La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lo scrigno dei ricordi Di questi cinque anni trascorsi nella scuola primaria porterò con me: pensieri, emozioni, sentimenti…

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lo scrigno dei ricordi Di questi cinque anni trascorsi nella scuola primaria porterò con me: pensieri, emozioni, sentimenti…"— Transcript della presentazione:

1 Lo scrigno dei ricordi Di questi cinque anni trascorsi nella scuola primaria porterò con me: pensieri, emozioni, sentimenti…

2 Io porterò con me tantissima sapienza acquisita in questi meravigliosi cinque anni trascorsi con gli amici e gli insegnanti. L’esperienza formativa che ho vissuto mi servirà a superare anche i tre anni si scuola secondaria di primo grado (Girolamo).

3 Io mi ricorderò sicuramente dei miei insegnanti, che dalla prima alla quinta mi hanno seguito e supportato sempre, in ogni fase del mio percorso formativo. (Matteo).

4 Di questi cinque anni trascorsi nella scuola primaria, oltre ai tanti insegnamenti dei miei maestri, che porterò sempre nel cuore e nella mente, mi accompagneranno tanti bei ricordi di momenti divertenti (per non dire…marachelle!) vissuti insieme ai miei compagni. Mi ricorderò anche dei viaggi d’istruzione che abbiamo fatto in questi anni. Cara Scuola Primaria, purtroppo è arrivato il momento di lasciarti, ma le cose che ho imparato e i tanti bei momenti vissuti insieme, non li dimenticherò mai! (Giulia)

5 Di quest’avventura porterò con me tutto… anche i litigi, i momenti tristi… però, nel mio cuore, un posto speciale è riservato ai miei maestri che, nel corso di questi anni, sono stati i miei punti di riferimento. Posso dire che da questa esperienza mi aspettavo molto e ho avuto quello che desideravo e cercavo e vi posso anche dire: - Vi voglio bene, cari insegnanti e collaboratore scolastico, e mi mancherete tanto! (Jessica)

6 Porterò con me, di questi cinque anni nella scuola primaria, un patrimonio grandissimo… Io mi ricorderò dei maestri e delle cose che abbiamo fatto insieme, dei momenti belli e anche di quelli difficili I ricordi sono molto importanti e fanno crescere… (Sabatino)

7 E ’ bello stare insieme ai compagni e agli insegnanti…nel mio cuoricino c’è tanta gioia! (Clarissa)

8 Il patrimonio che porterò con me è notevole, sono stati cinque anni intensi. Io mi ricorderò dei miei maestri perché mi hanno insegnato tanto e, per questo, li ringrazio. (Rodolfo).

9 Io sono molto contento di aver avuto, nel corso di questi cinque anni, maestre così buone che mi hanno accompagnato e che mi hanno aiutato e guidato in ogni bisogno. I libri per me sono stati un po’ troppo impegnativi, soprattutto negli ultimi tre anni... Devo, però, ammettere che non ho studiato a fondo, soprattutto gli argomenti di storia, geografia e scienze. Io temevo di essere bocciato, invece i miei insegnanti mi hanno promosso e hanno avuto fiducia in me e nelle mie capacità… Io prometto di impegnarmi di più nei prossimi anni e di considerare lo studio un piacere, non una costrizione! (Vincenzo)

10 Io in questi cinque anni sono stato bene con tutti: ho imparato tante cose, mi sono divertito e qualche volta anche arrabbiato, è stata una bella esperienza. Spero di trovarmi bene anche nella futura scuola. (Michele M.)

11 Per me non sono stati cinque anni, ma tre e anche in meno anni sono riuscita ad ambientarmi in questa scuola e a trovarmi bene sia con i compagni che con gli insegnanti. I maggiori problemi li ho incontrati con la lingua italiana, ma devo dire che sono stata ben supportata, in questa direzione, da tutti. Io penso di ritornare in Romania per il prossimo anno, ma non dimenticherò i miei compagni che mi facevano sempre ridere. Spero che un giorno ci rivedremo! (Georgiana)

12 Il ricordo dei miei maestri, dal primo all’ultimo anno, sarà quello più vivo ed importante: con tanto lavoro, affetto e modalità di approccio diverse, hanno inciso sul mio percorso formativo. Sono stati cinque anni meravigliosi, in cui sono cresciuta e maturata, mi sento pronta per nuove e più intense esperienze formative… Conserverò nel mio cuore, della mia scuola primaria, ricordi indelebili… (Assunta)

13 Custodirò, nel mio scrigno dei ricordi, di questi cinque anni trascorsi nella scuola primaria, tutte le belle esperienze che ho vissuto nelle diverse fasi della vita scolastica, con i compagni e gli insegnanti… Anche se non ho studiato molto, ho capito che nella vita ci vuole impegno e passione in tutto ciò che si vuole fare! (Michele V.)

14

15 Pronti per la Scuola Secondaria di primo grado!

16 Cari ragazzi, ora tocca a noi dire cosa porteremo nel nostro scrigno dei ricordi, di quanto vissuto e condiviso quotidianamente con voi nel corso di questi intensi, piacevoli, a volte anche difficili, anni. Porteremo impressi nel cuore e nella mente i vostri graziosi volti, i vostri gesti, le vostre parole, i vostri successi ed anche gli insuccessi, le vostre risate, le espressioni di disappunto quando eravamo tenuti al rimprovero per indurvi a riflettere su comportamenti sbagliati, non in linea con le regole del vivere comune… benedette e sante regole! Ci consola il fatto che, a vario titolo, ciascuno di voi, anche il più vivace e ribelle, abbia compreso che le regole sono necessarie in ogni contesto di vita e che la scuola è « un ambiente educativo di apprendimento», dove si impara a vivere, ad agire, a rapportarsi con gli altri. Vi chiediamo scusa, se in qualche momento non siamo stati in sintonia con voi, non abbiamo capito i vostri bisogni, le vostre aspettative… però l’affetto, il rispetto e la dedizione non sono mai mancati perché fanno parte della nostra professionalità e alimentano la passione con cui svolgiamo questo meraviglioso e difficile lavoro. Speriamo, dal più profondo del cuore, che i vostri futuri percorsi formativi siano in linea con le vostre esigenze e richieste e che la passione e l’impegno nello studio vi rendano protagonisti attenti e consapevoli delle vostre esperienze didattiche ed umane; ricordate che la cultura, il sapere rendono l’uomo libero e felice! Chi di voi si sente consapevole del fatto che non ha dato il meglio in questi cinque anni, non si abbatta, non si rassegni pensando di continuare ad essere superficiale e poco avvezzo alla stupenda avventura del sapere, ma tiri fuori l’orgoglio e creda di poter essere migliore, di potercela fare, di non sentirsi un perdente, di credere nella forza della volontà per impiegare proficuamente le proprie capacità ed esprimere le proprie idee e i propri pensieri. Sappiate spargere i semi della vostra intelligenza e vedrete che raccoglierete molti frutti, i raccolti saranno abbondanti e ricorderete, forse con un po’ di nostalgia, il tempo trascorso con noi, nei banchi della scuola primaria…. Noi ci saremo sempre, non ci dimenticate… Con affetto I vostri insegnanti


Scaricare ppt "Lo scrigno dei ricordi Di questi cinque anni trascorsi nella scuola primaria porterò con me: pensieri, emozioni, sentimenti…"

Presentazioni simili


Annunci Google