La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Siena Iniziative di Sostegno alle Imprese della PROVINCIA di SIENA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Siena Iniziative di Sostegno alle Imprese della PROVINCIA di SIENA."— Transcript della presentazione:

1 1 Siena Iniziative di Sostegno alle Imprese della PROVINCIA di SIENA

2 2 Congiuntura internazionale negativa Fragilità patrimoniale del sistema imprenditoriale della Provincia di Siena hanno imposto al sistema bancario di prendere iniziative a favore delle imprese perché riescano a fronteggiare al meglio gli effetti negativi della crisi economica A tal proposito il Gruppo Montepaschi, tradizionalmente vicino al mondo delle imprese del territorio senese, ha ritenuto opportuno assumere appropriate iniziative a sostegno del tessuto imprenditoriale della Provincia di Siena, confidando in un futuro miglioramento del ciclo economico. Presupposti dell’Iniziativa

3 3 L’iniziativa è volta a contrastare i fenomeni negativi osservati dall’insorgere della crisi. Tali fenomeni possono essere sinteticamente così individuati:  tensione finanziaria temporanea determinata da cali di fatturato e/o di redditività;  stallo e/o rinvio di investimenti essenziali per la crescita aziendale;  tensione finanziaria temporanea originata da ritardi di pagamenti da parte della Pubblica Amministrazione;  accentuazione del livello di sottocapitalizzazione con conseguente compromissione del rating e del merito creditizio. Per ciascun fenomeno sopra descritto, è stato predisposto un “prodotto ad hoc” con l'obiettivo di fornire alle imprese una risposta rapida e concreta. L’iniziativa ha natura straordinaria ed è limitata nel tempo. Le domande potranno essere presentate dalle imprese entro il 30/06/2010 Presupposti dell’Iniziativa

4 4  a tutte le imprese, piccole e medie, avente sede legale nella Provincia di Siena  di qualunque settore economico  che abbiano una relazione col Gruppo Montepaschi  che, alla data di presentazione della domanda, siano classificate in bonis e non abbiano ritardati pagamenti, scaduti da oltre 180 giorni Tutti gli interventi sono comunque sottoposti all’insindacabile giudizio della Banca A chi è rivolta l’Iniziativa

5 5 I prodotti Time OutTime Out Provincia di Siena Forza 5 e Forza 3 Forza 5 e Forza 3 Provincia di Siena ProrogatioProrogatio Provincia di Siena A Basilea Provincia di Siena Finanziamento scorte Provincia di Siena Iniziativa a favore dei Fornitori dei Comuni della Provincia di Siena

6 6 Time Out :si tratta di una moratoria nei pagamenti delle rate in conto capitale per un periodo massimo di 12 mesi su finanziamenti a medio / lungo termine in corso di ammortamento. La sospensione può riguardare anche le operazioni di leasing, sia strumentale che immobiliare. Caratteristiche principali  Il diritto di sospendere il pagamento della rata in conto capitale può essere esercitato al massimo per 12 mesi consecutivi.  Gli interessi passivi relativi al periodo di sospensione verranno calcolati sul residuo in linea capitale in essere al momento della sospensione e pagati alle date originariamente previste. A seguito della sospensione, il piano di ammortamento subirà uno slittamento di una o più rate.  Sono esclusi i finanziamenti e le operazioni finanziarie con agevolazione pubblica, nella forma di contributo in conto interessi e/o in conto capitale. “TIME OUT” PROVINCIA DI SIENA

7 7 “FORZA 5 E FORZA 3” PROVINCIA DI SIENA Obiettivo favorire quelle aziende che, nonostante la crisi, manterranno inalterata la forza lavoro Caratteristiche 1.finanziamento a breve termine (max 12 mesi con rimborso bullet) 2.di importo non superiore al 90% dell'imponibile IVA sugli investimenti previsti e documentati e comunque fino ad un massimo di € 1 milione 3.al tasso fisso del 5%, 4.destinato alla ripresa degli investimenti in azienda. Documentazione da presentare Oltre a quella normalmente prevista per operazioni della specie, anche Piano degli investimenti, Preventivi di spesa, Libro unico del lavoro e Modello DM10

8 8 “FORZA 5 E FORZA 3” PROVINCIA DI SIENA Particolarità Alla scadenza del finanziamento, l’azienda che avrà rispettato gli obblighi derivanti dal contratto e, contemporaneamente, avrà mantenuto in forza lo stesso numero di unità lavorative impiegate alla data della stipula del finanziamento, potrà godere di un bonus del 2% (su base annua) Possiamo finanziare fino al 90% imponibile IVA su investimenti previsti e dcomentati (preventivi di spesa). Tale bonus dovrà essere utilizzato entro 12 mesi dalla scadenza del finanziamento e si manifesterà come scomputo su qualsiasi onere finanziario che maturerà presso la Banca.

9 9 “FORZA 5 E FORZA 3” PROVINCIA DI SIENA Esempio  importo finanziamento € ;  Durata :12 mesi  tasso fisso del 5%;  quota interessi € ( *12*5/1200);  bonus (2%) € ( *12*2/1200); Il bonus di € potrà essere utilizzato a deconto di qualsiasi onere finanziario che maturerà presso la Banca (entro e non oltre 12 mesi dalla data di scadenza del finanziamento) L'esempio è riferito alla durata di 12 mesi; è evidente che, qualora la durata richiesta sia inferiore (es. 10 mesi), i valori degli interessi e del bonus risulteranno in proporzione.

10 10 “PROROGATIO” PROVINCIA DI SIENA Si tratta di una proroga della scadenza degli anticipi su crediti vantati dalle aziende nei confronti di Pubbliche Amministrazioni della provincia di Siena e canalizzati presso la Banca. E' necessario che l’azienda presenti tutta la documentazione obbligatoria attestante l'esistenza di crediti verso la Pubblica Amministrazione (cd "Certificazione"). In tal caso la Banca potrà rinnovare per un massimo di 6 mesi la scadenza degli anticipi. E' inoltre necessario che l’azienda rispetti tutti gli obblighi derivanti dall'anticipo in essere. L’azienda potrà usufruire del rinnovo degli anticipi su crediti vantati dalle aziende nei confronti della Pubblica Amministrazione anche ricorrendo allo strumento del factoring pro-solvendo.

11 11 “A BASILEA” PROVINCIA DI SIENA Caratteristiche principali  Finanziamento a medio/lungo termine destinato a migliorare l’assetto finanziario dell’azienda trasformando parte del proprio indebitamento a breve in indebitamento a medio/lungo termine  Importo minimo € e massimo € 2,5 milioni  Le durate previste, per le due fasi commerciali in cui è suddiviso il finanziamento, sono le seguenti:  1^ fase (preammortamento): durata 18 mesi più la frazione del semestre in cui avviene l’erogazione;  2^ fase (ammortamento): durata 36, 42, 48, 54 o 60 mesi.  Il finanziamento può essere chirografario oppure ipotecario, assistito eventualmente da altre garanzie reali, personali, e/o consortili

12 12 Caratteristiche principali Finanziamenti per acquisto scorte di magazzino fino al 50% del valore delle fatture al netto di IVA Importo massimo € Durata massima 60 mesi Rientro di ogni anticipo in 30/60/90 o180 giorni Tasso euribor 6 m + spread differenziato in base al merito creditizio dell’impresa. “FLUSSO SCORTE” PROVINCIA DI SIENA

13 13 L’iniziativa, che avrà validità 30/06/2010 (anziché 31/12/2009 come il Pacchetto di sostegno PMI), utilizza strumenti finanziari predisposti a favore delle imprese italiane allo scopo di affrontare e superare la difficile congiuntura economica. L’applicazione di tali strumenti alla Provincia di Siena prevede le seguenti migliorie:  Time Out: esteso anche alle microimprese. Si tiene conto solo della classificazione in bonis alla data di presentazione della domanda (e non anche al ); inoltre, non è necessario che il finanziamento sia in ammortamento da almeno 18 mesi. Relativamente alle operazioni di leasing, l’agevolazione è estesa per 12 mesi anche allo strumentale (anziché solo 6 mesi).  Forza 5 e Forza 3: esteso anche alle microimprese. La percentuale di finanziabilità è stata incrementata dal 70% (attuale percentuale) al 90%.  Prorogatio: esteso anche alle microimprese.  A Basilea: esteso anche alle microimprese. L’importo minimo è stato ridotto dai precedenti € a €  Flusso Scorte: la percentuale di finanziabilità è determinata in ragione degli acquisti scorte e fino al 50% ( anziché in ragione del fatturato e fino al 30%). Elementi caratterizzanti l’Iniziativa dedicata alla Provincia di Siena

14 14 FORNITORI COMUNI Si tratta di un accordo – sottoscritto in data 02/11/2009 – che prevede la possibilità per i Fornitori dei Comuni della Provincia di Siena di cedere pro soluto a titolo definitivo a Banca MPS Leasing & Factoring i crediti vantati verso le Pubbliche Amministrazioni. E' necessario che l’azienda presenti tutta la documentazione attestante l'esistenza di crediti verso la Pubblica Amministrazione, ovvero la “Certificazione dei Crediti” così come previsto dal DM dello scorso mese di maggio. La Certificazione dovrà contenere, oltre alla conferma della esigibilità dei crediti oggetto di cessione, anche la data prevista di pagamento. In tal caso la Banca MPSLF potrà acquistare i crediti ad un prezzo concordato (euribor 3 mesi maggiorato di 150 bps) garantendo all’Azienda la liquidità immediata.


Scaricare ppt "1 Siena Iniziative di Sostegno alle Imprese della PROVINCIA di SIENA."

Presentazioni simili


Annunci Google