La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Roma, 28 maggio 2005 Prospettive del Processo di Bologna Daniela Giacobazzi D.A.U. – Ufficio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Roma, 28 maggio 2005 Prospettive del Processo di Bologna Daniela Giacobazzi D.A.U. – Ufficio."— Transcript della presentazione:

1 1 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Roma, 28 maggio 2005 Prospettive del Processo di Bologna Daniela Giacobazzi D.A.U. – Ufficio IV

2 2 La Conferenza a Bergen maggio 2005  E’ stato questo il 5˚ appuntamento nell’ambito del “Processo di Bologna”: Sorbona (1998), Bologna (1999), Praga (2001), Berlino (2003), Bergen (2005)  Sono attualmente 45 i Paesi che partecipano al “Processo di Bologna”  A Bergen i 45 Ministri hanno sottoscritto formalmente la loro adesione al testo del Comunicato  A Bergen sono stati accolti: Armenia, Azerbaijan, Georgia, Moldova e Ucraina  L’impegno, da parte dei Ministri, sottolineato nelle premesse del Comunicato, riguarda il coordinamento delle politiche nazionali per la definizione, entro il 2010, dello Spazio Europeo dell’Istruzione Superiore ed una azione di supporto e collaborazione nei confronti dei nuovi Paesi

3 3 Gli impegni  Adozione dello schema europeo di riferimento per i titoli dello Spazio europeo dell’Istruzione Superiore:  3 cicli descritti utilizzando i learning outcomes e le competenze  utilizzo dei crediti per i primi 2 cicli  Sviluppo degli schemi nazionali dei titoli compatibili con lo schema europeo Il sistema dei titoli Richiesta al BFUG di osservare e riportare gli avanzamenti ed alla Commissione di consultare le Parti

4 4 Gli impegni  Adozione degli standards e delle linee guida per la garanzia della qualità come proposte dall’ENQA  Utilizzo del modello proposto di peer review per le Agenzie La garanzia della qualità I sistemi di garanzia nazionali devono prevedere il coinvolgimento degli studenti ed il rafforzamento delle collaborazioni internazionali

5 5 Gli impegni  Ratifica della Convenzione di Lisbona  Definizione di un piano d’azione nazionale per migliorare la qualità del processo di riconoscimento dei titoli stranieri  Migliorare il riconoscimento del “prior learning”, incluso l’apprendimento in ambito informale e non-formale, sia per l’accesso che come elemento dei curricula nell’ambito dell’Istruzione Superiore Il riconoscimento dei titoli e dei periodi di studio

6 6 Gli impegni  Aumentare le sinergie tra il Sistema dell’Istruzione Superiore e della Ricerca, a livello nazionale, così come a livello europeo:  approccio basato sui learning outcomes anche per gli studi di dottorato ed il titolo rilasciato  incrementare il numero degli studenti nel dottorato e considerarli contemporaneamente studenti e giovani ricercatori  curricula di dottorato non sovraregolamentati Istruzione Superiore e Ricerca

7 7 Gli impegni Impegno dei Ministri a varare misure di aiuto per gli studenti appartenenti alle fasce più deboli:  Aiuti economico/finanziari  servizi d’orientamento e informazione La dimensione sociale offrendo pari opportunità a tutti nell’accesso all’Istruzione Superiore

8 8 Gli impegni  facilitare la portabilità delle borse e dei prestiti, a partire da azioni congiunte tra Paesi  facilitare il rilascio di visti e permessi di lavoro  rendere possibile a studenti, docenti e personale tecnico/amministrativo l’utilizzo pieno dei Programmi di mobilità Mobilità Obbiettivo del Processo di Bologna: la mobilità, nei Paesi che aderiscono al Processo, di tutti gli attori dei Sistemi di Istruzione Superiore

9 9 Gli impegni  Identificare Aree geografiche nell’ambito delle quali intensificare le collaborazioni L’attrattività dello Spazio Europeo dell’Istruzione Superiore Richiesta al BFUG di elaborare una strategia condivisa

10 10 Gli impegni  implementazione degli standards e delle linee guida per la garanzia della qualità come proposto da ENQA  implementazione dello schema nazionale di riferimento delle qualifiche  rilascio e riconoscimento di doppi titoli, incluso il livello di dottorato  creazione delle opportunità per percorsi formativi flessibili nell’ambito dell’Istruzione Superiore, con procedure per il riconoscimento del “prior learning” Taking Stock per il 2007 Richiesta al BFUG di presentare, in vista del successivo stocktaking: dati confrontabili sulla mobilità di studenti e staff dati confrontabili sulla condizione economica e sociale degli studenti Sulla base di una metodologia più appropriata saranno esaminati i progressi compiuti nei seguenti ambiti:

11 11 Gli impegni  Autonomia delle Istituzioni di Istruzione Superiore  Finanziamenti adeguati  Struttura a 3 cicli ciascuno dei quali deve:  Preparare al mondo del lavoro  Preparare a proseguire gli studi  Preparare alla cittadinanza attiva  Quadro generale dei titoli  Garanzia della qualità  Riconoscimento dei titoli e dei periodi si studio all’estero In vista del 2010

12 12 Gli impegni In vista del 2010 Richiesta al BFUG di indagare attraverso quali aggiustamenti nella conduzione del processo si possono più facilmente raggiungere gli obiettivi nel 2010 Sede del prossimo incontro sarà Londra nel 2007

13 13 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Roma, 28 maggio 2005 Prospettive del Processo di Bologna Daniela Giacobazzi D.A.U. – Ufficio IV


Scaricare ppt "1 Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Roma, 28 maggio 2005 Prospettive del Processo di Bologna Daniela Giacobazzi D.A.U. – Ufficio."

Presentazioni simili


Annunci Google