La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 “Quando parliamo di salvare l’ambiente, siamo imprecisi perché l’ambiente continuerà ad esistere; siamo noi che potremmo non sopravvivere o che dovremmo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 “Quando parliamo di salvare l’ambiente, siamo imprecisi perché l’ambiente continuerà ad esistere; siamo noi che potremmo non sopravvivere o che dovremmo."— Transcript della presentazione:

1 1 “Quando parliamo di salvare l’ambiente, siamo imprecisi perché l’ambiente continuerà ad esistere; siamo noi che potremmo non sopravvivere o che dovremmo farlo in un mondo in cui non vorremmo vivere.” ( dal film “L’undicesima ora”, 2007 ) VIGONZA, 20 APRILE 2012

2 2

3 EQUILIBRIO ! ? 3

4 4 ERA INDUSTRIALE ( OGGI) NEGLI ULTIMI 40 ANNI … DIMINUZIONE DELLA BIODIVERSITA ’ (nel grafico calo specie vertebrati) RIDUZIONE E INQUINAMENTO FONTI D’ACQUA Anno : disastri avvenuti nell’anno 2,6 media disastri ambientali al giorno 90: percentuale disastri di natura idrogeologica 855: disastri di natura idrogeologica nell’anno 130: miliardi di € di danni stimati Anno : disastri avvenuti nell’anno 2,6 media disastri ambientali al giorno 90: percentuale disastri di natura idrogeologica 855: disastri di natura idrogeologica nell’anno 130: miliardi di € di danni stimati fonte: Munich RE, 2011 DESERTIFICAZIONE NEL MEDITERRANEO – 2009 (ONU)

5 UN OCEANO DI PLASTICA GRANDE 2 VOLTE GLI U.S.A. “DI PLASTICA” MUOIONO OGNI ANNO 1 MILIONE DI UCCELLI 100 MILA MAMMIFERI E TARTARUGHE 5

6 I.P.C.C. Gruppo Intergovernativo Cambiamenti Climatici Il primo report:

7 7 Monsoni indiani I monsoni portano piogge sul continente indiano, permettendo così le coltivazioni e la produzione di cibo.

8 8 Scioglimento dei ghiacci polari sposta a Sud il punto di inversione della corrente del golfo: le zone del Nord Europa potrebbero ghiacciare.

9 9 La più recente ricerca sui cambiamenti climatici: Muller-Rhode-Perlmutter 40 mila stazioni di controllo, 1 miliardo 200 mila dati, risposte alle obiezioni degli eco-scettici. L’uomo con il riscaldamento globale c’entra, eccome!

10 10 ATTRAVERSO VARI CICLI LE SOSTANZE VENGONO CONTINUAMENTE RICICLATE. PER FARLO SI USA UNA FONTE DI ENERGIA PRATICAMENTE INESAURIBILE: IL SOLE. L’AZIENDA “NATURA” NON SPRECA MAI NIENTE ! per questo … CICLI !

11 PROFITTO Materie prime + energia (fossile) Produzione di “beni” Consumo Rifiuti Inquinamento Smaltimento rifiuti e bonifiche Processo produttivo basato sui consumi SOCIETA’: MONOUSO - USA E GETTA !!! (occorre rendere il processo il più ciclico possibile) Diminuendo i tempi dei passaggi aumenta il guadagno 11

12 12 Pubblicità – marketing – mode: armi di distrazione di masse

13 13 L’ambiente è un problema globale è uno dei maggiori responsabili delle deforestazione in Malaysia e Indonesia L'olio di palma è uno dei maggiori responsabili delle deforestazione in Malaysia e Indonesia. Quindi, per favore, leggi le etichette di ciò che compri!

14 14 fonte: Orlov – Reinventing Collapse picco di Hubbert … crescita infinita con risorse finite ????

15 15 Stoccaggio della CO2 per un lungo periodo nel sotto- suolo, in profondità. Rischio di future fuoriuscite con pericolo di morte per gli abitanti della zona.

16 16 La “tecnica” del fracking e qualche piccolo inconveniente

17 17 … e ci mancavano solo i terremoti

18 18 fonte: Earth overshoot day: 1987 – 19 dicembre; 2010 – 21 agosto Pianeti necessari a mantenere i consumi

19 19 Secondo la FAO, fino a 20 milioni di ettari di terreno sono stati acquisiti negli ultimi tre anni nella sola Africa.

20 20 IMPRONTA ECOLOGICA – TERRA = 1,8 ha/ab. U.S.A.: 9,6 CANADA: 7,6 AUSTRALIA: 6,6 ….. ITALIA: 4,2 ….. ETIOPIA: 0,8 ERITREA: 0,6 ….. CINA: 1,6 INDIA: 0,8 ….. AFGHANISTAN: 0,1 5,3 terre 4,2 terre 3,7 terre ….. 2,3 terre 5,3 terre 4,2 terre 3,7 terre ….. 2,3 terre

21 “Basta per 350 milioni di persone” Ma… COSI’? … o COSI’? 21

22 Dall’inizio del secolo si è registrato un rincaro dei prezzi reali dei beni di consumo del 147% Nel XX sec l’estrazione di fonti fossili è cresciuta di 12 volte, quella di risorse materiali di 34 volte. Nell’Unione Europea ogni cittadino consuma 16 tonnellate all’anno di materiali 6 delle quali vengono sprecate ENTRO IL 2050 potrebbero servire oltre 2 pianeti per sostenere la futura popolazione. La domanda di alimenti, mangimi e fibre potrebbe aumentare del 70% da qui al 2050, mentre il 60% degli ecosistemi mondiali è già deteriorato o sfruttato in modo non sostenibile. L’Europa dipende fortemente dalle importazioni di materie prime ed energia … EUROPA – I CONSUMI FONTE: Commissione europea

23 Business as usual is not an option. An attempt to overcome world poverty through income growth generated by existing “brown technologies” would exceed the limits of environmental sustainability. 23

24 24 FONTE: Agenzia Europea per l'Ambiente L’economia dell’utilizzo efficiente delle risorse *Resilienza: la capacità di un ecosistema di ripristinare l’equilibrio dopo un intervento esterno.

25 25 casa passiva eolico sospeso progetto desertec auto da corsa “solare” Tecnologia per cambiare la società?

26 26 Protocollo di Kyoto: 1997 Validità: N.I.S. Amministrazioni Aziende Progetti Associazioni Cittadini Sistema di Innovazione Nazionale

27 27 Pacchetto clima ed energia “ ” gennaio 2008 Unione Europea Pacchetto clima ed energia “ ” gennaio 2008 Unione Europea I valori si intendono per la comunità e non per i singoli stati che hanno obiettivi “personalizzati”. ITALIA: - 17% emissioni + 26% rinnovabili Comunicato stampa 20 aprile 2012 Verso l'addio agli inceneritori in Europa e una maggior protezione della biodiversità Il Parlamento europeo ha approvato un rapporto sulle linee guida del prossimo programma ambientale Ue. Previsto il divieto di incenerimento dei rifiuti a vantaggio del riciclaggio. Passa anche un rapporto sulla tutela della biodiversità. Zanoni (IdV): “Misure concrete per arrestarne la perdita. I rifiuti devono diventare una risorsa”

28 Percentuali di emissioni di carbonio da ridurre rispetto a quelle del 1990 STRATEGIA EUROPA 2020 Entro il Ridurre le emissioni di gas serra del 20% -Portare al 20% la quota di energie rinnovabili -Ottenere un incremento del 20% dell’efficienza energetica TAPPE FINO AL 2050 Entro il Ridurre le emissioni interne del 40% Entro il Ridurre le emissioni interne del 60% Entro il Ridurre le emissioni interne dell’80%-95% STRATEGIA DI BREVE PERIODO STRATEGIA DI LUNGO PERIODO – COSTI : BILANCIATI COSTI : 270 mld all’anno BILANCIATI dai 270 mld all’anno spesi oggi per acquistare gas dalla Russia e petrolio dai Paesi Arabi NUOVA ROAD MAP EUROPEA 28

29 29 Energia elettrica “verde” = 28% (Clini) Obiettivo 2020: 35%

30 22 APRILE 2012: GIORNO DELLA TERRA 30

31 31

32 32

33 33 TU PUOI SCEGLIERE CHE STRANI QUESTI UMANI !

34 34 Fine della presentazione


Scaricare ppt "1 “Quando parliamo di salvare l’ambiente, siamo imprecisi perché l’ambiente continuerà ad esistere; siamo noi che potremmo non sopravvivere o che dovremmo."

Presentazioni simili


Annunci Google