La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UDA Science: «The human brain» English Teacher: Prof.ssa MISCIA ROBERTA Liceo Scientifico Statale «G. Galilei» Pescara a. s. 2013-14.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UDA Science: «The human brain» English Teacher: Prof.ssa MISCIA ROBERTA Liceo Scientifico Statale «G. Galilei» Pescara a. s. 2013-14."— Transcript della presentazione:

1 UDA Science: «The human brain» English Teacher: Prof.ssa MISCIA ROBERTA Liceo Scientifico Statale «G. Galilei» Pescara a. s

2 Tipologia della proposta e piano di lavoro Il progetto è stato articolato all’interno di un modulo che ha visti coinvolti gli assi: linguistico e scientifico (discipline: inglese, scienze), l’UDA scientifica in inglese, dal titolo: «The human brain» (= il cervello umano) è stata pensata nel Consiglio di Classe di programmazione delle attività didattiche di inizio anno della III A in quanto parte del curricolo di scienze della classe Il progetto è stato interamente svolto in lingua inglese dalla docente di inglese: prof.ssa Miscia Roberta con la classe III A, i cui prerequisiti linguistici erano: B1 (intermediate) È stato effettuato nei mesi di Maggio-Giugno fino al termine delle lezioni dell’anno scolastico Ha comportato sia per l’insegnante sia per gli alunni: lavoro laboratoriale a casa e in classe di ideazione, reperimento di materiale e realizzazione di diversi prodotti multimediali

3 Teacher’s contents (Contenuti presentati dalla docente: sezione teorica) -The brain: anatomy, structure, emispheres, lobes and functions; -The social brain: multiple intelligences, brain and needs, Maslow’s pyramid; -Brain and language: Broca’s area and Wernicke’s area; -The influence of the social context: the advantage of cooperative learning; -Intelligence and motivation/frustration and burn-out. Psychological factors affecting our mental and relational behaviours.

4

5 Obiettivi Obiettivi formativi, cognitivi ed educativi: Impiego della lingua inglese per scopi operativi e di formazione soprattutto scientifica: materiale spendibile come microlingua di formazione per il CLIL, Trasversalità degli ambiti disciplinari (inglese e scienze), Educazione alla corresponsabilità e accoglienza della diversità delle opinioni, circolarità delle risorse di ciascuno, consapevolezza del valore dell’apporto di ciascuno all’interno del gruppo attraverso la modalità dell’ «apprendimento cooperativo» (cooperative learning), Integrazione di teoria e pratica, «imparare facendo» (learning by doing): didattica laboratoriale, Apprendimento di contenuti riferiti ad un modulo del curricolo di scienze programmato per la classe terza, Trasversalità dei saperi, Acquisizione di competenze linguistiche, scientifiche e matematiche, Certificazione delle competenze linguistiche e scientifiche e delle competenze digitali,

6 Obiettivi Circolazione e fruizione delle risorse cognitive, relazionali ed emozionali e delle competenze dei singoli all’interno del gruppo, Apprendimento con modalità ludiche (quiz, giochi, film…), accrescimento della motivazione, Verifica e auto-valutazione delle proprie abilità e delle risorse intellettive, linguistiche, relazionali, creative, logico-deduttive, scientifiche e multimediali (accrescimento dell’autostima come consapevolezza aggiunta delle proprie capacità).

7 Competenze Gli alunni: sanno utilizzare nella produzione termini della microlingua scientifica in inglese, nonché alcune espressioni tipiche dello slang e forme idiomatiche del linguaggio colloquiale, sanno leggere, comprendere, riferire i contenuti scientifici concernenti l’argomento «The human brain» (= Il cervello umano), sanno risolvere problemi di crescente difficoltà, sanno presentare in lingua gli argomenti oggetto dell’UDA con slides in power point, video/film, playscript di storie, TV quiz show, ecc., sanno utilizzare le 4 abilità linguistiche : listening, speaking, reading, writing anche in ambito scientifico con livello accresciuto di competenza comunicativa, ampliamento lessicale e contenutistico.

8

9 FASI DI LAVORO (Docente) L’UDA SCIENCE «The Human Brain» ha comportato: -individuazione e selezione di materiale scientifico in lingua per la presentazione dei contenuti, -studio e preparazione adeguata dei contenuti da svolgere con presentazione in power point, -costituzione di 3 gruppi di lavoro: uno dei quali rappresentante il cervello, gli altri 2 l’emisfero logico e quello immaginativo, -creazione di una breve storia da parte della docente in modalità digitale come es. di capacità ideative, -trascrizione delle proposte di lavoro e delle idee di ciascun gruppo, -supervisione e monitoraggio delle attività dei gruppi, -visione e correzione dei prodotti degli studenti, -raccolta di tutto il materiale prodotto e presentato in classe dagli studenti, -verifica e valutazione finale con griglia delle competenze, -revisione di tutto il materiale per pubblicazione, -pubblicazione sul sito della scuola.

10

11 Descrizione delle attività degli alunni e prodotti Attività degli studenti: costituzione di 3 gruppi -Group 1: «the brain», il cervello, -Group 2: «the left emisphere» la parte logico-matematica, -Group 3: «the right emisphere» la parte immaginativa. Prodotti: ciascun gruppo ha lavorato in base alle funzioni e alle competenze linguistico-scientifiche proprie, il gruppo «the brain», che rappresentava il cervello, ha realizzato una doppia presentazione in power-point con ripresa video di esposizione e relazione scientifica sui seguenti argomenti: anatomia dell’organo, struttura, emisferi, lobi cerebrali e relative funzioni, disturbi del linguaggio, realizzando inoltre un glossario in digitale; gli altri 2 gruppi, che rappresentavano rispettivamente l’emisfero destro (parte immaginativa) e quello sinistro (parte logica del cervello), hanno prodotto: gli uni una crime story con playscript in digitale, realizzando un cortometraggio con annesse dissolvenze semantiche: es. flashback, e gli altri un TV quiz show.

12 FASE ORGANIZZATIVA DEI GRUPPI DI LAVORO Gli alunni del I gruppo (the brain): - hanno cercato, selezionato e organizzato i vocaboli scientifici in un glossario monolingue, - hanno ricercato su varie fonti e in particolar modo su Internet sia le informazioni e i contenuti per costruire il proprio percorso, sia i termini relativi al tema scientifico in questione, - hanno acquisito oralmente i nuclei delle ricerche effettuate e degli articoli scientifici letti, - hanno saputo relazionare attraverso una presentazione digitale la composizione anatomica del cervello, descrivendone in inglese le funzioni, - hanno personalizzato il proprio apprendimento creando slides e un glossario illustrato; hanno poi realizzato un video della loro presentazione in power-point, - hanno dato prova di autonomia e di capacità creative.

13 Gli alunni del II gruppo (the left emisphere): Hanno ideato e creato digitalmente il copione con i dialoghi e filmato se stessi come concorrenti di un quiz show. Gli alunni del III gruppo (the right emisphere): Hanno inventato e scritto il copione di una storia criminale e le hanno dato una veste cinematografica, creando un cortometraggio, di cui si sono fatti attori protagonisti nella finzione scenica, realizzando con competenze digitali e cinematiche il montaggio delle scene.

14 Fasi di realizzazione Mesi: Maggio-Giugno Sequenza fasi: 1. Presentazione UDA; 2. Ricerca, selezione e preparazione di materiale scientifico; 3. Lezioni dell’insegnante con proiezione di slides in power-point del proprio percorso tematico; 4. Costituzione dei gruppi (di miste abilità, capacità e competenze); 5. Ricerca dei materiali; 6. Condivisione dei materiali, analisi e discussione nei gruppi; 7. Scelta dei materiali utili e strutturazione del percorso di ciascun gruppo da parte dei suoi component;i 8. Aggiornamento e revisione dei materiali da parte dei gruppi; 9. Monitoraggio delle attività dei gruppi da parte della docente; 10. Realizzazione da parte dei gruppi dei seguenti prodotti: glossario, slides in power-point, video, quiz, storie, film (un cortometraggio); 11. Presentazione dei prodotti; 12. Correzione dei prodotti da parte della docente; 13. Valutazione tramite griglia delle competenze da parte della docente; 14. Pubblicazione dei lavori degli allievi.

15 Metodi e strumenti Metodi: -Lavoro di gruppo (formazione gruppi, assegnazione compiti), - Lavoro individuale e di gruppo in classe e a casa, - Lavoro domestico di ricerca su varie fonti, - Lezioni frontali, - Lezione dialogata, - Esposizione orale e multimediale, - Realizzazione di prodotti multimediali (presentazioni power-point), registrazioni video, filmati e ideazione di una storia criminale. Strumenti: -LIM e PC, -Videocamera, -riviste scientifiche specialistiche.

16 Tempi Per la docente di inglese: 60 ore; per gli alunni: ore: -4 ore: programmazione dell’UDA scientifica, -5 ore: ricerca e selezione di materiali utili, -20 ore: realizzazione di presentazioni in power-point (lavoro a casa) con relative dispositive per la presentazione dei contenuti, -3 ore: lezione in classe con presentazione digitale dei contenuti su Lim, -5 ore: monitoraggio attività studenti in classe (il lavoro di ciascun gruppo che non si è esaurito in classe, ma ha comportato anche a casa un ulteriore oneroso impegno di circa ore per montaggio dei video e costruzione delle slides in power-point), -15 ore: correzione (lavoro a casa) dei prodotti dei gruppi da parte dell’insegnante, -5 ore: ulteriore revisione dei prodotti, ascolto e registrazione di un esempio di relazione scientifica realizzata in power point, visione dei video prodotti -3 ore: valutazione finale con griglia delle competenze

17 Forme di valutazione Nella valutazione si è tenuto conto sia della lingua sia del contenuto attraverso: le produzioni dei gruppi di lavoro, il potenziamento della produzione scritta e orale che si evince sia dalle presentazioni orali, sia dai video realizzati, sia dai testi digitali scritti e filmati (crime story) in lingua, il grado di correttezza nella pronuncia dei termini della microlingua (inglese scientifico), la creazione di produzioni laboratoriali multimediali in power-point, testi di scrittura in digitale e video (cortometraggio e TV quiz show) in inglese, la correttezza delle procedure.

18 Verifica e valutazione Nella verifica finale la docente ha valutato: -l’organizzazione del lavoro, -la capacità di utilizzo delle risorse, -la qualità dei lavori prodotti, in rapporto ai requisiti di correttezza e pertinenza delle informazioni rispetto agli obiettivi, chiarezza dell’esposizione, grado di acquisizione dei contenuti e padronanza linguistica, originalità, utilizzo appropriato della strumentazione digitale (si veda griglia delle competenze per ulteriori dettagli).

19 PUNTI FORZA Creatività e divertimento, Autovalutazione delle proprie risorse, come abilità e capacità mentali, emotive, relazionali, scientifiche, digitali, dei diversi stili/modalità di apprendimento, Apprendimento cooperativo, Messa in circolo delle risorse individuali, peer-support (sostegno e supporto nel gruppo dei pari), Modello di docenza come esperienza condivisa di «learning by doing» (un gruppo di alunni ha assunto temporaneamente il ruolo docente nei confronti degli altri 2 gruppi della classe nella presentazione del proprio prodotto), Protagonismo degli allievi (student-centred process), Capacità di analisi e di risoluzione dei problemi (problem solving), Successo dell’esperienza e possibile utilizzo in rete del progetto, Realizzazione di una Uda di Scienze in inglese da utilizzare come risorsa per la didattica CLIL, Capacità di superamento delle situazioni di complessità nella costruzione di un progetto scientifico laboratoriale.

20 LIMITI - Lavoro dispendioso, articolato e complesso; - Lavoro che non ha comportato retribuzione; -Difficoltà tecniche di realizzazione; -Mancato supporto di altri docenti.

21

22 «Think positively!» We can learn from students…and rest our minds Roberta Miscia


Scaricare ppt "UDA Science: «The human brain» English Teacher: Prof.ssa MISCIA ROBERTA Liceo Scientifico Statale «G. Galilei» Pescara a. s. 2013-14."

Presentazioni simili


Annunci Google