La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Dimensione cognitiva e razionale Questioni introduttive -la dimensione cognitiva -le varie razionalità realizzate nella storia -influsso di Cartesio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Dimensione cognitiva e razionale Questioni introduttive -la dimensione cognitiva -le varie razionalità realizzate nella storia -influsso di Cartesio."— Transcript della presentazione:

1 1 Dimensione cognitiva e razionale Questioni introduttive -la dimensione cognitiva -le varie razionalità realizzate nella storia -influsso di Cartesio e di Galileo e della concezione razionalista -riscoperta e promozione di varie razionalità nei processi educativi di oggi -concetto di intelligenza?

2 aggiornato in 2006 prof. Howard Gardner Harvard Graduate School of Education Il concetto di intelligenze multiple L’intelligenza (Gardner): «l’insieme di capacità che permette di risolvere problemi o fabbricare prodotti che vengono valorizzati all’interno di una o più culture». «un biopsicologico potenziale di elaborare le informazioni in una varietà di modi»

3 3 H. Gardner (1983), Frames of Mind: The Theory of Multiple Intelligences, New York: Basic Books H. Gardner (1993), Multiple intelligence: The Theory In Practice, New York: Basic Books. Il concetto di intelligenze multiple INTELLIGENZA INTELLIGENZA LINGUISTICA LOGICO-MATEMATICA VISIVO-SPAZIALE CORPOREO-CINESTETICA MUSICALE INTRAPERSONALE INTERPERSONALE NATURALISTICA ( analogia con vari computer o con varie applicazioni con cui elaboriamo le informazioni)

4 4 Tutti disponiamo delle intelligenze multiple, ma non ci sono due uomini con lo stesso profilo (ciascuno sviluppa in vario grado ciascuna di esse). A ogni tipo di intelligenza corrispondono particolari competenze, abilità, capacità, e prove relative al livello di sviluppo raggiunto. lo sviluppo di ognuna di queste particolari forme di intelligenza richiede un processo formativo specifico, per molti versi separato dagli altri. Le forme migliori per sviluppare le IM consistono nel individualizzare i processi educativi e nel fornire una pluralità di forme di apprendimento. Le intelligenze multiple non sono l’obiettivo da raggiungere tramite i processi educativi, ma sono utili mezzi per raggiungere gli obiettivi Il concetto di intelligenze multiple – implicazioni educative

5 5 tenere conto di varie intelligenze nei processi educativi e auto-educativitenere conto di varie intelligenze nei processi educativi e auto-educativi quando possibile, creare condizioni favorevoli per sostenere gli educandi nello sviluppo di varie intelligenzequando possibile, creare condizioni favorevoli per sostenere gli educandi nello sviluppo di varie intelligenze lo sviluppo e la crescita di ogni tipo di intelligenza richiede un impegno, un lavoro, uno sforzo, l’eserciziolo sviluppo e la crescita di ogni tipo di intelligenza richiede un impegno, un lavoro, uno sforzo, l’esercizio l’intelligenza (di qualsiasi tipo) non è solo un doto immutabile o un talento regalato dalla natura, ma è una capacità che può crescere e aumentare!!!l’intelligenza (di qualsiasi tipo) non è solo un doto immutabile o un talento regalato dalla natura, ma è una capacità che può crescere e aumentare!!! Conclusione: H.Gardner, Educazione e sviluppo della mente – p. 15* e 16* Bibliografia sull’argomento: Biblioteca UPS – subject: «intelligenza multipla» Il concetto di intelligenze multiple – implicazioni educative

6 6 La nona intelligenza Con qualche perplessità viene considerata l’intelligenza esistenziale relativa alla dimensione spirituale dell’uomo (Gardner, 1999). Essa riguarda in particolare: una apertura particolare alla ricerca di senso esistenziale e di sua valorizzazione una apertura particolare alla ricerca di senso esistenziale e di sua valorizzazione forme specifiche dello stato di coscienza forme specifiche dello stato di coscienza particolari modalità di influenza sulle persone particolari modalità di influenza sulle persone

7 7 Dimensione cognitiva e razionale Secondo ARISTOTELE le forme della razionalità (intelligenza umana) sono: ANALITICA: deduttiva, induttiva (matematico–scientifica), DIALETTICA: filosofica, logica RETORICA: arte della persuasione, PRATICA: tecnico-pratica, etico-sociale, ERMENEUTICA: interpretativa (circolo ermeneutico).

8 8 Dimensione cognitiva e razionale - implicazioni educative  La dimensione cognitiva e razionale dell’uomo non può essere considerata solo da un punto di vista (ad esempio solo un tipo intelligenza o solo un tipo di razionalità)  Le varie intelligenze e i vari tipi di razionalità possono essere sostenute educativamente al fine di favorire il loro sviluppo:  da parte degli educatori – creando adeguate condizioni e organizzando in modo adeguato i processi educativi  da parte degli educandi – attraverso l’impegno personale e la valorizzazione del sostegno offerto dagli educatori

9 9 LO SVILUPPO DELLA DIMENSIONE MOTIVAZIONALE E VALORIALE Informazione: Il par. 4 del cap. V e il par. 5 del cap. X bisogna leggere insieme - sono complementari questi paragrafi non valgono per l’esame orale !!! 1.Come si sviluppano le dimensioni motivazionale e valoriale della persona? 2.Come avviene nel tempo lo sviluppo del processo di interiorizzazione dei motivi-valori personali? 3.Quali sono i livelli di interiorizzazione dei valori e dei motivi? – due proposte: di Bloom, Krathwoll, Masia di Deci, Ryan


Scaricare ppt "1 Dimensione cognitiva e razionale Questioni introduttive -la dimensione cognitiva -le varie razionalità realizzate nella storia -influsso di Cartesio."

Presentazioni simili


Annunci Google