La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISTITUTO COMPRENSIVO “STEFANO D’ARRIGO” VENETICO LE PROVE DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE QUINTA CLASSE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2008-2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISTITUTO COMPRENSIVO “STEFANO D’ARRIGO” VENETICO LE PROVE DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE QUINTA CLASSE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2008-2009."— Transcript della presentazione:

1 ISTITUTO COMPRENSIVO “STEFANO D’ARRIGO” VENETICO LE PROVE DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE QUINTA CLASSE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO

2 Le prove di valutazione predisposte dal nostro Istituto si sono svolte nei giorni 25 Maggio 2009 (Matematica) e 26 Maggio 2009 (Italiano 26 Maggio 2009 (Italiano) Tempo assegnato per ciascuna prova: 1 h e 30 min. Il tempo è stato considerato adeguato per la prova di Italiano E’ stato ritenuto piuttosto ristretto per la prova di Matematica

3 CONTEMPORANEAMENTE Il 26 Maggio (classe II) e il 28 Maggio 2009 (classe V) si sono svolte le prove Invalsi per la rilevazione degli apprendimenti nella primaria nelle scuole che hanno aderito al Servizio Nazionale di Valutazione Gli alunni hanno avuto 1 h di tempo per ciascuna prova (entrambe svolte nella stessa mattinata) Italiano: comprensione di 2 brani (uno narrativo ed uno espositivo- informativo) per un totale di 28 quesiti ( ) e grammatica (12 quesiti). In tutto 40 quesiti Matematica: 29 quesiti

4 In questa analisi: Dal 70 al 100% di risposte corrette: zona verde = punto forte Dal 50 al 70% di risposte corrette: zona gialla = da attenzionare Sotto il 50% di risposte corrette: zona rossa = punto debole Nel nostro Istituto sono state somministrate prove oggettive sul modello Invalsi, con domande a risposta multipla o a collegamento o a risposta aperta strutturata, appositamente preparate e calibrate sui programmi svolti dagli alunni delle tre quinte, in linea con la programmazione d’Istituto, i traguardi e gli obiettivi di apprendimento nazionali. Tuttavia la difficoltà di valutare tali prove consiste nella mancanza di un punto di riferimento globale (media nazionale), che è invece importante per la valutazione delle prove Invalsi; pertanto non è semplice stabilire dei parametri oggettivi

5 La prova di Italiano Riduzione di un brano di Daniel Pennac, tratto da “L’occhio del lupo” “Il ragazzo è immobile, ritto davanti al recinto del lupo. Il lupo va e viene. Gira in lungo e in largo senza mai fermarsi. - Che scocciatore quel tipo…-. Ecco quel che pensa il lupo. Sono ormai due ore che il ragazzo sta davanti alla rete, piantato lì come un albero, a guardare aggirarsi il lupo. Che vuole da me ? -. Questo si chiede il lupo. Quel ragazzino lo turba. Non lo spaventa (un lupo non ha paura di niente), ma lo turba. Gli altri bambini corrono, saltano, gridano, piangono, fanno la linguaccia al lupo e nascondono il viso nella gonna della mamma. Poi vanno a fare i buffoni davanti alla gabbia del gorilla e ruggiscono davanti al naso del leone. Ma quel ragazzo lì, no. Rimane in piedi, immobile, silenzioso. Solo i suoi occhi si muovono, seguono il viavai del lupo, lungo la rete…” 20 quesiti di comprensione del testo e di grammatica ISTITUTO COMPRENSIVO “STEFANO D’ARRIGO” VENETICO

6 ANALISI DELLE RISPOSTE PROVA DI ITALIANO Hanno eseguito la prova 38 alunni 15 V A Venetico 19 V C Fondachello 4 V E Roccavaldina

7 Quesito 1 Chi sono i protagonisti del racconto? Il ragazzo, il lupo In rosso la risposta corretta Quesito 2 QUESITI 2 E % di risposte corrette Dove è ambientata la vicenda? a.In uno zoo b.In un circo c.In un bosco d.In un luogo fantastico Quesito 3 Che cosa fa il ragazzo davanti al recinto del lupo? a. Fa le boccacce al lupo b. Tenta di attirare l’attenzione del lupo c. Sta fermo a osservare il lupo d. Getta al lupo del cibo

8 Quesito 4 Qual è l’atteggiamento del lupo? a. E’ contento perché qualcuno si cura di lui b. E’ agitato e un po’ infastidito c. Si spaventa e non sa come reagire d. Non gli importa nulla e continua il suo andirivieni 60% risposte corrette, 40 % risposte errate

9 Quesito 5 Riporta le azioni compiute dagli altri bambini che visitano lo zoo. corrono, saltano, gridano, piangono, fanno la linguaccia al lupo, nascondono il viso nella gonna della mamma. Vanno a fare i buffoni davanti alla gabbia del gorilla, ruggiscono davanti al naso del leone… fanno i pagliacci davanti alla sua gabbia… (9 azioni in totale) Numero alunniAzioni individuate Nessun alunno9/ %8/9 27/9 46/9 15/9 24/9 33/9 12/9 31/9

10 Quesito 6 Che cosa fanno le mamme davanti al recinto del lupo? a. Fanno allontanare i bambini perché il lupo è pericoloso b. Raccontano fiabe che hanno il lupo come protagonista c. Confrontano il lupo con gli altri animali dello zoo d. Gridano ai loro figli che se non faranno i bravi se la vedranno col lupo Quesito 7 Perché il lupo ha un occhio solo? a.Ha perduto l’altro lottando contro gli uomini il giorno in cui fu catturato. b.Ha perduto l’altro lottando con un lupo rivale c.Ha perduto l’altro mentre cacciava d.Ha perduto l’altro cadendo in un dirupo QUESITI 6 e 7 95 % di risposte corrette

11 Quesito 8 Da quanto tempo il lupo non ha più interesse per gli uomini? Da dieci anni 84 % risposte corrette 16% risposte sbagliate

12 Quesito 9 In quale arco di tempo si svolge la vicenda narrata nel brano? a. Un giorno b. Due giorni c. Un numero imprecisato di giorni d. Un tempo infinito 51% di risposte corrette 49 % di risposte errate

13 Quesito 10 Qual è il fatto inatteso con cui si conclude la storia? a.Il lupo e il ragazzo iniziano a piangere b.Il ragazzo decide di andarsene definitivamente c.Il ragazzo chiude un occhio d.Il lupo inizia a fissare il ragazzo 87 % risposte corrette 13% risposte sbagliate

14 Quesito 11 “Vuoi guardarmi? D’accordo! Anch’io ti guardo! Si starà a vedere…” (rigo 36). Questa frase è: a.Un’espressione del ragazzo b.Un pensiero del lupo c.Una riflessione dello scrittore d.Un pensiero di un passante 92 % risposte corrette 8% risposte sbagliate

15 Quesito 12 “Il lupo aggrotta le sopracciglia” significa: a.Contrae le sopracciglia assumendo un’espressione contrariata b.Ha uno sguardo sereno c.Esprime attraverso gli occhi le proprie emozioni d.Inarca le sopracciglia in segno di sorpresa 76% risposte corrette 24 % risposte errate

16 Quesito 13 “Piantato lì come un albero” (rigo 4) è una: a.Onomatopea b.Personificazione c.Similitudine d.Metafora 55% risposte corrette 45% risposte sbagliate

17 Quesito 14 Nella frase “Dalla cicatrice dell’occhio spento spunta una lacrima” (rigo 40), il soggetto è: a.cicatrice b.una lacrima c.occhio d.spunta Risposte corrette 68 % Risposte errate 32%

18 Quesito 15 Completa il periodo con il congiuntivo imperfetto o trapassato del verbo fra parentesi: Esempio: Andrei al mare, se avessi tempo (avere) a.Mario dormirebbe di più, se non dovesse andare in ufficio (dovere) b.Sarei venuto a quel concerto, se avessi trovato i biglietti (trovare) c.Finirei il mio lavoro se fosse davvero urgente (essere) Risposte corrette 26% Risposte errate 74% di cui: 6 alunni 3 errori su 3 10 alunni 2 errori su 3 12 alunni 1 errore su 3

19 Quesito 16 Trasforma i seguenti discorsi diretti in discorsi indiretti. Esempio: Paolo disse: “Penso che domani farà caldo” – Paolo disse che pensava che il giorno dopo avrebbe fatto caldo Paolo disse: ”È tardi.” Paolo disse che era tardi Maria disse: “Non lo tradirò” Maria disse che non lo avrebbe tradito Risposte corrette 13% Risposte errate 87% di cui: 21 alunni 1 errore su 2 12 alunni 2 errori su 2

20 Quesito 17 Completa le frasi coniugando il verbo al tempo e al modo opportuno a.Marco non viene? Peccato, lo (rivedere) rivedrei volentieri. b.È l’uomo più arrogante che io (conoscere) abbia conosciuto mai. c.(fare) Farei una passeggiata con te, ma devo lavorare. Risposte corrette 29% Risposte errate 71% di cui: 12 alunni 1 errore su 3 10 alunni 2 errori su 3 5 alunni 3 errori su 3

21 Quesito 18 Trasforma le frasi passando dal passato prossimo al passato remoto: Esempio: Il bambino ha recitato la poesia - Il bambino recitò la poesia a.Serena ha letto un libro – Serena lesse un libro b.Io ho fatto la valigia – Io feci la valigia c.Pina è venuta da me – Pina venne da me Risposte corrette 68 % Risposte errate 32% di cui: 4 alunni 1 errore su 3 3 alunni 2 errori su 3 5 alunni 3 errori su 3

22 Quesito 19 Trasforma la seguente frase da attiva in passiva La nonna di Mario preparerà un’ottima torta. Un’ottima torta sarà preparata dalla nonna di Mario Il 55% degli alunni da risposto correttamente Il 45% ha dato una risposta sbagliata

23 Quesito 20 Indica a quale categoria grammaticale (parte del discorso) appartengono le parole ricavate dalla frase seguente: “Il padre lo stette a guardare severamente per un pezzo, poi disse: - Basta così. Se vuoi restare con noi, cammina come gli altri gamberi. Se vuoi fare di testa tua, il ruscello è grande: vattene e non tornare più indietro”. a.padre nome aggettivo verbo b.stette nome verbo avverbio c.severamente aggettivo avverbio nome d.restare verbo aggettivo nome e.con congiunzione verbo preposizione f.noi avverbio nome pronome g.gli articolo nome pronome h.tua pronome aggettivo avverbio i.ruscello nome aggettivo pronome j.grande aggettivo pronome nome k.e preposizione verbo congiunzione Il 45% degli alunni ha risposto correttamente agli 11 punti Il 55% degli alunni ha dato una risposta sbagliata: il 45 % ha sbagliato 1 o 2 punti su 11 Il 13% ha sbagliato 5 o 6 punti su 11

24 IN SINTESI Una soddisfacente comprensione del testo riguardo alla ricerca di informazioni esplicite Qualche problema si manifesta invece nell’individuazione di: concetti impliciti o desumibili dal testo in modo meno immediato (q. 4) durata della storia (q. 9) riconoscimento di una figura retorica (similitudine) (q. 13)

25 COMPETENZE GRAMMATICALI Elementi di analisi logica (riconoscimento del soggetto, q. 14): il 32 % di errore Uso del congiuntivo nel periodo ipotetico (q. 15): 74% di errore (di varia entità) Uso del congiuntivo nel periodo ipotetico (q. 15): 74% di errore (di varia entità) Trasformazione del discorso diretto in indiretto (q. 16): 87 % di errore parziale o totale (12 alunni sbagliano entrambe le frasi, 21 ne sbagliano solo 1 su 2) Trasformazione del discorso diretto in indiretto (q. 16): 87 % di errore parziale o totale (12 alunni sbagliano entrambe le frasi, 21 ne sbagliano solo 1 su 2) Coniugazione del verbo in un periodo dato (q. 17): 86 % di errore di varia entità (5 grave 3/3, 10 medio 2/3, 12 lieve 1/3) Coniugazione del verbo in un periodo dato (q. 17): 86 % di errore di varia entità (5 grave 3/3, 10 medio 2/3, 12 lieve 1/3) Trasformazione del passato prossimo in passato remoto (q. 18): 32% di errore Trasformazione di una frase dalla forma attiva a quella passiva (q. 19): il 45% di errore Riconoscimento di categorie grammaticali o parti del discorso: 55% di errore di varia entità (il 42 % ne sbaglia solo 1 o 2 su 11, il 13 % ne sbaglia 5 o 6 su 11)

26 VALUTAZIONE COMPETENZE MATEMATICA Hanno eseguito la prova 31 alunni: 11 V A Venetico 16 V C Fondachello 4 V E Roccavaldina

27 Quesito 1 Correggere un’addizione sbagliata 1 sola risposta errata Quesito 2 Eseguire 3 addizioni 87 % di risposte esatte = 4 errori Quesito 3 Correggere un’addizione con cifre decimali 90 % di risposte esatte = 3 errori

28 Quesito 4 Eseguire 4 addizioni con decimali 65% risposte corrette 35% errate

29 Quesito 5 Eseguire 4 sottrazioni, anche con decimali 38% risposte corrette 62% errate, di cui 14 parzialmente, 5 del tutto

30 Quesito 6 Eseguire un’addizione scegliendo fra cifre date per ottenere una somma data 68% risposte corrette 32% errate

31 Quesito 7 Eseguire 6 moltiplicazioni, delle quali 3 con numeri decimali 45% risposte corrette 55% errate di cui 9 parzialmente e 8 in modo grave

32 Quesito 8 Eseguire 6 divisioni, di cui 3 con numeri decimali 32% risposte corrette 68% errate, di cui 6 parzialmente e 15 totalmente

33 Quesito 9 Eseguire mentalmente 6 moltiplicazioni e 6 divisioni per 10, 100, % risposte corrette 74% errate, di cui 12 parzialmente e 11 in modo grave

34 Quesito 10 Indicare la misura di un angolo retto Indicare se un angolo acuto è maggiore uguale o minore di un angolo retto (risposte a scelta multipla) 71% risposte corrette 29% errate, di cui 7 parzialmente e solo 2 totalmente

35 Quesito 11 Quanti centimetri devi aggiungere a 18 centimetri per ottenere 30 cm? (risposta a scelta multipla) 84% risposte corrette 16% errate

36 Quesito 12 Attribuire il nome a 7 enti geometrici (risposte a collegamento) 55% risposte corrette 45% errate, di cui 6 parzialmente e 15 totalmente

37 Quesito 13 Ordinare sei figure umane, di cui si indica il peso, in ordine decrescente 90% risposte corrette 10% errate Quesito 16 Scrivere le misure di lunghezza in ordine decrescente e indicare l’unità principale Risposta aperta 87 % di risposte esatte 13% errate (4 errori)

38 Quesito 14 Ordinare 5 figure geometriche in ordine crescente in base al numero di lati. Indicare il nome delle figure geometriche (risposta aperta) 65% risposte corrette 35% errate, di cui 7 parzialmente e 4 totalmente

39 Quesito 15 Ordinare degli oggetti in tabella in senso decrescente in base al peso (indicato con unità di misura diverse). Risposte a collegamento 23% risposte corrette 77% errate, di cui 5 parzialmente e 19 totalmente

40 Quesito 17 A quanto corrisponde un metro? (risposta multipla) 77% risposte corrette 23% errate

41 Quesito 18 Trasformazione di una misura da metri a chilometri 68% risposte corrette 32% errate

42 Quesito 19 Semplice problema con moltiplicazione e trasformazione da m a km 48% risposte corrette 52% errate, di cui 5 parzialmente e 11 totalmente

43 Quesito 20 Problema con una divisione 42% risposte corrette 58% errate, di cui 6 parzialmente e 15 totalmente

44 Quesito 21 Calcolare il perimetro del quadrato 58% risposte corrette 42% errate

45 In sintesi I quesiti in cui si è rilevato il maggior numero di risposte corrette (superiori al 70%) sono i numeri: 1 – – 10 – – 16 – 17 I quesiti che hanno riportato tra il 50 e il 70 % di risposte corrette e di conseguenza una soglia tra il 30 e il 50% di errore sono i numeri (segnalati in giallo): 4- 6 – – I quesiti che hanno riportato meno del 50% di risposte corrette, quindi una soglia di errore superiore al 50%, sono i numeri: 5 – 7- 8 –

46 Maggiori problematiche rilevate Unità di misura (q. 18): 32% errore Sommare tra loro numeri per ottenere una somma data (q. 6): 32% errore Addizioni con decimali (q. 4): 35% errore Ordinare e nominare figure geometriche (q. 14): 35% errore Perimetro del quadrato (q. 21): 42% errore Riconoscere enti geometrici (q. 12): 45% errore Problemi con moltiplicazione e divisione (q. 19 e 20): 52% e 58% di errore Moltiplicazioni anche con decimali (q. 7): 55% errore Sottrazioni con decimali (q. 5): 62% errore Divisioni anche con decimali (q. 8): 68% errore Moltiplicazioni per 10, 100, 1000 (q. 9): 74% errore Esercizio con unità di misura (q. 15): 77% errore

47


Scaricare ppt "ISTITUTO COMPRENSIVO “STEFANO D’ARRIGO” VENETICO LE PROVE DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE QUINTA CLASSE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2008-2009."

Presentazioni simili


Annunci Google