La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Maurizio Muraglia - 29.09.2008 UN CURRICOLO PER COMPETENZE Maurizio Muraglia IC “Vittorini” 29.09.2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Maurizio Muraglia - 29.09.2008 UN CURRICOLO PER COMPETENZE Maurizio Muraglia IC “Vittorini” 29.09.2008."— Transcript della presentazione:

1 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 UN CURRICOLO PER COMPETENZE Maurizio Muraglia IC “Vittorini” 29.09.2008

2 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 LE TAPPE DEL DISCORSO L’ORIZZONTE DI SENSO DEL CURRICOLO GLI INGREDIENTI DEL CURRICOLO LA FINALIZZAZIONE DEL CURRICOLO LA MANUTENZIONE DEL CURRICOLO

3 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 il curricolo complesso e integrato saperi metodi relazioni

4 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 IL SAPERE NUTRIMENTO DELLA PASSIONE “[Lo studente] tra i banchi di scuola finisce per trovare solo quanto di più lontano e astratto c’è in ordine alla sua vita, in quella calda stagione dove il sapere non riesce, per difetto di trasmissione, a divenire nutrimento della passione e suo percorso futuro”.(U.Galimberti)

5 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 UNA PROFESSIONALITA’ MULTIPROSPETTICA IL SETTING DELLE COMPETENZE Socioculturali (perché) Disciplinari (che cosa) Psicopedagogiche (come) Organizzative (dove/quando) Relazionali (con chi/per chi)

6 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 UN SOLO CURRICOLO: IL CURRICOLO CURRICOLO EDUCATIVO NON FORMALE IMPLICITO TRASVERSALE DISCIPLINARE

7 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 TRE ASSI DI RICERCA SAPERI RELAZIONALITA ’ MEDIAZIONE DIDATTICA

8 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 DAL SAPERE-MATERIA AL SAPERE-DISCIPLINA Sapere come risposta a problemi Sapere aperto alla discussione Sapere interconnesso Sapere capace di plasmare l’intelligenza Sapere aperto alla contemporaneità Sapere aperto al superamento di se stesso

9 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 DALL’INSEGNANTE ONNISCIENTE ALL’INSEGNANTE FACILITATORE Creare oggetti di apprendimento (trasposizione didattica) Creare spazi di significatività (esperienza/esistenza) Creare assetti euristici e laboratoriali in funzione cooperativa Creare riflessività e consapevolezza dei modi di imparare

10 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 LA LABORATORIALITA’ SECONDO BALDACCI “In senso largo si può…definire ‘laboratorio’ qualsiasi situazione didattica che presenta il carattere dell’apprendimento attivo, dell’imparare facendo” “L’aula-madre ha una prossemica pensata per la trasmissione culturale, per ascoltare la lezione dell’insegnante. Il laboratorio presenta invece configurazioni prossemiche ‘alternative’: tutto è fatto per agire e per interagire” (Ripensare il curricolo, ed. Carocci 2006)

11 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 PAROLE-CHIAVE DELLA LABORATORIALITA’ ESPERIENZA CONTESTO COOPERAZIONE PROCESSO RICERCA RIFLESSIVITA’ HABITUS MENTALE CITTADINANZA

12 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 LA RELAZIONE Favorire un’ “asimmetria conviviale” Superare l’identificazione alunno- prestazione Ripensare la valutazione in senso formativo ed educativo Comprendere la crucialità del contesto ambientale e relazionale: si apprende anche il contesto! (Bateson)

13 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 Insieme integrato di abilità, conoscenze e atteggiamenti che un soggetto, in determinati contesti reali, è in grado di attivare, realizzando una prestazione consapevole finalizzata al raggiungimento di uno scopo Fare esperienze cognitive e conoscitive Scuola in quanto ambiente funzionale ai processi di insegnamento/apprendimento Acquisire nuova conoscenza Impostare e risolvere problemi Svolgere attività complesse LA COMPETENZA SCOLASTICA (Da un intervento di M. Ambel, Direttore di “Insegnare”)

14 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 Pertanto…… La competenza è irriducibile alla sua certificabilità La competenza struttura l’evoluzione del curricolo La competenza è una sfida al fare scuola in classe –Non si concilia col modello trasmissivo –Non si concilia con modalità valutative quantitative –Non si concilia con logiche valutative di mero prodotto

15 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 COMPETENZE DI CITTADINANZA CULTURALI (SCUOLA) PROFESSIONALI (FORMAZIONE PROFESSIONALE) COGNITIVE STRUMENTALI

16 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 COMPETENZE COGNITIVE L’alunno sa comprendere i testi, sa istituire proporzioni, sa leggere una cartina tematica, sa collocare nel tempo e nello spazio un fenomeno storico e culturale ecc. L’alunno sa analizzare un fenomeno, sa operare delle sintesi, formulare ipotesi ecc.

17 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 COMPETENZE STRUMENTALI L’alunno sa: prendere appunti servirsi di un dizionario, consultare l’indice di un libro di testo distinguere capitoli da paragrafi e sottoparagrafi ecc. ………………………….

18 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 IL CANTIERE DEL CURRICOLO IN 7 MOSSE (saperi - metodi - relazioni) Individuare le competenze in uscita Trasversali Disciplinari Verificarne la compatibilità con la situazione reale degli allievi Individuare gli obiettivi disciplinari relativi alle competenze Individuare i livelli di raggiungimento degli obiettivi Individuare le conoscenze (saperi) essenziali e funzionali al raggiungimento degli obiettivi Delineare l’ambiente di apprendimento (metodi- relazioni) più idoneo al raggiungimento degli obiettivi Individuare i criteri di valutazione del successo formativo degli allievi

19 Maurizio Muraglia - 29.09.2008 LA MANUTENZIONE DEL CURRICOLO RICHIEDE: (ART. 6 DPR 275/99) l’esplorazione di buone pratiche la presa di distanza da pratiche “non buone” l’organizzazione di laboratori disciplinari permanenti l’allestimento di gruppi interdipartimentali permanenti l’accantonamento di fondi per una formazione in servizio orientata al curricolo la costruzione del clima relazionale più adatto ad una scuola del curricolo


Scaricare ppt "Maurizio Muraglia - 29.09.2008 UN CURRICOLO PER COMPETENZE Maurizio Muraglia IC “Vittorini” 29.09.2008."

Presentazioni simili


Annunci Google