La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LE ATASSIE Di Amadio Antonella Dott.ssa in fisioterapia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LE ATASSIE Di Amadio Antonella Dott.ssa in fisioterapia."— Transcript della presentazione:

1 LE ATASSIE Di Amadio Antonella Dott.ssa in fisioterapia

2 La corretta esecuzione di un movimento richiede una armonizzazione nella successione del movimento stesso,nella direzione e nella sua misura.Le vie interessate sono: via della sensibilità profonda(fasci di Goll e Burdach nei cordoni post. midollari) vie vestibolari(connessioni con cervelletto per posizione del corpo e della testa nello spazio) vie cerebellari+++ (emisferi e verme)

3 Vie cerebellari afferenti Provengono da 5 sorgenti: Sistema vestibolare(labirintico) Midollo spinale Formazione reticolare del tronco-encefalo Oliva inferiore bulbare Nuclei del ponte Tali aree sono in stretta relazione con la corteccia cerebrale

4 Funzioni primarie cerebellari Il cervelletto con le sue connessioni esplica il suo controllo su tutti i meccanismi motori riassumendoli in 3 azioni principali: azione tonica, consiste nel regolare la corretta distribuzione del tono muscolare,mantenendo l’equilibro e determinando il movimento, una sua alterazione causerà una perdita nella misura dei movimenti ed un disturbo dell’equilibrio azione astenica,nella quale il cervelletto accresce l’energia dei movimenti azione statica che se alterata dà una asinergia,in quanto ogni atto volontario è formato da singoli movimenti che fisiologicamente si effettuano in sinergia con altri. Concludendo il cervelletto non ha funzioni motorie,ma modula il tono muscolare, la statica del corpo e la coordinazione

5 Definizione dell’Atassia Per atassia si intende un deficit cerebellare e delle connessioni relative.Un disturbo cerebellare si comporta sempre ipotonia astenia ed astasia. L’atassia si evidenzia con disturbi della coordinazione, movimenti impacciati e lenti a volte in presenza di tremore.L’andatura è instabile ed oscillante, a base allargata.Anche la postura viene a soffrire per i movimenti a scossa irregolari del tronco.Si rileva il tremore intenzionale, ovvero peggiora alla fine del movimento finalizzato. I movimenti risultano ipermetrici,oltre il bersaglio desiderato(prova indice naso).L’alterazione ipotonica è sempre omolaterale alla lesione.Frequentemente si presentano:

6 vertigini Nistagmo Disturbo della parola Acufeni Fenomeno del freinage

7 Cause comuni di atassia Le atassie sono sempre correlate a lesioni cerebellari, dei gangli della base e quindi sono a carico della via extrapiramidale: quindi traumi, asfissie neonatali, lesioni midollari, tumori(fossa cranica posteriore), tabe dorsale(atassia sensitiva). Atassia di Friedreich(spino-cerebellare) neurodegenerativa ed ereditaria Alcolismo Sclerosi multipla

8 Atassie in età infantile Esse possono esser date da malattie a carico del sistema extrapiramidale(cervelletto+++)in via di sviluppo e si suddividono in: ereditarie congenite Genetiche Le atassie progressive infantili sono spesso accompagnate da patologie concomitanti: Diabete mellito Cardiomiopatie Piede cavo scoliosi

9 Lesioni struttuali Parainfettive e paraneoplastiche Demielinizzanti Difetti di riparazione del DNA Malattie metaboliche Tumori cerebellari Sindrome degli occhi danzanti Sclerosi multipla Atassia teleangectasica Malattia di Wilson

10 TRATTAMENTO

11 Il trattamento deve mirare al miglioramento della postura,stazione eretta e deambulazione. Il miglioramento della stabilità delle articolazioni prossimali e del tronco Uso di ausili ed attrezzi Ripercorrimento dei passaggi posturali dal clinostatismo all’ortostatismo con esercizi di destabilizzazione a difficoltà crescente(riduzione base d’appoggio ed eliminazione delle afferenze visive) Esercizi per la coordinazione


Scaricare ppt "LE ATASSIE Di Amadio Antonella Dott.ssa in fisioterapia."

Presentazioni simili


Annunci Google