La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TECNOLOGIA: LE PROIEZIONI ASSONOMETRICHE Classi terze anno scolastico 2013/2014 Scuola Media Statale “ LEONARDO DA VINCI ”

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TECNOLOGIA: LE PROIEZIONI ASSONOMETRICHE Classi terze anno scolastico 2013/2014 Scuola Media Statale “ LEONARDO DA VINCI ”"— Transcript della presentazione:

1

2 TECNOLOGIA: LE PROIEZIONI ASSONOMETRICHE Classi terze anno scolastico 2013/2014 Scuola Media Statale “ LEONARDO DA VINCI ”

3 Cos’è l’assonometria? L’assonometria è un metodo di rappresentazione che fornisce una visione d’insieme dell’oggetto in un’unica figura. L’assonometria è usata per rappresentare forme architettoniche, mobili e pezzi di macchine spesso a completamento delle proiezioni ortogonali. Nell’assonometria le misure vanno sempre riferite a tre assi aventi origine in uno stesso punto: Sull’asse z, verticale vanno riportate le altezze; Sull’asse x e sull’asse y, con inclinazione variabile, vanno riportate lunghezze e profondità. Secondo come si dispongono gli assi x e y si ottengono vari tipi di assonometria, che offrono una visione dell’oggetto abbastanza diversa.

4 QUALE ASSONOMETRIA SCEGLIERE Quando vogliamo disegnare un oggetto in assonometria si pone il problema di quale rappresentazione sia meglio scegliere. In generale possiamo osservare che: l’assonometria isometrica è usata nel disegno di macchine o di pezzi meccanici, ma anche nel disegno di mobili e di arredamento di interni; l’assonometria cavaliera a 45° è usata nel disegno architettonico, per mettere in evidenza il prospetto; l’assonometria monometrica è usata in prevalenza nel disegno architettonico, per rappresentare l’aspetto plani-volumetrico di singoli edifici o di interi quartieri.

5 ASSONOMETRIA ISOMETRICA ASPETTO E CARATTERISTICHE Il nome deriva dalle due parole iso (= uguale) e mètron (= misura) perché impiega un unico sistema di misure sui tre assi. Per valutare l’aspetto estetico possiamo osservare il cubo, con le tre facce trasformate in rombi uguali tra loro e disposti in modo simmetrico. L’aspetto d’insieme è molto equilibrato e privo di una parte dominante. Le caratteristiche sono le seguenti: gli assi assonometrici sono disposti in modo da formare angoli uguali di 120° gradi; le misure riportate sugli assi hanno un rapporto pari a 1, cioè non subiscono variazioni. xy z 120°

6 DISEGNO IN ASSONOMETRIA ISOMETRICA Devi usare la squadra a 30°-60° e seguire queste regole: gli assi x e y formano angoli uguali di 30° rispetto alla linea orizzontale; le misure vanno riportate sugli assi nel loro valore reale.

7 ASSONOMETRIA CAVALIERA ASPETTO E CARATTERISTICHE Il nome deriva da B. Cavalieri, matematico del Seicento che studiò la rappresentazione geometrica dei solidi. Per valutare il risultato estetico possiamo osservare le facce del cubo: il prospetto resta quadrato come in proiezione ortogonale, le facce laterali sono trasformate in parallelogrammi. L’aspetto complessivo presenta una dominante frontale con effetto di scorcio nelle altre parti. Le caratteristiche sono le seguenti: gli assi coordinati x e y formano un angolo di 90°, mentre gli altri angoli sono di 135°; le misure riportate sugli assi x e z hanno un rapporto pari a 1, quelle riportate sull’asse y sono ridotte della metà. 135° 90° 135° x y z

8 DISEGNO IN ASSONOMETRIA CAVALIERA Devi usare la squadra a 45° e seguire queste regole: l’ asse y è inclinato, forma un angolo di 45° e su di esso le misure vanno riportate dimezzate; sugli altri assi le misure vanno riportate con il loro valore reale.

9 ASSONOMETRIA MONOMETRICA ASPETTO E CARATTERISTICHE L’assonometria mono (= una) metrica (= misura) è chiamata anche militare perché usata dagli architetti del Rinascimento per rappresentare le fortificazioni. Per valutare il risultato estetico possiamo osservare le facce del cubo: la pianta resta quadrata come in proiezione ortogonale, le altre facce sono trasformate in rombi. L’aspetto complessivo presenta una dominante della pianta con effetto di scorcio nelle altre parti. Le caratteristiche sono le seguenti: gli assi coordinati x e y formano un angolo di 90°, mentre gli altri angoli sono di 120° e 150°; le misure riportate sugli assi hanno un rapporto pari a 1, cioè non subiscono variazioni. 90° 120° 150° x y z

10 DISEGNO IN ASSONOMETRIA MONOMETRICA Devi usare la squadra a 30°-60° e seguire queste regole: l’ asse x e l’asse y formano un angolo di 90°; le misure vanno riportate con il loro valore reale.

11 ASSONOMETRIA ISOMETRICA DI GRUPPI DI SOLIDI

12 ASSONOMETRIA CAVALIERA DI GRUPPI DI SOLIDI

13 ASSONOMETRIA MONOMETRICA DI GRUPPI DI SOLIDI

14 Scuola Media Statale “Tomaso Albinoni” Bibliografia: Fonti: Classe 3 C_ Alunni : anno scolastico 2013/2014


Scaricare ppt "TECNOLOGIA: LE PROIEZIONI ASSONOMETRICHE Classi terze anno scolastico 2013/2014 Scuola Media Statale “ LEONARDO DA VINCI ”"

Presentazioni simili


Annunci Google