La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Casa della Salute San Secondo Parmense. DISTRETTO DI FIDENZA P opolazione totale n. 104.586 Ultra75 n. 12.492.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Casa della Salute San Secondo Parmense. DISTRETTO DI FIDENZA P opolazione totale n. 104.586 Ultra75 n. 12.492."— Transcript della presentazione:

1 Casa della Salute San Secondo Parmense

2

3 DISTRETTO DI FIDENZA P opolazione totale n Ultra75 n

4 Nucleo Cure Primarie San Secondo P.se (San Secondo P.se, Trecasali, Sissa, Roccabianca) Abitanti n Ultra75 n Nucleo Cure Primarie Fontanellato (Fontanellato, Fontevivo, Soragna) Abitanti n Ultra75 n Nucleo Cure Primarie Busseto (Busseto, Zibello, Polesine P.se) Abitanti n Ultra75 n

5 CARATTERISTICHE EX OSPEDALE DI SAN SECONDO P.SE Posti letto 121 ✔ struttura storica con evidenti necessità di ristrutturazione ✔ utilizzo posti letto chirurgici inferiori al 70% ✔ utilizzo posti letto medicina da parte di popolazione prevalentemente anziana con necessità di degenze prolungate.

6 OSPEDALE DI SAN SECONDO P.SE gennaio1998 Chiusura 2° Divisione di Chirurgia Generale settembre1998 Chiusura Urologia agosto 2002Chiusura Medicina 3 Trasformazione in Lungodegenza giugno 2011Chiusura Day Hospital Medicina e attivazione Cure Palliative

7 FORME DI COMUNICAZIONE E RELAZIONI INTERISTITUZIONALI UTILIZZATE ✔ assemblee popolari indette dai Sindaci ✔ relazioni periodiche ai Comitati di Distretto allargato alle Organizzazioni Sindacali ✔ costituzione di un Osservatorio composto da rappresentanze politiche degli Enti Locali, associazioni di volontariato, AUSL.

8 Delibera AUSL di Parma n. 179/2007 “APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO CHE DEFINISCE L'ASSETTO ORGANIZZATIVO E GLI ELEMENTI DEL PROCESSO ASSISTENZIALE DEL COMPLESSO SANITARIO OSPEDALIERO TERRITORIALE DI SAN SECONDO PARMENSE”

9 AREA TERRITORIALE Responsabile di struttura  Collabora con Direttore di Distretto e Direttore di Ospedale alla definizione delle necessità assistenziali della popolazione di riferimento  Predispone Piano annuale delle attività  Assicura svolgimento attività ambulatoriali  Esplica la propria attività professionale nei percorsi ambulatoriali Responsabile dei percorsi  Supervisiona il regolare svolgimento attività ambulatoriale ambulatoriali  Individua i provvedimenti organizzativi necessari  Gestisce interfacce con Coordinatori territoriali e ospedalieri  Figura di riferimento per utenza per le attività ambulatoriali  Facilita l'accesso alle attività ambulatoriali integrando le professionalità territoriali  Esplica la propria attività professionale nei percorsi ambulatoriali Dirigenti Medici  Attività ambulatoriale Infermieri – Tecnici  Attività ambulatoriale

10 AREA OSPEDALIERA Responsabile Governo  Gestione posti letto e tenute liste d'attesa Clinico Assistenziale  Gestione personale (assegnazione risorse e valutazione risultati  Governo Clinico assistenziale in processo di nursing  Proposte dimissioni e attivazione dimissioni protette Dirigenti Medici  Prima visita di ingresso  Partecipazione stesura P.A.I.  Impostazione e modifica terapia  Interviene nelle situazioni di emergenza  Relazione con Specialisti  Provvede ad atti relativi a dimissioni Coordinatore Infermieristico  Responsabilità organizzativa dell'Unità Operaitva Coordinatore Tecnico  Raggiungimento obiettivi della Riabilitazione  Applicazione protocolli operativi  Organizzazione e coordinamento personale

11 AREA OSPEDALIERA Responsabile del caso  Identifica i casi e partecipa a presa in carico  Accerta e individua i bisogni  Predispone e coordina valutazione P.A.I.  Predispone collegamenti interdisciplinari  Gestisce rapporti con ambiente familiare e sociale  Crea e predispone condizioni favorenti la dimissione Personale infermieristico  Responsabile aspetti assistenziali della degenza vigilando sulle modifiche del quadro clinico  Stesura e valutazione P.A.I.  Gestisce i rapporti con l'ambiente familiare e sociale Personale tecnico  Interventi riabilitativi concordati con team della Riabilitazione multiprofessionale  Collabora alla valutazione dei bisogni  Concorre a definire il recupero e gli obiettivi all'interno del P.A.I. Personale di supporto  Svolge tutte le funzioni di supporto assistenziale

12 Anno 2008 Ingresso nel Polo Ospedaliero Territoriale della Medicina di Gruppo “San Secondo P.se - Trecasali”

13 Delibera di Giunta della Regione Emilia Romagna n. 291/2010 “CASA DELLA SALUTE: INDICAZIONI REGIONALI PER LA REALIZZAZIONE E L'ORGANIZZAZIONE FUNZIONALE”.

14 Casa della Salute: Grande AREA PUBBLICAAccoglienza/accettazione Attese Sportello Unico AREA CLINICAAssistenza Primaria NCP Servizi Sanitari Servizi Socio-Sanitari Prevenzione Servizi Sociali AREA DI STAFFUffici Distribuzione Ausili Protesici Sala Riunioni

15 OGGI CASA DELLA SALUTE: GRANDE 30 posti letto cure intermedie a Direzione infermieristica 10 posti letto Ospedale di Comunità a gestione clinico/terapeutica Medici di Medicina Generale 10 posti letto lungoassistenza a gestione clinico/terapeutica Medico internista 10 posti letto week hospital a gestione Clinico/terapeutica Medico fisiatra


Scaricare ppt "Casa della Salute San Secondo Parmense. DISTRETTO DI FIDENZA P opolazione totale n. 104.586 Ultra75 n. 12.492."

Presentazioni simili


Annunci Google