazione B2 del Quadro Comune di Riferimento, redatto dal Consiglio d'Europa C.3 - interventi di educazione ambientale, interculturale, sui diritti umani, sulla legalità e sul lavoro anche attraverso modalità di apprendimento “informale” presso musei, centri della scienza, orti botanici e parchi l’apertura della scuola alle sollecitazioni del territorio; C.4 - interventi individualizzati per promuovere l’eccellenza (gare disciplinari, borse di studio, attività laboratoriali); C.5 - tirocini e stage (in Italia e nei paesi Europei); C.6 - simulazioni aziendali (IFS),

7 7 Obiettivo A Sviluppare la capacità diagnostica e i dispositivi per la qualità del sistema scolastico Azione A.2 “Definizione di strumenti e metodologie per l’autovalutazione/valutazione del servizio scolastico inclusa l’azione diagnostica” Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca PON FSE - “Competenze per lo Sviluppo” ASSE I - Espandere e migliorare gli investimenti nel capitale umano per aumentare la rispondenza delle persone alle esigenze di una società basata sulla conoscenza Il progetto “PQM-PON Potenziamento degli apprendimenti nell’area logico-matematica” Circolare n. AOODGAI/3764 del 30/07/09

8 8 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Le finalità del progetto PQM Aumentare la responsabilizzazione delle scuole sull’apprendimento attraverso la misurazione dello stesso con esami nazionali standard Sviluppare e diffondere nelle scuole un sistema di valutazione mirato al miglioramento del sistema educativo Sviluppare e diffondere un sistema di coaching innovativo per migliorare la didattica:  che tenga conto dei risultati della valutazione  che includa il miglioramento della qualità del curricolo  che incida sulle competenze metodologico-didattiche dei docenti Migliorare la qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento diffondendo competenze professionali e best-practices

9 9 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca I destinatari del progetto 320 scuole secondarie di I grado delle Regioni Obiettivo Convergenza: Calabria (50), Campania (110), Puglia (80) e Sicilia (80) 80 scuole secondarie di I grado di 5 Regioni del Nord: Veneto (10), Emilia Romagna (20), Marche (10), Lombardia (20), Piemonte (20) Le scuole: soggetti attuatori dei progetti I docenti e gli studenti delle scuole attuatrici i docenti di matematica delle scuole secondarie di I grado attuatrici dei progetti nelle Regioni coinvolte gli studenti delle classi prime che nell’anno 2009/2010 frequenteranno la prima media

10 10 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Le azioni previste la candidatura delle scuole attraverso l’invio di un apposito formulario e la loro selezione ad opera degli USR delle 4 Regioni Obiettivo Convergenza sulla base di specifici criteri la somministrazione di due prove di matematica predisposti dall’INVALSI, nella fase antecedente e nella fase successiva agli interventi di miglioramento l’analisi e l’elaborazione dei risultati i dati scaturiti dalla somministrazione delle prove saranno elaborati statisticamente e restituiti alle scuole dall’INVALSI l’individuazione delle azioni migliorative per migliorare il processo di insegnamento/apprendimento, presentando uno specifico progetto di miglioramento a titolarità di ciascuna istituzione scolastica l’attuazione degli interventi di miglioramento attività di supporto per gli studenti, di formazione, coaching e tutoring on the job per i docenti la realizzazione di incontri regionali finali per analizzare le risultanze delle attività svolte in termini sia di miglioramenti negli apprendimenti degli studenti, sia di efficacia del metodo di lavoro adottato

11 11 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Le scuole presentano uno specifico progetto che prevede interventi per ogni scuola destinati agli studenti e ai docenti. E’ prevista la formazione dei tutor di istituto a livello territoriale, raggruppati in mini-network di 5 scuole, affidate alla supervisione di un tutor di progetto l’individuazione da parte delle scuole delle azioni necessarie per migliorare il processo di insegnamento/apprendimento la realizzazione degli interventi di miglioramento (attività di supporto per gli studenti, formative, di coaching e training on the job per i docenti) Le azioni previste … più nello specifico I tutor di istituto supportano i colleghi di matematica, con attività di formazione, produzione di materiali didattici, “training on the job” o di vero e proprio coaching mirato. Per la parte di intervento rivolto agli studenti, ogni scuola progetterà, sulla base delle risultanze dei test, moduli di recupero da effettuare in orario extrascolastico

12 12 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Vengono individuati dalle scuole partecipanti fra i propri docenti di matematica disponibili a partecipare al programma di formazione specifico e ad attuare gli interventi di supporto per studenti e docenti 2 Tutor di Istituto Gruppo di Progetto Tutor di Progetto GLI ATTORI DEL PROGETTO Analizza i risultati dei test e progetta le azioni di miglioramento, con il supporto del Tutor di Progetto e di eventuali esperti di progettazione, analisi e valutazione. E’ composto da: Dirigente scolastico, Referente per la Valutazione, 2 Tutor di Istituto, funzione strumentale per la progettazione, DSGA per il supporto amministrativo Docenti di matematica selezionati e formati per: - predisporre e proporre il Piani di Miglioramento per gli istituti partecipanti - supportare i Tutor di Istituto, tramite incontri in presenza e aula virtuale - per validare gli strumenti didattici e per moderare il forum di classe

13 13 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca scuola 2 tutor di istituto 2 tutor di istituto 2 tutor di istituto 2 tutor di istituto 2 tutor di istituto docenti studenti docenti studenti ….. Network 5 di scuole L’architettura del progetto Gruppo di progetto Tutor di Progetto

14 14 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca cura la programmazione complessiva: interventi formativi, di coaching e “training on the job”; selezione e formazione dei Tutor di progetto ANSAS predispone le prove di ingresso e di uscita; cura l’elaborazione, l’analisi e la restituzione dei risultati alle scuole; fornisce le Linee Guida alle scuole per l’interpretazione e l’utilizzo dei dati INVALSI definiscono con i Dirigenti Scolastici delle istituzioni coinvolte gli obiettivi di miglioramento e le modalità per raggiungerli Equipe di esperti La struttura gestionale ed organizzativa del progetto ha avviato il progetto PQM nelle 4 Regioni Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e ne segue l’attuazione nelle scuole individuate MIUR Autorità Gestione PON Gruppo Centrale assicura l’indirizzo scientifico nell’attuazione del progetto ed il coordinamento operativo alle attività sul territorio

15 15 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca La scuola deve: Il Ministero mette a disposizione della scuola Gli impegni delle parti: convenzione MIUR/Scuole  somministrare la Prova Iniziale agli studenti delle classi prime;  ottemperare a tutti gli adempimenti relativi alla trasmissione delle risultanze della Prova Iniziale  il materiale di supporto alla somministrazione della Prova Iniziale e della Prova di Fine Anno  il programma di formazione per i Tutor di Istituto  l’importo necessario alla complessiva realizzazione del Progetto Nazionale  un Tutor di Progetto  tutte le forme di supporto esterno necessarie alla progettazione, attuazione e gestione delle attività

16 16 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca La tempistica del progetto PQM ATTIVITA‘ a.s. 2009/2010 OttobreNovembreDicembreGennaioFebbraioMarzoAprileMaggioGiugno Selezione scuole Somministrazione test ingresso Elaborazione dati Restituzione risultati Analisi dati e predisposizione piani miglioramento Attuazione azioni di miglioramento Somministrazione test finali 16 Analisi ed elaborazione dei risultati e incontri regionali


Scaricare ppt "1 Programma Operativo Nazionale FSE – 2007-IT 05 1 PO 007 “Competenze per lo Sviluppo” 2007-2013 Obiettivo Convergenza Ministero dell’Istruzione, dell’Università."

Presentazioni simili


Annunci Google