La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il mio rapporto con la matematica è stato caratterizzato da due approcci completamente diversi “AMORE/ODIO” -ludico,affascinante e travolgente ma nello.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il mio rapporto con la matematica è stato caratterizzato da due approcci completamente diversi “AMORE/ODIO” -ludico,affascinante e travolgente ma nello."— Transcript della presentazione:

1

2 Il mio rapporto con la matematica è stato caratterizzato da due approcci completamente diversi “AMORE/ODIO” -ludico,affascinante e travolgente ma nello stesso tempo - complicato,impegnativo e repulsivo.

3 A SCUOLA PRIMARIA giocavo spesso con i “ chiodini,lego e palline colorate”…....ricordo che ne ero profondamente attratta!..ci consegnava molte schede con i numeri che si trasformavano in ciliegie, mele, pere e banane..era divertentissimo contare tutti quei frutti..

4 ……..non conoscevo ancora il concetto di “NUMERI”e tutto ciò che da essi ne derivava Adoravo giocare con il pallottoliere e osservarne i rapporti…………….

5 IO e la MATEMATICA siamo entrati in empatia all’ingresso della SCUOLA PRIMARIA: Ricordo: che la maestra aveva detto ai nostri genitori,che ogni bambino doveva dotarsi di una scatola di regoli, molto importanti per introdurre il concetto di numero e che potevamo liberamente usare ogni qualvolta avevamo del tempo libero

6 ……. amavo la matematica: la mia maestra era bravissima ad insegnarla ricordo con esattezza che i compiti di matematica erano i primi che facevo anche durante le vacanze estive…….

7 ….A casa giocava molto spesso con il sapientino! Per esercitarmi a contare ricordo che: abitando in un palazzo di 3 piani, ogni giorno al mio ritorno da scuola mi divertivo a contare i numerosi gradini………...

8 In quinta elementare, mi accorsi dell’importanza che la matematica rivestiva ogni giorno di più nella mia vita!

9 SCUOLA SECONDARIA – LICEO Al Liceo il mio rapporto con i numeri si è leggermente incrinato…. non vedevo più voti come “Ottimo – Bravissima”sulla pagina del quaderno ma tanti segni rossi e asterischi che significavano errore. Era una matematica non più improntata sul gioco come alla primaria ma più teorica, complicata ed astratta

10 Ricordo i tanti pomeriggi in cui mia mamma mi aiutava riprendendo i concetti affrontati in classe cercando di farmeli comprendere e ricordare. … in quei momenti avrei voluto scappare……….

11 Il momento più critico in cui penso di aver toccato il picco maggiore di repulsione nei confronti della matematica è stato nel primo biennio del Liceo Avevo una Prof.ssa molto rigida che insegnava la matematica in maniera così incomprensibile e astratta, oserei dire a livello “Universitario”.

12 Le INTERROGAZIONI alla lavagna il mio INCUBO! Pregavo ogni giorno affinchè non fossi chiamata……

13 Per fortuna che negli ultimi tre anni di liceo hanno visto crescere pian piano sia la mia motivazione che l’ interesse, infatti la terribile prof. in questione aveva cambiato scuola. Sicuramente la professoressa non è stata di grande aiuto nel farmi superare questa mia negatività nei confronti della materia in questione …. anzi..

14 Attualmente il mio rapporto con i numeri è tornato sereno e spontaneo come ai primi approcci. Lo rivivo quotidianamente: a lavoro quando devo correggere i compiti di matematica ai miei bambini IL MIO RAPPORTO “ODIERNO CON LA MATEMATICA”

15 … oppure quando devo andare a fare la spesa, ma soprattutto quando devo fare i conti di fine mese! O a Natale quando con amici e parenti giochiamo con la tombola, bingo e altri giochi in scatola basati su calcoli matematici …

16 .. ma anche,con moderazione, nei classici giochi ”tenta la fortuna” come il lotto, il superenalotto e simili..

17 L’esperienza più bella che ho fatto è stata quella di accompagnare l’anno scorso i miei alunni ai campionati dei “Giochi Matematici” I miei ragazzi si sono classificati al 2° posto, sono stati veramente bravi!

18 Alla fine posso affermare che per me la matematica non è solo l’ insieme di regole formule o teoremi, bensì, una compagna fedele di vita della quale non possiamo farne a meno neppure quando vogliamo giocare … “Io considero la Matematica come base di ogni conoscenza e lo studio di essa come base di ogni fine educazione spirituale”……. Scharnost

19  Facolta’ di Scienze della Formazione Primaria  Corso di Matematiche elementari da un punto di vista susperiore A  Francesca Reale Numero Matricola


Scaricare ppt "Il mio rapporto con la matematica è stato caratterizzato da due approcci completamente diversi “AMORE/ODIO” -ludico,affascinante e travolgente ma nello."

Presentazioni simili


Annunci Google